Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

#76993
Fiorenzo ha scritto:
sandrod ha scritto:...Il San Raffaele ha licenziato in tronco la D.ssa Depetris...

Era logico. Questo licenziamento non fa altro che suffragare le nostre nozioni.
Al diavolo :twisted: il San Raffaele, infernale macchina da soldi


ma davvero e' stata licenziata???

http://www.scienzavegetariana.it/medici ... chela.html


in ogni caso sappiamo chi e'...e sappiamo dove trovarla :wink:
#77008
Ho telefonato al suo studio.
Infatti volevo fissare un appuntamento per quanto riguarda il congelamento delle malattie neurodegenerative, nel mio caso, l'Alzheimer ultra galoppante che sta letteralmente divorando mia madre.
Lo studio mi ha risposto che in seguito al servizio delle Iene ha ricevuto così tanti contatti che se dovessero fissare degli appuntamenti, le liste d'attesa sarebbero a 10/12 anni!!!
Quindi la dottoressa si sta organizzando con dei convegni (con possibilità di interagire) in giro per l'Italia dove darà delle linee guida a seconda della malattia da curare o quanto meno tamponare.
Entro qualche giorno dovrebbero inviarmi il calendario dei convegni con le relative informazioni riguardo la partecipazione ed i costi.

Morale della favola?!? Il San Raffaele l'avrà anche licenziata ma c'è un esercito di gente che se ne sbatte e vuole andare ad ascoltarla e conoscerla di persona.

Io vorrei andarci e portarci mio padre perché certi cambi alimentari così drastici li metterebbe in pratica solo se a consigliarlo è un medico! :evil: Pazienza....

Vi farò sapere...
#77010
Tieni presente che comunque non tutto è oro quello che luccica.

Lei appartiene a Scienza Vegetariana e questa associazione non è esente da contaminazione della lobby dei farinacei e della soia. :wink:

E non sai tutta la storia, si è attribuita tutto il merito che andrebbe condiviso con un altro medico, ma con questo medico ci devo ancora parlare di persona.

Tu puoi fare di più già togliendo i farinacei ai tuoi, ma probabilmente ancora credi che se lo dice un medico ha più valore di quanto tu stesso sai.
#77012
luciano ha scritto:Tu puoi fare di più già togliendo i farinacei ai tuoi, ma probabilmente ancora credi che se lo dice un medico ha più valore di quanto tu stesso sai.

No Luciano, io sinceramente non ho più le forze e la voglia di continuare a litigare aspramente.
Questo sarà il mio ultimo tentativo di dissuasione. E non sono io che credo che quello che dice un medico ha più valore di quel penso. Quello che crede sta cosa è mio padre.
Io sto cercando di portarlo almeno coi piedi sul giusto sentiero. La scelta di camminare però rimarrà solo sua.
#77029
luciano ha scritto:Capisco, non consideravo che poteva essere l'ultima spiaggia che stavi tentando. Se trovo il numero del medico che ha compartecipato notevolmente, che non è stato citato nel servizio forse per ragioni che meglio sanno gli inserzionisti pubblicitari, posto.



anch'io ho provato ad inviare una mail alla dottoressa De Pretis...ma probabilmente non mi rispondera' mai..
quindi attendo con piacere che posti tutto Luciano :lol:
#77032
Fiorenzo ha scritto:Ho telefonato al suo studio.
Infatti volevo fissare un appuntamento per quanto riguarda il congelamento delle malattie neurodegenerative, nel mio caso, l'Alzheimer ultra galoppante che sta letteralmente divorando mia madre.
Lo studio mi ha risposto che in seguito al servizio delle Iene ha ricevuto così tanti contatti che se dovessero fissare degli appuntamenti, le liste d'attesa sarebbero a 10/12 anni!!!
Quindi la dottoressa si sta organizzando con dei convegni (con possibilità di interagire) in giro per l'Italia dove darà delle linee guida a seconda della malattia da curare o quanto meno tamponare.
Entro qualche giorno dovrebbero inviarmi il calendario dei convegni con le relative informazioni riguardo la partecipazione ed i costi.

Morale della favola?!? Il San Raffaele l'avrà anche licenziata ma c'è un esercito di gente che se ne sbatte e vuole andare ad ascoltarla e conoscerla di persona.

Io vorrei andarci e portarci mio padre perché certi cambi alimentari così drastici li metterebbe in pratica solo se a consigliarlo è un medico! :evil: Pazienza....

Vi farò sapere...


Capisco la stua situazione, io mi sento come te quando parlo con i miei cugini.
Mio zio ha un tumore alla gola che ha preso anche il cervello e lo sta pian piano divorando.
Ma non mi ascoltano e oggi gli ho girato i contatti della dotoressa.

Tu facci sapere per i convegniper favore.
Grazie
#77035
Perfetto Luciano, attendiamo.

Sethunya, appena so qualcosa, vi aggiorno.
#77083
non speravo che la Dottoressa mi rispondesse...ed invece leggete qua


Gentilissimo/a,

La ringrazio per avermi contattato e soprattutto per la fiducia che Lei ha riposto nella mia figura.

Dopo il servizio apparso nella trasmissione "Le Iene", andata in onda lo scorso 5 marzo, sono stata invasa da richieste di visita: per poterle soddisfare tutte, facendo un breve calcolo, avrei bisogno di circa 11 anni...!

Volendo tuttavia venire incontro il più possibile alle Sue esigenze, ho ritenuto opportuno optare per una formula di incontro formativo il più possibile vicino alla Sua zona di residenza e soprattutto organizzato in tempi molto brevi.
In questo incontro fornirò tutte le necessarie informazioni e le indicazioni pratiche che normalmente distribuisco nel corso della mia prima visita lasciando un ampio spazio alle domande.

Nel far questo ho richiesto la collaborazione di Be4Eat, l’associazione portavoce ufficiale in Italia degli studi e della voce di T. Colin Campbell (ricercatore e autore del The China Study), affinché supportasse l’organizzazione della giornata formativa e il coordinamento di una rete di professionisti convenzionati e in linea con i principi proposti dal Dott. Campbell e da me.

A questo proposito è doveroso ricordare che non esistono ricette magiche per la cura di una patologia tumorale o di una qualunque altra malattia. Ciò che tuttavia si può sostenere è che l’alimentazione è la variabile più potente nell’influenzare nel bene e nel male lo stato di salute e che una corretta alimentazione (a base di cibi vegetali), è un valido supporto alle terapie convenzionali.
Schiaccianti prove scientifiche dimostrano infatti come questa alimentazione sia utile nella fase di prevenzione e di sospensione dello sviluppo di malattie incombenti in un ampio spettro di patologie. Tuttavia, è sempre bene sottolinearlo, non è possibile garantire una risposta positiva per ogni condizione di salute o di malattia. Ciò che invece è certo, è che di sicuro non nuoce e non intralcia nessuna delle possibili terapie in corso.
(T. Colin Campbell)

Ho quindi pensato di concentrare le più importanti indicazioni formative in 20 incontri distribuiti in tutta Italia, così suddivisi:

10 incontri specifici per le patologie oncologiche;
10 incontri per tutte le altre malattie cronico-degenerative (diabete, cardiopatie, obesità, malattie autoimmuni, Alzheimer, patologie dermatologiche, malattie infiammatorie intestinali...)



La distinzione è dettata dalle differenti indicazioni necessarie ai pazienti e dal conseguente stile alimentare più appropriato.
In più, se gradito, verranno fornite le indicazioni per ottenere al più presto una visita medica personalizzata con uno degli specialisti convenzionati con l’Associazione Be4eat in linea con il mio pensiero e con quello di T. Colin Campbell.

All’incontro è gradita anche la presenza di un familiare o comunque di una persona di riferimento che Le consenta di intraprendere il percorso nutrizionale più proficuo possibile.
Le ricordo che questa iniziativa non consente una visita immediata e personale con me, ma offre:

la possibilità di ricevere tutte le informazioni nutrizionali necessarie alla propria patologia;



istruzioni pratiche per rendere da subito terapeutica la propria alimentazione;



un’ampia opportunità di porre domande e quesiti in merito.



Cogliendo la Sua richiesta di “visita medica personale” e nell’attesa di raggiungerLa nella Sua città, sono certa infatti che informazioni nutrizionali corrette e dettagliate siano il primo indispensabile supporto in questo momento.
Il secondo è inevitabilmente quello di individuare il percorso di miglioramento/recupero personalizzato per Lei, con un professionista.

Siete in tanti ad aver lanciato una richiesta di aiuto e di supporto, ma so anche che ognuno di voi è speciale ed unico in sé, pertanto, farò di tutto perché io possa soddisfare le Vostre richieste.
La necessità di un percorso personalizzato con un professionista potrebbe essere il passo immediatamente successivo.

Cliccando sul seguente link potrà ricevere indicazioni sulle date d’incontro, la sede e la modalità di partecipazione:


http://www.be4eat.com/wp/collaborazioni ... notazione/


A presto e auguri di vero cuore
Dott.ssa Michela De Petris

Per rimuoverti da questa lista scrivi a office@be4eat.com mettendo nell'oggetto RIMUOVI

© 2014 Microsoft
Condizioni
Privacy e cookie
Sviluppatori
Italiano
#77090
lou59 ha scritto:non speravo che la Dottoressa mi rispondesse...ed invece leggete qua

Gentilissimo/a,....

È arrivata anche a me la stessa risposta, si capisce per forza di cose, come dice anche Luciano, che si tratta di un messaggio con testo preparato.
La cosa non mi stupisce visto che ha ricevuto migliaia di richieste.
Sto pensandoci se andare a quell'incontro (la sede più vicina è a Bari) e portarci mio padre.
Ovviamente se si potrà intervenire durante gli incontri e dovesse comunque propinare assunzione di cereali, mostrerei le mie perplessità.
Comunque Luciano, risentendo l'intervista alla dott.ssa e guardando come si alimentava la famiglia, non mi è mai sembrato che promuovesse i cereali, bensì un'alimentazione prettamente cruda e che alcalinizzi il più possibile.
Ritengo che come primo passo per chi è fermamente convinto della validità dell'alimentazione onnivera, non sia male.
D'altronde rimane il mio ultimo asso nella manica :(
#77092
Fiorenzo ha scritto:Comunque Luciano, risentendo l'intervista alla dott.ssa e guardando come si alimentava la famiglia, non mi è mai sembrato che promuovesse i cereali, bensì un'alimentazione prettamente cruda e che alcalinizzi il più possibile.
Ritengo che come primo passo per chi è fermamente convinto della validità dell'alimentazione onnivera, non sia male.
D'altronde rimane il mio ultimo asso nella manica :(
Da quello che ho capito il Sig. Antonio è guarito per aver fatto 3 MESI a succhi verdi.
Quindi questa è stata la terapia della dott.ssa. Poi se si mangia qualche pezzo di pane qualche volta..puo' essere..
Pero' anche a me è parso che la loro alimentazione sia impostata su frutta e verdura, certo poi bisognerà vedere nelle conferenze i menu suggeriti..

Fiorenzo: portaci si tuo padre! Vedrai che piano piano si convincerà, forse, chi lo sa.. Anche il Sig. Antonio all'inizio non ne voleva sapere! In bocca al lupo! :wink:
Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Libri di Arnold Ehret