Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By giorgimart
#73780
Sono Giorgio da Pino Torinese, ho 57 anni, ho letto il libro del sistema di guarigione della dieta senza muco e ritengo di aver trovato un mondo nuovo che ho cercato per parecchio tempo sopratutto in merito alla battaglia contro la medicina tradizionale schiava delle industrie farmaceutiche. Ho qualche problrma di pressione alta e di ipertriglicemia, ma ho già constatato con una dieta che si risolvono modificando l'alimentazione. Però non mi convinceva il fatto di poter comunque mangiare carne, formaggi ecc., sebbene in quantità controllate.Voglio portare avanti questa nuova avventura insieme alla mia compagna ma lei ha un problema ad un uretere in conseguenza di una isterectomia ed ha paura che l'eliminazione di materiale denso attraverso l'urina possa causare danni al rene per via di intasamenti. Mi sembra di capire che il periodo di transizione possa essere di durata variabile a seconda di come uno ha vissuto fino ad ora ma quello che vorrei sapere è come gestire i pasti misti con le verdure.Spero di trovare in voi un aiuto per poter percorrere questa nuova strada al meglio . Saluti[font=Arial] [/font]
Avatar utente
By Fiorenzo
#73791
Ciao Giorgio, benvenuto nel forum e piacere di conoscerti! :D
Diciamo che devi premere sull'acceleratore a seconda di come senti le risposte dal tuo fisico.
Coi mesi ho potuto comprovare che un punto molto importante in questo cammino è saper ascoltare il proprio corpo.
Quindi per non sbagliare conviene cominciare sempre a piccoli passi e magari incrementare il cambiamento affinché l'organismo non cominci a reclamare!
Avatar utente
By margherita
#73921
Ciao Giorgio, non capisco del tutto cosa intendi per pasti misti con verdure, ma ci provo lo stesso :)

Frutta prima dei pasti e con un intervallo di tempo.

Verdura cruda, insalata ecc.

Verdura cotta.

Ehret spiega bene come rendere ciò appetitoso, come insaporire le insalate per un pò di variazione.

Menziona qualche stufato.

Verdure di stagione.

Bio o culture km 0 ragionevoli.
Avatar utente
By giorgimart
#73969
In parte sì margherita, e grazie per la risposta, ma oltre a questo intendevo pasti misti tra sostanze che producono muco e quelle che non lo producono, da avere nel periodo di transizione.
Avatar utente
By margherita
#73973
Forenzo suggerisce i piccoli passi, che da quel che ho capito, leggendo anche tanti post, vuol significare che gradualmente sostituisci, per dire, una pastasciutta ad un piatto di verdure e via dicendo.
Ho letto pure, sempre qui quello che cito, che un'insalata prima di una pizza, aiuta a digerire meglio gli amidi. Grano saraceno, Quinoa, cous cous di miglio, consigliati.
Quello che domandi è difficilissimo, perché la giusta combinazione tra i cibi anche non mucosi, ho scoperto essere una vera arte.
Sicuramente ci sarà qualcuno più competente di me, in quanto sono tra le persone che non ha fatto a piccoli passi, ma ho seguito alla lettera l'alimentazione suggerita dal libro.
Non avevo nessuna patologia "dichiarata" ma venivo da un'alimentazione classica, cioè di tutto, e anche bella abbondante ed ero in sovrapeso di 5 kg. Niente di che.
Mi sono accorta, strada facendo, che tanti alimenti cozzano tra loro, associati mi davano disturbo, ma sinceramente non me li ricordo più, come se non mi servisse più saperlo perché sperimentando da sola ho imparato la lezione...
Ho avuto fino ad ora due crisi di disintossicazione fortissime ed è per questo che gli utenti del forum più esperti sconsigliano vivamente di fare come ho fatto io.
Le ho superate per adesso e sono contenta del mio tragitto. Mai e poi mai ricambierei modo di alimentarmi. Ogni tanto faccio corbellerie e le pago a caro prezzo.
Durante la prima crisi, non conoscevo il forum ma solo il libro, stavo talmente male che mi sono iscritta e ho letto centinaia e centinaia di post per capire come venirne fuori.
È stato di grande sostegno.
Ed è anche per questo che sono ora qui a scrivere.
Insomma non ti ho chiarito la questione da te posta, in compenso vi ho parlato un po' di me, ogni tanto ci sta anche questo.
,
Avatar utente
By giorgimart
#73987
Grazie margherita per i tuoi suggerimenti , le tue parole mi fanno sentire un pò meno colpevole quando penso a cibi molto golosi della dieta onnivora, ma è solo una settimana che ho letto il libro e sono ancora un pò confuso. In effetti anch'io tendo a voler accelerare i tempi ma non sono ancora organizzato bene per preparare dei piatti come quelli delle ricette e quindi per completare i pasti devo ricorrere a cibi tradizionali. Comunque le parole delle risposte del forum mi tranquillizzano sui tempi e mi aiutano a pensare con più tolleranza verso ciò che in effetti già adesso non vorrei più mangiare. Probabilmente la mia mentalità organizzativa non si darà pace fino a quando non troverò la stabilità di un regime costante di alimentazione. :)
Avatar utente
By giorgimart
#74000
Il fatto che mi vengano crampi allo stomaco durante il giorno può essere dovuto al cambiamento che sto mettendo in atto nella mia alimentazione?
Avatar utente
By Fiorenzo
#74008
giorgimart ha scritto:Il fatto che mi vengano crampi allo stomaco durante il giorno può essere dovuto al cambiamento che sto mettendo in atto nella mia alimentazione?

Certo che sì.
Da quando ho iniziato, sapessi che concerti!
È tutta una questione di interpretare nel giusto modo. Prima per me, i crampi allo stomaco erano segnali di fame che sopportavo poco, quindi mettevo qualcosa nello stomaco per farli placare.
Oggi invece, interpreto quei segnali come "lavori in corso". Dopo qualche ora di digiuno tutto l'apparato digerente comincia le grandi pulizie... lasciamolo fare!
Avatar utente
By giorgimart
#74022
Siete veramente corretti e puntuali nel gestire questo forum e a rispondere a tutti, molte grazie e scusate se qualche volta le esternazioni sono un pò ingenue,ma ci tengo molto a migliorare le mie abitudini.
Cordiali saluti
Avatar utente
By giorgimart
#74086
Problema: Da dieci anni mi è stato detto che sono iperteso e quindi sono stato obbligato alla relativa terapia ( sebbene in forma non pesante ). Poichè leggo che nel sistema di guarigione senza muco non si dovrebbero prendere farmaci , devo estendere questa regola anche durante la dieta di transizione? Sono un pò preoccupato perchè il mio lavoro che comporta responsabilità gravose da assumere giornalmente mi causa stress non facilmente deprimibili con sistemi naturali. Non posso neanche pensare di ridurre la quantità di sostanze da assumere perchè comunque non sono così numerose. Che faccio?
Avatar utente
By luciano
#74095
giorgimart ha scritto:Problema: Da dieci anni mi è stato detto che sono iperteso e quindi sono stato obbligato alla relativa terapia ( sebbene in forma non pesante ). Poichè leggo che nel sistema di guarigione senza muco non si dovrebbero prendere farmaci , devo estendere questa regola anche durante la dieta di transizione? Sono un pò preoccupato perchè il mio lavoro che comporta responsabilità gravose da assumere giornalmente mi causa stress non facilmente deprimibili con sistemi naturali. Non posso neanche pensare di ridurre la quantità di sostanze da assumere perchè comunque non sono così numerose. Che faccio?
Il discorso vale anche per la dieta di transizione.
E il potere disintossicante del sistema di Ehret che rende pericoloso farla durante l'assunzione di farmaci, perchè questi entrano più facilmente in circolo nel sangue durante il processo di disintossicazione.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret