Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By flib
#79285
Buongiorno a tutti, dopo oltre un anno di assenza dal forum (in scrittura) ricomincio da questa sezione postando la mia panoramica recente.

Immagine

Premessa:
Un anno fa avevo fatto una Cone Beam da Ronchi, ottima per fare valutazioni analitiche, ma praticamente impossibile da decifrare per i non addetti ai lavori. Inoltre risulta impossibile condividerla, avevo provato ad inviarla sia a Lorenzo che a Riccardo, ma non erano stati in grado di aprire i file.

Ronchi qualche informazione l'ha fornita, ma non ha avuto molto tempo da dedicarmi. Sembra che al momento bisogna attendere 3 mesi per avere un appuntamento con lui. Quando feci la rimozione amalgama anni fa la lista d'attesa era di 1 mese 8O

Comunque le indicazioni fornite da Ronchi erano di fare a breve:
- rimozione ottavo inferiore sx che è rotto da almeno 4 anni senza possibilità di ricostruzione/otturazione.
- rimozione del sesto inferiore dx devitalizzato con probabile problema all'osso sottostante. Si tratta della prima devitalizzazione fatta all'età di 20 anni. Adesso ne ho 46 :D

Non sono mai stato d'accordo con la devitalizzazione dei denti, tantomeno con la loro rimozione quando sono ancora vivi (mi riferisco agli ottavi).

Leggendo e rileggendo i vari post di questa sezione ho capito che prima o poi dovrò dire addio ai miei devitalizzati. Rincuorato da un post di Lorenzo riguardante il "peso" dei singoli denti e dal fatto che non soffro di patologie che necessitano intervento immediato, ho deciso di prendermi un po' di tempo per riflettere sul da farsi.

Sono incappato successivamente nel mondo della "dentosofia" leggendo il libro Denti & Salute di Michel Montaud. Ho pensato che questo approccio si sposava bene con il percorso Ehretista, ovvero dare la possibilità al proprio corpo di guarire spontaneamente dai vari disturbi. Rimane il problema dei devitalizzati dato che la devitalizzazione è un sistema "innaturale" ed il corpo potrebbe non essere in grado di guarire da solo espellendo un corpo estraneo e ricostruendo il tessuto necrotico.

Evito di dilungarmi ulteriormente, ritorno quindi alla mia panoramica. Mi sono ripromesso di fare sicuramente una capatina da Riccardo prima o poi. Lo avevo anche contattato, ma data la distanza e i miei numerosi impegni non sono riuscito a ritagliarmi il tempo necessario.

Ringrazio fin d'ora chi posterà i propri commenti sulla mia situazione dentale.
Avatar utente
By ricky66
#79286
flib,
hai un affollamento dentale pazzesco, con i "soliti" sesti ammazzati dagli ottavi, il 46 in uno stato piuttosto atroce, il 38 con una pozza di pus sugli apici che infiltrano direttamente nel canale mandibolare... direi un quadretto idilliaco ;)
(scherzo, c'è ben, ben, ben di peggio...)
che altro dire, disbiosi+tossicosi praticamente garantita visti tutti i meridiani intestinali coinvolti.
in breve, avrai da estrarre tutti gli ottavi e i devitali coinvolti.
per un lavoro simile, starei lontano da ronchi e punterei su barile.
Avatar utente
By flib
#79287
Grazie Riccardo per le info sempre precise.

Non ho ancora dimestichezza con i numeri dei denti, ma credo che il 38 sia il dente rotto che ogni tanto si fa sentire e tengo a bada con risciaqui di MMS.
Il 46 dovrebbe essere appunto il molare devitalizzato "da bambino".

Aggiungo anche che entrambi i denti iniziano a muoversi, segno che forse il mio organismo vuole liberarsene :)

La tue parole confermano quanto già avevo intuito e confermano anche le priorità indicate da Ronchi che comunque non voleva assolutamente mettersi a fare le estrazioni perchè dalla cone-bem si vedevano delle complicazioni quali radice dell'ottavo praticamente attaccata al nervo mascellare.

Ronchi mi aveva indicato un chirurgo che però non ho nemmeno consultato. Penso sia uno in gamba perchè sul suo sito sono riportati alcuni dei casi da lui operati con rimozione di denti mai spuntati e posizionati in orizzontale sotto altri denti 8O.

Ad ogni modo, da tutto quello che ho letto qui sul forum, Barile è sicuramente la persona adatta a fare questo lavoro ed è anche abbastanza comodo da raggiungere partendo da casa mia.

Disbiosi di sicuro, il mio intestino non è mai stato molto bene anche se da 5 anni a questa parte, seguendo Ehret, le cose sono migliorate di molto. Nei periodi a sola frutta e verdura funziona benissimo, quando invece mangio altro (farinacei, legumi, cereali) le cose si complicano.

L'affollamento lo "sento" e la terapia dentosofica dovrebbe essere una possibile soluzione.

Sono un po' curioso di vedere dove mi porta la dentosofia, quindi attenderò ancora qualche mese prima di intraprendere operazioni di bonifica. Inoltre siamo oramai a fine luglio quindi prima di settembre non si fa niente.

Non mancherò di prenotare una visita da te, Riccardo, prima di un eventuale incontro con Barile. 8)
Avatar utente
By flib
#79996
Intanto ho prenotato una visita da Riccardo :wink:
a seguire prenotazione da Barile.

Nonostante le ore spese a leggere documenti qui sul forum non so ancora bene come procedere con la bonifica.
Mi auguro che Riccardo mi aiuti a riepilogare i vari passaggi (es. digiuno pre e post estrazione, eventuali integratori consigliati, etc)
Poi devo decidere l'ordine di rimozione :)

In questi ultimi giorni ho un po' di indolenzimento proprio in corrispondenza dell'ottavo inf sx e credo quindi che sia lui il primo della lista.
Sto tenendo a bada il dolore con MMS e devo dire che funziona proprio bene (ne avevo già sperimentato l'efficacia in passato)
Anche il piccolo rigonfiamento che si era formato proprio nei giorni scorsi, con 3 giorni di risciaqui con MMS mattina e sera è sparito.

Ci aggiorniamo prossimamente.
Avatar utente
By flib
#80237
Fatto la visita da Riccardo. 8)
Come prevedevo il responso non è stato dei migliori. Ho una situazione compromessa che richiede l'eliminazione di 9 denti su 32, una bella media. 8O

I problemi ai denti erano presenti già prima di conoscere Ehret. Avevo 4 denti devitalizzati e i 4 ottavi al loro posto, alcuni otturati. Avevo un totale di 10 otturazioni in amalgama. I denti mi hanno sempre dato problemi dall'adolescenza in poi.
Da questo punto di vista la differenza rispetto a 5 anni fa (ho iniziato la dieta di transizione a marzo 2009) è quella di dover rimuovere 1 dente in più, il 37, che presentava già una estesa otturazione in amalgama sostituita durante le operazioni di bonifica fatte 3 anni fa, ma con la vicinanza del 36 devitalizzato da oltre 20 anni e del 38 cariato ha avuto un tracollo.

Devo essere sincero, mi aspettavo che 5 anni di dieta Ehretista, rimozione otturazioni in amalgama, applicazione dei principi del Transurfing, dentosofia (sperimentata nell'ultimo anno),etc mi portassero verso un miglioramento. Così non è stato. :-(

Ero fiducioso che il mio organismo potesse trovare da solo la soluzione, volevo "distinguermi" dagli altri e dimostrare che con l'applicazione dei principi di Ehret si poteva risolvere tutto, ma purtroppo sono dovuto scendere dalla pianta e ritornare tra i comuni mortali. Aggiungerò quindi il mio nome alla lista degli "sdentati" :-)
Ho già fissato l'appuntamento con Barile per la fine di ottobre dove inizierò togliendo 36, 37 e 38.

Non mi spaventa più di tanto la rimozione in se, le varie testimonianze che ho letto su questo forum sono tutte positive. Quello che mi preoccupa è il post-rimozione. Cosa fare, restare senza denti? Protesi? Impianti? Anche perchè di tratta di rimanere senza molari e quindi senza i denti necessari per la masticazione... di frutta e verdura :-)

Potrei diventare "liquidariano" e nutrirmi di soli succhi, ma non la vedo una bella prospettiva :D

Dopo Diario di Flib, questo sarà il Diario della bonifica dentale di Flib.
Spero di poter scrivere un giorno anche il "Diario della ricrescita dei denti di Flib" :D
Avatar utente
By sandrod
#80238
flib ha scritto:Non mi spaventa più di tanto la rimozione in se, le varie testimonianze che ho letto su questo forum sono tutte positive. Quello che mi preoccupa è il post-rimozione. Cosa fare, restare senza denti? Protesi? Impianti? Anche perchè di tratta di rimanere senza molari e quindi senza i denti necessari per la masticazione... di frutta e verdura :-)

Potrei diventare "liquidariano" e nutrirmi di soli succhi, ma non la vedo una bella prospettiva :D

Dopo Diario di Flib, questo sarà il Diario della bonifica dentale di Flib.
Spero di poter scrivere un giorno anche il "Diario della ricrescita dei denti di Flib" :D


Tranquillo Flib, riuscirai a masticare lo stesso, vedrai. :)
Io sono stato quattro mesi con 5 denti superiori (4 incisivi e un canino) e 9 inferiori (4 incisivi, 2 canini e 3 premolari) e ho masticato di tutto ... anche se un pò da coniglietto :)
A te rimarranno tutti i premolari quindi avrai ancora meno problemi.
Comunque nutrirsi di soli succhi non è una poi una così brutta prospettiva.
Per il dopo, e l'ho già scritto altre volte, personalmente ritengo che gli impianti siano da evitare, poi ognuno è libero di fare come crede.
Per quel che riguarda la ricrescita, non sono così ottimista ;)
Avatar utente
By flib
#80239
Ciao Sandrod, leggo sempre con piacere i tuoi interventi ed ho letto con attenzione anche la tua storia.
Diciamo che propendo per la protesi tipo valplast, nell'attesa della ricrescita dei nuovi denti si intende ;-)
Avatar utente
By flib
#80361
L'estrazione di 36/37/38 è programmata per il prossimo 29 ottobre da Barile.
Adesso mi devo solo preparare psicologicamente a rimanere "sdentato". Non è facile convincere la propria mente che quello che sto per fare porterà dei vantaggi. :)

Non ho invece ben chiaro l'iter post-estrazione. Dovrò rileggere i vari post per chiarirmi le idee.
Avatar utente
By sandrod
#80365
flib ha scritto:L'estrazione di 36/37/38 è programmata per il prossimo 29 ottobre da Barile.
Adesso mi devo solo preparare psicologicamente a rimanere "sdentato". Non è facile convincere la propria mente che quello che sto per fare porterà dei vantaggi. :)

Non ho invece ben chiaro l'iter post-estrazione. Dovrò rileggere i vari post per chiarirmi le idee.

E' vero, è il problema di molti, se non quasi tutti.
Devo dire che il mio mal di testa era una grande motivazione che mi ha fatto superare facilmente questo blocco psicologico, ma mi rendo conto della difficoltà.
Non resta che capire quali benefici si potranno avere dalla bonifica, devo dire che neanch'io mi aspettavo tutti i benefici che ho avuto.
L'iter post estrazione non è difficile, ti riassumo quello che ho fatto io.
Intanto la cosa più importante, se ci riesci, è digiunare, anche a succhi.
In questo modo lasci che l'organismo utilizzi l'energia per combattere le inevitabili tossine (anestesia, fuoriuscita di tossine da siti infetti) e per riparare l'altrettanto inevitabile trauma dell'intervento.
Secondo pilastro: magnesio. Importantissimo per combattere infiammazioni e infezioni.
Riccardo suggerisce di solito (con variazioni eventuali a seconda della persona):
pre-estrazione: per 3/4 giorni Dentotox 15 (omeopatico della Guna) in due dita di acqua e magnesio (30 gr di magnesio per un litro d'acqua circa) 3 volte al giorno.
post-estrazione: per il giorno successivo all'estrazione Dentotox 16 (sempre Guna) in due dita di acqua e magnesio, ogni ora.
secondo giorno: lo stesso, ogni due ore
dal terzo giorno: lo stesso 3/4 volte al giorno per una settimana
dal primo giorno: probiotico Nutriflor di Nutrigea 3 volte al giorno
dal primo giorno: sciroppo Depuressiac di Nutrigea, un cucchiaio tre volte al giorno.
Puoi aggiungere anche della vitamina C.
A tutto questo puoi aggiungere qualsiasi pratica disintossicante tipo bagni derivativi, bagni caldi con acqua e sale, pediluvi (anche con magnesio).
Ma se ci riesci, la cosa migliore è digiunare per almeno 1/2 giorni prima e 3/4 giorni post.
Poi è importante anche la neuralterapia (procaina) che Barile ti farà sui siti di estrazione, e che io mi sono fatto da solo ogni 10/15 giorni per un paio di mesi.
Avatar utente
By swami863
#80372
Flib ci sono passata anche io e non è così tremendo, i primi giorni si è un pò.... strani, dovendosi adattare a una situazione dentale fferente.
Riuscirai a cavartela strabene coi succhi nei primi giorni, per quel che mi riguarda ho fatto 5 giorni a succhi, zero fame, zero perdita di peso, energia ottima, tranne qualche ora il giorno dopo l' intervento.
Per ora ho una protesi provvisoria mobile, mi trovo benissimo e non metto in conto impianti
Avatar utente
By flib
#80379
Scrivo a seguito di mail ricevute da Lorenzo con richiesta di spiegazioni su quanto sto facendo. Forse Lorenzo mi ha "svegliato" dal torpore nel quale ero caduto. :-)

Premetto che non ho problemi di salute "gravi" per i quali sarebbe consigliato intervenire immediatamente rimuovendo le possibili cause.

Sono però in una situazione "stazionaria" ovvero, dopo 5 anni di pratica Ehretista mi sento fermo. Ho avuto notevoli miglioramenti con la dieta, a partire dalla perdita di peso fino ad arrivare alla maggior vitalità. Negli ultimi due anni però qualcosa è cambiato. Non mi sento più così energico come i primi tempi e anche spingere di più l'acceleratore sulla dieta, sui digiuni, sui succhi, etc. non mi porta giovamento. Anzi, accelerare mi aveva provocato qualche disturbo in tema di benessere psico/fisico.

La reintroduzione di cibi mucosi (pane/pasta integrale, cereali ed anche qualche pezzetto di formaggio ogni tanto) mi ha ridato una sensazione di benessere. Anche l'aspetto fisico è migliorato, ero diventato quasi cadaverico.

Ho quindi pensato, dopo aver letto/studiato l'argomento, che i denti possano in qualche modo essere responsabili di questa fase di stallo e/o di mancato miglioramento.

Già Ronchi nel marzo 2013 mi disse che avevo 2 problemi urgenti da risolvere visibili dalla cone-beam. il 38 e il 46.

Del 38 allego uno screenshot fatto dalla cone-beam.

Immagine

Diciamo che per quello che penso ed ho capito io, sicuramente dovrei togliere 38 (è un ottavo, è gravemente danneggiato ed è anche in posizione balorda), 46 (devitalizzato da almeno 25 anni, con problemi all'osso sottostante). A questi aggiungiamo 18 (è un ottavo ed ha una carie profonda) e 36 (devitalizzato da oltre 20 anni anche lui)

La zona 36/37/38 è stata interessata spesso negli ultimi 3 mesi da dolori e di recente anche da un ascesso che poi è "esploso" proprio il giorno che andai da Riccardo.
Continuo quotidianamente i risciaqui con MMS per mantenere la situazione sotto controllo. Dopo l'esplosione dell'ascesso i dolori sono passati.

Detto questo, sono stato da Riccardo che dopo i vari test mi ha "consigliato" di rimuovere anche i rimanenti ottavi ( 48 e 28 ) e il 37 che ha una otturazione molto estesa e crea disturbo.
Aveva una otturazione enorme in amalgama che Ronchi ha rifatto "con fatica" in pratica la carie era arrivata alla polpa. Ronchi, dopo la rimozione amalgama ha messo un preparato per stimolare la guarigione ed abbiamo aspettato circa 4 mesi prima di riotturarlo.
Non ho alcun dolore, ma probabilmente si è deteriorato a causa dei "vicini di casa" ecco perchè il consiglio di Riccardo è di estrarli tutti e 3 facendo quindi una bella bonifica all'osso sottostante. Anche Barile, dopo aver visto la panoramica mi ha dato lo stesso consiglio.
Avatar utente
By acerra99
#80380
La mia proposta:
    Uno deve vedere l'effetto del 37. Deve aspettare un po' di tempo, dopo tolti il 38 e il 36, che il 37 decida pure lui di tirare le cuoia. Non ti preoccupare che tanto non ci metterà molto...


dunque la mia proposta, è che nella prima seduta togli il il 38, il 28 e il 36. Cosi capisci se salvare il 37 era possibile oppure no. Caspita, un tuo dente, devi essere sicuro.!! su questo sono rigido.
Capisci tu, dopo, se eventuali fastidi residui all'arcata inferiore sinistra dovuti al 37 scompaiono oppure no.

Si dice che uno si deve mettere nelle condizioni di capire cosa vuole l'anima da noi. Giusto?
La situazione non e' che qualcuno deve capirlo per noi... sarebbe bello!
Quello che hai capito tu Flib e' marketing.
Cioe' e' un livello molto basso.

Anche se io pensassi che il 37 e' una bella schifezza (magari riccardo ce l'ha questo comprovato in delle mie email e lo può fotografare e farvelo vedere), io da Flib pretendo la comprensione, tutto qui. devi capire ogni singolo dente, e non capire i denti "a paccottate". Poi andare semplicemente a tentativi, partendo dal peggio fino alle cose piu' indefinite, è sempre stata la mia filosofia.

Flib, questa opzione che dico oggi (28, 38 e 36) è pure sbagliata, ma ti ci sei andato ad infilare tu (hai introdotto tu stesso il termine "torpore" nel messaggio sopra), con un po' di torpore direi.
Ti ci sei andato ad infilare in questo modo in questa necessita' di fare il tentativo che dicevo sopra (ma sicuramente sbagliato, il 37 e' alla frutta!!... il nostro famoso metodo dell'aspettare che il 37 dia i numeri!), dicevo, hai lasciato il 38 per tutto quel tempo a fare danni, idem per 36 e 46, da quando due anni e mezzo fa ci siamo sentiti.
Hai un po' di karma, secondo me è sbagliato cercare di riparare con il fatto che decide Riccardo e tu ti accodi.
Tu devi saper poter osservare e agire sulla base delle osservazioni.

Nei nostri scambi hai mostrato capacità di analisi zero, se non che hai osservato che "ha deciso Riccardo".
Io non lascio nessuno dire: "io non so, ha deciso tutto Lorenzo", o ha deciso tutto Barile... Ripeterò questi concetti ora nel mio messaggio(non so se può essere interessante per qualcuno).

Lorenzo nell'email ha scritto:[font=Comic Sans MS]NNon hai nessun problema ma vuoi del tutto smantellare l'arcata inferiore sinistra ...?
Io quando ho tolto denti era perché avevo problemi cardiaci e renali...

Questa cosa che uno toglie denti utili, e non denti qualsiasi, ma denti su
un'arcata dove non rimane niente, e non perché ha problemi di salute, è un campo nuovo
seguirò le vostre vicende.
[/font]


>> [font=Comic Sans MS]Ma quindi cosa dovrebbe migliorare se va tutto bene e i denti erano veramente da togliere?[/font]


Flib non avendomi saputo rispondere a questa domanda ... secondo me ... Tutto qua.
Comunque cerco di riassumere il mio intervento di nuovo.

Uno deve vedere l'effetto del 37. Deve aspettare un po' di tempo, dopo tolti il 38 e il 36, che il 37 decida pure lui di tirare le cuoia. Non ti preoccupare che tanto non ci metterà molto...

E il dente infetto infetto, il 46, devitalizzato infetto da anni e anni, lo togliamo ma dopo?
Non si capisce niente! cerca di darmi qualche info in più..

Immagine

Che miglioramenti o peggioramenti potrebbero esserci con questa operazione del togliere il 37?

Se pensi che sono contrario a togliere il 37 hai preso un granchio. Pero' se uno non ha capito le cose io non lo manderei a togliere un dente non devitalizzato (e se per questo, nemmeno uno devitalizzato) Tu che hai capito sul 37?

Ancora domande: Perché la sofferenza del dente 37 con nervo scoperto è maggiore della sofferenza da 46?

Prima di salutarlo devi capire di più di quello che mi scrivi, se no, non va bene.

Per me pure e' una regola neurofocale... Lo saluti quando sei sicuro.
Per esempio un test di vitalita' decreta che e' morto. Oppure inizi ad avere un dolore nell'osso che deriva (non dal 38 o il 36) ma dalla morte del nervo del 37....
Oh.. il 38 e il 36. sono infetti da tempo immemore.. ..
Avatar utente
By flib
#80382
A questo punto proseguiamo pubblicamente :-)

Lorenzo, io, purtroppo, faccio fatica a seguire i tuoi ragionamenti.

Dal punto di vista sintomatico in questo momento sento l'esigenza di togliere 38 (diciamo quello che è rimasto visto che ne manca già metà) e 18 che è cariato, quando mangio si incastra sempre il cibo.
Se mastico a sx ho anche problemi tra 36 e 37 perchè in quel punto la gengiva è sofferente. Anche dalla panoramica si vede che sembra ritirata o che ci sia un buco.
La sofferenza della gengiva potrebbe essere causata dal 36 devitalizzato/inscapsulato e/o dal lavoro di ristrutturazione fatto sul 37.
Aggiungo anche che il 36 sembra che si muova già, forse il mio organismo lo vuole cacciare fuori.
Di più di questo non so. Non sono in grado di fare ulteriori valutazioni.

Poi c'è il 46 che presenta problemi all'osso sottostante, ma che dal punto di vista sintomatico non da problemi. Ci mastico sopra tutti i giorni.

Il 28, a parte il fatto che ha una otturazione e che è un ottavo, non mi dà alcun fastidio. Stessa cosa per il 48. Il 48 però ha poco spazio e quindi ha senso eliminarlo per togliere "l'affollamento" e permettere quindi un maggior afflusso di energia al resto della bocca.

Riccardo devo ringraziarlo perchè da un lato mi ha scioccato, mettendomi davanti alla situazione "non rosea", ma dall'altro mi ha indicato una possibile via di uscita, cosa che fino ad ora non aveva fatto nessuno.
La dentosofia mi aveva prospettato una soluzione più soft, lasciando fare al mio organismo, ma non sono riuscito a seguirla. Magari era solo sbagliato il terapeuta; ho provato a contattarne altri due, ma durante il colloquio telefonico mi hanno detto che la cura serviva solo a risolvere problemi posturali. Insomma, questo mondo è pieno di cialtroni ai quali non interessa niente del paziente e della sua salute.
Barile pratica anche lui la dentosofia. Mi ha detto di portargli l'attivatore che sto usando per controllarlo e vedere se è veramente "adatto a me".
Forse Barile ha un interesse verso la salute del paziente? Forse era il terapeuta al quale avrei dovuto rivolgermi da subito? Chi lo sa...

Resta invece avvolta nel mistero la causa di tutte le mie magagne dentali. Sono fermamente convinto che tutti i problemi ai denti, ma vale anche per altri organi, abbiano una causa che non può essere legata solo all'alimentazione, ma che vada cercata nei conflitti personali subiti nel corso degli anni.
Rimuovere i denti può dare un parziale sollievo, ma le cause? Questa domanda l'ho posta anche a Riccardo, il quale mi ha delineato alcune possibili cause, ma bisognerebbe lavorarci su approfondendo l'argomento. Questa cosa non era fattibile in una visita di 1 ora.

Diciamo che ora sono intenzionato a risolvere il problema "meccanico". Poi cercherò di risalire alle cause. Se non ci riuscirò in questa vita sarà per la prossima.

Ciao, Francesco
Avatar utente
By acerra99
#80385
quando me ne sono andato dall'italia ho passato 7 mesi in un parco nazionale tedesco nel sacco a pelo senza casa e senza tenda e poi 6 mesi in un centro di meditazione e un anno e mezzo in montagna. senza un centesimo da nessuna parte. Nel bosco dove ho passato 7 mesi la notte uno scoiattolo aggrediva nel suo territorio il mio unico borsone per bucarlo. Per fortuna mi ero fatto fare ancora prima di partire un impermeabile di plastica PET (a dire il vero per la pioggia), con tutte le cerniere, che mi diede la possibilita' di chiudere il borsone e impedire l'assalto dei roditori.

Ebbene prima di andare in quella direzione, gli ultimi soldi che avevo addosso li ho spesi per togliere due denti. C'avevo una fifa matta che andavo a fare questa vita senza soldi e senza voglia di rientrare nella societa' produttiva e quindi, finendo i pochi soldi che avevo, si sarebbero ripresentati problemi da focus dentali e io senza soldi non potevo completare l'estrazione dei denti che mi erano stati indicati da Daunderer.
Fino ad allora avevo fatto le cose della bonifica dentale una alla volta. Ogni volta capivo qual era la priorita'. Verificavo il dente problematico, lo capivo, ero d'accordo e facevo (facevo il mio bel viaggettino in treno da Napoli in Germania).
Quando non capivo piu' la bonifica indicatami, mi fermavo.
Insomma erano rimasti altri due denti. Due denti non devitalizzati chi te li toglie? comunque mi convinsi il dentista tedesco con la lettera di Daunderer e addirittura alla prova di vitalita' risultarono morti. Mago daunderer lo chiamavano. Con quello fatto, ora rimanevo felice come una pasqua con un borsone e soldi solo per qualche spostamento in treno.

Io solo questo modo di fare la bonifica conosco.[font=Comic Sans MS] So dove sto andando, Conosco singolarmente ogni singolo dente... sono disperatamente proiettato verso i miei traguardi,[/font] mi faccio guidare dalle mie priorita'.

Da qui oggi mi sono deciso a scriverti in privato. Forse c'era qualche problema tuo di cui non volevi parlare sul forum? di certo cosi' come leggevo non quadrava. Mi posso sbagliare, ma abbiamo fatto passi da gigante anche leggendo il tuo messaggio di stasera.

    >> ma certo, io conosco sensazioni buone solo quando uno e' costretto a togliere il dente dalle circostanze!!
    >> altre cose non le capisco !


Lorenzo nell'email ha scritto:[font=Comic Sans MS]Non hai nessun problema ma vuoi del tutto smantellare l'arcata inferiore sinistra ...?
Io quando ho tolto denti era perché avevo problemi cardiaci e renali...

Questa cosa che uno toglie denti utili, e non denti qualsiasi, ma denti su
un'arcata dove non rimane niente, e non perché ha problemi di salute, è un campo nuovo
seguirò le vostre vicende.
[/font]
Avatar utente
By flib
#80386
acerra99 ha scritto:Forse c'era qualche problema tuo di cui non volevi parlare sul forum? di certo cosi' come leggevo non quadrava. Mi posso sbagliare, ma abbiamo fatto passi da gigante anche leggendo il tuo messaggio di stasera.

Il "problema" è che io volevo sistemare anche i miei denti con il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, ma non ci sono riuscito; questa per me è una grossa sconfitta.
Ho seguito il mio intuito/istinto ed ho sbagliato. Non ho voluto seguire i consigli degli altri e la situazione sta degenerando.
Mia moglie mi ha detto miliardi di volte di togliere i denti del giudizio, io invece ho sempre voluto tenerli e quando si sono cariati li ho fatti curare e quando ho scoperto che l'amalgama era nocivo ho fatto sostituire le otturazioni e quando sono arrivato con il 38 non più otturabile l'ho tenuto credendo che il mio corpo sapesse cosa stava facendo. E quando Ronchi mi disse di togliere i denti ho cercato rifugio nella dentosofia.
Tutto senza risultato, tutto sbagliato.
Allora adesso, a malincuore, ho deciso di non fidarmi più di me stesso e di "farmi aiutare".

Ecco, questo è un sunto. Il fatto di scriverlo pubblicamente mi toglie un peso di dosso.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret