Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

#77316
Un caro saluto a tutti gli amici del forum.

È da diversi anni che non posto (credo 2009/2010) ma non ho mai smesso di seguirvi e di proseguire il mio cammino nel percorso ehretista. Prima di andare nei dettagli della mia domanda, un breve racconto per darvi il background della situazione attuale.

In questo tempo tante cose son cambiate e, rispetto all'ultima volta che ho postato, il profilo personale e familiare è totalmente diverso (in positivo).

Mia moglie da onnivora è diventata (spontaneamente e senza nessuna forzatura da parte mia) prima vegetariana, poi vegana, e sempre più vegan-crudista (più verdura che frutta). Ha letto volentieri i libri di Ehret (già da qualche anno - i primi 3 che Luciano ha pubblicato). Sia io che mia moglie siamo consapevoli che essere vegani non vuol dire necessariamente mangiar bene. Usiamo questo termine perchè è pratico e rende al volo più o meno l'idea. Lei dichiara di non essere ancora pronta per seguire Ehret ma di fatto sta in transizione (o comunque è molto vicina ad esserlo). Gli alimenti con tanto muco (tipo una pizza vegana o farinacei raffinati) sono diventati per tutta la famiglia (senza repressione e quindi naturalmente) proprio un'eccezione. E il percorso continua... Per esempio sognamo di avere un piccolo terreno da coltivare in permacultura per avere il cibo che ci serve per vivere in (quasi) autosufficienza... chissà se si realizzerà mai.

Altra importante e stupenda novitá è che nel settembre 2012 abbiamo avuto uno stupendo pargoletto. Sono molto contento di come lo stiamo tirando su perchè lo vediamo sempre pieno di energie, curioso, allegro e sorridente... Sin dalla nascita non ha mai preso nessun farmaco nè (ovviamente) vaccini. Allattato esclusivamente al seno fino ai sei/sette mesi (intendo come unico cibo), ora che mangia come noi (vegano) ancora fa le sue poppate serali e mattutine. Dopo molte letture abbiamo deciso di utilizzare la placenta dopo il parto, facendola essiccare a basse temperature e confezionare in capsule. Mia moglie, ingerendo dopo il parto con regolarità queste capsule dice di aver avuto dei benefici enormi e vedendola non posso che confermare (per chi fosse interessato si potrebbe discuterne in un nuovo topic). Il bimbo mangia praticamente tutto... Cavoli vari (bianco, rosso) e broccoli (anche crudi), avocado, adora il mango, sgranocchia volentieri gambi di sedano, di nascosto frega la radice di zenzero per sgranocchiarla, è un fan del limone... Per non dire di mandorle, noci del brasile, nocciole, semi di lino. Utilizziamo anche alghe marine (parliamo di una spesa 100% biologica)... insomma ancora non sappiamo quale cibo non sia di suo gradimento.

Quando ce ne fosse il bisogno lo curiamo con frutta, estratti bio di erbe, vero argento colloidale (Crystal), e la situazione si ripristina in una giornata o dopo una buona dormita.

Finora ha avuto verso i 6 o 7 mesi la sesta malattia (durata praticamente 2 giorni, uno di febbre fino a 39.4 e uno di brufoletti sul dorso) e a 1 anno la varicella (3 giorni di brufoletti senza febbre nè prurito, nè abbatimento (voleva sempre giocare). Piccole alterazioni (quando magari è entrato a contatto con altri bambini) son passate velocemente dopo una notte. Insomma da quello che abbiamo potuto osservare ci pare che il sistema immunitario del bimbo reagisca molto bene a possibili agenti patogeni esterni.

C'è da dire che finora non ha frequentato asili, anche se da qualche mese frequenta un asilo una volta a settimana.

Non abbiamo altre esperienze dirette con altri bambini però ci sembra stia crescendo bene. Ha cominciato a camminare totalmente da solo una settimana prima del suo primo compleanno. Si arrampica dappertutto ma con molta attenzione (oserei dire con presenza mentale). Adora la musica (specialmente la classica e quella dei queen, è attratto molto da chitarra, pianoforte e batteria)... Insomma ci sembra proprio sveglio (ovviamente, essendo i genitori siamo di parte :-)).

Scusandomi per essermi dilungato nella presentazione di questo nuovo scenario arrivo alla domanda.

Un mesetto fa è venuto mio suocero a trovarci (ora viviamo in Francia, dopo 9 anni di permanenza in Olanda) ma aveva ancora una bronchite con tosse (che se la trascinava da un bel po di tempo) e il bimbo si è beccato qualcosa. La febbre (più che altro un'alterazione) è andata via molto velocemente (echinacea e frutta con molta vitamina C, argento colloidale, un po di zenzero) ma ancora si trascina un po di tosse. Ho notato che ce l'ha soprattutto la mattina o quando si sveglia. Noto che è sempre più matura e che dovrebbe "sputare" ed espellere il muco, ma essendo piccolo non sa come fare.

Cosa mi consigliate per far sparire questa tosse? (la settimana prossima compirà 19 mesi).

Non ho trovato nulla nel forum che si riferisse ad un bambino. Se esiste già qualche discussione a riguardo vi prego di segnalarmela. Vi ringrazio in anticipo. ;-)

E comunque è sempre un piacere seguire le varie discussioni qui nel forum. Spero di poter essere più attivo in futuro.

Eros

PS: il sistema medico qui in Francia è VERGOGNOSO (o quanto meno i tre "medici" che abbiamo consultato - ci serviva un pediatra ufficiale per iscriverlo a scuola dal prossimo settembre). Per proteggere mio figlio ho dovuto studiare la legislatura relativa alla vaccinazione. In Olanda era tutta un'altra storia... molta più libertà di scelta. Vi dico solo che in Francia la placenta, una volta espulsa durante il parto dal corpo della donna cambia stato giuridico e appartiene allo stato. È disgustoso!!! Mi piacerebbe condividere con voi queste informazioni e se vi interessa ne potremmo discutere in un topic a parte.
#77324
Ciao Eros, a questo punto, bentornato e piacere di conoscerti! :D
Ho letto tutto d'un fiato il tuo post, davvero molto interessante e coinvolgente.
Non avevo mai sentito parlare del discorso placenta, approfondirò.
Per quanto riguarda l'espulsione di muco di tuo figlio, non saprei proprio come consigliarti se non discioglierlo con succhi di carote e sedano.
Ho avuto lo stesso problema anche io quest'anno e ti assicuro che pur sapendo sputare :lol: mi ci è voluto un mese per espellerlo del tutto.
Ovviamente senza ricorrere a medicine.

Spero di rileggerti in altre occasioni. Ciao
#77328
Ciao Eros, piacere di conoscerti, e complimenti per il vostro cammino. Io non ho ancora molta esperienza da ehretista, ma ho due bimbe, la prima 3 anni e pochi mesi, la seconda quasi mesi 8. Dentizione. "Noi" abbiamo molto sofferto durante l'uscita degli ultimi quattro molari della piccola grande. Tanta candelina anche se (sembrava)star bene.
Ecco. Quei dentini lì...teneteli sempre in considerazione.
Ciao!!!
Vale
#77330
Ciao Eros, bello il tuo post! Complimenti per il tuo bimbo e per il vostro cammino, queste storie arrichiscono il forum e gli danno energia!!
Non so che consigli darti per il bimbo, io cercherei di lasciarlo guarirsi da solo, magari aumentando le verdure per aiutare la disintossicazione. Vedrai che vince lui ... :)

Buon proseguimento!
#77338
...dicovit?! pensare che l'ho tenuto in bella mostra nuovo nuovo fino alla scadenza nella scatola dei medicinali, la pediatra l'aveva prescritto alla piccola grande come integratore di vitamina D, ma io la allattavo, e le avrò dato si e no 10 goccine... Buono a sapersi, adesso, per la seconda piccola, casomai...grazie!
#77342
Io anche ho due bimbi piccoli e tanta esperienza di moccioli! :-) Dopo un anno di transizione la situazione è decisamente migliorata!
Anch'io ti consiglierei di lasciare che le cose scorrano da sole. Se il muco si incrosta nel naso magari fate dei lavaggetti. Sono operazioni di disintossicazione ed è giusto che cacci fuori.
Noi quando usiamo rimedi usiamo solo omeopatia classica e potrei segnalarti quelli più adatti ma servirebbe sapere:

colore del muco
quantità
se tosse, quanto spesso, grassa o secca
#77348
Ciao Eros! Complimenti per il vostro percorso!!
Noi ci troviamo bene con lo zapper all'orgonite consigliato da Aran. Elimina tossine, uccide i batteri e la mia piccolina dopo il trattamento ha una grande energia. E' un "compendio" agli altri rimedi. E va bene per tutta la famiglia :wink:
Buon proseguimento!

PS Grazie anche delle informazioni che ci hai fornito! Non sapevo la placenta si potesse "confezionare"!
#77362
Grazie di cuore a tutti per le risposte e i commenti.

Un aggiornamento al volo: sebbene ancora non abbiamo cominciato né con miele e limone né con succo carota-sedano (abbiamo uno slow juicer) o altra cura suggerita, devo dire che il piccolo non peggiora. Anzi mi sembra piuttosto che ci sia un lieve, lento, costante e naturale miglioramento. La tosse è generalmente abbastanza grassa e compare quasi esclusivamente solo al mattino al risveglio e dura solo pochi minuti. E proprio al risveglio, a volte abbiamo l'impressione che utilizzi la tosse per chiamarci (o coumunque attirare l'attenzione) e in quel caso non è grassa (diciamo che in quel caso non sembra molto spontanea). Il muco (quello che a volte fuoriesce dal naso) è praticamente trasparente e non mi pare particolarmente abbondante. Il livello energetico mi pare abbastanza alto (se noi rispettiamo i suoi ritmi sonno/veglia/pappa). Di corpo è più che regolare (come sua abitudine).

@Fiorenzo: il piaciere è tutto mio :-) La nostra intenzione è di dargli in questo periodo una quantità maggiore di succhi (estratti) di frutta e verdura cruda e in genere sedano e carota sono sempre presenti nella nostra spesa.

@Sibillina: idem per i limoni. proveremo anche questo rimedio.

@Vallivale: per i denti ha sofferto finora solo un paio di volte con culetto arrossato, ma in genere la mattina seguente era notevolmente migliorato se non sparito del tutto. Abbiamo usato olio di calendula e/o di mandorle dolci. Molto interessante la dritta sul Miele di Manuka. Spinto dalla curiosità ho letto qualcosa. Molto interessante anche se il prezzo è caro. Riguardo lotus birth le nostre ricerche son partite proprio da quello e strada facendo abbiamo scoperto i benefici (per mamma e bambino) di ingerire la placenta. Solo che entrambi allo stesso tempo non sono compatibili.

@Ricky66: ti ringrazio del link. Non lo conoscevo e non credo che lo stesso identico prodotto sia in vendita qui. Mi ha incuriosito l'effetto immediato che descrivi. In genere non siamo molto propensi a usare vitamine di sintesi. Per esempio in Olanda il protocollo proponeva per il neonato vitamina K per i primi 3 mesi di vita e vitamina D (se non ricordo male) fino ai 3 anni. In pratica da bravi genitori, dopo svariate ricerche e letture, non abbiamo seguito i consigli dei pediatri. Speriamo abbiamo fatto la scelta giusta.

@Stellina3: colore muco (come dicevo) trasparente, poco muco, tosse generalmente grassa e per nulla frequente durante il giorno, solo al risveglio. Comunque si sente dal respiro che c'è del muco da espellere. A volte sembra che faccia le fusa. :-)

@Valina: non conoscevo proprio lo zapper all'orgonite. Devo dire molto interessante. Sicuramente da approfondire. Mi hai messo curiosità. Bello... :-)

@Luciano: fortunatamente non abbiamo mai usato le pappine con farine. Quando non poteva masticare, tutte le pappine sempre state fatte in casa con ingredienti freschi bio (principalmente frutta e verdura, ma anche alghe, semi di lino, ecc.). Abbiamo usato solo un paio di volte la farina di riso e non siamo rimasti soddisfatti. Ora che è "grande" mangiamo praticamente le stesse cose, tranne il peperoncino che lui comunque vorrebbe :-). Effetivamente ogni tanto ci facciamo un po di riso o pasta integrale (preferendo comunque un cereale senza glutine). Riguardo gli effetti della placenta, confermo per esperienza diretta ciò che dici. Oltre ad evitare la depressione post parto (baby blues), l'assunzione della placenta stimola la produzione di latte con conseguente rafforzamento del sistema immunitario del bambino, favorisce il ripristino più rapido dell'utero nella posizione pre parto, le capsule possono essere utilizzate (fino ai 5 anni del bambino) per guarirlo in seguito da varie malattie. Noi abbiamo anche fatto fare con un pezzetto di placenta la tintura madre (tipo fiori di bach) che agisce più ad un livello emozionale (per esempio per calmarlo). Last but not least, ne abbiamo conservato un pezzettino (è ancora surgelato) per sotterarlo con l'idea di restituire con gratitudine alla Terra una parte di ciò che è stato per nove mesi il gemello del bimbo. Ci sembrava una bella cosa. Abbiamo ascoltato da alcune persone belle storie (sciamaniche) a riguardo.

Vi ringrazio ancora e a presto.


PS: scrivo raramente, ma quando scrivo non mi fermo più... ;-)
#77365
Eros ha scritto:PS: scrivo raramente, ma quando scrivo non mi fermo più... ;-)

E' bello leggerti!

Ma in che parte della Francia vivi? E' solo curiosità ... :)
#77369
Quanta cura e attenzioni! Siete fantastici Eros! :wink:
Da quello che descrivi non dovrebbe essere molto preoccupante se non è bronchiale. Continuate con un'alimentazione il più pulita possibile e la bella stagione aiuterà.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret