Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

Avatar utente
By arca
#5637
Poiché questo è il periodo dell'uva, ritengo sia il caso di smontare un aspetto che diamo per scontato e di dare una soluzione.
Immagine
Sono un appassionato consumatore di uva e l'anno scorso ho pasteggiato il 90% per un mese con solo uva a colazione (succo), pranzo e cena.
Inutile dire che è stata una meravigliosa esperienza.

Un mio cruccio, non so perché, ma la vocina interiore mi diceva di farlo, era che dopo lavata e messa in tavola, prima di mangiarla passavo chicco per chicco con uno scottex.

Non vi dico quante derisioni mi sono attirato da questa cosa. Ma mi dicevo che se il mio intuito mi consigliava questo, un motivo doveva pure esserci.

Ecco che quest'anno ho avuto conferma dei miei dubbi.

Almeno per l'uva, quando si parla di REGIME BIOLOGICO non significa affatto che su di essa non vadano messe delle sostanze che possono nuocere alla salute dell'uomo 8O.

Sì, purtroppo è così. Vicino a dove abito c'è un podere che coltiva uva in modo biologico al fine di essere certificato per la produzione di vino biologico.

L'enologo mi ha riferito, ad esplicita mia domanda, che si usano INEVITABILMENTE due prodotti, tra cui uno che dovrebbe essere innocuo (a base di zolfo), ma l'altro è il VERDERAME che per sua natura contiene rame che è un metallo pesante.

L'enologo lamentava che l'ente certificante gli fa il pelo su qualsiasi cosa, addirittura che le leguminose che usano per arricchire il terreno di azoto devono essere biologiche certificate, così come anche i pali che mantengono i tralci lo devono essere poiché se sono stati trattati con sostanze velenose, queste sostanze passano nel prodotto finale.

I metalli pesanti sono tra i veleni più pericolosi che può assumere un uomo in quanto sono anche i più difficili da espellere visto che hanno la stessa valenza (definizione: capacità atomica di legarsi) dell'elemento originale all'interno della cellula.

Quindi anche con il biologico c'è sempre il discorso del "facciamo il meglio possibile", ma questo meglio possibile non significa affatto per nulla inquinato.

SOLUZIONE
A questo punto direi di lavare sempre con abbondante acqua corrente ed a mollo l'uva e di tenerla anche immersa nel bicarbonato (ne abbiamo già parlato). Io, personalmente, continuerò a pulirla chicco per chicco.

Spero che a questo post non verranno aggiunti post della serie "sbucciamo chicco per chicco". Questa è una soluzione estrema che non è necessario postare.

Gradirei, se qualcuno tipo Fabio ha conoscenze in merito, di arricchire il topic, ma comunque questa è la situazione reale che c'è qui.

Arca
Ultima modifica di arca il 16 agosto 2007, 0:53, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By arca
#5647
davideleo ha scritto:C'è da sapere qualcosa di più oltre al fatto che si mangia solo uva per qualche settimana?


8O 8O 8O
1° punto: sei OT su questo mio thread; qui si sta parlando di un problema di biologico
2° punto: a questo punto mi chiedo se hai letto il libro di Ehret!!!
Avatar utente
By arca
#5657
Bene Davide.
Sì, il punto 2 era retorico.
Ti ringrazio della replica e di aver compreso la mia argomentazione. Con la tua risposta aiuti il forum a mantenersi integro. :wink:
By orso
#5658
Io ho viti mie, vecchie, alcune hanno 50 anni e più, enormi. Sono talmente robuste che non vengono mai trattate con alcunché e producono tanta uva sanissima, americana e clinto. L'uva neanche la lavo.
Confesso che, se dovessi mettermi a pulirla chicco per chicco, la lascerei dove sta e mangerei qualcosaltro.
Avatar utente
By Tyler
#5660
Ciao Arca,
come sempre la tua puntualità e precisionemi lascia di stucco. Questo dell'uva purtroppo è un problema che sto discutendo proprio in
questi giorni. La zona in cui vivo (Caltagirone) è piena di vigneti (ne ho tre nel mio terreno) e qui vicino c'è il paese di Mazzarrone che è rinomatissimo proprio per l'uva. Sono sconfortato dall'aver constatato
che non esiste un viticultore che non usi prodotti tossici per l'uomo. E' incredibile! Purtroppo la cosa che mi sconforta di piu' è proprio che il discorso del biologico sta diventando una specie di barzelletta. Prendo per buono cio' che hanno detto a te perchè qui nelle mie zone non c'è una persona che coltivi senza l'uso di chimici. E' sconfortante, ma li capisco. Ti spiego perchè.
Come dicevo sopra nel mio terreno abbiamo tre vigne, quest'anno abbiamo fatto la potatura un po' in ritardo e quindi non ne avremo tantissima.
Il problema è che non usando proprio nulla, la nosta uva viene su piccolina, toccata dagli insetti e con un aspetto tutt'altro che brillante.
Il punto è proprio questo!! A me non interessa che non abbia un bell'aspetto, ma il consumatore medio italiano se non trova la frutta
bella gonfia, lucida, splendente non la compra e spinge i coltivatori a pompare come dei matti. Aggiungiamoci poi che l'uva è molto molto delicata come frutta....Io sabato pomeriggio devo andare a parlare con una persona che so coltivi biologicamente...ti farò sapere cosa mi dirà.
Un'ultima cosa...so per certo che insieme alla pesca è il frutto che piu' di tutti viene pompato di prodotti chimici, proprio per la loro delicatezza.

A presto...Fabio.
Avatar utente
By Narayani
#5668
Ciao,
la mia esperienza l'anno scorso si è assestata solo al 50% di uva quando facevo due pasti al giorno (sabato e domenica) e al 80% quando facevo un pasto al giorno (per via dell'università, mangiavo solo a casa mia una volta e poi fuori niente e digiunavo, ero impegnata al 200% in lezioni e studio, nella pausa pranzo passeggiavo e studiavo :-) ).

Questo tutta la stagione da settembre a novembre (mi sembra.. ), l'anno scorso non avevo ancora la vigna, così la compravo e la pulivo benissimo proprio come dici "facevo del mio meglio".

Quella mia che ho adesso si chiama uva diretta, cioè non ci vuole niente di niente, Biologico VERO. Tra un po' è pronta e si comincia :D

Ciao
Ps= spero di non essere andata OT, se si taglia pure.
Avatar utente
By luciano
#5670
Narayani ha scritto:Ps= spero di non essere andata OT, se si taglia pure.


Non preoccuparti, sempre di uva si parla e di esperienze con l'uva.

I post che taglio sono solo quelli che a mio parere sono decisamente fuori di cotenna, che portano fuori strada o che creano turbamenti inutili.

Ma devo dire che il nostro forum è uno dei più belli dove le persone si aiutano invece di scannarsi. :D
By benito121
#5679
Nel mio paese ( Albania) non ce roba chimica e quasi tutti i frutti sono biologici soprattutto quelli in montagna. E tutta roba vergine come la natura la fatta .
Ci sono frutti che voi non gli avete mai visti ne sentiti invece per l’uva posso dire che in montagna li fanno crescere attaccato ad un albero e cosi i rami del uva seguono i rami del albero non si ammalano mai e non si spruzzano mai perché sistema ecologico tra loro due funziona benissimo , la pianta funziona da protettore per l’uva e per raccogliere bisogna salire sul albero .

Domani parto per Grecia e poi nel mio paese proprio in questi posti di montagna ho tanti parenti e non aspetto l’ora a mangiare quei frutti non preoccupatevi mangerò anche per voi invece per Luciano e Arca , spero di portagli qualche frutto per assaggiarla .
Avatar utente
By arca
#5722
Il tuo pensiero è molto caro, Benito, ma credo irrealizzabile per le distanze e per il caldo.
Ma la cosa importante è che tu possa trascorrere buone vacanze.
Ciao

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret