[phpBB Debug] PHP Notice: in file [ROOT]/ext/sitesplat/bbopengraph/event/listener.php on line 114: Undefined index: 5589
Germogli iperproteici - Arnold Ehret Italia

Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Narayani
#5726
ciao, potresti citare la fonte?
Avatar utente
By luciano
#5731
davideleo ha scritto:Di recente però ho scoperto che il loro contenuto proteico è pari, se non superiore, a quello dei semi da cui derivano. I germogli di alfa-alfa, ad esempio, sono addirittura più proteici della bresaola.


C'è da considerare una cosa:
Nei vegetali ci sono proteine semplici, i cui aminoacidi sono gia "pronti" per costruire le proteine di cui il corpo ha bisogno.

Le proteine della carne, mi riesce difficile chiamare proteine quanto rimasto nella bresaola, carne trattata con nitriti e nitrati ecc, devono essere scomposte nei singoli aminoacidi di cui il corpo fa poi una cernita e usa quello che c'è per fare le sue proteine, con conseguente produzione di acidi urici come residui, ecc.

Chi ha fatto il paragone fra i germogli e la bresaola non conosce questa differenza.

In ogni caso le proteine dei vegetali crudi come frutta e verdura a foglia verde, fra cui i germogli, non causano eccessi nel corpo.

La soia è molto proteica, ma mangiarne i fagioli è diverso dal mangiarne i germogli che non fanno muco diversamente dal fagiolo di soia.
Avatar utente
By luciano
#5785
davideleo ha scritto:
Quindi se ho ben capito il problema non sono le proteine in sè, ma i prodotti di scarto della loro digestione?


Si ma le proteine complesse hanno intrinseco il materiale che poi diventerà di scarto.

davideleo ha scritto:Penso in particolare al Netetou, che è un condimento tipico della cucina senegalese e che io, abitando in un quartiere zeppo di alimentari etnici, utilizzavo abitualmente.

Il netetou (o Iru nella versione nigeriana) è il fagiolo fermentato dell’albero del Nerè. In genere si trova in polvere. I fagioli vengono bolliti per 12 ore, poi lasciati in ammollo per altrettanto tempo, macinati nel mortaio, lavati dalle bucce, ribolliti per altre 6 ore e infine vengono lasciati a fermentare per 3-4 giorni.
Ho letto degli studi in merito e pare che con la fermentazione si sviluppino parecchi enzimi che diminuiscono di molto la percentuale di proteine in favore degli aminoacidi liberi, e dei carboidrati complessi in favore degli zuccheri solubili...


Probabilmente hai ragione su questo, ma personalmente preferisco non complicarmi la vita a fare tutto quanto descrivi sul netefou, ma se ne trovo già fatto lo proverò per vedere cosa fa in termini di benefici. :wink:
Avatar utente
By arca
#5790
Si trovano anche un sacco di alimenti strani che nemmeno i negozi bio hanno, compresi vegetali a noi sconosciuti.

Tenere sempre d'occhio gli ingredienti; in quei paesi non c'è la cultura del biologico e l'occidente vi ha inviato tutte quelle tecnologie che qui sono diventate pericolose ed obsolete, fitofarmaci compresi.
Occhio specie ai glutammati ed ai conservanti a base di soia.
Avatar utente
By Narayani
#5937
Sarebbe interessante conoscere il contenuto proteico in grammi dei germogli, in internet trovo solo scritto che si scompone in amminoacidi e che aumentano.
Probabilmente varia di volta in volta ?
Avatar utente
By arca
#5940
Comunque se compri le bustine con i semi da far germogliare la percentuale di proteine spesso è indicata e può arrivare anche al 35% o 40%.

In virtù del fatto che quando si mangiano germogli in definitiva si tratta di pochi grammi di cibi, è da tener presente, ad esempio nell'alfa-alfa (erba medica) che il germoglio da vari tipi di supporti:

- vitale ed enzimatico: sono vivi e quindi sono energia pura
- apporto di minerali e vitamine facilmente assimilabili
- azione terapeutica: il germoglio di l'erba medica è descritta dal dott Jensen (INTESTINO LIBERO - MACRO EDIZIONI) come una panacea per l'intestino.

Voglio ritornare alla questione che lo stress invalida i gudagni che si ottengono con il sistema: in questo mondo materiale l'unico modo di "non fare danni" sarebbe quello di essere puro spirito, ma guarda caso, se sei puro spirito non serve più che si stia in questo mondo.
Quindi fin quando si possiede un corpo, l'ottica corretta è tipo usare un pallottoliere: si prende una linea di palline e le si assegna l'etichetta di cose che danneggiano, poi se ne prende un'altra e le si assegna l'etichetta di cose che apportano beneficio (certamente questa cosa la si può fare a mente, ma le cose raffigurative si ricordano meglio).
A questo punto, si prende un aspetto di cui si discute e si tirano le somme.
Nel mio pallottoliere ideale, per quello che ho detto il risultato danni/benefici vince tre ad uno, dove per "uno" si potrebbe intendere l'apporto proteico. Dico si potrebbe poiché cosa diversa è la proteina rispetto all'amminoacido e che, nelle etichette, questo parametro viene sempre compreso nell'universo APPORTO PROTEICO.

Il discorso del pallottoliere è ben più vasto, però in caso di dubbi, pur se usato in modo così semplicistico, funziona, è di aiuto e come tale può essere adottato.
Quando si diviene puro spirito, beh, a quel punto non sarà neanche più necessario il pallottoliere.

Nel frattempo NON STRESSIAMOCI :D.

Come ho già detto in un altro post, ho acquistato un sacco di 25 kili di semi di alfa-alfa e li faccio germogliare tutti i giorni ormai da quattro mesi; sono semi certificati con più marchi biologici. Pagati 4,80 euro al kilo (ripeto su un sacco di 25 kili).
L'unico problema che ho riscontrato con i germogli sono gli ospiti, specie gli onnivori: quando vengono a casa mia me li fan fuori tutti. :( :evil:

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret