Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By romi
#79329
Posto qui la mia panoramica
Dopo un lungo periodo di rimandi ho deciso di comiciare la bonifica. Evvai!!!!
Ho preso appuntamento con Miklavez per il 18 settembre (prima data disponibile...)
Intanto mi ha fatto fare la panoramica che visionerà quel giorno.

[align=center]Immagine[/align]

Premetto che non ci capisco niente. Sicuramente le mie otturazioni al mercurio sono abbastanza numerose, frutto di lavori fatti in anni passati (30-25 anni fa!)
Sono consapevole di aver devitalizzato un dente - nel '92 mi pare - ma questa è una brutta storia che racconterò nel reparto ' disastri odontoiatrici' :evil: .
Aspetto una vostra lettura/interpretazione.

Grazie :wink:

Ro
Avatar utente
By ricky66
#79355
le amalgame vanno testate con il misuratore di corrente e rimosse nell' ordine della massima corrente sviluppata.
dubito che il 16 possa essere ricuperato, vista l'estensione del metallo che la ricopre.

una volta bonificati i settimi dall'amalgama, si possono rimuovere i denti del giudizio, che rappresentano da diga metabolica più grande.
mi pare che miclavez sui giudizio ha un atteggiamento "se non ti infastidiscono lasciali", quindi suppongo non ponga tutta la cura necessaria alla loro rimozione, ovvero pulizia a fresa con microscopio ottico.
secondo me i due devitali sono da estrarre prima dei giudizio solo se sintomatici sul meridiano interessato e se sviluppano forti correnti endoorali...
Avatar utente
By romi
#79359
Grazie per i suggerimenti. Il 24 ha rilasciato l`amalgama color piombo un'anno fa e da allora ho convissuto con questo buco però il dente adesso è macchiato...I devitalizzati son due se ho ben capito. Cerco di arrivare da Miclavez con un po' di consapevolezza, ho due mesi davanti per studiare e capire la mia situazione. Vorrei capire il concetto di diga metabolica. E' spiegato in qualche post che mi son persa?
Per quanto riguarda la rimozione dei denti del giudizio non credo sia importante quello che pensa a riguardo Miclavez: se trovo una correlazione con dei blocchi o disturbi che mi affliggono li farò togliere, senza pensieri. Credo che raggiungere la consapevolezza della strada da percorrere possa delegare - finalmente! - al diretto interessato, cioè io, le scelte vitali.
Grazie intanto :D
Avatar utente
By sandrod
#79362
romi ha scritto:Per quanto riguarda la rimozione dei denti del giudizio non credo sia importante quello che pensa a riguardo Miclavez: se trovo una correlazione con dei blocchi o disturbi che mi affliggono li farò togliere, senza pensieri. Credo che raggiungere la consapevolezza della strada da percorrere possa delegare - finalmente! - al diretto interessato, cioè io, le scelte vitali.

Ottimo, è proprio una visione corretta, direi anzi la migliore!

romi ha scritto: Vorrei capire il concetto di diga metabolica. E' spiegato in qualche post che mi son persa?

Cerco di spiegartelo io in parole povere, al massimo Riccardo mi correggerà se dico idiozie :)
Il campo di disturbo creato dai denti del giudizio (comprimendo i nervi e i vasi sanguigni che apportano nutrimento ai denti vicino) e dalle eventuali infezioni, diventa una specie di 'diga' per il tuo metabolismo, cioè un ostacolo ben difficile da superare. Di conseguenza il sistema di 'regolazione' dell'organismo non può funzionare correttamente.

I devitalizzati sono proprio due e secondo me, prima li togli meglio è :)
Stesso discorso per i denti del giudizio!
Avatar utente
By ricky66
#79366
diga metabolica:
immagina un TIR messo di traverso in autostrada,
con appena uno spiraglio di spazio a filo guard-rail, dove sfilano lentamente
una ad una le macchine incolonnate dietro per chilometri?

questo è ciò che causano i denti del giudizio quando sono posizionati
sul ramo ascendente della mandibola e nell' angolo superiore dell' osso mascellare,
rallentano/bloccano il flusso informativo del nervo trigemino e quello di ben 4 meridiani di agopuntura,
ovvero i due del giudizio e i due del molare adiacente.
Avatar utente
By romi
#79370
Diga metabolica: chiarissimo il concetto, bella l'analogia del tir! Ma allora perché la natura li ha pensati questi denti? Ricordo che quando mi sono spuntati intorno ai 20-26 anni ho passato un periodo un po' buio e statico dal punto di vista psicologico. Mangiavo anche male e probabilmente tutto é correlato. Eppure il carattere si forma a suon di sfide e poi ho ritrovato la mia strada. Forse chiamarli denti del Giudizio non è sbagliato.... :wink:
Avatar utente
By acerra99
#79374
romi ha scritto:Ma allora perché la natura li ha pensati?

Romi,
Ehret ci ricorda che noi come esseri viventi e noi come società siamo i protagonisti rispetto ai piani della Natura.

Noi società e noi esseri individuali abbiamo il "grado di libertà" di poter fare delle gaffes (così procede il discorso di Arnold Ehret).
Noi protagonisti tendiamo a crearci su misura anche la definizione che queste gaffes siano la normalità. Noi abbiamo cambiato le condizioni, ma solo la Natura lo sa, noi ce ne siamo dimenticati.

Immancabilmente diventa capo della facoltà universitaria oggi colui che non si è accorto che abbiamo cambiato le condizioni, che fa l'assunzione essenziale che noi siamo perfettamente normali e che le condizioni siano ideali, dopodiche' non gli resta che spiegare agli studenti che la natura o aveva cattive intezioni oppure era scema. Questa è la storia dell'umanità. spero che questo forum di Ehret non contribuisca a perpetuare questa brutta abitudine, prepotente direi, dell'umanita.

Riformulo la tua domanda: "Perché (per quali fattori) questi denti uscivano senza difficoltà prima e ora non più?"

Quando il muco e l'artificio diminuiscono la forza vitale, succede che un fenomeno infiammatorio del passato, che aveva un suo motivo, diventa qualcosa di diverso, posizionato diversamente, ma soprattutto che accade con una tempistica diversa e che ha un rapporto di forza diverso con la capacità vitale di regolazione dell'organismo in cui si trova.

Secondo me questa mia risposta comunque è da discutere davanti a delle informazioni comuni che abbiamo noi sul forum. Spero che tu, ponendo la domanda, abbia invogliato tutti a impegnare parte del loro tempo per documentarsi. Nelle sedi specifiche in cui ne abbiamo parlato ci siamo presi tutto il tempo che ci voleva (vedi i link sotto).

viewtopic.php?f=22&t=7469

http://www.medicinenon.it/tutte-le-tera ... l-giudizio

http://www.medicinenon.it/terapia-neuro ... adler-1983

http://www.medicinenon.it/neuralterapia ... ne-dentale

http://www.medicinenon.it/odontoiatria-neurofocale

http://www.medicinenon.it/denti-del-giu ... i-disturbo

http://www.arnoldehret.it/wp-content/up ... udizio.pdf


Facendo un altro esempio banale in cui le "condizioni" sono importanti, perché le persone soccombono ai batteri? Forse perché la natura è imperfetta o ci vuole male?
O semplicemente il soccombere deriva da un cambiamento delle condizioni?
In un organismo immunosoppresso dai vaccini, sballato dall'alimentazione non cerchiamo di dire che la Natura è scemotta. Oltre il danno, co-subito dalla Natura, anche la beffa, di essere considerata "scema".
Secondo me nel fenomeno del soccombere non c'è mai un piano o una volontà della Natura. Tutt'altro. C'è una lotta spietata contro la natura, una lotta presuntuosa, quella che conduciamo forse da migliaia di anni, e poi quella che avviene di recente.

SCUSATE, non ho avuto il tempo di tradurre questo in ITALIANO. Ma completa le informazioni:
    ======== M. Robert segnala in Treatise on the Principal Objects of Medicine, vol.2, pag.311 (1844) il caso singolare di un bimbo che morì una sera dopo aver sofferto con gengive dolenti per denti primari che non riuscivano a venir fuori. Saputa la triste notizia il medico curante si recò da lui per osservare le condizioni dell'alveolo infiammato dove il dente non era riuscito a spuntare. Fece dunque un'incisione della gengiva, si accingeva ad effettuare una esplorazione minuziosa dell'area, quando improvvisamente vide il bimbo aprire gli occhi e mostrare segni di vita. Il piccolo fu liberato dal sudario nel quale lo avevano già sistemato, fu accudito, il dente venne fuori e il bambino recuperò perfettamente.

    By 1839, 5016 deaths in England and Wales were attributed to teething. The English Registrar-General report on teething of 1842 discussed infant mortality: 4.8% of all infants who died in London under the age of 1, 7.3% of those between the ages of 1 and 3and 12% of all deaths under four years were directly attributed to teething.

    Ambriose Pare (1517–1592), the French army surgeon, began to advocate a new solution to the age old problem of ‘breeding teeth’: cutting the gums with a lancet. In 1575, he described how he developed the method, from the examination of a supposedly dead child.
    ‘When we diligently sought for the cause of his death, we could impute it to noth-ing else than the contumacious hardness of the gums…when we cut the gums with a knife we found all the teeth appearing…if it had been done when he lived, doubtless he would have been preserved.
    In 117 AD, the physician Soranus of Ephesus was the first to suggest using hare’sbrain (?) to ease teething. This remained afavoured remedy until the seventeenth cen-tury.

    _____ Throughout history, teething has been held responsible for a wide variety of childhood illnesses. There are references to teething difficulties in the Homeric hymns from around 1200 BC and in the prayers of early Indian literature around 1000 BC.

    In 1742, Joseph Hurlock wrote his treatise Upon Dentition. He was convinced that many more children died from teehing and tried to encourage the lancing of gums to prevent the many death and illnesses that could be attributed to teething.

    Hurlock advocated gum lancing forevery childhood disease or ailment, irrespective of whether the tooth was evident.There do not appear to be any records of problems caused by lancing. John Hunter’sview was that lancing was never attended by dangerous consequences.

    The belief in lancing the gums was widely and firmly held by both the medical profession and the public. In 1850, Condie, in his book Diseases of Children, had anecdotal evidence to support this.

    Explanations of the relationship between teething and childhood illnesses were made without recognition of many diseases and understanding of the action of organisms causing infection. Most frequently, the nervous system was indicated as a link between tooth eruption and systemic disease. In 1887, J. W. White wrote, ‘The nervous perturbation occasioned by the eruption of teeth increases the susceptibility and lessens the resistive power of the child’.

    Any sick infant could be found to have an erupting tooth, even if the ‘toothbud’ was deeply buried.

    In 1896, Dr S. W. Foster stated in Dental Cosmos that more deaths occur in the teething period than in any similar period during the human lifespan and inferred that teething may be the leading cause of death in the population.
Avatar utente
By ricky66
#79380
grande lorenzo... 8)
la mia mooolto più scarna risposta è che:
nel momento in cui l'umano ha iniziato ad alimentarsi con prodotti derivati dalla coltivazione CEREALICOLA , ed essendo questa molto inadatta alla struttura gastrointestinale umana, ha inevitabilmente portatato ad una modifica dello sviluppo osseo e morfologico, tra cui l'accorciamento del ramo mandibolare di oltre 1,5 cm... purtroppo il "germe" del terzo molare non si è parallelamente estinto, ma persiste tuttora nel TENTARE di svilupparsi, con dinamiche incomplete e dunque nefaste per l'equilibrio metabolico e morfologico.

p.s.
questa è la mia personale opinione basata sulle mie esperienze dirette in giro per il mondo e le mie ricerche accademiche.
non dimenticherò mai le parole dello sciamano hopi da cui ho passato da allievo/ospite varie settimane in passato...
era un periodo di mio vegetarianesimo... lui , gagliardo sessantenne, mangiava solo prodotti della sua terra, il deserto dell' arizona... cacciagione, germogli, tuberi, serpenti, uova , carne di vario genere... ...io invece con le mie verdurine , frutta e pane germogliato esseno, di cui facevo scorta nelle puntate settimanali a tucson...
una sera guardandomi mangiare, mi fissò e mi disse...
tu, come gran parte dei tuoi simili europei, hai una paura fottuta sia di VIVERE che di MORIRE, dunque ti alimenti di conseguenza... :lol: :lol: 8O
...mi ci è poi voluto parecchio tempo per CUMprendere... :wink:
Avatar utente
By romi
#80245
Oggi prima visita da Miclavez. Abbiamo stabilito un piano di bonifica che prevede la rimozione delle amalgame per prima e poi ci occuperemo dei devitalizzati in particolare quello superiore che sempra abbia problemi che investigheremo con TAC. Miclavez mi è piaciuto, è solare e mi sembra che il suo approccio sia frutto di un lungo percorso di ricerca da outsider. Ha misurato la carica elettrica dei denti, quella che evidenzia il flusso di ioni. Credo che mi leggerò il suo libro, così da condividere il percorso. Prima rimozione amalgama prevista per fine ottobre. Mi ha spiegato la panoramica e i riflessi del rilascio dei metalli nell'organismo, assieme ad altre cose che nessun dentista mi aveva mai detto. Sono contenta di aver cominciato questo percorso. :D
Avatar utente
By ricky66
#80254
sarà molto interessante seguire questo processo di lavoro stile "miclavez".
tienici per favore aggiornati, anche sui prodotti che ti consiglierà...
e in bocca al ... miclavez! :wink: :lol:
Avatar utente
By acerra99
#80756
scusa, io provo a far continuare la storia qui, dove ne abbiamo gia' dati di commenti. Sono[font=Comic Sans MS] giudizi[/font] che sicuramente ritornerranno nelle varie fasi della lavorazione!!
romi ha scritto:Martedì 28 ottobre ho la prima bonifica da Miclavez.
Comincio domani la terapia chelante a base di Metalfree (1 bustina al giorno) e Chelom (10 gocce 3 volte al giorno) a cui aggiungo anche Dente Minelare (1 misurino all giorno) per aiutare il 4° superiore sx che mi è stato otturato il 18 settembre. Cerco di fare dei pranzi leggeri di solo frutta e verdura. Cena onnivora come al solito, anche se in vista del grande evento sarebbe il caso di mangiare poco mucoso. Starò senza cereali e latticini. So che tanti di voi arrivano a digiuno alla bonifica ma digiuni non ne ho mai fatti ad oggi... magari provo uno di 24 h.
Una considerazione: ma quanto costano i chelanti? Un trattamento di metalfree e chelom per 2 mesi son quasi 90 €!
Comunque ormai ho comiciato: e chi mi ferma?
Ho grandi aspettative dal trattamento... soprattutto dalla rimozione dei due devitalizzati.
Vi tengo aggiornati.
:wink:


Qui sul Forum "Bonifica" abbiamo sconsigliato i chelanti con mercurio omeopatici--- vitamina C vs mercurio solubile 5ch, che dite?
Ma e' un bel po' antipatico mettere le mani nel lavoro di un professionista.

Proprio ieri ho trovato Miclavez in una conferenza transoceanica dove portava in america la tradizione sassone con Crozat e Bionator.
http://iabdm.org/product/dr-antonio-mic ... -approach/
Avatar utente
By romi
#80780
In effetti non sto molto bene... Ho stipsi da tre giorni nonostante verdura cruda e frutta. Anche il clistere che ho fatto oggi non ha funzionato... Oggi ho vomitato tutto quello che ho mangiato da mattina a pranzo: Due banane, 5 datteri e insalata. Non avevo lo stomaco acido eppure ho vomitato. Mi sto chiedendo se questo malessere sia dovuto al Metelfree (Chelom comincio da mercoledì prossimo ma ho preso 10 gocce per sbaglio martedì, perché non avevo capito la prassi indicatami). Sono molto giù dal punto di vista energetico e non capisco perché... Ho un sonno tremendo. Eppure sto mangiando bene. Forse mi sto disintossicando? :?:
Avatar utente
By romi
#80781
Ok, mi sono letta i post sul mercurio omeopatico e credo che i sintomi che sento siano dovuti al rilascio di troppe tossine nell'organismo. Ma a parte le 10 gocce di Chelom di martedì in questi giorni ho preso sono Metalfree che non contiene mercurio omeopatico ma sono vitamine e zinco... Possibile che 10 gocce di mercurio omeopatico mi rendano KO per 3 giorni? Ho 7 amalgame da togliere. Ho la lingua costantemente bianca lontano dai pasti, una bella patina... Oggi non sono riuscita a lavorare il pomeriggio per del vomito e della stanchezza generale. Cmq dirò a Miclavez che Chelom non fa per me... Però Metalfree secondo voi ha effetti collaterali?

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret