Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By stellina3
#79478
Ciao a tutti!
Avevo bisogno di consigli riguardo a dei dubbi che sento ogni volta che guardo il mio piccolo di 20 mesi.
- Non cresce tantissimo, pesa neanche 10 kg, altezza circa 80 cm
- Fa la cacca anche 5 volte al giorno (ma di una compattezza invidiabile, vista anche da un medico!)
- Da un po' di tempo ha gli angoli della bocca rossi (che successe anche a me in gravidanza e che avevo poi letto essere legato a mancanza di qualche nutriente)

E' un bimbo comunque energico, esageratamente energico! :D Per questo non mi faccio prendere da eccessive preoccupazioni però da un po' di tempo mi viene da pensare che possa non assorbire bene o che forse ha bisogno di qualche ricostituente che lo accompagni nella crescita visto che è stato 9 mesi nella pancia di una mamma onnivorissima e 5 mesi di allattamento idem, poi il resto se li è fatti di transizione, però insomma di robaccia ne ha assorbita che magari continua a circolargli dentro e a dargli fastidio.
Riguardo la sua alimentazione attuale: latte di noci varie, succhi estratti freschi, frutta a volontà e pranzo/cena verdure crude, cotte e poi o qualche legume o un amidaceo soft (che può essere patate o riso o mais o quinoa ecc.. per capirci). Datteri e snack alla frutta secca ed essiccata sempre a portata di mano per necessità in giro o a casa.
Poi che lo dico a fare: mi cerca da mangiare in ogni momento, specie se vede le sue...BANDE (banane!).
Avrà imparato dal fratellino più grande! Povera me, è un continuo di pulire frutte e verdure, frullare, triturare 8O Ma con gioia alla fine 8) Però osservando queste cose mi chiedo dove sbaglio o appunto se ho bisogno di qualcosa!!!
Non so a chi chiedere di esperto del campo perchè tutti i medici con cui ho a che fare so che se sapessero esattamente quello che mangia mi prenderebbero per pazza e quindi darebbero la colpa solo a questo e mi direbbero di aggiungere quel cibo mucoso o quell'altro tossico.
Avatar utente
By romi
#79482
Da mamma a mamma: anch'io mi sono chiesta spesso se l'andamento della crescita delle mie bimbe era OK. La grande ( 8 anni) é un'acciughina di 21,5 kg, la piccola (5 anni ad ottobre) pesa 19 kg. La grande ha la mia corporatura e la piccola quella del papà. Ho un pediatra molto comprensivo e vecchia maniera che ha accettato di buon grado la scelta di non vaccinarle. Mi fa i complimenti per la ' forma' fisica della bimba grande che é risultata la più leggera della classe allo screening della campagna antiobesità che il ministero dell'istruzione porta avanti nelle scuole elementari. Se dai un'occhiata alle tabelle peso-altezza-età vedrai che il tuo piccolo rientra nei percentili medi. E il mio pediatra dice che queste tabelle sono anglosassoni e dunque i valori sono leggermente superiori rispetto al risultato di una dieta mediterranea... per cui stai tranquilla. Credo che il tuo piccolo mangi in modo naturale e sano e che la natura faccia il resto. È il mestiere di mamma che è difficile. Spesso non si capisce che l'istinto di mamma è piů sensato della pseudoscienza del Ministero della Sanità, delle informazioni delle riviste specilizzate e del sentimento popolare.
Stai tranquilla. :wink:
Avatar utente
By ricky66
#79505
io gli darei uova biologiche, uno al giorno, con il rosso rigorosamente liquido, e olio di fegato di merluzzo due cucchiaini al giorno.
sarà "pulitissimo" il bimbetto, ma gli manca materiale strutturale, e grassi saturi, vitamine B e colesterolo, per la corretta crescita produzione ormonale.
quella saccata di zuccheri naturali e fibre di cui si nutre, renderebbero un eventuale disbiosi/candidosi ancora più accentuata, con perduranti nervosismi, capricci, agitazione, e malassorbimenti.
Avatar utente
By valina
#79512
Ciao Stella!
Per quanto riguarda la crescita mi accodo assolutamento a quello che ha scritto Romi. Anche Lucrezia è sempre stata leggermente sotto la media e in questo ultimo anno è cresciuta di più recuperando il gap. Il pediatra "della mutua" che l'ha visitata lo scorso mese per un certificato medico (obbligatorio per il corso di nuoto) l'ha ispezionata dalla testa ai piedi sentenziando che l'unico suo problema è che "non si ammala mai!" (infatti l'ha visitata per la prima volta dopo un anno che abbiamo lui come pediatra). L'ha detto come battuta, ci abbiamo riso su....ma chissà se era proprio una battuta! :roll:
Tornando a voi...non tutti i bimbi sono uguali e credo che non sia solo l'alimentazione a determinarne la crescita, ma altri fattori "al contorno" che riguarda le situazioni che vivono : come si trova all'asilo, quanto movimento fa, se vive situazioni di stress o preoccupazione, come dorme ecc ecc. Questo è un mio pensiero personale mentre ricordo di aver letto che Anne Osborne (fruttariana) ha osservato sui suoi bambini fruttariani una crescita più lenta ma più in salute rispetto agli onnivori (insomma chi va piano va sano e va lontano! :lol: )

Nello specifico del problema della screpolatura a me è capitata più o meno la stessa cosa con Lucrezia quando ho forzato la mano circa un anno fa verso la frutta a guscio cercando di diminuire più velocemente i cereali: le era comparsa una chiazza rossa vicino alla bocca che non se ne andava più, a volte diventava più rosea e quasi non si vedeva, altre volte si riaccendeva. A quel punto ho eliminato per qualche mese pinoli e nocciole ecc e la chiazza è magicamente svanita. Forse era un altro fattore a determinarne la comparsa, la certezza non ce l'ho però ho interpretato l'infiammazione legandola alla frutta a guscio.
Ora la mangia ma gliela propongo con più moderazione. Anche gli snack preconfezionati spesso contengono frutta a guscio e potrebbero avere lo stesso effetto. Prova per un periodo (almeno un mese) a sospenderla sostituendo con qualcosa di leggero. Personalmente ho trovato un'alternativa nella quinoa soffiata e nell'amaranto soffiato (li trovo a Naturasì o al negozio leggero) da mescolare con marmellatina o crema di carrube, oppure a proporre alternative liquide come latte di mandorla (quello non dà lo stesso effetto irritante) o latte di riso e cocco (il riso è solo il 15 % circa e comunque non in forma di fibra).
Se sei in dubbio sui nutrienti noi utilizziamo (per la verità solo in inverno) il Floradix, un cucchiaino mezz'oretta prima dei pasti.
Se poi ti serve un consulto di Proietti sai come fare :wink: , anche se non ha la palla di cristallo e sappiamo che il primo pediatra siamo noi! :lol:
Buona estate e tienici aggiornati!
Avatar utente
By valina
#79513
ricky66 ha scritto:io gli darei uova biologiche, uno al giorno, con il rosso rigorosamente liquido

8O non mi sembra un consiglio ehretista! Ahah! Poi mi pare che il piccolino abbia avuto il latte della mamma fino a pochissimo tempo fa...mi pare un degno sostituto dell'uovo :lol:

ricky66 ha scritto:un eventuale disbiosi/candidosi

a proposito di questo (che si potrebbe valutare con il pediatra) hai provato ad applicare lo zapper? Mentre mangia glielo puoi mettere per una mezz'ora sotto un piedino in una calzina oppure se hai pazienza glielo puoi fasciare in un punto che non dia fastidio come il polpaccio ma lì la pelle è più delicata potrebbe essere necessario spostarlo ogni 5 minuti per evitare che restino i bollini rossi e che crei prurito quando elimina le tossine (a Lucrezia succedeva nelle prime applicazioni). Sotto il piede invece non c'è problema. Lo puoi fare per qualche giorno e vedi come va. Anche durante la nanna secondo me fa un grande lavoro, anche se in un post precedente Luciano aveva sconsigliato di applicarlo nelle ore notturne.
Trovo lo zapper di grande aiuto...per tutto.
Ri-ciao!
Avatar utente
By stellina3
#79518
Intanto grazie a tutti!
Dai consigli più materni a quelli più specifici!
So infatti che più che la crescita in sè sono tanti altri fattori da guardare tant'è che sono quelli a mettermi un po' in allarme.

Sicuramente pensavo ad un integratore e avevo pensato (come mi disse tempo fa una mamma igienista) alla pappa reale, se qualcuno vuole dire la sua in merito mi fa piacere. L'alga Klamath immagino che sia portentosa ma non mi ci sono mai avvicinata per il prezzo. Ovvio che se sarà necessario lo farò.

Riguardo ciò che dice Ricky, sicuramente utilissima riflessione e volendo ho i rossi d'uovo delle galline di nonna, però rimango in dubbio sull'utilizzo di questi alimenti alla luce di ciò che ho capito attraverso Ehret. Perchè non potrei dargli questi grassi strutturali in altro modo?

Qui si riaggancia il problema della frutta a guscio che poni tu Vale. In effetti come buoni grassi mi vengono in mente solo quelli, ma per Valentino per lo più uso le creme (di mandorle, di nocciola, ecc..) perchè come mi disse la nutrizionista vegana, sono meglio assimilabili. E poi certo, il latte di noci.
Sarei tentata di provare a togliere per un po' pinoli, snack, ecc.. anche perchè il grande ha delle macchie bianche con puntini su una gamba, una specie di eritema che dal sedere (da quando aveva pochi mesi e mai andato via!) pian piano negli ultimi tempi è sceso prendendo questa forma. ma appunto mi si pone il quesito: e i grassi da dove li prendono? Uso olio d'oliva e di lino, avocado, ma basterà?

Riguardo lo zapper, appena torniamo a casa dalle vacanze, non esiterò a mettermi con pazienza ad usarlo, per tutti e due i bimbi.

Insomma, sono incastrata in questo dubbio amletico da tempo! Sento che devo trovare quell'alimento mancante, forse, che mi farebbe stare più serena.
Avatar utente
By Liss
#79520
stellina3 ha scritto: e i grassi da dove li prendono? Uso olio d'oliva e di lino, avocado, ma basterà?.


Potresti introdurre la noce di cocco per integrare i grassi saturi, cosiddetti "cattivi" perché con l'alimentazione non naturale di oggi vengono consumati in eccesso (dai non ehretisti :D) , ma di cui il nostro organismo ha comunque bisogno.

stellina3 ha scritto: Sicuramente pensavo ad un integratore e avevo pensato (come mi disse tempo fa una mamma igienista) alla pappa reale, se qualcuno vuole dire la sua in merito mi fa piacere. L'alga Klamath immagino che sia portentosa ma non mi ci sono mai avvicinata per il prezzo. Ovvio che se sarà necessario lo farò.


Secondo me un integratore è comunque indicato... oltre all'impoverimento del terreno, non so quanto velocemente l'organismo umano si possa riabituare ad assorbire/utilizzare/sintetizzare tutte le sostanze di cui ha bisogno dopo generazioni e generazioni e generazioni e generazioni di alimentazione non naturale... nel dubbio...

Consiglio l'Alga Klamath, perché è davvero completa (contiene sali minerali, vitamine idro-/liposolubili, aminoacidi essenziali e non, acidi grassi essenziali e non, in forma biodisponibile e nelle proporzioni adatte all'organismo umano) e ne ho avuto buoni riscontri... è cara, è vero, ma poi non servono altri integratori....

Tienici aggiornati :D
Avatar utente
By ricky66
#79525
valina ha scritto:
ricky66 ha scritto:io gli darei uova biologiche, uno al giorno, con il rosso rigorosamente liquido

8O non mi sembra un consiglio ehretista! Ahah! !


mille volte meglio le uova, alimento per mia esperienza perfetto, che quei micidiali cereali su cui l'erethista medio insiste a disbiotizzarsi l'intestino. :lol:
io ne mangio da sei a otto al giorno, da anni, quasi tutti i giorni, ed in effetti la mia salute è molto cagionevole... mi sà che sono in carenza di fArro... :lol: :lol:

fatevi due risate..
http://ricerca.repubblica.it/repubblica ... a-non.html

la vera "transizione" dovrebbe essere condotta a grassi e proteine, non con i cereali.
Avatar utente
By stellina3
#79536
Liss ha scritto:Secondo me un integratore è comunque indicato...


E' quello che penso anch'io.. o di cui ormai mi sono convinta.

Ora però il punto è questo. Riguardo ciò che dici Ricky, interessante il fatto di grassi e proteine. Poi parlerai con la sicurezza di una persona che ha esperienza e conoscenze, il punto è che i bambini non sono contenitori dove infilare qualsiasi cosa se lo si ritiene opportuno perchè oltre ad un aspetto salutare c'è un aspetto educativo e psicologico da trattare con cura. Un conto è provare su di me a prendere uova per un periodo, un conto su di loro che anche se piccoli chiedono, sentono sapori, vogliono o non vogliono. E allora bisogna fare tutto un lavoro! Come rispiego al mio bimbo di tre anni che ha imparato che le uova non le mangiamo che ora..puff..beviamocelo va!?
Già è stata dura ripulire la nostra alimentazione da tante cose visto che il primo bimbo aveva conosciuto tutto, ma ne sono stata felice per molti risultati. Io non dico che i cereali siano meglio delle uova, tant'è che cerco di limitarne l'uso a quelli più leggeri, non certo al farro, e comunque una volta al giorno, ma loro hanno una compulsione particolare verso il cibo..mucoso! :-) Sarà che appunto ne portano i geni!
Mi verrebbe da darti ragione anche per il fatto che loro vogliono mangiare in continuazione..è pur vero che molti bimbi "normali" sono così, però a me mi vien da chiedermi se non gli manchi qualcosa. E allora perchè grassi vegetali non potrebbero essere sufficienti, quali appunto cocco, avocado, noci, oli spremuti a freddo!?
Vorrei chiederti Ricky a cosa ti riferisci per grassi e proteine perchè la cosa mi incuriosisce anche per me visto che il mio intestino infatti è ancora altamente disbiotico.
Avatar utente
By ricky66
#79540
stellina3 ha scritto:Come rispiego al mio bimbo di tre anni che ha imparato che le uova non le mangiamo che ora..puff..beviamocelo va!?

Vorrei chiederti Ricky a cosa ti riferisci per grassi e proteine perchè la cosa mi incuriosisce anche per me visto che il mio intestino infatti è ancora altamente disbiotico.


non potrebbe essere altrimenti, visto che la disbiosi gastrointestinale si nutre e riproduce freneticamente in presenza di amidi, zuccheri e soprattutto, fibre.
ai tempi di ehret questa condizione praticamente non esisteva, oggi è epidemica.
se OGGI non si applica buon senso ed intelligenza si rimane prigionieri di schemi di pensiero validi ma inadatti alle condizioni totalmente alterate dei nostri tempi.
non mi dilungo oltre, non è questa la sede.
se vuoi approfondire leggiti il libro della neurologa natasha campbell mcbride, che sta salvando vagonate di bambini autistici, dislessici, iperattivi, epilettici.... e adulti depressi, ossessivi, schizofrenici, isterici, disbiotici, colitici.

http://www.libreriauniversitaria.it/gap ... 8890914003

come rispieghi?
semplice, sai tesoro, papi e mami FORSE HANNO SBAGLIATO, NON AVEVAMO CAPITO BENE, adesso proviamo una cosa diversa....
potente insegnamento ai bambini, che comprendono quanto sia giusto e sano ammettere i prorpi errori,
e potente terapia per l'orgoglio genitoriale, che fà più vittime degli israeliani a gaza... :roll:
Avatar utente
By stellina3
#79548
Ma sì, poi problemi di mettermi in discussione davanti ai bimbi non ne ho mai avuti. Mi preoccupo solo di cambiargli troppe carte in tavola :? Ma il punto è che bisogna sentirsi informati, tranquilli e sicuri sulle proprie scelte e il resto viene da sè.

Concordo sul fatto che bisogna essere aperti e intelligenti nonchè attualizzare le cose, infatti Ehret insegna anche questo a chi vuol intendere e personalmente ho approfondito e continuo ad approfondire per migliorare sempre di più il percorso e imparare, ascoltandomi e osservando i miei bambini.
Il punto è che sicuramente devo aggiustare qualcosina perchè comunque qualche manifestazione la danno, dal russare per via sicuramente a gonfiori alle tonsille e/o adenoidi, eritemi, pancia gonfia. Sicuramente la quantità, aldilà di quello che si mangi, è un fattore determinante! Purtroppo io in prima persona tendo alle grandi quantità per soddisfarmi, non so fare gli assaggini, anche se sto imparando e vedo come sia significativo.
Però quando parliamo di zuccheri, fibre..potresti essere più chiaro Ricky? Mi parli di quelli naturali della frutta fresca, delle fibre delle verdure? Bè così mi sento ignorante su quali siano gli alimenti adatti! Sono d'accordo sugli zuccheri del dattero che possano essere eccessivi, oppure che la troppa frutta possa alimentare una disbiosi..ma solo se si intruglia troppo in una condizione magari già molto compromessa.
Avatar utente
By luciano
#79562
ricky66 ha scritto:l'erethista medio insiste a disbiotizzarsi l'intestino.
Non esiste l'ehretista medio, non inventare categorie. Se si farcisce con farinacei non è un ehretista, forse un vegano.

ricky66 ha scritto:fatevi due risate..
http://ricerca.repubblica.it/repubblica ... a-non.html
Puzzerà di pollo....? :lol:

ricky66 ha scritto:la vera "transizione" dovrebbe essere condotta a grassi e proteine, non con i cereali.
Certo ma grassi e proteine vegetali! :D

Non per niente scrivo articoli a riguardo, se poi uno non li legge...
http://www.arnoldehret.it/il-mito-dei-cereali
http://www.arnoldehret.it/lerrore-fonda ... hina-study
Ultima modifica di luciano il 1 agosto 2014, 18:58, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By stellina3
#79569
Luciano, finalmente :lol:

Scherzi a parte! Grazie Ricky per il tuo intervento ricco comunque di spunti di riflessione, anche perchè io colgo qualsiasi occasione, anche in ciò che meno condivido, per riflettere. Sto cercando notizie sulla GAPS perchè non ho paraocchi e non temo di mettermi in discussione. Ma aldilà di questo qui sorge il classico atteggiamento: ecco chi ha trovato la risposta a tutti i mali!
Tempo fa lessi anche il Miracolo del Ph alcalino. Anche il dottore in questione ha avuto grandi successi con le sue teorie. E' palese che ci sono persone che vivono di sola frutta come è palese che ci sono ehretisti che vivono benissimo secondo le "antiquate" teorie di Ehret, con un intestino in perfetto stato.
Dunque...diciamo che ognuno trovi le sue risposte senza porle agli altri come le uniche verità indiscutibili che gli altri poveri ignoranti non comprendono.

Poi chiunque abbia qualcosa da aggiungere sulla questione che avevo posto all'inizio del post, ne sono ben felice.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret