Arnold Ehret Italia

Purtroppo ci sono e sono tanti ed è opportuno che vengano resi noti. La tua salute è più importante di qualunque pratica "sicura" della scienza "ufficiale". Il singolo utente è legalmente responsabile di quanto pubblica.

Moderatori: luciano, O.P.T

#76178
Salve a tutti, ho avuto il nominativo di questo forum da un amico, al quale avevo raccontato una mia disavventura con i denti. Premesso che non avevo mai avuto grandi problemi quando anni fa mi fu estratto un dente del giudizio (estrazione velocissima) e ricordo mi si gonfiò parecchio la faccia, ma la dottoressa disse il classico: tutto a posto vai di anti-bio-tici. Olè. Poi dopo pochi mesi la prima devitalizzazione. Poi la seconda, poi la terza. Poi per fortuna è finita.
Ho letto il post di ricky http://www.arnoldehret.it/old/modules.p ... pic&t=7727 ed a questo punto vorrei fare causa al dentista che mi ha estratto male il dente del giudizio che ha poi causato ben tre devitalizzazioni. E' una forzatura dire che l'estrazione errata ha poi causato quello scempio (tre denti morti in poco tempo)?
Comunque ho deciso di andare da un dentista della lista e ho già fatto la radiografia.

https://imageshack.com/i/jms9uuj


Eliminerei subito il devitalizzato mi pare n.27 (il più vicino al dente del giudizio in basso a destra) che mi ha fatto anche un bel tatoo d'amalgama... (se si chiama così l'annerimento della gengiva nella zona circostante)
Ma mi sa che c'è da eliminare anche il resto (26 e 25)... e amen...

Il vero problema che il dente del giudizio estratto male ha prodotto una cavitazione di sicuro... non so se si vede, ma dopo quello che ho visto, penso sia certo. E poi... quel nero sotto i devitalizzati nella radiografia è una cavitazione enorme? Mi dovranno scavare la faccia? E dall'altra parte (a sinistra) sarà la stessa cosa? Lì non mi si era gonfiata la faccia all'epoca ma chissà che cosa c'è rimasto.. infatti nella radiografia c'è nero come dalla parte dei devitalizzati.

Una domanda per Lorenzo Acerra se mi risponderà. Ho letto che quelli che sanno trovare le cavitazioni sono pochi... ma io mi chiedo... se non devo trovarla perché presuppongo di averla (avendo avuto un ottavo estratto male) c'è ancora questa necessità di cercarla? Non può risolverla un qualunque bravo chirurgo con la fresa a palla? Perdono se ho fatto una domanda sciocca.


Ringrazio sin d'ora e comunque Lorenzo Acerra per il suo enorme lavoro di ricerca, i cui scritti mi hanno aperto gli occhi, Luciano che ha permesso tutta questa divulgazione sul forum e di leggere i post di Lorenzo, Ricky, Lunasio, Sandrone, krinsnakry, lino, e tutti quelli che non cito ma che hanno postato il loro contributo con la loro storia che mi ha dato il coraggio di vedere...
#76189
ciao
"anni fa" non spiega nulla, devi essere più preciso.
e gli altri ottavi? tolti? assenti?
hai attualmente problemi di salute?
la panoramica è molto piccola, si capisce ben poco .

che le tre devitalizzazioni possano essere state causate dall' estrazione ci stà tutto , a provarlo in sede legale è dura... se hai davvero tanti soldi e tempo da perdere, e ti puoi permettere di assoldare munro hall e carpenter, farli venire dal giudice in italia con una relazione tecnica, allora fallo... noi ci saremo, e con tanto di ola... :lol:
#76192
ricky66 ha scritto:ciao
"anni fa" non spiega nulla, devi essere più preciso.
e gli altri ottavi? tolti? assenti?
hai attualmente problemi di salute?
la panoramica è molto piccola, si capisce ben poco .


Ciao Ricky, grazie della risposta! Gli ottavi sono stati tolti tutti, ma ricordo che alcuni sono stati tolti da un chirurgo chiamato dal dentista (mi pare quelli sopra) perché crescevano storti.
Anni fa, potrebbero essere da 10 e 7 anni fa, ma non ricordo di preciso. Cercherò di fare una foto più grande alla radiografia. Fortunatamente, non ho particolari problemi.

ricky66 ha scritto:che le tre devitalizzazioni possano essere state causate dall' estrazione ci stà tutto , a provarlo in sede legale è dura... se hai davvero tanti soldi e tempo da perdere, e ti puoi permettere di assoldare munro hall e carpenter, farli venire dal giudice in italia con una relazione tecnica, allora fallo... noi ci saremo, e con tanto di ola... :lol:


Non ho tanti soldi e tempo da perdere, più che altro vorrei essere risarcito per il danno che ho subito. In diritto si parla di nesso di causalità. Il danno deve essere causato da imperizia, etc.
Pensiamo ai vaccini. Tutto il mondo medico diceva che erano ok, ma le famiglie dei bambini divenuti autistici hanno avviato azioni legali e molti sono stati risarciti. Oppure pensiamo all'amianto. La "scienza" corrotta diceva che era non pericoloso ma poi nei tribunali è emersa la nocività, e non c'è stato bisogno di super periti, ma di evidenze logiche. Non dico che una vittoria sia scontata, ma è davvero necessario chiamare un luminare se ancora oggi sotto quell'ottavo c'è del marciume ed è evidente? Non basterà portare al giudice le prove del predetto marciume, prova non tanto teorica della pericolosità dei denti del giudizio in astratto, ma dell'imperizia di chi lascia pezzi in giro?
Ovviamente, per me la questione principale resta la bonifica però detto tra noi non trovo giusto che questi macellai agiscano così impunemente senza che nessuno provi a far valere le sue ragioni...

Ciao!
#76198
hai tutte le ragioni a volere giustizia, intendiamoci.
hai ancora le ricevute che comprovano l'opera del dentista anni fà ?
in assenza di patologie conclamate, si complica forse un pò l'iter... es. se avessi sviluppato una malattia autoimmune post-estrazione...
comunque arrivato alla bonifica, fai filmare tutto, il campione di materiale osseo infetto viene fatto analizzare e portato come prova.
vi potreste riunire in una class-action a questo punto... stile danno vaccinale... danno cavitazionale da incuria estrattiva. 8)
#76203
ricky66 ha scritto:hai ancora le ricevute che comprovano l'opera del dentista anni fà ?
comunque arrivato alla bonifica, fai filmare tutto, il campione di materiale osseo infetto viene fatto analizzare e portato come prova.
vi potreste riunire in una class-action a questo punto... stile danno vaccinale... danno cavitazionale da incuria estrattiva. 8)

Grazie mille per la risposta Ricky, e per i consigli. Ho ancora qualcosa delle salatissime ricevute per le devitalizzazioni... e il referto dell'estrazione dell'ottavo incriminato :) E raccoglierò ovviamente tutte le prove durante i futuri interventi 8)
Tempo fa un mio cugino fece e vinse una semplice causa al dentista che durante la devitalizzazione lasciò dentro un pezzo di strumento e la vinse senza problemi. Basterebbe capire questo, se lasciare parti infette in giro sia paragonabile a lasciare pezzi di strumenti. Non mi sembra diverso, almeno sul piano logico.

Detto questo ieri sono stato dalla dottoressa (prima in lista) la quale mi ha consigliato di fare una cone beam prima di procedere alla pulizia della cavitazione dell'ottavo (se c'è, ma dico io come fa a non esserci se non c'è stata pulizia, mi ha causato prima la faccia stile palloncino e poi tre devitalizzazioni?).

Ciò in quanto non avrebbe senso estrarre i devitalizzati accanto senza pulire i residui morti dell'ottavo. Dico bene?
Lei comunque dice che dalla radiografia non si vede bene. Nel frattempo cercherò di postare una foto ingrandita della radiografia.

Ciao e grazie ancora!
#76205
vabbè, togliere i tre devitalizzati come si deve vuol dire aprire praticamente tutta quella parte, aprire anche il sito dell'ottavo, mi sembra il minimo della fatica e meno costoso di una cone beam (allungherà l'intervento di una decina di minuti, non di più)! Sarà che ho visto lavorare Barile che in questo caso aprirebbe alla grande facendo un intervento solo, ma a vedere la panoramica è molto probabile che fra la cavitazione del 48 e la radice del 47 non ci sia quasi osso sano! Vero Riccardo?

Per quel che riguarda la causa, sarebbe veramente notevole se un tribunale riconoscesse che la non corretta estrazione dell'ottavo abbia causato i problemi ai denti vicini al punto da devitalizzarli e che poi la devitalizzazione abbia causato danni all'osso.
Sarebbe un precedente da sbandierare a tutti gli scettici che ci sono su questi discorsi.
Però sono pessimista, credo che sara dura.

Io non posso fare niente per la mia storia passata, non ho più nessuna documentazione, però mi unisco alla ola prospettata da Riccardo!! :)

Buona bonifica!
Sandro
#76207
si, io propenderei per un unica soluzione di bonifica, l'unica sensata, in quanto è inutile e controproducente bonificare "fin lì" e lasciare il marcio dietro l'angolo.
la migrazione batterica è molto chiaramente spiegata da Carpenter nel video.
prenderei in considerazione una preparazione di tipo emozionale, visto il "carico" di memorie mobilizzate in un colpo solo...
http://www.naturalworldhealing.com/Dent ... otions.pdf
dal 32 al 29 (48-45 in europa) sono hard-disks che raccolgono una bella fetta di vissuto da rielaborare.

i fiori di bach sono l'ideale per accompagnare questo processo.

barile mi aveva chiesto se ero d'accordo ad integrarli nel piano di lavoro. :roll: :wink:
#76211
Per Ricky. Mamma che solco!!!!!! Chissà cosa c'era dentro ... Ogni volta che ti leggo ne scopro una nuova, dopo l'emo e la neural, ora i fiori di bach. Grazie! Ma sostituirebbero la "neural" o la sosterrebbero? Non avendo mai avuto particolari problemi di salute (faccio le corna), pensavo di fare pulizia partendo dalla cavitazione dell'ottavo (che do per scontata) e del 47. Gli altri due me li conserverei per qualche anno considerato che non ho intenzione di fare impianti. Da ciò che ho letto dell'enorme mole di traduzioni offerte generosamente da Lorenzo Acerra, mi pare di aver capito che:
1) i pericoli maggiori gravitano attorno agli ottavi, specie se estratti male.
2) che i devitalizzati diventano pericolosi dopo 10/15 anni
3) che la rimozione dei devitalizzati è consigliata a chi ha problemi di salute specifici sul meridiano di agopuntura corrispondente al problema

Io per il momento vorrei togliere solo il 47 perché ha il tatuaggio di amalgama, e perché vicino alla cavitazione. Proprio perché ho visto il video di Carpenter e mi pare che i batteri vanno dal devitale alla cavitazione. Oppure tu pensi che senza rimuovere anche gli altri è inutile o addirittura controproducente agire? E che è impossibile sanare il solco dopo lo scavo sulla cavitazione del 48 e l'estrazione del 47?. Almeno il 45 me lo posso risparmiare per qualche anno? :roll:

Per Sandro: ho letto tutta la tua storia tante volte e l'ho pure stampata per farla leggere :) Grazie di averla condivisa. La cone bean che non ha un costo eccessivo (qua a Milano 168 euro) almeno rispetto alle migliaia di euro spese per farmi devitalizzare, la farei per tentare di verificare anche sotto gli altri ottavi (anche se mi pare di aver capito che Lorenzo Acerra non la considera attendibile come altri strumenti come Cavitat), uno dei quali, sicuramente estratto male (spero in quelli estratti da un chirurgo).
#81113
quindici, grazie del tuo post. Scritto a fin di bene per evitare sofferenze ad altri.
Andando a vedere, su quanti altri forum si parla degli effetti di un sito di estrazione dentale fatta male sui denti adiacenti??.

Mi unisco al coro e propongo questo video in cui la giovane stava per perdere un secondo premolare, le faceva male, ma tutto si e' risolto con la bonifica della cavitazione creata dall'estrazione del dente affianco.


Le estrazioni sempre causano non solo rilascio di materiale infiammatorio, ma soprattutto mobilizzazione di quello che "rimane li". A questo punto mi sento di consigliare in tutta Italia solo Barile, perche' usa l'ozono e si e' messo davanti alla questione con grande ingegno e con l'accortezza tecnica di uno che sa che "ostacolo" deve affrontare.


https://www.youtube.com/watch?v=9ngsMRTuapw

- Cosa è successo quando è venuta da me per una visita un anno fa?
Paziente - Avevo un dolore al livello del secondo molare.
Il dolore è scomparso andando a fare il curettaggio di una cavitazione del dente del giudizio adiacente.
Cioè curettando l'osso sul sito dell'ottavo si è risolto il dolore del secondo molare, che era il dente adiacente.

- E invece un mese fa? Era una cosa ancora più sottile. Ci potete raccontare cosa avevate?
Paziente - A sinistra sul collo avevo un rigonfiamento del linfonodo. Mi avevano diagnosticato un'infezione, la lingua era bianca...
Avevo anche un'infezione a livello intestinale...
Mi fu detto di andare a valutare che ruolo eventualmente avevano i denti da quel lato del viso.

- Come abbiamo operato?
Paziente - Abbiamo levato il ponte, sotto abbiamo fatto un'iniezione terapeutica (Stabident secondo il metodo Rau, Sanum- Paracelsus Klinik).

Il problema era su un sito dove tempo addietro era stato estratto un dente devitalizzato, che era stato lì per sette anni.
Era come una memoria che rimaneva lì...
E dopo questo il gonfiore è sparito, la lingua è ritornata normale, e il miglioramento è arrivato fino alla zona dell'orecchio, che è come se si aprisse.

- La lingua aveva avuto problemi da quanto tempo?
Paziente - Da tanti anni, si. Era bianca....

- Forse con infiammazione delle papille?
Paziente - No, era come se ci fosse un problema digestivo.

- E questa cosa è guarita, ma non è cambiato niente nella vostra alimentazione?
Paziente - No, no , non è cambiato niente nella mia alimentazione.

- Diciamo allora che ci si e' liberati di una memoria d'infezione...
Paziente - Esatto.

– E i sintomi sono spariti subito?
Paziente - Si, ci sono volute poche settimane... 2-3 settimane

– Mi ricordo che avete telefonato con dei risultati due giorni dopo.
Paziente - Si, sul collo che si sgonfiava e il sollievo all'orecchio!! 2 giorni.

- Piano piano la situazione è andata sempre a migliorare, anche alla lingua.
Paziente - Ora il ganglione è del tutto sparito.

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret