Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

By markxx92
#75975
Ragazzi ho letto digiuno razionale e la dieta senza muco........bellissima la capacità espositiva di Ehret e la semplicità delle parole!
come anche la razionalità delle argomentazioni!
Però leggendo il digiuno può salvarti la vita di Shelton trovo dei punti in cui i due autori collidono!

-Infatti Ehret sostiene che per la guarigione occorre integrare a vicenda digiuno e dieta senza muco,ma soprattutto una dieta senza scorie.....mentre shelton anche se ripete moltissime volte di cambiare completamente l'alimentazione a favore di frutta e verdure crude, fa capire che per lui la vera arma vincente non è la dieta in se (che considera comunque fondamentale per ottimizzare la guarigione e per mantenerla) ma il digiuno, infatti enfatizza più volte che il digiuno è il vero risolutore della malattia o sintomo....o meglio,lui stesso ammette che non è il digiuno che cura,ma uno dei strumenti fondamentali per facilitare l'autoguarigione del corpo!

-altra cosa: Ehret nel post-digiuno dice che è meglio mangiare succo uva ,ciliegie o prugne secche ammollate in quanto faciliterebbero l'evacuazione o in caso non si evacui entro le 2 ore bisognerebbe mangiare molti spinaci crudi o cotti finche non si evacua poichè il muco sciolto e le tossine in circolo sono molto pericolose.... Shelton invece dice che bisogna si mangiare anche a intervalli regolari ma con molta moderazione :ad esempio nel primo giorno consiglia 100 grammi di arancie ogni due ore dalle 8 alle 18!! il secondo 200 e il terzo sei etti di arance in tre pasti!!

-terzo: Ehret ritiene molto utile durante il digiuno fare uso del clistere per evitare scompensi e superare le fasi critiche di accumulo tossico ,mentre Shelton le vieta categoricamente in quanto la Natura è la vera coordinatrice della salute, e così facendo si altera il delicato processo di smaltimento dei rifiuti e che se dovessero intercorrere le normali crisi(non quelle violente) bisogna solo riposare ,stringere un pò i denti ed aspettare che la natura faccia il suo corso (qui si sofferma sul riposare molto niente tv ,letture ,esercizio o altro proprio per facilitare con meno traumi possibili questo processo)......Infatti mentre ehret non pone un limite minimo al digiuno- Shelton consiglia che per avere dei veri benefici bisognerebbe portarlo ad almeno una o due settimane....ovviamente ci saranno delle crisi ma se si vuole riconquistare la salute scrive ,bisogna riuscire ad arrivare fino in fondo dove l'alito sarà pilto ,la lingua limpida cosiccome anche l'urina!!

Sò che ehret andava contro il consiglio della lingua bianca ma leggendo i due autori entrambi danno delle spiegazioni perfettamente sensate anche se opposte per certi versi

le domande sono due: nel post digiuno meglio mangiare in abbondanza uva/spinaci per evacuare il prima possibile o anche il metodo di shelton è ottimo??
ripeto che entrambi hanno avuto esperienze di moltissimi pazienti!!

l'altra domanda: clistere si/clistere no?? ehret lo consigliava anche nel caso nel post digiuno non si evacuasse entro le due ore???
che dite facciamo fare tutto a mamma natura o meglio usarli in questi casi??? anche qui devo precisare a chi non avesse letto shelton che da,come tutti gli igienisti d'altronde, argomentazioni molto valide come ,d'altronde,anche ehret!!
Avatar utente
By ursamajor
#75984
Personalmente propendo per il sistema di Ehret, senza dubbio è un modo più razionale e soft per raggiungere la vera pulizia. Digiuno unito a corretta alimentazione è la chiave vincente. Se pensi che per decenni abbiamo abusato del nostro corpo, come si può sperare di pulirsi solo con il digiuno e per di più senza ausilio di clisteri che aiutano la rimozione meccanica delle incrostazioni intestinali di anni ed anni.
Ha più senso seguire una corretta transizione ehretista alternandola con digiuni e l'ausilio di clisteri...dopo anni di questo tipo di pulizia io mi orienterei anche verso Shelton, ma da onnivoro o vegetariano ad attuare i digiuni alla Shelton per me è una terapia alquanto drastica, si sforza la macchina del corpo che oltre un certo livello di eliminazione non ce la fa da sola e si rischia di vivere nelle proprie tossine e peggiorare la situazione.
Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è davvero un sistema di successo senza compromessi che si può graduare ed adattare alle proprie esigenze. Lo si può anche spingere, quando si è raggiunto un serio livello di pulizia, anche ai digiuni alla Shelton, allora si che si hanno tutti i veri benefici del digiuno naturale...ma prima c'è bisogno della transizione ehretista senza ombra di dubbio.
Indubbiamente i malati hanno giovato dei sistemi di Shelton per guarire dalle loro patologie, ma una vera guarigione stabile che duri per il resto della vita non può essere affidata solo ad un digiuno, ma ad un sistema alimentare che si deve applicare per il resto della vita e che affianca i digiuno ad una alimentazione senza muco ed alla corretta pratica di sistemi di eliminazione come spiegati da Ehret.
Avatar utente
By sandrod
#75985
markxx92 ha scritto:Ehret sostiene che per la guarigione occorre integrare a vicenda digiuno e dieta senza muco,ma soprattutto una dieta senza scorie.....mentre shelton ......

Non ho letto Shelton, ma il digiuno per Ehret è centrale, con tutte le precauzioni del caso.
nel libro trovi: '... e il digiuno è una parte essenziale del mio Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.' (lezione XVII)
Dice anche che è da applicare in modo diverso da persona a persona e che bisogna cominciare gradualmente, evitare di farlo se si prendono tanti medicinali, etc etc.
La frase 'sei sul tavolo operatorio della natura' con cui descrive il digiuno indica quanto sia importante per Ehret il digiuno.

-altra cosa: Ehret nel post-digiuno dice che è meglio mangiare .....

Anche qui il discorso è assolutamente soggettivo. Ehret ha sperimentato a lungo e suggerisce un modo di terminare il digiuno, ma ognuno può e deve trovare il suo modus operandi. Certo inizialmente è opportuno seguire le indicazioni per verificare su se stessi gli effetti. Ho interrotto i miei digiuni in tanti modi diversi senza mai avere problemi :)

-terzo: Ehret ritiene molto utile durante il digiuno fare uso del clistere ....

Durante il mio primo digiuno lungo (20 giorni circa) al quinto/sesto giorno ho fatto una seduta di idrocolonterapia .... ahhh che meraviglia i giorni successivi. Come vedi anche qui tutto è soggettivo, certo lavare il colon è sicuramente positivo se ci riesci. Non resta che sperimentare, ma cautamente!

Sandro
Avatar utente
By luciano
#75988
Ormai dopo anni, mi annoiano i confronti.

Quello che suggerisco è di decidere con la propria testa, secondo la propria capacità di scelta e di discriminare il vero dal falso, cosa è meglio per sé.

Fatto questo uno non consumi banda del forum per fare confronti. Gli Autori sull'argomento sono centinaia, compreso certi "autori" copia&incolla dei tempi moderni, e perciò non finiremmo mai di discutere.

Discutere è l'ultima cosa che voglio che si faccia su questo forum. Anzi è la cosa che proprio non voglio che si faccia.

Applicate quindi il regolamento:

Infatti si parte dal presupposto che chi abbia letto il libro, lo abbia studiato e compreso, se ritiene che quanto Ehret insegna è corretto, non gli resta che metterlo in pratica e se necessario chiedere aiuto o consiglio ad altri utenti che praticano la dieta con successo da più tempo.

Se invece ritiene che ci siano delle divergenze o contrasti questo forum non è per discuterne in quanto non è stato creato a questo scopo.

Se però il desiderio fosse quello di discuterne, inserendo in google "dieta senza muco" si trovano indirizzi di forum dove ne discutono, la possibilità di scelta non manca.

Quindi per chiedere consiglio o darne riguardo alla pratica si può postare in questo forum, per discuterne ci sono altri forum.


Non dico che il Sistema di Ehret sia il migliore, non lo so e non posso saperlo, dovrei provare tutti i sistemi e se riuscissi a sopravvivere a quelli che affossano invece di guarire, ancora non avrei certezze.

So solo che questo sistema funziona, quando applicato correttamente, visti i risultati degli iscritti al forum e anche di altri che non partecipano al forum, oltre che su di me, e questo di Ehret è il sistema che voglio portare avanti.

Perciò non proponete confronti con altri sistemi o Autori, non perdiamo altro tempo. :wink:
Avatar utente
By Janus
#78963
Cercate dunque una zucca rampicante che abbia lo stelo della lunghezza di
un uomo; svuotatela del contenuto e riempitela con l’acqua del fiume scaldata
dal sole. Appendetela al ramo di un albero e fate entrare l’estremit`a dello stelo
della zucca nella vostra zona anale in modo che l’acqua possa scorrere in tutte
le vostre viscere.

questo è un passo del vangelo esseno.. Gesù dava una fortissima importanza al digiuno e al lavaggio delle viscere.. Ehret, sicuramente è molto vicino alle parole scritte nella bibbia, anche sull'alimentazione fruttariana. :) Io per esperienza personale cmq, ti posso dire che il clistere, a me ha dato parecchio sollievo durante il digiuno! ;)
Avatar utente
By giorgio501
#79375
Questa e la mia esperienza : ho fatto il mio primo digiuno nel giugno 2014 ; 8 giorni solo acqua
da 74 kg a 68 . Ho 63 anni , effetti collaterali : bocca amara e stanchezza che in maniera alterna si proponeva nell'arco della giornata , insonnia notturna . Ho praticato il riposo non ho lavorato ,passeggiate tranquille no televisione no stress del telefono , no clisteri non mangi a che cosa ti servono ? Certo devi fare una buona preparazione al digiuno ovvero alimentazione con frutta e verdura io ho fatto sette giorni di frutta e verdura

Ripresa di 7 giorni solo frutta mooolto graduale tipo Primo giono matt 1 arancio mezzodi e sera 2 mele
1 evacuazione nel 3 giorno dopo il digiuno senza particolari problemi

Questa é la mia esperienza ,spero di esserti stato utile
Avatar utente
By daleo
#79379
giorgio501 ha scritto:Questa e la mia esperienza : ho fatto il mio primo digiuno nel giugno 2014 ; 8 giorni solo acqua
da 74 kg a 68 . Ho 63 anni , effetti collaterali : bocca amara e stanchezza che in maniera alterna si proponeva nell'arco della giornata , insonnia notturna . Ho praticato il riposo non ho lavorato ,passeggiate tranquille no televisione no stress del telefono , no clisteri non mangi a che cosa ti servono ? Certo devi fare una buona preparazione al digiuno ovvero alimentazione con frutta e verdura io ho fatto sette giorni di frutta e verdura

Ripresa di 7 giorni solo frutta mooolto graduale tipo Primo giono matt 1 arancio mezzodi e sera 2 mele
1 evacuazione nel 3 giorno dopo il digiuno senza particolari problemi

Questa é la mia esperienza ,spero di esserti stato utile


Affermi alcune cose che non sono in linea con gli insegnamenti di Ehret tipo: no clisteri, non mangi a che cosa ti servono? Servono eccome, ti saresti sentito meno stanco. Finito il digiuno la cosa più importante è l'evacuazione possibilmente due ore dopo avere mangiato. Ciao (è tutto scritto nel libro).
Avatar utente
By luciano
#79411
giorgio501 ha scritto:no clisteri non mangi a che cosa ti servono ?
A rimuovere le tossine che si compattano nell'intestino durante il digiuno.

Tossine che possono procurare disagi o meno, evitabili eliminando le tossine con i clisteri. :wink:
Avatar utente
By palmerino
#82333
luciano ha scritto:Ormai dopo anni, mi annoiano i confronti.

Quello che suggerisco è di decidere con la propria testa, secondo la propria capacità di scelta e di discriminare il vero dal falso, cosa è meglio per sé.

Fatto questo uno non consumi banda del forum per fare confronti. Gli Autori sull'argomento sono centinaia, compreso certi "autori" copia&incolla dei tempi moderni, e perciò non finiremmo mai di discutere.

Discutere è l'ultima cosa che voglio che si faccia su questo forum. Anzi è la cosa che proprio non voglio che si faccia.

...



sono d'accordo.
Se una persona trovasse indispensabile il clistere è cosa saggia farlo.
se una persona non lo trovasse indispenzabile... bene lo stesso.
conta molto anche quello in cui uno a fede.

Shelton è un medico igienista.
per questa medicina è l'organismo che guarisce se si è in amornia con le leggi di Madre Natura.
in sintesi, preso dal web:
1) Qualunque sia il nome della tua malattia e il tipo di impurità del tuo sangue, sei in gradi di normalizzarti e guarire mediante una buona digestione, respirando aria pura e riattivando l’eliminazione cutanea.
2) La forza di guarigione è dentro di te, poiché la malattia nasce nella mente, cresce nell’anima e si manifesta nel corpo, a conferma del principio Mens sana in corpore sano.
3) La malattia è da capire e da ascoltare, essendo essa niente altro che lo sforzo fatto dall’organismo per liberarsi delle scorie e dei veleni accumulati in precedenza, e pertanto non deve essere ostacolata e combattuta. Essa è il vero medico interno, l’angelo custode che ti assiste nei momenti di difficoltà, e ti sta a segnalare errori fondamentali che hai compiuto nel tuo cammino.Essa è dunque non malattia, ma piuttosto benettia.


quindi, visto che nessun animale si fa i clisteri Shelton non consiglia questa pratica.
bisonga dire che l'ha provata con umiltà in alcuni suoi pazienti (ha eseguito migliaia di digiuni terapeutici) però ha notato che non dava risultati reali e quindi ha abbandonata questa pratica.

ripeto: se uno si sentisse "sporco" e "intasato" via libera con i clisteri.
il digiuno comunque non è medicina: è solo uno strumento e nulla più.

conta molto di più la "testa" del paziente.
esempio se avessi paura di digiunare sarebbe meglio che non digiunassi.
avere fede è la base per iniziare una qualsiasi terapia.
Avatar utente
By luciano
#82336
Norman Walker, riferendosi ai clisteri:
...Nel colon, inoltre, non si accumulano solo gli scarti alimenta­ri, ma anche milioni di cellule e tessuti che hanno adempiuto al proprio compito e sono stati sostitui­ti.
Se vengono lasciati fermentare e putrefare, quelle cellule e quei tessuti sono proteine morte di natura altamente tossica.

Di certo vi sarà capitato di sentire l'odore ripugnante emanato dal corpo di un animale morto la cui carcassa sta cominciando a decompor­si. Le cellule e i tessuti del corpo umano subiscono lo stesso tipo di decomposizione quando restano nel colon più a lungo del necessario.

In parole povere, il colon è il sistema fognario del corpo. Le leggi naturali di conservazione e igie­ne esigono la regolare pulizia del sistema fognario, pena l'insorgere di innumerevoli disturbi, malattie e malanni, che ne deriveranno sicuramente se si per­metterà l'accumulo degli scarti.

Non pulire il colon è come avere tutto il personale della nettezza urba­na della vostra città in sciopero per giorni e giorni! l'accumulo di spazzatura sulle strade produce gas putridi, maleodoranti e insalubri che si disperdono nell'atmosfera.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret