Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By vincent
#78009
Ciao, seguo il forum da un po’ e finalmente mi sono deciso ad iniziare un percorso di bonifica.
Sono sicuro che il primo problema da risolvere sia il 38. Non so se sia cariato, ma da tempo ogni volta che faccio un digiuno, anche breve (2-3 giorni) accuso un dolore proprio in quella zona, ho iniziato a leggere il forum proprio a seguito di questi problemi. Nell’ultimo periodo però, prima a seguito di un breve digiuno, poi a seguito di un aumento significativo della percentuale di crudo nella mia dieta (sono vegano), il dolore si è fatto molto più intenso fino ad arrivare a rendermi dolorante tutta la parte sinistra del viso: fitte nelle orecchie, pulsazioni molto forti sulle tempie, dolore all’occhio e in tutta la bocca. Mi è bastato reintrodurre cibi cotti, soprattutto cereali che il dolore è quasi scomparso. Vi chiedo, considerato che il dente andrà sicuramente estratto ma su di esso è presente una amalgama come si dovrebbe procedere?

Con il 38 farei estrarre il 28 e in una seconda seduta gli altri due ottavi. Poi come mi consigliate di procedere? Quanti devitalizzati contate? (solo 36 e 46?) E quante amalgame? Io orientativamente dopo gli ottavi passerei alle amalgame, alcune sono molto vecchie e l’idea di avere del metallo in bocca ormai mi disturba molto.


Questa la mia OPT
Avatar utente
By cristalgri
#78014
Posso aiutarti facendo ben poco.
1)Le amalgame io le estrarrei, diversi studi dentistici ormai lo fanno in modo corretto ma per piu aiuto serve il punto 2

2)TI conviene scrivere di dove sei per consigliarti i dentisti.

3)I denti devitalizzati quanto vecchi sono?

4)Hai qualche disturbo ricorrente e/o grave e/o riconducibile ai denti?
Avatar utente
By vincent
#78015
Grazie Cristalgirl. Sicuramente per le amalgame mi rivolgerei a chi fa la rimozione protetta. Al momento non mi sto preoccupando molto del dentista in quanto vorrei prima avere le idee chiare su come procedere. Ripeto sono abbastanza convinto di partire dal 38 che mi sta dando diversi problemi e poi continuerei con la rimozione degli altri ottavi. Non saprei bene come procedere anche perché, anche per rispondere a quanto giustamente chiedi, non ho particolari problemi di salute. Sarà anche perché il mio stato di salute generale è migliorato con il cambio di alimentazione e quindi disturbi meno evidenti non riesco ancora a riconoscerli.
Avatar utente
By acerra99
#78018
vincent ha scritto:Vi chiedo, considerato che il dente andrà sicuramente estratto ma su di esso è presente una amalgama come si dovrebbe procedere?
Questa la mia OPT

Vincent nel 98% dei casi il dente viene estratto con una pinza, quindi il fatto che abbia una piccola otturazione o meno è ininfluente. La pinza tira fuori il dente, che poi va nei rifiuti speciali pericolosi perché c'ha l'amalgama.
Per estrazioni di denti complicati (ma non il tuo 38 ) il dentista potrebbe fare un pensierino a tagliare il dente in due a partire dal centro, in questo caso l'amalgama potrebbe dare fastidio. Certo devi fare questa domanda al dentista che fa l'estrazione, ma mi meraviglierei molto se volesse avviarsi sulla strada di tagliare il tuo dente 38 in due, visto che non presenta nessuna difficoltà la sua estrazione.

Mi sembra una buona idea partire dall'estrazione del 28 e 38.

Come dicevi tu, hai solo il 36 e il 46 come denti devitalizzati. Siccome vedo che non sono state ancora fatte capsule, probabilmente queste devitalizzazioni risalgono a non più di 10 anni fa. Man mano che il dente s'ingrigisce e si sgretola, c'è questa necessità di fargli una capsula per motivi estetici e di masticazione.
Ma il 36 ha un'amalgama grossa? Perché non apri la bocca davanti allo specchio e vedi tu quali denti sono stati otturati con materiale grigio metallico (ovvero amalgama)? A me risulta il 17 (arcata sup dx), il15 ma non sono sicuro, il 25.
Per il dente devitalizzato 46, arcata inf. dx, forse già ti hanno proposto una corona, perché sgretoloso e sta andando a pezzi (osservazione sulla testa del dente), mentre a livello apicale s'intravede per una radice sovrariempimento (che in qualche modo significa reazione dell'organismo, infiammazione) e l'altra radice potrebbe avere un'infezione, MA QUI TI SERVE UNA CONE BEAM PER ESSERE SICURO.

lorenzo
Avatar utente
By vincent
#78023
Grazie Lorenzo, non solo per la precisa risposta ma per tutto quello che stai facendo.
Il 36 e il 46 risalgono quasi sicuramente a più di dieci anni fa, tant'è che come hai notato il 46 sta andando a pezzi.
Mi consigli di fare subito una cone beam per valutare lo stato del dente o decidere in funzione di un consulto con il dentista che mi estrarrà gli ottavi? Non credo di voler fare nessun incapsulamento, e non credo che me lo stessi suggerendo, penso che entrambi i devitalizzati andranno estratti, mi resta da capire in che ordine rispetto alle altre attività di bonifica. Suggerimenti?

Sul 36 non ho nessuna amalgama, è stato quasi completamente ricostruito a seguito del lavoro molto grossolano eseguito in fase di devitalizzazione. Ad un'analisi visiva le amalgame risultano presenti sul 38, 28 e 17.
Avatar utente
By acerra99
#78024
sulle estrazioni di 38 e 28 hai gia' detto tu che sono la prima cosa e io subito ho detto che mi sembra un ottimo punto di partenza che condivido.
quindi ora devi decidere tu a che punto della bonifica devi mettere la rimozione della piccolissima amalgama sul 17.

Hai detto che vuoi togliere il 46. No, non devi fare la Cone Beam. Questa Cone Beam ti serviva solo se non sapevi che dovevi toglierlo e volevi un dato inoppugnabile che convincesse il tuo cervello. La panoramica dentale mette tanti strati di osso l'uno sull'altro, inoltre riprende il dente solo in vista frontale. In poche parole l'OPT fa vedere denti devitalizzati quasi buoni laddove invece c'e' una schifezza. A me sembra ragionevole che uno debba vedere la schifezza in 3D digitale (appunto la Cone Beam) per dire addio al dente. Ma a questo punto tu gia' lo vuoi togliere, allora non vedo altri motivi per cui dovresti fare una radiografia digitale 3D.

Ad altro non serviva la Cone Beam.

Non so decidere se togliere prima il 46 o il 36.
Avatar utente
By vincent
#78081
Ho contattato la dottoressa Pistacchio,
dice che dalla lastra ha notato diverse carie e mi consiglia di farle curare subito da un dentista in zona (sono di Bari).
Per le estrazioni bisogna aspettare almeno un mese e iniziare subito una terapia disintossicante.
Per la terapia consiglia
- Ar superox cp, una al giorno,
- toxex gtt, 15 due volte al giorno e
- 4 basentabs la sera prima di dormire con abbondante acqua.

Vorrei capire questa terapia come si coniuga con i consigli di ricky nel post "minimo sindacale"
- magnesio cloruro a tolleranza intestinale tutti i giorni. (quanto tempo prima?)
- sciacqui a casa con acqua depurata e sale rosa hymalaiano con aggiunta di qualche goccia pura o miscelata con l'acqua di olio essenziale di chiodo di garofano/clove oil (testare per ev.allergia)
- monodosi di arnica omeopatica pre-post intervento
- acidophilus (del tipo tipo nutriflor) 3xdì per almeno 1 settimana prima e 2 setttimane dopo, sempre associato ad alimentazione viva e , se non si fanno succhi, assumerle insieme ad un liofilizzato di erba di orzo (tipo "green magma") +magnesio cloruro

Credo che una terapia sostituisca l'altra, ma chiedo conferma.
Inoltre che ne pensate delle carie?
Avatar utente
By ricky66
#78209
vincent ha scritto:
Vorrei capire questa terapia come si coniuga con i consigli di ricky nel post "minimo sindacale"
- magnesio cloruro a tolleranza intestinale tutti i giorni. (quanto tempo prima?) PER ALMENO 1 MESE
- sciacqui a casa con acqua depurata e sale rosa hymalaiano con aggiunta di qualche goccia pura o miscelata con l'acqua di olio essenziale di chiodo di garofano/clove oil (testare per ev.allergia)
-DENTOTOX 15 PRE-INTERVENTO 15 GG3XDI E 16 POST INTERVENTO 10GG OGNI ORA PER 2 GIORNI, POI 5XDI 15GG PER 5 GIORNI, 3XDI 15 GG PER 7 GIORNI (EX-ARNICA)
- acidophilus (del tipo nutriflor) 3xdì per almeno 1 settimana prima e 2 setttimane dopo, sempre associato ad alimentazione viva e , se non si fanno succhi, assumerle insieme ad un liofilizzato di erba di orzo (tipo "green magma") +magnesio cloruro

Credo che una terapia sostituisca l'altra, ma chiedo conferma.
Inoltre che ne pensate delle carie?



a parte il basentabs, un antiacido inorganico, non conosco e non uso i due prodotti della pistacchio.

le carie hanno a che vedere con molti fattori, tra cui flora batterica oro- intestinale sregolata, e carenze alimentari, le più importanti vit A, D e K2 liposolubili, , da supplementare massicciamente se si vuole prvare a guarirle senza trapano. :wink:
Avatar utente
By vincent
#78503
Ciao a tutti. Ho iniziato la terapia di disintossicazione e mi sono recato per una visita dal Dott. Dell'Aglio di Bari.
La dottoressa Pistacchio aveva letto delle possibili carie dalla OPT e mi aveva suggerito di farmi visitare/curare da qualcuno in zona prima di ricontattarla per le estrazioni. La visita ha effettivamente evidenziato un un paio di carie superficiali e una più profonda oltre ad una forte infezione gengivale che sarebbe opportuno curare con delle sedute di scaling.

Abbiamo discusso quindi della situazione generale e ho scoperto, con piacevole sorpresa, che per le estrazioni il dottore applica il protocollo indicato nel forum: rimozione del periodonto, raschiamento dell’osso e neuralterapia. È consapevole dei problemi derivanti dai denti devitalizzati ma mi è sembrato meno “allineato” per quanto riguarda gli ottavi.

Tornando al mio caso ha evidenziato una situazione abbastanza grave sul 46 (come d’altra parte fatto notare da Lorenzo). Generalmente sui devitalizzati esegue un “test” per verificare lo stato di tossicità e poi decidere se procedere con l’estrazione. Io chiaramente sono sempre orientato alla estrazione, il dente è in queste condizioni sicuramente da più di dieci anni, ma questo test potrebbe essermi in qualche modo di conforto.

Per quanto riguarda gli ottavi sarebbe orientato a preservarli, “non ci sono infezioni evidenti ne problemi di cattiva occlusione”.
A dire il vero la mia idea di rimuovere tutti gli ottavi era più orientata alla prevenzione che a alla soluzione di evidenti patologie riconducibili al loro effetto focale.

Sto iniziando a rivalutare quale sia il percorso migliore per la mia situazione. Ai miei occhi provare a salvare il 38 sembra ancora assurdo, significherebbe rimuovere l’amalgama, intervenire lateralmente su una carie e chiudere tutto. Ma gli altri, è giusto toglierli in assenza di evidenti problemi di salute?
Avatar utente
By luciano
#78505
Bene che ci sia un dentista per lo più orientato con il nostro punto di vista anche dalle tue parti. :D

Per gli ottavi non è questione di non esserci infezioni, ma del fatto che non hanno più il posto come invece lo avevano quelli dell'uomo pre-civilizzazione. Perciò rubano posto ai denti successivi, per lo meno fanno pressione su di essi.

Poi se il dentista non considera l'aspetto sottile energetico, per lui il disequilibrio delle correnti lungo i meridiani non esiste, e quindi non vede nulla che non va al di là della situazione fisica.
Quindi sta a te decidere, se vuoi farlo, chiedilo al dentista con gentile fermezza.

Però chiedi prima il parere di Lorenzo, non mi sento di incoraggiarti a togliere gli ottavi, sono sicuro solo al 90% su questo. :D
Avatar utente
By vincent
#78681
Grazie Luciano, sto leggendo tutti i documenti di Lorenzo e i vari post qui sul forum. Comprendo bene il discorso di disequilibrio al quale accenni. Il mio dubbio al momento è: in mancanza di sintomi evidenti è opportuno comunque estrarre esclusivamente per motivi di prevenzione? Non riesco a convincermi.
Avatar utente
By ricky66
#78682
repetita semper juvant. :wink:
se sei relativamente giovane ed in buono stato di salute, puoi certo tenerti qualche devitalizzato in corpo per qualche altro anno...
in fondo si tratta di avere una minima dimestichezza di contabilità vitalistica... :lol:
ogni devitale è un sovraccarico tossico che sottrae risorse al tuo sistema di regolazione vitale....
vedi dunque di restare sempre con un bilancio finale in positivo che ti soddisfi...e che ne avanzi un pò per gli imprevisti...
infatti è proprio quando ti arriva la mazzata o lo stress inaspettato, rischi di andare in rosso di brutto...

acerra99 ha scritto:Ben detto, ottimo. Inoltre consiglio di valutare dente per dente, la carta di relazione denti organi, cliccare sul dente se il dente non può per caso essere proprio il contributo nascosto a quei piccoli disturbi cronici che non ci vogliono mai lasciare.
Inoltre prima di dare la colpa al dente devitalizzato per un disturbo consiglio di valutare la focalità dei denti del giudizio.

Quando Riccardo parla di "una minima dimestichezza di contabilità vitalistica" evidentemente sta consigliando alla persona con asma di verificare se togliendo latticini e glutine il suo problema per caso non può già scomparire senza dover far ricorso all'estrazione del dente.
Se uno hai mal di testa cronici, allora la contabilità che devi fare è vedere se eliminando zucchero bianco e farine per caso il tuo problema non può per caso già rientrare.

Se hai colite cronica, allora puoi tranquillamente incolpare i denti del giudizio e siccome guarirai dopo la loro rimozione col giusto protocollo, non devi chiamare in causa un dente devitalizzato incisivo che alla Cone Beam non rivela infezioni apicali.
Avatar utente
By vincent
#78683
Grazie ricky avevo già letto quel topic. Sui devitalizzati sono abbastanza convinto, li ho in bocca da più di 15 anni e sicuramente è arrivato il momento di liberarmene. Uno dei due inoltre, come avrai potuto notare dalla opt, evidenzia una infezione a livello apicale. Il mio dubbio invece riguarda gli ottavi, li tengo anche se non ho evidenti disturbi legati alla loro focalità?
Avatar utente
By luciano
#78686
vincent ha scritto:Il mio dubbio invece riguarda gli ottavi, li tengo anche se non ho evidenti disturbi legati alla loro focalità?
Se vuoi tenerti in bocca delle bombe a tempo, puoi sempre tenerli, se hai studiato bene il materiale sugli ottavi dovresti capire che per l'uomo dei tempi odierni è meglio non averli a priori. :wink:

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret