Arnold Ehret Italia

Qui puoi scrivere le storie di successo solo inerenti alla cura dei denti e della bonifica dentale come viene intesa dagli utenti di questo forum.

Moderatori: luciano, O.P.T

#75227
Ciao a tutti,
mi sento in dovere di segnalare questo studio al quale mi sono rivolto per un'estrazione di un dente devitalizzato. Io mi sono trovato molto bene, la dottoressa è molto preparata, competente, disponibile e simpatica ed ha risposto alle mie esigenze nel modo in cui mi aspettavo.

www.studiodentisticopistacchio.it

Purtroppo si trova un po' distante da dove abito ma avevo bisogno di intervenire con una certa urgenza e sono convinto di aver preso la decisione giusta.

questa la mia panoramica dentale

Avevo bisogno di estrarre un 37 devitalizzato da molti anni su cui era montata una corona, per questo motivo non mi sono accorto di ciò che stava succedendo la sotto, l'ho scoperto solo dopo un ortopanoramica che le ho inviato e che ha rivelato che l'osso al di sotto del dente in questione stava quasi per scomparire.
La dottoressa mi ha consigliato di prendere 10 gocce di Mi-Chela della Reaxtion (omeopatico) prima dell'intervento Mi-Chela Reaxtion e di continuare per alcuni giorni dopo.
Naturalmente non ha usato vasocostrittori per effettuare l'estrazione.
Ha utilizzato procaina pura che lei si fa spedire direttamente dalla Francia perchè mi ha spiegato che molte aziende farmaceutiche aggiungono sostanze poco biocompatibili per conservarla (un po come avviene per i vaccini), mi ha lasciato anche alcune fiale da utilizzare nei giorni successivi all'estrazione.
Ha lavorato molto scrupolosamente per rimuovere il paradonto dopo l'estrazione, e devo dire che mi aspettavo di sentire molto più dolore di quello che poi ho provato (merito probabilmente oltre alla bravura della dottoressa anche ai 6 giorni di digiuno precedenti l'intervento).
Adesso sto prendendo Procaina e Arnica in fiale da tenere sopra la gengiva due volte al giorno e continuando con 15 gocce di Mi-Chela tre volte al giorno e integrando magnesio.

Riflessione:
Mi sa che sono solo all'inizio di un lungo percorso di bonifica
a questo proposito vorrei qualche consiglio da chi ci e già passato.
Quale strada intraprendere?
Io ho diversi denti devitalizzati e la dottoressa Pistacchio mi ha fatto riflettere sulla possibilità di fare dei provvisori di buona qualità che si possono eventualmente tenere per qualche anno in maniera da non dilaniare capitali infiniti anche perché credo di dover affrontare in parallelo anche la questione DCCM e questa potrebbe essere la soluzione/compromesso per aggiustare il tiro anche in quel versante, visto che potrebbe essere necessario apportare modifiche.
#75243
la dottoressa Pistacchio dice di rivederci quando si sarà rimarginata la gengiva ,mi ha detto per evitare di estrarre tutti i denti devitalizzati di provare a salvare il salvabile e cioè ripulire i canali di quelli già devitalizzati e provare a farli come dio comanda, mettere dei provvisori di buona qualità laddove non ci sia altra scelta dell'estrazione in maniera che possano durare anche per qualche anno per evitare di spendere un patrimonio e tenere anche sotto controllo la questione dell'allineamento cranio-cervico-mandibolare.

Inoltre
io ho un problema (da circa un anno) ad una spalla, non riesco a sollevare il braccio sinistro nemmeno fino all'altezza della testa, ho parlato di questo problema anche alla dottoressa perché pensavo ci fosse un legame con i denti e anche lei non lo ha escluso ma per il momento mi ha consigliato di rivolgermi ad un bravo osteopata.
#75259
SeghiAlex ha scritto: cioè ripulire i canali di quelli già devitalizzati e provare a farli come dio comanda
Il fatto è che non esiste un modo per farli come dio comanda. I canali che ripuliscono sono quelle delle radici, ma le pareti del tessuto del dente sono pieni di microscopici abitanti. Una volta chiuso e sigillato il dente questi abitanti continueranno a vivere, tramutandosi in anaerobici in mancanza di ossigeno, generando tossine all'interno del dente e espandendosi gradualmente all'esterno.
#75263
sandrod ha scritto:mi ha detto di provare a salvare il salvabile e cioè ripulire i canali di quelli già devitalizzati

ci ripensavo questa notte: la Dssa Pistacchio è una odontoiatra, evidentemente aperta a 'quanto offerto dalle medicine non convenzionali' (come scritto sul suo sito), ma formata comunque con la filosofia della 'conservazione' del dente, come praticamente tutti gli odontoiatri italiani. Sta a te decidere cosa fare, il dentista potrà consigliare o sconsigliare, ma lui dovrà occuparsi soprattutto di come fare quello che tu avrai deciso di fare. ;) Del resto al massimo gli stai chiedendo di estrarre un dente che è comunque compromesso!
E' successo così a me con il dr Barile: avrebbe comunque conservato un dente che non sembrava avesse problemi (comunque devitalizzato e con un perno di metallo): gli ho chiesto io di estrarlo e lui l'ha fatto senza neanche discutere.
#75268
Penso che Alex, di cui leggo saltuariamente gli interventi, abbia già ben chiara l'opinione corrente del Forum sui devitali e sul ritrattamento canalare e voglia solo una conferma da qualche esperienza diretta. Al riguardo avrai già letto diversi post notando che alcuni hanno deciso di prendere il toro per le corna ed estrarre in quattro e quattr'otto tutti i devitali, altri rimandano, altri probabilmente non ci pensano affatto.
Per non sottrarmi al tuo invito ti dico che io sto in una posizione intermedia. Dei sei devitali che avevo ne ho tolti solo tre, perché ho deciso di estrarli solo nel momento in cui li avessi avvertiti come problematici. Di questo sono contento, li ho estratti con convinzione e non ne sono minimamente pentito d'altronde oramai la nostra convivenza era diventata a tratti noiosa. Gli effetti benefici in termini di energia e benessere generale ci sono effettivamente stati. Però l'approccio non può essere che personale perché si tratta di una scelta molto delicata.
Invece sul ritrattamento canalare mi sento di dubitare apertamente, io ne feci ritrattare tre quindici anni fa per colpa di una panoramica (e della mia assoluta ignoranza) che aveva individuato tre granulomi, da allora i tre devitali con granuloma da silenti hanno cominciato ad infastidirmi.
Anche sul Mi-chela Reaxtion sarei dubbioso (se quel "chela" significa chelante) in quanto è meglio andare cauti quando si hanno altri devitali in bocca.

Sono incuriosito dalla stroncatura di Ricky sulle tecniche di riequilibrio dell'occlusione e conseguente postura, e vorrei chiedergli se è dovuta alla considerazione che tanto i devitali dovranno essere estratti e protesi o non protesi la dentatura cambierà, oppure che aumentare la pressione sui devitali potrebbe con un effetto "pompa" mandare in circolo più porcherie, oppure qualcos'altro ?
#75273
sul ripetere una "cura canalare" (stupendi eh questi eufemismi, ti "curo" uccidendoti) è come dire, ri-imbalsamiamo il caro nonno in salotto, visto che dalla sua morte e prima imbasamatura, ora puzza e gli escono vermi dalla bocca... riecco l'imbasamatore in azione, stavolta spruzza un super-cocktail a base di formaldeide, dentro e fuori il cadavere ...voilà... B)
wow, ora nonno non puzza più e i vermi cascano dalle orbite morti.... evviva! in compenso dopo poco tempo si sviluppa una sottilissima muffa nera, inodore, volatile... vola ovunque, ma non infastidisce troppo .... nessuno della famiglia si lamenta più, anche perchè sono stati trovati morti... serenamente nel sonno...ricoperti da questa muffa inodore e insapore... :roll:

del resto adler, daunderer citano casi di gente che subiscono tracolli, a volte fatali, dopo ritrattamenti canalari.

appim e simili... arrivi dal gommista stanco delle continue vibrazioni e scossoni allo sterzo... ci sono giusto 4 cerchioni ovalizzati , ma il gommista ti propone la soluzione migliore: montare uno speciale portapacchi sul tetto con blocchetti di piombo distribuiti strategicamente... in effetti montato e pagato (giusto due soldi eh... ) il tutto, sembra che la macchina vibri meno... ah, e dovete poi dovete tornare ogni mese a regolare i piombi.... bene... se a voi questa soluzione piace, prego, è pieno di gommisti simili in giro :lol:
:lol:
secondo me mettendo questi oggetti in bocca spostiamo la messa a fuoco del problema, per un pò magari stai meglio. poi ti esplode fuori dell' altro, in altre zone del corpo o della psiche.... specie se l'oggetto và in appoggio su una serie di sensori sregolati e/o rotti del tutto (denti del giudizio e denti morti) e via così... ma le stampelle sono utili, per un pò, metti che non ti reggi perchè hai ascessi purulenti nelle coscie... magari la stampella ti aiuta a trascinarti in giro... solo che molti ci si affezionano e perdono di vista lo scopo, che è quello di guarire gli ascessi e tornare a camminare bene senza aiuti.
detto questo, io stesso gioco con un bite notturno da un annetto, visto che bruxo e mi consumo i dentini... quindi vai di bite... ma ho tutti i denti miei, tutti vivi, e nessun ottavo. ... ma noto che quando lo porto di notte, poi di giorno mi rosicchio le unghie... e se insisto a portarlo, mi si squama la pelle , che passa se lo "dimentico" per un pò di giorni... faccio dunque finta di non vedere la causa a valle (un programma attivo di stress irrisolto famigliare ) e lo tampono così... senza fare, per ora, grossi danni aggiuntivi.... poi magari un giorno prenderò questo ennesimo toro per le corna e lo affronterò... :lol: 8)
alex seghi è messo molto diversamente, tra devitali e giudizio infetti ... parlare di bite può aiutare giusto a smorzare qualche sintomo fintantochè non ripulisce la chimica di morte.
#75292
ricky66 ha scritto:... riecco l'imbalsamatore in azione, stavolta spruzza un super-cocktail a base di formaldeide, dentro e fuori il cadavere ...voilà... B)
wow, ora nonno non puzza più e i vermi cascano dalle orbite morti.... ... :roll:
Adesso capisco come fanno quelli che continuano a riscuotere la pensione del nonno! Lo mettono imbalsamato in poltrona davanti alla finestra e non destano sospetti! :D
#75327
Lo spirito di questo forum è quello di condividere senza alcun interesse personale. Se non ci fosse questo spirito di 'volontariato' questo forum non esisterebbe nemmeno e siccome mi ha dato tanto, mi sento in dovere (e lo faccio con piacere, naturalmente) di restituire quello che posso!!
Lorenzo ha scritto:Io per email rispondo proprio male a quelli che ogni volta ripartono sempre dallo stesso punto di partenza, pongono la domanda a distanza di settimane sempre come se loro fossero osservatori e loro fossero uguali a chi non sa niente (ovviamente peggiorato dal dubbio sulla propria situazione personale).
Le domande devono partire da letture di libri, da esami della mappa denti organi, dall'ortopanoramica. In questo post non si e' minimamente accennato a niente. Il nulla.

Capisco Lorenzo, non c'è niente di peggio che ricevere una richiesta che quasi non tiene conto della risposta!! Sto parlando in generale e non per forza di qualcosa legato a questo topic.

Io non ho fatto neanche una domanda riguardo alla mia situazione, da Riccardo sono andato dopo aver deciso cosa fare (e lui mi ha aiutato tanto sul come) e Lorenzo la mia panoramica l'ha vista solo dopo che avevo fatto le prime estrazioni (ma lui mi ha aiutato tantissimo, anche senza contatti diretti, a capire in che situazione 'disperata' mi trovavo).
Non dico che tutti debbano fare così, ognuno di noi è diverso dagli altri, ma su questo forum c'è talmente tanto da leggere (grazie a Lorenzo ed al contributo di tutti) che ci si può dare delle risposte semplicemente elaborando quello che si può apprendere qui. Ho detto 'elaborando' non a caso: è solo facendolo che si arriva pian piano alla consapevolezza di cosa fare ed a prendere la decisione migliore per se stesso.

Non sto dicendo questo per criticare le domande diqualcuno in particolare, le domande sono più che normali, quello che critico è forse la velocità con cui arriva una nuova domanda, quasi non si fosse neanche letta la risposta.
Che nessuno se la prenda, non c'è niente di personale e sono solo riflessioni per far sì che questo posto continui ad essere una agorà dove tutti possono parlare ed ascoltare.
In fondo siamo tutti qui per cercare di mettere in pratica gli insegnamenti di Ehret. :)
Un abbraccio
Sandro

ps: ho conosciuto delle persone che leggono questo forum da anni, sono sulla transizione, si sono curati i denti da Barile e Beckman e non hanno mai postato 8O . Grande veramente questo posto: grazie Luciano!

edit: wow, con questo post mi sono guadagnato una stellina per aver raggiunto i 300 messaggi!! 8) 8)
#75333
SeghiAlex ha scritto:Quindi tu che consigli?


nella mia email privata poi ti ho scritto:
    "da cosa si vede, il maggior impatto apparente è dato dal 48, molto osteitico, dà su spalla destra e cuore./circolazione
    poi la zona 34-5-6 non ha un bell aspetto...
    se ti hanno tolto i giudizio superiori, sembra che ci siano sacche infette.
    senza testare non posso dire altro.
    "
dunque , cosa è che non è chiaro?

il fatto che non dico le stessa cosa di lorenzo e lorenzo non dice la stessa cosa che dico io?

succede sai... non siamo nè gemelli siamesi nè cloni ;)

io mi baso sulle scarne informazioni che ho a disposizione ...intuisco che non sei un malato grave e che soffri principalmente di un handicap motorio alla spalla sinistra ;
DUNQUE, il mio consiglio è mirato a risolvere quanto prima QUESTO problema.
è ovvio che il lavoro migliore sarebbe fare quello che ha fatto sandrorod... bonifica totale dei 4 quadranti e due valplast, con neuralterapia ripetuta più e più volte, drenaggio, vita felice e fine della storia.

ma qui non siete tutti sandrorod, dunque il mio consiglio è di andare a migliorare la perfusione e circolazione sanguigna, eliminando le sacche infette del 48, del 38 (estrarre il 37 senza estrarre il 36 e approfittarne per ripulire la cavitazione sul 38 è stato un errore a mio vedere madornale, ma si è voluta preservare la masticazione, che per qualcuno è più importante dell' uso della spalla) , poi bonificare la cavitazione su 28+ estrazione 27....
questa sequenza ALLEGGERISCE il carico tossico infiammatorio e vasocostrittivo sulla zona "spalla" .

spero che ora la nebbia in bassa padana si sia un pò sollevata... :wink:
#75377
SeghiAlex ha scritto:Ciao Lunasio,
io ho speso 100€ per l'estrazione (sul sito riporta fra 90 e 110) + 27 per il Mi-Chela , il magnesio e alcune fiale di procaina che come ho spiegato all'inizio mi ha spiegato che lei si fa spedire direttamente dalla francia perché dentro non ci sono i conservanti tipici degli altri produttori.


Perfetto! oggi preso appuntamento per un amico nei guai dentali.. per il giorno 24.. vediamo se fa scorrere a fiumi la procaina anche per lui :mrgreen:
Avatar utente
By virtu
#75666
lunasio ha scritto:Perfetto! oggi preso appuntamento per un amico nei guai dentali.. per il giorno 24.. vediamo se fa scorrere a fiumi la procaina anche per lui :mrgreen:


Facci sapere. E' sempre bello leggere queste notizie. :) Sono contento per chi finalmente sta migliorando la propria salute.
Avatar utente
By sandrod
#75668
virtu ha scritto:Facci sapere. E' sempre bello leggere queste notizie. :) Sono contento per chi finalmente sta migliorando la propria salute.

E tu come stai?
Avatar utente
By virtu
#75674
Ciao Sandod :) Molto meglio, grazie, ma non ho risolto del tutto.

In pratica ho fatto l'ultima estrazione a ottobre 2012, in totale ho estratto 3 denti del giudizio ( 38-48-18 ), 2 devitalizzati. (36-46) e pulito una cavitazione. (26)

La salute è migliorata molto (anzi a dire la verità ero guarito quasi totalmente. Troppo bello ritornare a godersi la vita senza il pensiero o la preoccupazione di stare continuamente male. eheh :P ), purtroppo dopo circa 6-7 mesi alcuni sintomi sono ricomparsi, avevo letto che ha distanza di tempo poteva presentarsi questa eventualità e in questi casi si dovrebbero riaprire e ripulire i siti se non ricordo male.

Tu come stai? Tutto bene? :)
Avatar utente
By Foca
#75878
Negli ultimi due anni ho dovuto allentare l'attenzione sulla mia bonifica, forse un poco mi illudevo di avere risolto con l'estrazione dei denti devitalizzati, ma ovviamente non è così, visto che dopo quasi 6 anni di transizione mi ritrovo ancora piena di dolori.

Adesso comprendo meglio (grazie a Lorenzo e Ricky) che se non andrò anche a scavare nelle vecchie estrazioni (quelle eseguite da fax simile di macellai) non risolverò mai i miei problemi di salute.

Bene, facesti tu Luciano, a scrivere i Pre-requisiti per la pratica del sistema di Guarigione....hai voglia a mangiare bene, a fare digiuni, pulizia intestinale, clisteri di caffè ecc....ecc quando si viaggia con la mandibola in cancrena.

Infatti io sono la prova vivente......non solo NON sto meglio, ma negli ultimi due anni ho anche dovuto smettere di andare a camminare, invece che intensificare l'attività fisica.

Ho dovuto rallentare e non ho potuto dedicarmi più a questo problema, perchè mi sono dovuta dedicare ad altro, ma fra un mese riprenderò in mano la situazione.

Adesso però ho ben compreso il perchè non ho potuto fare impianti, visto che non c'è osso a sufficienza...... :(
Avatar utente
By cristalgri
#75908
Scusa, Virtu, domandona: posso chiederti come affronti mentalmente le cavitazioni? Intendo dire che tralasciando il cavitat nn ci sono certezze riguardo la loro presenza e ne riguardo la loro posizione. Una volta che un chirurgo apre potrebbe paradossalmente non trovarla anche se presente se si tratta di cavitazione relativamente piccole. E' un dubbio che mi è venuto tempo fa e vedendo che hai gia messo mano ad una cavitazione mi chiedevo come tu ci fossi arrivato a questa.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret