Arnold Ehret Italia

Discussioni su Arnold Ehret e l'Ehretismo. Possono partecipare tutti gli utenti iscritti che hanno letto il libro sulla "Dieta Senza Muco".
Non c'è posto per commenti su ideologie politiche, disinformazione, ecc, che possono trovare posto su altri siti pertinenti. Questo è il forum della dieta di Ehret.

Moderatori: luciano, Moderators

By nightinga1e
#75866
Ciao a tutti!

Non so bene come valutare il peperoncino e anche qui nel forum non ho trovato niente a riguardo.
A me piace mangiarne molto, almeno fino a lacrimare. Magari non lo mangio il giorno dopo o i giorni dopo ma quando lo mangio lo devo sentire! A volte ne mangio dei pezzettini anche senza niente altro (a stomaco vuoto...) oppure ci faccio un panino.

Prima di Ehret il mio piatto preferito erano le penne all'arrabbiata. Passavo piu' tempo a soffiarmi il naso che a mangiare effettivamente.
Comunque ho sempre avuto la sensazione che il peperoncino mi facesse bene, sebbene il bruciore in gola e nello stomaco sembrassero dire un'altra cosa.

Il peperoncino e' compreso in una dieta fruttariana? Tecnicamente e' un frutto, no? E' davvero adatto al corpo umano?

P.S. Scrivendo mi e' venuto in mente che forse Ehret ne parla quando parla genericamente di spezie... comunque l'uso che ne faccio io non e' proprio quello di spezia ma di verdura vera e propria.
Avatar utente
By Fiorenzo
#75870
Ecco un altro più pazzo di me! :D
Scherzo... anche io sono un mangiatore lacrimante di peperoncini ma finora non li ho mai mangiati assoluti a stomaco vuoto!
Certo, mi capita che con un piatto di verdure ne faccio fuori 3 o 4, ma mai assoluti!
Comunque seguo anche io il post perché interessa anche a me una risposta definitiva.
Ciao
Avatar utente
By mauropud
#75877
Il peperoncino disintossica visibilmente: pero' credo abusandone possa diventare irritante per l'apparato digerente. :wink:
By nightinga1e
#75890
luciano ha scritto:
nightinga1e ha scritto:Ciao a tutti!

Non so bene come valutare il peperoncino e anche qui nel forum non ho trovato niente a riguardo..
Peperoncino


Ciao!

Grazie per le risposte.
Ho dato un'occhiata a diversi link. Si parla sempre di effetto disintossicante etc. Questo diciamo che era facile intuirlo (anche se appunto non ne ero certo), visti gli effetti immediati. La stessa cosa potrebbe dirsi dell'aglio o delle cipolle che pero' non sono alimenti "destinazione" (ma nemmeno frutti).

La domanda, piu' precisa, e': il peperoncino e' un alimento? o una medicina/"alimento" di transizione?
Insomma non credo che un bambino se lo mangerebbe istintivamente! Forse se mi piace cosi tanto e' proprio perche' ne ho molto bisogno per disintossicarmi, no?
Come contro prova... ho la sensazione di aver diminuito le "dosi" da qualche tempo. Anche a chi piace il peperoncino qui nel forum e' capitato, migliorando la dieta?
Avatar utente
By luciano
#75894
A me continua a piacere. L'habanero in particolare, che non lo mangio però a mo' di frutto ma lo metto nelle insalate di vario genere, questo quando riesco a trovarlo personalmente. Sono sempre restio a ordinarlo online, per pigrizia.
Non mangiandolo a mo' di frutto non posso rispondere pienamente alla tua domanda, ma lo considero un pulitore delle arterie, oltre al fatto che mi piace l'effetto lacrime e naso che cola. :wink:
By nightinga1e
#75898
Eheh si quello anche a me! :lol:
By nightinga1e
#75904
P.S. In effetti le ricerche nel forum conviene farle tramite google :wink:
Avatar utente
By ursamajor
#75983
I penso che i peperoncini si debbano usare come 'supporto medico', disintossicazione violenta, disinfezione dello stomaco e del tratto intestinale da vermi e parassiti. Ovviamente possono piacere queste sensazioni di piccante, ma personalmente penso che alla lunga possa risultare anche irritante. Lo vedo come un ausilio per terapie d'urto ..ahahah, non disdegnando la sua capacità di rendere appetibili ed interessanti piatti che altrimenti saprebbero di poco. :wink:
Avatar utente
By valina
#75986
ursamajor ha scritto:come 'supporto medico', disintossicazione violenta, disinfezione dello stomaco e del tratto intestinale da vermi e parassiti

Anche secondo me è così. Presidio medico-chirurgico. Tenere fuori dalla portata dei bambini. :lol:
Avatar utente
By luciano
#75987
Tanto il corpo non smette mai di disintossicarsi.

Ovviamente se uno mangia da cani (cioè come mangiano i cani oggi...) la disintossicazione diventa iperattiva e inefficace, come cercare di riempire una vasca da bagno senza il tappo! :D

Perciò mangiare il peperoncino quando si vuole e piace è tutta salute in più! :D
By nightinga1e
#76046
valina ha scritto:
ursamajor ha scritto:come 'supporto medico', disintossicazione violenta, disinfezione dello stomaco e del tratto intestinale da vermi e parassiti

Anche secondo me è così. Presidio medico-chirurgico. Tenere fuori dalla portata dei bambini. :lol:


:lol: :lol:

@Luciano

Perche' dici che la disintossicazione non finisce mai? Voglio dire teoricamente e' un processo continuo assumendo necessariamente almeno una piccola quantita' di tossine... pero' non credo che una volta sulla strada della monodieta settimanale da anni (o molto oltre) sia un processo cosi' invasivo da necessitare aiuti esterni (se appunto ammettiamo che il peperoncino, anche in piccole quantita'*, non e' alimento ma medicina)

* Il discorso del non eccedere e' molto valido ma vale per tutte le cose... si tratta di stabilire se una cosa e' veleno o alimento anche quando assunta nelle dosi corrette.
Avatar utente
By luciano
#76052
nightinga1e ha scritto:Perche' dici che la disintossicazione non finisce mai? Voglio dire teoricamente e' un processo continuo assumendo necessariamente almeno una piccola quantita' di tossine... pero' non credo che una volta sulla strada della monodieta settimanale da anni (o molto oltre) sia un processo cosi' invasivo da necessitare aiuti esterni (se appunto ammettiamo che il peperoncino, anche in piccole quantita'*, non e' alimento ma medicina)
Il corpo è una macchina che funziona a carbonio e ossigeno e il consumo del suo carburante, cibo e aria, qualunque esso sia ha delle parti non utilizzabili che vengono separate e smaltite, proprio come un'auto rilascia fumi dal tubo di scappamento, per quanto si possa sempre ottimizzare il consumo del carburante.

La disintossicazione va vista come un processo di separazione di elementi, con successivo scarto delle parti non utilizzabili. Ovviamente quando uno inizia da onnivoro gli aspetti della disintossicazione sono più visibili, ma tale processo è continuo.

Ovviamente se uno mangia da schifo per anni si può arrivare al collasso di tale processo, ma anche allora il corpo cercherà di disintossicarsi. Le malattie sono l'aspetto esteriore di tale processo quando è in superlavoro, valvole di sfogo o depositi di tossine tenute lontane da organi e meccanismi che si bloccherebbero se tali tossine non venissero depositate in posti dove non causano morte immediata.
AVOGADO TOSSICO?

Non penso che l'avocado sia tossico. Però bisogna […]

Non bisogna generalizzare. Io sono crudista, ma no[…]

Bhe estrarre un incisivo per creare spazio è propr[…]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret