Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

#73640
porto questa testimonianza personale, da terapista, nella speranza che possa servire ad altri, per orientarsi meglio tra dubbi e perplessità che si accavallano , specie nelle fasi di "eliminazione".

da circa due mesi mi sono apparse le classiche "macchioline bianche", simil-pitiriasis versicolor, sulla schiena, che si sono progressivamente diffuse anche su clavicole, spalle , e ora avambracci.
premetto che in vita mia non avevo mai avuto alcuna manifestazione simile.
nell' analizzare il sintomo, mi rendo conto che la pelle, ovvero "il terzo rene" sta espellendo massiccie quantità di tossine e lo fà in maniera molto istruttiva ...
di fatto se osservo allo specchio la diffusione del fungo, sembra una mappa di agopuntura , in particolare di intestino tenue e colon! :lol: 8)
le macchioline su braccio e avambraccio, solo 3 o 4 piccole e rotonde, sono esattamente in corrispondenza dei punti di uscita dei meridiani intestinali, a saperlo interpretare ciò è davvero spettacolare.
il tutto è apparso, guarda caso , in concomitanza con la mia decisione di sperimentare con il "mitico " succo di barbabietola rossa.
compro cassette da 5-10 chili da una vicina azienda biologica, ne estraggo il succo (hurom) in associazione variabile con zenzero, carote, sedano, mele selvatiche (quelle asprigne) e ora con cassettate di uva nera americana, tutto rigorosamente bio.
tra l'altro, il succo che ne deriva è davvero squisito e per il colore sembra di bere sangue!

credo di aver impresso un ulteriore accellerazione al processo, vista anche la quantità di succo che bevo, in media 1 litro al giorno, associato ad altri potenti co-fattori:

quotidianamente un bel cucchiaione di olio di cocco, noto per la sua azione anticandida, con cui creo un ottimo cappuccino frullandolo con latte di mandorla e un caffè.
inoltre 3 capsule di fermenti al giorno, del tipo acidophilus dds1
poi, magnesio cloruro e limone a digiuno, , mix di clorella+ spirulina+erba di orzo , assunta con il succo, e , credo molto importante, emo-neuralterapia con procaina e sangue (mio...) , intramuscolo ogni 2 settimane .
insomma, un bel "mix" disintossicante, che percepisco non solo nel fisico.
dieta al 80% cruda, senza farinacei a parte un pò di quinoa e miglio, e con sporadico uso di carne o pesce perlopiù crudi.
altri sintomi detox hanno incluso periodi di spossatezza , svogliatezza , confusione mentale e simil-depressione, che ora sono quasi scomparsi, anzi, quasi invertita la situazione, con molta più energia e risvegli più mattinieri del solito, cosa inaudita per me, di natura più "notturno".
inoltre, saltuari bruciori e pizzicore a urinare, intestino parecchio attivo, con un recente episodio di improvvisa e "violenta" espulsione, dissenteria+vomito intorno a mezzanotte (cistifellea) dopo aver cenato fuori (verdure, carne cruda e vino rosso)....
pare proprio che il mio corpo non tollera più grossi sgarri, specie serali, infatti normalmente salto sempre la cena, bevendo solo un tazzone di succo e tisane.
ora monitorerò la manifestazione fungina e proverò a favorire la disintossicazione con l'uso del bicarbonato di sodio sotto forma di bagni prolungati.
fino ad ora solo energiche frizioni con la "striglia" e oliature varie, argan, cocco, tea tree e gse.
in specifico, semi di pompelmo e tea tree oil non hanno affatto "migliorato" la diffusione, anzi sembra quasi che con il loro uso il fungo si sia diffuso di piu! :lol:
non è comunque mia intenzione "aggredire" il fungo, in quanto è perfettamente chiaro che si tratta di un "alleato" che sta lavorando per espellere tossine risalenti a chissà quando... sento che si tratta di qualcosa di molto antico, risalente ai primi anni di vita, in quanto con tutti i digiuni e pulizie del fegato negli anni passati, questa cosa non era mai uscita fuori!
trovo molto lucida la spiegazione di hamer a riguardo:
" I funghi ed i mico batteri sono degli “eliminatori”, cioè scopano via i tumori endodermici (carcinomi edenomatosi) retti dal tronco cerebrale ed i tumori mesodermici retti dal cervelletto, se il terreno è a loro favorevole.
Più precisamente essi caseificano i tumori degli organi retti dal cervello antico (tronco cerebrale e cervelletto) dall’inizio della “conflittolisi”, quando vi è soluzione di conflitto. Durante la normotonia ritrovata (una volta terminata la fase di guarigione), essi sono apatogeni, cioè inoffensivi anche per tutti gli altri organi !"
considerato che da bimbo sono stato cresciuto (dovrei dire avvelenato...) a latte e farine, infatti ero sempre stitico.... sento che sto intaccando gli strati di pus più antico.
quindi continuerò su questa strada ancora per un pò di mesi, cercando eventualmente di moderare l'intensità eliminativa (detta anche reazione di Jarisch-Herxheimer) dovesse mai ricoprirmi di chiazze bianche 8O , cosa che spero non debba accadere... :roll:
in fondo, a parte il "fattore estetico" e qualche leggero prurito, altro non causa. 8)
#73651
Io ho avuto i "funghi" sulla schiena 25 anni fa circa.
Sparirono dopo aver sostituito il bagno schiuma con normale sapone: non sono piu' tornati. :D
#73701
Io da sempre combatto con una specie di dermatite/funghi non so. È tutto quasi sparito (grazie Ehret sempre) restano due zone che trovano beneficio con olio di lino spremuto a freddo. È solo un paliativo per ridurre l'impatto estetico. Confido nella risoluzione completa contunuando la strada tracciata su questo forum ;) Grazie della tua testimonianza!!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret