Arnold Ehret Italia

Questo forum è per postare le tue storie dei successi personali conseguiti con la Dieta Senza Muco. Ogni mi9glioramento che tu possa avere per quanto piccolo sia, puoi inserirlo qui.

Moderatore: luciano

#77107
luciano ha scritto:
Fiorenzo ha scritto:E spero che parlino dell'utilità di una corretta alimentazione non solo per le persone malate ma anche per chi è ancora sano.
Il fatto è che, in linea con be4eat, e The China Study promuoveranno i farinacei integrali come sani e quindi sarà come cadere dalla pentola nella brace.

Una cosa è certa, prima di andare cercherò di contattare nuovamente al telefono qualcuno dello staff della dott.ssa e chiedere espressamente se farà riferimenti ai farinacei integrali e non.
Infatti la lotta maggiore che sto portando avanti a casa è proprio quella di eliminare pasta e pane ancor prima della carne e derivati!
Se alla conferenza dovesse promuovere i farinacei, avrei fatto un buco nell'acqua enorme.
#77110
sibillina ha scritto:Cioè questa poteva essere una bella occasione per portare queste verità a piu' gente possibile con una cifra meno esosa.( Ma probabile che il pieno delle sale lo faranno ugualmente, questo avranno pensato...)

E' incredibile, mi sembra di sbattere contro muri di gomma :!:

Poteva essere una bella occasione... Che c'entra? Non capisco certi ragionamenti. L'intenzione non era quella da parte degli organizzatori, ma quella di riempire la sala a tirare su tanti soldi quanti ne valeva la pena, e cioè a sufficienza perché loro e la de petris siano contenti di quello che guadagneranno. E ne hanno comunque tutto il diritto! Indipendentemente se poi propineranno campbell, e i suoi farinacei integrali.

E come se dicessi, se la Mercedes la vendessero a 5.000 euro sarebbe una bella occasione per fare avere una bella macchina a molta gente.

sbillina ha scritto:Mi metto nei panni di chi quei soldi non li ha ed è già titubante circa questa verità a lui nuova, per via del lavaggio del cervello che ci fanno da sempre.
Se ti piace metti nei loro panni, il discorso comunque era sul fatto che se i soldi non li hanno è sempre comunque una condizione di cui sono responsabili. E il lavaggio del cervello cercano di farlo a tutti ogni giorno, ma ci sono quelli che preferiscono non farselo lavare! :lol:

Purtroppo ci sono in giro ideologie, dottrine e filosofie che considerano ogni condizione spiacevole della vita disgrazie di cui nessuno ha colpa se non il destino, ed è per questo che la società va sempre peggio, si attribuisce la causa a tutto meno che a chi genera la sua condizione.
#77111
lou59 ha scritto:che ognuno sia responsabile delle proprie condizioni.,..vero fino a un certo punto, spesso ci si ritrova in situazioni disastrose..senza neanche accorgersene...vuoi per la perdita lavoro, fallimenti o soltanto perche' uno e' povero da generazioni...e non tutti sono in grado di agire ...o darsi una mossa per reagire o migliorare la proprio posizione...per tanti motivi
Pensare in questo modo non si lascia speranza alcuna.
vuoi per la perdita lavoro, fallimenti - Uno può cercarsene un altro o inventarsene uno. La crisi ecc. ci sono, sono difficoltà in più, ma non significa che sia impossibile.

uno e' povero da generazioni. - Uno non è obbligato a seguire la tradizione della sua famiglia, se i suoi predecessori hanno vissuto in miseria lui può cambiare direzione. Molte persone ricche sono nate da famiglie povere.

lou59 ha scritto:per questo sono convinta che le persone piu' bisognose vanno tutelate..e aiutate
anziani, disoccupati, invalidi, poveri appunto..
Certamente vanno tutelate, ma quello che succede è che poi vengono mantenute. Ovvio l'anziano e l'invalido, il vero invalido, che non è più autosufficiente non ci resta che prenderci cura di lui, ma per il disoccupato il modo corretto di tutelarlo è di istruirlo, facendogli capire che se lui è disoccupato è sua responsabilità e deve cercarsi o inventarsi un lavoro, non "fare il disoccupato". Idem per i "poveri", se non vuole continuare a fare il povero deve trovarsi il lavoro o inventarsene uno. Ci sono milioni di immigrati che lavorano in Italia perché ci sono altrettanti disoccupati e poveri che non vogliono lavorare. Altrimenti perché gli immigrati lo trovano il lavoro?

Per i bambini ci sono o almeno dovrebbero esserci i genitori ad occuparsene, ma il problema quasi generale di questa società in declino è perché la maggior parte delle persone non crede che ognuno, nessuno escluso, è responsabile delle condizioni in cui si trova.

Chiudiamola comunque qui, per quanto l'argomento sia comunque pertinente agli argomenti di questo forum, perché il sistema di guarigione inizia a funzionare per davvero quando ci si assume totale responsabilità per la propria condizione. Anche se non l'ho ancora inserito fra i prerequisiti! :D
#77112
luciano ha scritto:
Chiudiamola comunque qui, per quanto l'argomento sia comunque pertinente agli argomenti di questo forum, perché il sistema di guarigione inizia a funzionare per davvero quando ci si assume totale responsabilità per la propria condizione. Anche se non l'ho ancora inserito fra i prerequisiti! :D



mi vien da sorridere...perche' mi sembra di discutere con mio figlio Luca..ostinato e deciso..
pur avendo tante volte ragione...ma a volte troppo ostinato!


per me è un piacere poter confrontarmi...e sapere come la pensano gli altri.!.

Luciano ti consiglio allora di
mettere fra i prerequisiti del successo della dieta ...la proprio condizione! :wink:
#77113
Questo è l'ultimo comunicato.

Nota Stampa IRCCS Ospedale San Raffaele del 25 Marzo 2014

In merito a quanto erroneamente pubblicato su alcuni siti di informazione online, l’Ospedale San Raffaele di Milano precisa:
a) la dottoressa Michela de Petris non è una dipendente dell’Ospedale, ma intrattiene con lo stesso un contratto di consulenza per prestazioni mediche libero professionali da svolgersi in ambulatorio;
b) detto contratto è tuttora in corso, e non vi è mai stato alcun “licenziamento in tronco” della dottoressa;
c) l’attività ambulatoriale si svolge per un pomeriggio ogni due settimane.

L’Ospedale, in merito ad eventuali nuovi approcci terapeutici di natura nutrizionale (anche in campo oncologico), tiene a precisare di non avere pregiudizi; tuttavia, i medici e gli specialisti dell’Istituto ritengono doveroso mantenere un approccio rigoroso e orientare le proprie scelte terapeutiche sulla base degli ultimi risultati e delle più aggiornate informazioni che provengono dalla ricerca scientifica e dai protocolli internazionali.

La Direzione Sanitaria

IRCCS Ospedale San Raffaele

IRCCS Ospedale San Raffaele ha scritto: tuttavia, i medici e gli specialisti dell’Istituto ritengono doveroso mantenere un approccio rigoroso e orientare le proprie scelte terapeutiche sulla base degli ultimi risultati e delle più aggiornate informazioni che provengono dalla ricerca scientifica e dai protocolli internazionali.
Cioè chemio, radiazioni e chirugia...
#77119
luciano ha scritto:
sibillina ha scritto:Cioè questa poteva essere una bella occasione per portare queste verità a piu' gente possibile con una cifra meno esosa.( Ma probabile che il pieno delle sale lo faranno ugualmente, questo avranno pensato...)

E' incredibile, mi sembra di sbattere contro muri di gomma :!:

Poteva essere una bella occasione... Che c'entra? Non capisco certi ragionamenti. L'intenzione non era quella da parte degli organizzatori, ma quella di riempire la sala a tirare su tanti soldi quanti ne valeva la pena, e cioè a sufficienza perché loro e la de petris siano contenti di quello che guadagneranno. E ne hanno comunque tutto il diritto! Indipendentemente se poi propineranno campbell, e i suoi farinacei integrali.

E come se dicessi, se la Mercedes la vendessero a 5.000 euro sarebbe una bella occasione per fare avere una bella macchina a molta gente.

sbillina ha scritto:Mi metto nei panni di chi quei soldi non li ha ed è già titubante circa questa verità a lui nuova, per via del lavaggio del cervello che ci fanno da sempre.
Se ti piace metti nei loro panni, il discorso comunque era sul fatto che se i soldi non li hanno è sempre comunque una condizione di cui sono responsabili. E il lavaggio del cervello cercano di farlo a tutti ogni giorno, ma ci sono quelli che preferiscono non farselo lavare! :lol:

Purtroppo ci sono in giro ideologie, dottrine e filosofie che considerano ogni condizione spiacevole della vita disgrazie di cui nessuno ha colpa se non il destino, ed è per questo che la società va sempre peggio, si attribuisce la causa a tutto meno che a chi genera la sua condizione.


Responsabilità. Nulla è impossibile. Forse poco probabile. Ognuno di noi ha le stesse possibilità. Basta leggere e guardarsi attorno. Rilassarsi e agire col cuore.

La magia ci accade ogni giorno vicino. Basta essere "svegli" e stupirsi per ogni miracolo che diamo per scontato. Ecco che ad un tratto tutto diventa possibile e si ringrazia per ogni difficoltà.

Si, perché si accetta la sfida con Dio. Egli ci da solo prove che sappiamo superare. Un giorno ci "sveglieremo" e tutto sarà chiaro. Compreso il fatto che un corso da 150 euro in quel momento era perfetto sia per chi ha pensato che aveva un prezzo basso, o per chi lo ha criticato per rinunciare a parteciparvi.

Quando ho abbandonato le scuse mi sono visto nudo. Allora ho capito che tutto dipendeva da me. Ho capito"capito" come la realtà esterna mi fa specchio a ciò che sono dentro. Da allora ho cominciato a guardare invece di fermarmi al solo vedere.

Chiedete ed avrete. Garantito.[i]
#77127
luciano ha scritto:
Markuseye ha scritto:Si, perché si accetta la sfida con Dio. Egli ci da solo prove che sappiamo superare.
Io preferisco darmele da solo le prove da superare, non ho fatto nessun contratto con altra gente per farmi dare delle prove! :D


Lucianosofia!!!! Grande .... :)
#77146
luciano ha scritto:
Markuseye ha scritto:Si, perché si accetta la sfida con Dio. Egli ci da solo prove che sappiamo superare.
Io preferisco darmele da solo le prove da superare, non ho fatto nessun contratto con altra gente per farmi dare delle prove! :D


:D :D :D
#77331
il business dell' acqua alcalina... iniziativa professionale/commerciale ben congegnata e con risvolti anche positivi sul versante educativo (succhi a foglia verde ad esempio)
mannaggia, ci poteva entrare anche arca con un bel Hurom in bella vista nella cucina di antonio... :lol: :lol:

resta il problema del discorso farinacei che se non ben chiarito rischia di vanificare le speranze di molti.
essendo la dottoressa parte integrante del sistema medico-ospedaliero, dubito che si dissocierà dall' equazione della potentissima AIRC ,una delle varie braccia della famelica dea Kali/big-pharma:

Secondo l’Airc, «anche per le persone a cui è stato diagnosticato un cancro, un’alimentazione adeguata aiuta ad affrontare i malesseri provocati dalla malattia o gli effetti collaterali delle cure». Allo stesso modo, si legge: «È ormai assodato che una sana alimentazione, ricca di cereali integrali e legumi, frutta e verdura, con poca carne rossa e una fortissima riduzione del consumo di bevande zuccherate e carni conservate, protegge dallo sviluppo di tumori e sembra possa contrastare efficacemente anche l’insorgenza di recidive».
sanno bene che consentendo i "ricchi cereali integrali" e poca carne "rossa" (come se polli e conigli e pesce di allevamento industriali fossero meglio!!!) castrano di fatto ogni possibilità di successo a chiunque cerchi la salvezza attraverso l' approccio alimentare.
per non parlare poi del silenzio tombale sui focus dentali in tutto il discorso.
#77376
Eh beh, si, i vegetariani che mangiano le schifezze confezionate soffrono dei disturbi come tutti gli altri, anzi ne mangiano forse di piu'.

La dieta deve escludere tutto cio' che è fatto dall'uomo, quindi tutto cio' che c'è sugli scaffali dei supermercati e anche dei negozi biologici. Pensi che riesci a convincere tuo padre di cio'? :wink:
#77377
Già detto!
Io insisterei alla morte, non mi scoccia essere petulante ed affrontare ogni giorno aspre discussioni.
Il fatto è che non sopporto più il suo non sopportarmi per i miei continui richiami.
È questa la cosa che non riesco a mandar giù e mi son stancato.
#77378
Ma è vero, è esattamente quello che dice Ehret!

Arnold Ehret ha scritto:Andai a Berlino per studiare il vegetarianismo, dato che c'erano più di una ventina di ristoranti vegetariani a quel tempo. La mia prima osservazione fu che i vegetariani non erano molto più sani di chi mangiava carne, molti sembravano malaticci e pallidi.


Arnold Ehret ha scritto:Il motivo per cui un carnivoro assiduo può vivere relativamente più a lungo di un vegetariano che "mangia amido" è di facile comprensione dopo aver studiato la Lezione 5. Il primo produce meno ostruzioni solide con più piccoli quantitativi di carne rispetto all'amido del gran mangiatore, ma le malattie di cui sarà affetto in seguito saranno più gravi perché accumula più veleni, pus ed acido urico.


Arnold Ehret ha scritto:Il Dott. Catani, un medico italiano, inventò una dieta a base di frutta, verdure a foglia e carne, eliminando ogni amido, e poté così ottenere diverse guarigioni anche di casi di gotta e reumatismi, malattie per le quali Haigh aveva in precedenza incolpato la sola carne.


Arnold Ehret ha scritto:Tutte le "stupidaggini" della dietetica scientifica, i valori nutrizionali, le statistiche, ecc., sono inutili e vani finché non si intraprende il primo passo, che è quello di considerare tutti gli alimenti ed il loro valore da un angolo principalmente differente:
1- Fino a che punto e in che quantità i cibi producono e lasciano materiale (muco) che genera malattie nel corpo.
2 - Le loro proprietà dissolventi, eliminative e di guarigione.


Il punto è che non fanno alcuna distinzione fra Ehretisti e vegetariani.

E' chiaro che usano quello studio per scoraggiare l'abbandono dell'alimentazione onnivora, ma è comunque la verità, anche se non precisano che sono i farinacei (amidi, fonte di muco) la causa di quelle condizioni di cattiva salute dei vegetariani.

Se vogliamo differenziare, un Ehretista non è propriamente un vegetariano, e nemmeno un vegano, se non incidentalmente, se proprio vogliamo appioppare etichette. E la differenza sta nel "senza muco".
#77380
Fiorenzo ha scritto:Già detto!
Io insisterei alla morte, non mi scoccia essere petulante ed affrontare ogni giorno aspre discussioni.
Il fatto è che non sopporto più il suo non sopportarmi per i miei continui richiami.
È questa la cosa che non riesco a mandar giù e mi son stancato.



Sai cosa?
Fagli vedere il Dr. Mozzi su Telecolor venerdi 11, io lo guardo sempre anche se non sono ovviamente d'accordo sul fatto della carne.
Il Dr. Mozzi aiuta tanta gente a guarire i disturbi togliendo i latticini e i cereali.
E lui è un medico!
Lo so bene quanto è difficile comunque, ci provavo anche io con la mia mamma!

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret