Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By hazariel
#76627
Buongiorno a tutti, mi chiamo Alessandra, vivo in provincia di Torino, classe '75.
La mia storia è lunga e mi dispiacerebbe annoiare, vorrei poter accennare il motivo per cui credo di aver bisogno, una volta per tutte, di risolvere i miei conflitti di salute e alimentazione.
Da piccolissima, 4 ai 9 anni, problemi di depressione, e reumatismi, non mangiavo e mi riempivano di punture e medicine di ogni tipo, 16-20anni depressione, al contrario problemi bulimici, infatti ero ingrassata moltissimo, poi ferma a letto per mesi, ovviamente medicine, su medicine! Verso i 20 ho deciso di fare a modo mio, un giorno presi tutti gli psicofarmaci e li buttai nel cestino! da sempre odiavo masticare la carne, ricordo che non riuscivo a mandarla giù era una cosa innaturale, quindi, non avendola mai mangiata così spesso, e amando gli animali, decisi spontaneamente di eliminarla! sentivo che l'alimentazione poteva aiutarmi tantissimo per i miei stati umorali! Ma a 23 anni ricoverata d'urgenza per asportare la cistifellea piena di calcoli, mi sento dire: ma quanta carne mangi? Cosa? Da li in poi ho capito che spesso i medici non ti vedono come singolo individuo! Chissà perché pur senza colecisti continuavo ad avere dolori allo stomaco e intestino, e mi sono sentita dire: è la tua mente, un impressione ora stai bene! Sarà! Negli anni a seguire sono stata ricoverata per broncopolmonite, poi diagnosticata una menopausa precoce a 33 anni, più avanti per un anno ho girato vari reparti oncologici, per i dolori che accusavo all'intestino, perdite ematiche, con esami del sangue preoccupanti, eosinofili a livelli mai visti! Scongiurato il linfoma, dicevano che probabilmente poteva trattarsi di celiachia, anche con esiti negativi... Poi forse morbo di crohn poi forse gastroenterite eosinofila, insomma ho smesso di farmi prendere in giro e ho mollato tutti! Nel vero senso della parola, perché sono ricaduta in profonda depressione.
Ora sono disperata, gonfia e sovrappeso non di molto, ma non mi riconosco, ho sempre lottato, ma ora sono stanca. Onestamente mi riesce difficile credere che questa alimentazione possa aiutarmi, sono ormai impaurita, ma è l'unica che non ho provato. ho visto decine di dietologi allergologi ematologi gastronterologi, e tutti avevano le loro versioni... Ora sono solo confusa, l'unico medico che continuo a vedere e la mia psichiatra, perché è stata l'unica a rispettare la mia scelta di smettere di prendere i farmaci.
Mi conosce da sempre! Se ha accettato questa mia condizione, con tutta la sua esperienza, allora sa e riconosce che forse, il mio intestino è per la maggiore il responsabile del mio stato!
Certo non pretendo di svegliarmi felice della vita, ma almeno alzarmi al mattino e smettere di sentire la morte dentro! Parafrasando una bellissima citazione, rendendola un po' mia:
Non voglio aumentare gli anni alla mia vita, voglio aumentare la vita ai miei anni. Scusate il mio sfogo... Forse ho bisogno di sostegno per iniziare.
La cosa che mi chiedo, è possibile iniziare facendo dei gg alternati, intendo solo per la colazione, è l'unico pasto che mi preoccupa, saltarlo vorrebbe dire svenire metà mattina :wink: avete dei consigli?
Per quanto riguarda il pranzo e la cena penso di poter riuscire tranquillamente. Se qualcuno volesse consigliarmi qualsiasi cosa, ne sarei grata. Anzi sono grata a tutti in ogni caso!
Alessandra
#76629
Benvenuta Alessandra! :D
hazariel ha scritto:La cosa che mi chiedo, è possibile iniziare facendo dei gg alternati, intendo solo per la colazione, è l'unico pasto che mi preoccupa, saltarlo vorrebbe dire svenire metà mattina Wink avete dei consigli?
Puoi benissimo non saltarla la colazione, non c'è scritto da nessuna parte che si debba saltarla.

Per procedere correttamente è necessario mettere a punto i prerequisiti richiesti:
http://www.arnoldehret.it/prerequisiti- ... senza-muco

Quello che si può fare da subito è iniziare a eliminare dalla propria alimentazione qualsiasi cosa che sia confezionata in pacchetti, sacchetti, scatolette, ecc. Già questo è un passo in avanti. Lo studio dei libri di Ehret è sottinteso.

Nel frattempo rendersi conto della propria situazione dentale e intraprendere la bonifica dentale se necessaria. Se ti fai una panoramica e la posti sul forum ci sono persone che sanno leggere le panoramiche nel modo corretto e potrebbero darti le giuste dritte.

Da tempo ci siamo resi conto che è irrazionale pensare di ottenere una reale guarigione quando esiste una situazione dentale che richiede rimozione di amalgami, metalli vari in bocca, denti del giudizio, incluse eventuali cavitazioni e foci di infezione latenti, fino a quando non è a posto o risolta.

Dirti adesso, da quello che si può dedurre dalla tua anamnesi, dirti di mangiare frutta e verdura sarebbe un consiglio valido come dirti di mangiare bistecche e formaggi. :wink:
#76630
Ciao coetanea Alessandra, benvenuta tra noi e piacere di conoscerti! :D
Innanzitutto cerca di trovare un po' più di positività per il cammino che hai deciso di intraprendere.
Noi ci metteremo il nostro e cercheremo di consigliarti al meglio e di infonderti energia positiva, ma tu devi metterci del tuo.
Le determinazione è la prima cosa e se hai letto attentamente il libro "Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco", non dovrebbe essere un problema sentirti motivata.
Il libro è davvero illuminante!
Per quanto riguarda la colazione prova per 3/4 giorni di fila a sola acqua e limone.
Ti posso assicurare che per mia moglie, la colazione era il pasto principale ma una volta convinta, ci ha messo solo 3 giorni a cambiare un abitudine lunga una vita.
Non partire già col pensiero che il tuo fisico reagirà male.
Piuttosto comincia più pacatamente coi pasti.
Adotta un'alimentazione senza muco magari a giorni alternati. Oppure togli un alimento sbagliato alla volta, magari al ritmo di uno al mese.
Oppure puoi provare anche ad essere un pochino (mi raccomando, un pochino!) più drastica e a cambiare più velocemente, ma ascolta sempre il tuo fisico.
Infatti se starai andando troppo veloce, ti richiamerà immediatamente "all'ordine" con qualche campanello d'allarme.
Ti consiglio di leggere più post che puoi nella sezione Storie di successo in modo da percepire l'entusiasmo e la positività di tutti i membri del forum.
E per finire, valuta bene anche la tua situazione dentale tra amalgame al mercurio, devitalizzati e denti del giudizio.
Anche qui, se non ne hai mai sentito parlare finora, leggerti la sezione Bonifica dentale non può che schiarirti le idee.

Mi raccomando, tienici aggiornati sul tuo cammino e scrivi anche delle tue esperienze negative.
Solo così possiamo esserti di aiuto, condividendo il più possibile.

Un abbraccio di positività e a presto! Ciao
#76648
Ma benvenuta! :P
Mi chiamo anche io Alessandra e sono anche io torinese...ho solo più anni di Te.
Non sto a tediarti con tante parole, ma ti confermo che la tua intuizione di guarire l' intestino per guarire anche il resto, è la stessa che ha portato me a leggere e seguire Ehret.
Sono stata assillata per oltre 40 anni da problemi col cibo, definita dai medici: cronica.
Non mi sono mai arresa, perchè da ragazzina, mangiando quasi sempre frutta perchè non mi andava altro, ricordavo che stavo benone, qualcosa dentro di me voleva riportarmi lì.

Se leggi il mio post in Storie di successo "Primi mesi e quelli che verranno" ho raccolto la mia trasformazione: da circa 2 anni non ho più episodi bulimici, il mio intestino oggi è regolare, il mio umore tende al bello.
Vorrei tornare dai medici a farmi vedere, ma non mi aggiungerebbe nulla :)

Quando sento storie come la tua, mi immedesimo, capisco il tuo dolore e mi permetto di parlarti della mia esperienza, perchè a suo tempo sono stati nel Forum altri amici, Luciano, i libri di Ehret ad aiutarmi.

Vai con calma, impara bene il libro, cura i dentini...il corpo tende alla salute se glielo lasci fare.

Buon Viaggio Ale! :P
#76649
Luciano e Fiorenzo grazie per le preziose informazioni e per il sostegno.
Cercherò di informarmi e studiare a fondo il libro! Sono veramente all'inizio!

Fortunatamente ho solo un dente finto di ceramica fatto diversi anni fa, ora dire che il perno non sia in metallo onestamente non saprei, comunque potrei iniziare a farmi controllare la situazione dentale, è comunque un inizio...
Vi ringrazio di cuore
Scriverò le mie "mosse" per capire, condividere... e chissà magari la mia esperienza potrebbe essere di spunto o aiuto a qualcuno.

Vi abbraccio
Alessandra
#76652
ciao Alessandra,

benvenuta da un quasi vicino :)

Oltre a quel dente finto (una capsula?, un dente su un perno?, quindi su radice devitalizzata?, un impianto?), come sono i denti del giudizio? Sono usciti normalmente? Sono inclusi (li vedi e li senti, ma non sono cresciuti completamente oppure completamente nascosti nell'osso)? Non sono mai comparsi?
Come vedi la casistica dei problemi collegati ai denti è veramente ampia, Alessandra-swami, il sottoscritto e altri nel forum, abbiamo affrontato una bonifica dei problemi dentali che non ci permettevano di andare 'avanti' sul percorso indicato da Ehret: impossibile svuotare una barca dall'acqua, se questa rientra quasi allo stesso ritmo, se non di più. E cosi si comportano i denti infetti, gli ottavi (denti del giudizio) cresciuti male, storti o addirittura non pervenuti, i denti devitalizzati, continuando a riversare nell'organismo tossine su tossine e creando campi di disturbo nei posti più impensati.
E' diventato il primo consiglio che diamo a tutti: fai una panoramica dentale, postala qui (ti spieghiamo come) e qualcuno potrà dirti se si vedono dei problemi e su quali organi potrebbero impattare.
Leggiti un pò di cose della sezione 'bonifica dentale', ci sono tantissime testimonianze, più di qualcuna direttamente da utenti del forum, moltissime sono sorprendenti.
Per molti di noi è stato l'inizio dell'uscita da un tunnel e l'avvio di una nuova fase.
Un abbraccio
Sandro
Avatar utente
By sandrod
#76653
hazariel ha scritto:Certo non pretendo di svegliarmi felice della vita ....

Ma come, è proprio lì che dobbiamo voler arrivare!
Usando (affettuosamente) una vecchia citazione televisiva: è meglio vivere sani e felici piuttosto che vivere tristi e malati!
Non credi? :)
#76654
Sandro, credimi mi sveglio al mattino il mio corpo vorrebbe morire sento a volte come un forte dolore allo sterno, e la mia mente razionale si chiede il perché... Mi sembra di essere disconnessa, giuro, come se fossi in due persone diverse! Per questo desidero continua lucidità!

grazie a ciò che ho letto nel forum, voglio iniziare a vedere questa situazione come una richiesta di aiuto e di amore del mio corpo, e smettere di percepirla come una punizione che vuole infliggermi.

Ora riguardo hai denti, ho solo un dente finto con perno, però è moltissimo che non mi faccio una panoramica forse una decina di anni, quindi non so la mia situazione oggi, se possono esserci problemi di qualche genere, riguardo hai denti del giudizio, portando l'apparecchio da ragazzina, mi avevano tolto i molari e fatto uscire i denti del giudizio "a forza" per una corretta masticazione, mi pare di ricordare così sono passati tanti anni

Scriverò qualcosa che mai più pensavo di dire, ma la realtà è questa.
Da due anni circa esco solo per andare a lavoro, il sabato mattina per la spesa e la visita settimanale dalla dottoressa, non sto bene in mezzo agli altri, fondamentalmente è perché non sto bene con me stessa.
Ora per me uscire e andare dal dentista, è un passo incredibile... Farò qualcosa per me? Ci riuscirò? So che può sembrare assurdo, ma la depressione è una brutta bestia....

Grazie di cuore
Alessandra
#76656
hazariel ha scritto:Da due anni circa esco solo per andare a lavoro, il sabato mattina per la spesa e la visita settimanale dalla dottoressa, non sto bene in mezzo agli altri, fondamentalmente è perché non sto bene con me stessa.
Ora per me uscire e andare dal dentista, è un passo incredibile... Farò qualcosa per me? Ci riuscirò? So che può sembrare assurdo, ma la depressione è una brutta bestia....


allora comincia con una cosa piccola e veloce: vai a farti fare una panoramica. Puoi farla in una struttura pubblica (con l'impegnativa del medico), oppure presso laboratori privati (50/80€).

hazariel ha scritto:portando l'apparecchio da ragazzina, mi avevano tolto i molari e fatto uscire i denti del giudizio "a forza" per una corretta masticazione

8O da qui si capisce che qualche (tono ironico) problema potrebbe esserci. Chissà perchè ieri ci avrei scommesso?!?

Coraggio, un passo per volta ....
#76663
Ciao Hazariel, anche io tua coscritta, non posso immaginare di pari passo la tua e la mia vita così diverse, ma ora ci ritroviamo compagne in un cammino che sarà ricco di persone che ti saranno vicine, vedrai.
Dopo Ehret, ho letto in questi giorni Norman Walker La salute dell'intestino Il Colon Utilissimo Tra dieta senza muco, bonifica dentale, e cura del proprio corpo c'è tantissimo da lavorare per tutti noi!
Benvenuta e Forza!!
Valentina
#76666
Ciao Hazariel!
Benvenuta anche da parte mia. Non posso immaginare quello che provi, ma mi pare di capire che ci sia una "frattura" tra il tuo corpo e la mente, qualcosa che però sai di poter riparare. Penso che il tuo voler star lontana dalle medicine e intraprendere un cammino di pulizia e ordine sia la tua forza.
Nel mio caso, molto più banale del tuo, avevo in testa una gran confusione, un grande stress, una grande ansia che non mi hanno mai impedito una vita "normale" ma che mi hanno portato a fare dei compromessi, e alla fine a cercare una soluzione. E pian piano la soluzione è arrivata. Ci sono voluti mesi, almeno 6 per vedere bei risultati, quindi non aspettarti grandi cose da subito ma sai com'è....chi va piano va sano e lontano :wink:
Leggere il libro è il primo punto, fare qualche enteroclisma per me è il secondo :lol: E' una cosa banale ma nel mio caso ha portato a tanto beneficio iniziale, ad uno "sblocco" di una situazione "incastrata".
Come te avevo timore ad abbandonare la colazione, e infatti ci ho messo tempo ma pian piano ce l'ho fatta, ho capito che la "fame" che sentivo appena alzata in realtà era un riflesso del bombardamento mediatico ed è tutta questione di abitudine. La mia "strategia" è stata dapprima sostituire la colazione "classica" con una più salutare, dopodichè ritardarne l'assunzione il più tardi possibile nella mattinata poco alla volta diminuendone contemporaneamente le dosi (essendo sempre più vicina al pranzo come tempistiche) e....voilà il giochetto è fatto. Si può fare, ma capisco i tuoi timori....provare per credere :wink:
Per i denti nel mio caso la strada è iniziata con l'asportazione delle amalgame ma la bonifica degli ottavi deve ancora iniziare...
Come vedi ognuno ha il suo percorso a piccoli passi per scalare questa montagna....buon viaggio e tienici aggiornati! Siamo con te!!
Avatar utente
By sandrod
#76668
valina ha scritto:Come vedi ognuno ha il suo percorso a piccoli passi per scalare questa montagna....buon viaggio e tienici aggiornati! Siamo con te!!

Non sono completamente d'accordo ;)
Secondo me la montagna l'abbiamo scalata nel passato, soffrendo, e adesso che siamo sempre più consapevoli è cominciata una strada in discesa :)
Diventa tutto più facile se sei 'protagonista' della tua rinascita, invece di farti sballottare qua e la dai medici e dalle loro 'verità'.

La bonifica dentale è essenziale, altrimenti tutto il resto ha effetti solo temporanei.
#76669
sandrod ha scritto:
valina ha scritto:Secondo me la montagna l'abbiamo scalata nel passato

Personalmente mi sento ancora in salita :lol:

La bonifica dentale è essenziale

Dipende dalla situazione individuale. Ehret comunque non ha affrontato questo argomento...altrimenti avrebbe intitolato il libro "Dieta senza ottavi" :lol:
Scherzi a parte ti confermerò i miglioramenti a breve dopo la mia bonifica :wink:
#76671
valina ha scritto:Ehret comunque non ha affrontato questo argomento...altrimenti avrebbe intitolato il libro "Dieta senza ottavi" :lol:

ai suoi tempi probabilmente i denti malati venivano estratti e via. Cavitazioni su cavitazioni, ma non denti devitalizzati. :)

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret