Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

#79206
Oggi provo a buttar giù una sorta di fotografia del mio comportamento alimentare attuale, sperando, col tempo, di scrivere miglioramenti su miglioramenti, come vedo sui diari dei “veterani”!

Al mattino 5:50: Spremuta di 4 arance (è una cosa che adoro, appena mi sveglio la pregusto e, anche se sono fuori stagione, non riesco proprio a farne a meno! :oops: Quando non ne troverò più, prenderò limone + acqua tiepida o pompelmi)
Alle 9 ho già Fame, ma cerco di resistere almeno fino alle 10. In realtà mi porto 2 mele per pranzo, ma fallisco miseramente e me le pappo appunto già alle 10.
All’ora di pranzo ho sempre dietro una ciotolina con noci, mandorle e semini vari + germe di grano + cocco deidratato che diventano provvidenziali per pranzo.
Avrei la mensa aziendale, ma ci sono solo farinacei raffinati, derivati animali anche nella verdura cotta e l’insalata che, devo ammettere, c’è sempre, è però porzionata su un piattino di plastica.. una miseria, anche a prenderne 2 porzioni.. faccio prima a portarmi qualcosa da casa (prima o poi le mele arriverò a farmele bastare fino alle 11 e poi alle 12 etc!)
Verso le 18 torno a casa con un appetito prepotente e, in genere, mi faccio un centrifugato (mele, carote, zenzero, oppure ananas, carote, zenzero)
Alla sera vario tantissimo, ma in genere inizio con un’insalata verde mista senza pomodori con l’Hummus di ceci e un paio di crackers integrali, poi un piatto di pasta integrale/riso/gnocchi con passata cottissima di pomodoro o pesto vegetale con lievito alimentare in scaglie; se le ho anche un piatto di verdure cotte (zucchine, fagiolini, spinaci)

Bevo molto poco, l’acqua non mi attira, quindi al mattino mi porto un litro di tisana fredda ai lamponi, ma la dolcifico con il Tic.

Almeno una volta a settimana mangio pizza con verdure o farinata di ceci, o zuppa di legumi e cereali, o altri piatti pesantucci.
Visto il frequente appetito, sbocconcello cereali “da colazione” tipo snack, oppure fette biscottate integrali con un velo di marmellata senza zucchero o di crema di carrube e nocciole. Adoro il cioccolato fondente (ma per un fioretto è già da aprile che non ne mangio..)

Buoni propositi entro un mese (7 agosto 2014): :!:
1. eliminare almeno una parte dei prodotti industriali che assumo: direi crackers, Tic, e cereali da colazione, sostituendo queste cose con altre meno mucose (pensavo pan germoglio che vorrei imparare a fare e, piuttosto che i crackers industriali, farmi del pane integrale con la macchina che, ironia della sorte, mi hanno appena regalato.. ma non potevano regalarmi un estrattore????)
2. spostare le mele sempre più tardi nella mattinata
3. sostituire la passata stracotta di pomodoro con altre salse più crude (pesto di carote e rosmarino, pesto di rucola, olio extravergine di oliva)
4. portarmi anche della verdura a pranzo, per non arrivare sempre a sentire la fame durante il giorno ed essere costantemente tentata dalle macchinette

Già non bevo caffè, the, alcoolici, non fumo, come farmaci prendo solo integratori (acido folico e capsule di frutta e verdura)

come obiettivo di un mese sarei già soddisfatta, anche perché credo che la mia lotta ai farinacei avrà bisogno di tutta la mia forza, visto che ne sono terribilmente dipendente..
Cosa ne dite, sono troppo permissiva con me stessa? O come inizio può andare?
Tengo anche conto che ho un passato di 8 anni di disturbi del comportamento alimentare. Direi che l’ho superati, ma mi accorgo che il cibo è tuttora un nodo molto profondo per me e vorrei sentire questo percorso come un’occasione di crescita, salute ed elevazione, non come un sacrificio, insomma, vorrei partire col piede giusto!
#79224
Aggiorno già un pochino:
ieri e oggi 2 mele su 3 mi sono durate fino alle 11, le sognavo dalle 9! Il fatto di averle mangiate alle 11.01 evidenzia quanto profondamente psicologica sia questa brama. Userò questa constatazione in mio favore e sposterò l'"ora x" sempre un po' più avanti, in modo graduale fino alle 13 (orario in cui mangiano i colleghi e comunque sentirei appetito in ogni caso!)

In questi due giorni ho eliminato il dolcificante e l'ho sostituito con lo sciroppo d'agave: l'ho considerata una soluzione provvisoria, per sganciarmi dal sapore dolce, ma ho scoperto che riesco a bere comunque, quindi probabilmente da domani proverò a portarmi la tisana al naturale.

Ho deciso che il pacco di cereali da colazione che ho a casa sarà l'ultimo che compro (purtroppo è appena iniziato, ma stavolta l'obiettivo sarà mangiarne talmente pochi per volta da farlo durare come non mai.. magari riesco a farli ammosciare!)

Ho comprato il libro di Matevo e lo sto leggendo, mi piacerebbe iniziare a praticare questo metodo, per ora limitandomi all'allenamento e non seguendo la parte alimentare, visto che dovrò prima percorerre la mia transizione. E sto sforzando i neuroni sulla bonifica dentale.. A settembre inizierò a curare anche questo aspetto, che ho letto essere essenziale!

Insomma, l'entusiasmo dei primi giorni! Speriamo sia sempre alto!
#79320
Aggiorniamo!
Stamattina appetito da lupi: ho già sbranato le tre mele che avevo portato per la pausa "mensa" e, se trovo un fruttivendolo aperto vicino all'ufficio, mi attrezzerò per il pranzo.
L'Hurom è arrivato!!! Lavato e montato lunedì sera, ieri è stato inaugurato da me e mio marito con un'ananas e una pera.. Che delizia!!! Non vedo l'ora di arrivare a casa per una merenda succosa!
Sabato mattina ho preparato il pane di Segale della Val Venosta – Vinschger Paarl - con la ricetta che c'era qui (farò mezza dose, d'ora in poi, lo mangio solo io, visto che mio marito è celiaco, quindi ora, per quanto ancora buono, è durissimissimo!!) e da quel momento non ho più usato un cracker. Mi sa che li regalerò. Come il pacco di cereali, non mi viene proprio lo stimolo di mangiarli.
Mi sono accorta che ho sempre meno voglia di pasta (che prima mangiavo in gran quantità). Ieri mio marito si è preparato gli gnocchi al pesto e gliene ho giusto assaggiati un paio. Il pesto è stato onorato per condire degli zucchini biologici stufati con poca acqua.. Delizioso!
Sono certa ci saranno alti e bassi, sia come "voglie", sia come "sgarri", mi frega molto l'appetito sempre molto prepotente.
Oggi, però, sono contenta. :D
#79325
Grazie, Luciano!
Sto monitorando i primi giorni perchè credo siano i più complessi dal punto di vista organizzativo e dell'instaurarsi di nuove abitudini!
C'è davvero tantissimo materiale su questo sito e ogni istante si impara qualcosa!
#79353
Oggi a pranzo esco a fare due passi e passo davanti a un chioschetto di frutta e verdura dove stavano affettando l'anguria..
Ovviamente un pezzettino piccolo non te lo danno manco a fare gli occhi dolci, così me ne sono presa un pezzo gigante da portare in ufficio.. dove non ho il frigo... morale: 700 g di anguria e parecchie gite al bagno!!
Ma era dolcissimissima! Come resistere??
Stasera vedo se riesco a prepararmi qualcosa di più consono per il pranzo di domani..
#79363
Ottima l'anguria a pranzo. Io da martedì a ieri (3 giorni) ho "pranzato" con una fetta di anguria da 2,5/3Kg (le fette del fruttivendolo non erano sempre uguali) :D

700 grammi sono per l'aperitivo :D :D :D

P.S. Ho messo "pranzato" tra virgolette perchè l'orario di questi pranzi è stato intorno alle 17.00 :wink:
Al mattino a colazione ho bevuto succhi di frutta/verdura di circa 1 litro ogni giorno.

Le visite al bagno non si contano, conta il benessere fisico :wink:
#79364
flib ha scritto:Ottima l'anguria a pranzo. Io da martedì a ieri (3 giorni) ho "pranzato" con una fetta di anguria da 2,5/3Kg (le fette del fruttivendolo non erano sempre uguali) :D
700 grammi sono per l'aperitivo :D :D :D


8O Mi sento ufficialmente più tranquilla..

flib ha scritto: P.S. Ho messo "pranzato" tra virgolette perchè l'orario di questi pranzi è stato intorno alle 17.00 :wink:
Al mattino a colazione ho bevuto succhi di frutta/verdura di circa 1 litro ogni giorno.
Le visite al bagno non si contano, conta il benessere fisico :wink:


Ehm.. dovrei farlo leggere al mio capo! :wink:
A parte gli scherzi, mi sa che replicherò pure oggi, se la trovo!

Ieri sera l'Hurom mi ha regalato un succo ricchissimo (rapa rossa, carote, limone, zenzero) e per cena insalatona di cavolo crudo con Hummus e il mio durissimo pane di segale.. Stranamente ho poca voglia di pasta, ma BRAMO la farinata di ceci.. Mi sa che stasera me la concedo!
#79397
Transizione a singhiozzo e sindrome da “tutto o niente” :roll:
Ecco che arrivano i primissimi intoppi: cena in compagnia sabato sera, dove ho scelto un piatto di verdure al wok come antipasto e una pasta verdure e zafferano come piatto principale.
E inizia la mia tiritera del “tanto ormai”: :evil: succedeva nelle diete, me la ricordo come fosse ora: funziona tutto bene finchè non sgarro di un millimetro, ma basta un nonnulla che mi suona la frase “tanto ormai” ti sei bruciata la dieta, e da lì lo sfacelo.
Nell’ambito transizione ha significato che sabato, visto che “tanto ormai” avrei mangiato la pasta, mi sono finita la focaccia che avevano portato al posto del pane, domenica, invece di recuperare con diligenza, visto che “tanto ormai” sabato era andata storta, ho mangiato di nuovo disordinatamente e ieri così così (tutto liscio durante il giorno, focaccia di farro con spinaci alla sera).
Oggi ho solo cose “sane” da mangiare in ufficio, e stasera ho insalata di cavolo e carote e fagiolini bolliti.. ma il fatto è che ho di nuovo Fame, fin dal primo mattino. :oops:
Stamattina spremuta alle 6.00, 2 mele verdi alle 8.30 e ho appena finito i semini che mi ero portata (20 grammi tra zucca, canapa, germe di grano). E sono solo le 9.30 del mattino.. 8O
Ma uffaaaa!
Da ora mi rimetto in carreggiata, non aspetterò domani perché “tanto ormai”!
Da adesso. Pronti via! 8)
#79401
giove ha scritto:Le ricadute fanno parte del viaggio, importante è rialzarsi e andare avanti.

Buona transizione. :)


Hai ragione, Giove, credo sarà uno dei nodi da sciogliere, questa mia sindrome del "tutto o niente", che male si accorda con una graduale transizione!
D'altra parte sono all'inizio, procedo per tentativi e guardo avanti!
Grazie :)
#80093
Mannaggia a me.
Durante le vacanze a casa di amici ho mangiato quasi come prima. SGRUNT.
Cucinava sempre la madre della mia amica che ci ospitava e non mi andava di farle comprare frutta e verdura in più solo per me, quindi sceglievo quella che c'era in tavola sbocconcellando il resto. Ma sono delusa lo stesso da me.
Potevo decisamente far meglio. Ma non tutto è perduto. Da domani di nuovo in transizione.

Praticamente il mio obiettivo è:
- Non colazione o solo acqua e limone
- insalata e verdure cotte a pranzo
- centrifugato nel pomeriggio
- cena un po' mucosa (insalata e verdure comunque + piatto "vecchio stile" vegano)

Speriamo bene. Inizierò anche il magnesio cloruro e colgo l'occcasione per ringraziare di cuore Lorenzo Acerra che mi ha mandato un sacco di materiale informativo davvero utile. Grazie Lorenzo, la lettura continua!
Pronti via!!
#80094
io ho trovato un metodo stupendo per non farsi coinvolgere e non avere il dilemma se dover dire di "no" o meno all'ultimo momento.
Ho iniziato con un anno la tecnica di non mangiare la sera. Un anno, due anni, tre anni, cinque anni...

Chi mi puo' rimproverare qualcosa? e nessuno mi invita!! 8)
niente di personale, io sono questo.

:P

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret