Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
By AngelaPrex
#78893
Ciao a tutti,

intanto grazie a Luciano per l'intenso lavoro di documentazione, così come a tutti voi, perché sto imparando moltissimo leggendo i vostri interventi e le vostre esperienze!

Ho accolto solo da un mese il mio desiderio nascente di migliorare radicalmente il modo di alimentarmi (diciamo pure che sono all'alba della consapevolezza da questo punto di vista :D ) e appena mi sono messa a esplorare, ho trovato "per caso" questo sito, sentendo immediatamente che volevo approfondire il sistema di Ehret. Non ho cercato altro: mi è parso subito che tutto avesse un tal senso! E qui ce n'è da imparare, sono anche sopraffatta...

Ho acquistato subito il libro del Sistema di Guarigione, sono ora alla seconda lettura di approfondimento ed ho già compreso come molte manifestazioni fisiche anche minime a cui non davo nemmeno peso (per es. funghi e pelle morta sotto le unghie dei piedi, tanto da farle crescere deformate) dipendano da quello che ho mangiato finora, da cause interne.

Per mia fortuna ho sempre goduto di ottima salute fino a non molti anni fa e forse anche questo non mi ha mai spinto ad interrogarmi più di tanto su quello che ingerivo. Fondamentalmente ho sempre avuto un'alimentazione con molto latte, no formaggi se non cotti (crudi li ho sempre odiati, ad eccezione della mozzarella), molti amidi e molto spesso (li adoro purtroppo!), dolci, carne senza esagerare, non troppa verdura (e soprattutto non troppo varia) e poca frutta. Tutto da rifare!
Anche sapendo molto bene che, in particolare negli ultimi anni, non avevo un'alimentazione equilibrata e pur avendo ora problemi di tiroide e sentendo che fisico e psiche non mi rispondono più come una volta, fino a pochissimo tempo fa non ero decisa a cambiare. Tutto è successo velocemente ed appena ho conosciuto il sistema ehretista è scattata la molla.

Ho pensato che, inizialmente, avevo bisogno di "educare" il mio gusto al cambiamento ed ho così deciso di andare piano e apportare piccole trasformazioni, introducendo nuove buone abitudini con un regime di transizione scelto da me, in base a quanto sto apprendendo e anche a come sento (ancora non sto utilizzando quello descritto da Ehret). In realtà - pensandoci bene - mi rendo conto che da quando ho iniziato, circa dieci giorni fa, nell'ultima settimana ho dato un bel giro di vite: ho eliminato la colazione (che facevo sempre con due paste e cappuccio di soja) e bevo acqua limonata tutte le mattine, con un po' di succo d'acero arrivando benissimo all'ora di pranzo; talvolta aggiungo un bicchiere di latte vegetale fatto in casa. Non ho più toccato né carne, né uova, né latte o formaggi, né al momento li desidero. A pranzo e a cena, insalate miste e un tipo di verdura cotta con una o due fette di pane integrale abbrustolito; la sera altrettanto. Qualche volta al posto del pane metto un po' di cereali o una patata cotta al forno con la buccia. La frutta fresca la consumo prima dei pasti e nel pomeriggio. Cerco anche di mangiare più varietà rispetto a prima, per esempio i fichi: mai mangiati perché non mi piacciono, ma inizio a gustarli.

Mi rendo conto che ci sono tantissime abitudini da cambiare - per esempio mi dimentico sempre di aspettare almeno mezz'ora prima di bere (ho sempre bevuto solo acqua in vita mia) - e che la strada è lunghissima, ma imparerò. Sono decisa a farlo, per rispetto della mia salute e di chi mi vuole bene. Voglio vivere a lungo e se alimentarmi come si deve è il modo per arrivarci, lo farò :)

Ho anche alcune domande da farvi, ma mi sposto nelle sezioni adatte.

Grazie per la pazienza nel leggermi, la sintesi non è il mio forte.

Angela
By AngelaPrex
#78934
Grazie Luciano,

è incredibile come riesca a stare senza colazione! Evidentemente il mio corpo ringrazia silenziosamente :wink: . Di domande ne ho, ma direi che al momento leggo i post di cui l'archivio è pieno. C'è già tanto materiale, e io trovo già molte risposte così! Vorrei evitare di porre domande che sono già state fatte...

A presto!

Angela
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret