Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

Avatar utente
By jocke
#79669
Ho letto i libri di Ehret premetto, ma non sono ancora riuscito ad eliminare la carne, mangio solo quella bianca (fettine di pollo e di tacchino), sto cercando di mantenere il mio peso (sono molto magro), nel frattempo cerco per quel che posso di non mangiare schifezze, di abbinare la frutta, contenere i cereali.
Vero è, fortuna o sfortuna, le mie evacuazione giornaliere sono sempre molto frequenti (a mio parere fin troppo!!).
Così delle volte mi ritrovo a fare delle cene del tipo, petto di pollo e spinaci freschi conditi o verdure a foglia verde. Mi chiedo se fare un abbinamento del genere è corretto, nel senso che prima (o dopo) la carne non sarebbe meglio abbinare un piatto di verdure stufate? piuttosto che un piatto di verdure fresche a foglia verde...
Avatar utente
By Vega70
#79670
Le verdure crude a foglia verde, specialmente sotto forma di succo nutrono e curano, mentre quelle cotte fanno da scopa nell'intestino... c'è una bella differenza :D in transizione è utile assumerle entrambe comunque...
Avatar utente
By swami863
#79763
Le verdure crude, secondo Ehret, sono la vera "scopa intestinale", quelle cotte servono SOLO per rallentare la disintossicazione.
Sono state e sono tuttora preziose per me, tutto crudo difficilmente si riesce a reggere agli inizi.

Se già così noti un intestino fin troppo reattivo, non le toglierei, semmai nei giorni in cui vuoi frenare un pò la detox vai sulle patate al forno
Avatar utente
By jocke
#79801
grazie swami, cerco di andare per gradi, come avete detto sopra cerco di mangiare verdure sia crude che stufate, oggi intanto mi sono fatto per pranzo quinoa con peperoni e cipolla stufati:-)
Avatar utente
By luciano55
#79842
Il Betacarotene delle carote è più attivo quando quest'ultime sono cotte ( meglio a vapore), forse sarebbe utile non generalizzare dicendo che meglio il crudo del cotto.

L.
Avatar utente
By luciano
#79850
luciano55 ha scritto:Il Betacarotene delle carote è più attivo quando quest'ultime sono cotte ( meglio a vapore)
Qual'è la fonte di questa asserzione?

Della frutta e della verdura hanno valore gli enzimi, ovvero la Vita che esse contengono.

La verdura cotta è morta, priva di enzimi che dopo i 55° sono stecchiti.

Che poi alcuni elementi subiscano modificazioni con la cottura è vero, ma in Natura la cottura è un arbitrario.

luciano55 ha scritto:...forse sarebbe utile non generalizzare dicendo che meglio il crudo del cotto.
In transizione usiamo comunque verdure crude e cotte, nessuno in questo thread dice che sia meglio il crudo del cotto.
Sia il cotto che il crudo nella dieta di transizione hanno specifiche funzioni.
Avatar utente
By luciano
#79851
swami863 ha scritto:Le verdure crude, secondo Ehret, sono la vera "scopa intestinale", quelle cotte servono SOLO per rallentare la disintossicazione.
La scopa intestinale Ehret la intende così:

Arnold Ehret, nella Lezione XV ha scritto:[align=justify]PRANZO: Una Insalata Mista, composta di carote crude grattugiate o cavolo crudo o entrambi, metà e metà, e due o tre cucchiai di verdura stufata o in conserva, come piselli, fagiolini verdi o spinaci. Aggiungere uno dei seguenti ortaggi (uno qualsiasi di stagione): cetrioli, pomodori, cipollotti, lattuga o altri vegetali a foglia verde, sedano, ecc., ma solo in quantità sufficiente per insaporire. Potrai fare un condimento d'olio di tuo gusto se desideri, usando succo di limone invece di aceto - solo per insaporire. Il resto del pasto dovrebbe consistere di una verdura cotta al forno o stufata quale cavolfiore, barbabietola, pastinaca, rapa, zucchina, ecc. Se ti dovessi sentire ancora affamato potrai mangiare una piccola patata cotta al forno o una fetta di pane di fibra o integrale, tostato. I grassi di ogni genere, compreso il burro ordinario, sono innaturali e quindi non dovrebbero essere consumati. Comunque, se desiderassi intensamente i grassi è meglio usare il burro di arachide o qualche altra crema di noci sul pane. Durante i mesi invernali si potranno utilizzare delle verdure in conserva in mancanza della verdura fresca. Bevetene il succo separatamente al mattino e mischiate i fagiolini verdi o gli spinaci, ecc., con la rimanenza dell'insalata come descritto sopra, il cavolo crudo tagliato o le carote. Lo scopo di questo menù è fornire la "scopa" per la pulizia meccanica del tratto digestivo utilizzando quantità di verdure non amidacee, crude, cotte in forno o al vapore. Questa potrà essere chiamata "Insalata Mista Standard di Ehret", - la "Scopa Intestinale" di cui si parla così di frequente, e così necessaria per eliminare in modo appropriato i veleni accumulati che ora vengono sciolti nel corpo durante le "pulizie di casa".[/align]
Avatar utente
By luciano55
#79862
Consiglio questa lettura davvero interessante.

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__diventare-vegani.php

L.






luciano ha scritto:
luciano55 ha scritto:Il Betacarotene delle carote è più attivo quando quest'ultime sono cotte ( meglio a vapore)
Qual'è la fonte di questa asserzione?

Della frutta e della verdura hanno valore gli enzimi, ovvero la Vita che esse contengono.

La verdura cotta è morta, priva di enzimi che dopo i 55° sono stecchiti.

Che poi alcuni elementi subiscano modificazioni con la cottura è vero, ma in Natura la cottura è un arbitrario.

luciano55 ha scritto:...forse sarebbe utile non generalizzare dicendo che meglio il crudo del cotto.
In transizione usiamo comunque verdure crude e cotte, nessuno in questo thread dice che sia meglio il crudo del cotto.
Sia il cotto che il crudo nella dieta di transizione hanno specifiche funzioni.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret