Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

By nightinga1e
#75719
A parte le orrende pellicce di animali esotici, puramente fini a se' stesse, e che posso scartare con facilita', da qualche mese mi pongo il problema di come vestirmi.
Non compro niente da diversi mesi pero' ho perso diversi chili quindi ormai non ho scelta, non essendo - ancora - in grado di cucirmi un vestito da solo.

Intanto in genere propenderei per l'usato, dove possibile. Mi sembra piu' "giusto".

Poi c'e' il problema del materiale.
Lana, seta e altri di derivazione animale vorrei scartarli per principio.
Sarebbe facile, oggi ci sono un sacco di materiali sintetici. Pero' questi materiali derivano dal petrolio e altri materiali che paghiamo sia in termini di ambiente, sia di fatto sono una donazione che facciamo ai signori della guerra.
Anche volendo fregarsene (...), e' un dato di fatto che questi materiali non sono adatti alla nostra pelle (non lasciano trasudare, c'e' il problema delle cariche elettrostatiche, allergie, malattie della pelle, etc.). Insomma sembra che tutto il male venga per nuocere, in questo caso.
C'e' il cotone... e al momento mi sembra la cosa migliore. Idealmente mi vestirei solo di cotone, anche subendo un po' di freddo in inverno.
Pero' anche qui bisogna vedere come il cotone e' stato coltivato e come e' stato colorato! (gia', e chi ci vende il vestito lo sa?). C'e' anche il discorso dello sfruttamento del lavoro minorile (o del lavoro semplicemente...).
Comunque, non potendo/volendo ancora andarmene a vivere in un posto dove non abbia bisogno di vestirmi, ripeto che il cotone mi sembra la scelta migliore.

Ma per le scarpe?
Non ho la piu' pallida idea...

E voi come risolvete l'annosa questione del vestirsi? :D
Se vi sembra solo una questione... di lana caprina (!)... non e' necessario che rispondiate!

Grazie e un caro saluto
Avatar utente
By luciano
#75720
È un problema ricorrente.
io dico sempre che quando non si riesce a fare il più bene possibile, bisogna fare il meno male possibile.
Non fare assolutamente male è impossibile, basta che schiacci un insetto e già uno dovrebbe porsi il quesito se camminare o meno. Qualcuno giustifica dicendo che non sono animali senzienti. Senzienti lo sono, altrimenti se non sentissero, non scapperebbero come frecce per non farsi schiacciare.

Detto questo il cotone potrebbe andare bene ma d'inverno hai voglia quanto spessi dovrebbero essere e anche come prezzi sarebbero alle stelle, senza contare la violazione di diritti umani:
http://www.medicinenon.it/cotone-e-bambini

Per le scarpe ci sono quelle di canapa con la suola di gomma, anche lì i prezzi ti saluto! :D

Intanto prendo niente con il pelo, pantaloni di cotone, maglie misto cotone e acrilico poi scarpe da runner solo plastica, in attesa di trovare qualcosa di meglio. (Se costa poco, il cotone è riciclato da stracci, quindi non farti un problema.)

Aumentando la consapevolezza delle persone, maggiori saranno le possibilità di avere abiti come si deve a prezzi giusti senza schiavizzare i bambini.

Intanto è sufficiente cercare di fare il meno male possibile e non fare la predica se vedi uno che ha una cintura o un portafoglio in pelle anche se si dichiara animalista. :wink:

La tolleranza per sé e per glia altri è l'olio per avere fluide comunicazioni tramite le quali mandare il giusto messaggio. :D
Avatar utente
By AntoIndy
#75757
Ottimo spunto di riflessione!!!
Tre mesi fa, quando ho iniziato la transizione, essendo ovo-vegetariano il primo passo è stato passare ad un'alimentazione vegan (con tendenza crudista, ahimè ancora un po'di muco permane nella dieta, ma questo è un altro discorso...).
Leggendo in giro mi sono reso conto che il "cosa mangiare" è solo un aspetto del mondo vegan e, in maniera assolutamente naturale, ho iniziato a pormi le tue stesse domande.
Cercando, come dice il saggio Luciano, di fare meno male possibile, sto comprando quasi tutto di cotone (chiaramente tutti i vestiti che già possedevo rimangono, anche se avendo perso un bel po' di peso... :wink: )
Grazie alla maggiore resistenza al freddo, uno dei grandi successi della transizione :D , mi sto trovando benissimo.
La scelta su come spendere i nostri soldi ha, al livello socio-economico, molto più peso di quanto normalmente si pensi, ognuno può fare tanto e subito, soprattutto perché dipende SOLO DA NOI, non è necessario aspettare che qualcuno faccia delle leggi...
W il Mondo sostenibile!!!
Avatar utente
By davide32
#75798
io sto cercando un sito o un negozio dove acquistare smanicati di cotone al 100% a buon prezzo.
By nightinga1e
#75865
Grazie delle risposte. Ho visto che bene o male con il cotone sto andando nella giusta direzione anche secondo voi.

Per quanto riguarda le scarpe di canapa, sono curioso.
Qualcuno le ha provate? Qualche marchio da consigliare?
Ho letto che sono molto resistenti (che non stupisce visto che dalla canapa si costruivano auto...), quindi se anche i costi sono elevati potrebbe essere un buon investimento.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret