Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Markuseye
#79997
[font=Arial]GIORNO 26[/font]
[font=Georgia][align=justify]9 settembre 2014
mattino: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.
Pranzo: 600 ml di succo di melone giallo pesca zenzero.
Pomeriggio: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.
Cena: 800 ml di succo di mela royal gala e zenzero
Sera: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.[/align]
[/font]
[font=Arial]Descrizione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Niente peli sulla lingua. Questo è il giusto titolo di oggi. In verità già da ieri sera, la frase si adattava bene, cioè da quando ho ricevuto una telefonata da una persona che non vedo da anni e prendendola alla lontana, stava cercando tramite salamelecchi vari, di propormi il solito bidone.

Non entro nel merito, ma la cosa che mi ha colpito è come l’osservatore sia diventato anche un sistema di allarme raffinatissimo. Mi fa sentire puzza da mancanza di sincerità fin dalle prime battute.

Questo aiuta in generale, ma nel mio lavoro fa davvero la differenza. Questa è la vera libertà, sentirsi se stessi, potersi esprimere con lucidità ed essere aderenti alla realtà. Si perché quando inizi a fabbricartela (la realtà) in modo consapevole, puoi stare certo di esserne anche fedele.

Questo traspare, si percepisce e per quanto mi riguarda è una gran bella differenza. Ho avuto un momento di ombra: finendo il digiuno spariranno anche i benefici? Poi la luce: mi manca di provare il nuovo Protocollo Gianazza! Quindi festeggerò ordinando MSM e Acerola in bacche, bella idea!

Dal punto di vista operativo, sul lavoro, ogni giorno è sempre meglio. Aumenta l’efficienza, diminuisce la stanchezza di fine giornata e mi rimane un senso di soddisfazione permanente. I risultati sono di conseguenza.

Nemmeno la telefonata di primo mattino del dirigente scolastico della scuola dello scorso anno di mia figlia più piccola, mi ha scalfito. Non saluta e parte con un’arroganza tipica di chi riceve un po di potere dopo anni di frustrazioni. Rispedito al mittente con grande calma e con un fermo “e chissenefrega!”. Quando ci vuole, ci vuole!

Devo dire che fino a qui è stato un bel viaggio. Con le dovute cautele, lo consiglio a tutti.

Buona serata.

P.S.
Domani arriva in casa una cassa d'uva, lo sapevo! Ecco con cosa romperò il digiuno: Uva Bianca. Viva Ehret, viva il Sistema, ma soprattutto viva noi![/align]
[/font]
By Mattia21
#80004
Ciao Marco,
Mi farebbe molto piacere incontrarti..rientro in Italia oggi in tarda serata. Sarò in zona Collecchio tutta la giornata di domani e tutta quella di lunedi, mentre nel weekend scampo in montagna 8) Fammi sapere se riusciamo ad incontrarci in questo breve tempo altrimenti rinviamo al mio prossimo rientro tra qualche mese. Buona giornata
Avatar utente
By Markuseye
#80010
[font=Georgia][align=justify]Ciao Mattia,

molto volentieri ho creato un account e-mail apposta: contatto.ehretista@gmail.com se mi mandi il tuo numero di cellulare ci accordiamo.

Intanto passo al...[/align]
[/font]
[font=Arial]GIORNO 27[/font]
[font=Georgia][align=justify]10 settembre 2014
mattino: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.
Pranzo: nulla.
Pomeriggio: nulla.
Cena: 1000 ml di succo di ananas pesca zenzero
Sera: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.[/align]
[/font]
[font=Arial]Descrizione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Stasera, dopo un’intensa e bella giornata di lavoro fuori sede (ero a Milano), al rientro a casa, un mio collega mi ha scaricato fuori dall’autostrada, salendo nel sedile posteriore della mia macchina (il posto davanti era occupato dalla mia figlia più piccola ed al volante mi ha salutato mia moglie), mi sono assaporato la sensazione del “tornare a casa”.

Fa parte di quei moti dell’anima che faccio davvero fatica a descrivere. Partono da dentro, ma subito li riconosci perchè pervadono il corpo e salgono allo spirito. E’ come un calore rassicurante e stimolante al tempo stesso. Qualcosa e qualcuno per cui dico, voglio proprio tornare a casa.

Oggi ero in auto con un mio collega, di solito guido solo e questa sensazione, la provo quando a fine giornata ovunque io mi trovi, pigio il tasto del navigatore con scritto “VAI A CASA”.

Stasera in più, l’emozione di essere accolto ed aspettato per il ritorno. Spesso parliamo di amore, questa ne è una sicura dimostrazione.

Perché parlo di questo? Perché con il corpo più pulito, la mente lucida, anche le emozioni cambiano intensità. L’ho detto all’inizio. Per quanto mi riguarda non è solo una depurazione meccanica del corpo. Lo ritengo un percorso spirituale, un cammino alla ricerca del vero motivo di questa esistenza.

Certo è una strada che si può percorrere anche senza digiuni o filosofia ehretista, non tutto va bene per tutti, a me va bene e se dal mio racconto anche solo una persona , si è fatta l’idea che gli possa essere funzionale, allora ne è valsa davvero la pena ovvero è servito a qualcosa.

Pensandoci meglio quella persona c’è già in primis, sono io.

Ormai le coincidenze sincroniche stanno diventando la normalità, con la differenza che all’osservatore non sfuggono più. Vorrei raccontarne alcune, ma sembrerebbero inventate, quindi preferisco glissare.

La bilancia anche stamane è rimasta ferma sui 58 kg. Nessun disagio provato, niente senso della fame, nessun sintomo di stanchezza. Quando viene l’ora di andare a letto ci vado. Chiudo gli occhi e mi sveglio alla mattina.

Il racconto che mi hanno fatto da bambino su paradiso e inferno mi ha sempre suscitato questa domanda: “ma se io vado in paradiso e una persona cara all’inferno, sarò comunque infelice per la sorte di quest’ultima?”.

La risposta è sempre stata: “No, Dio non ti permette di essere triste in quel luogo, ti ricorderai di lei ma godrai comunque di felicità imperitura”. Ovvio che fosse una rappresentazione, la nostra felicità non dipende dagli altri, ma da noi stessi e quando lo mettiamo in pratica ci connettiamo alla nostra fonte spirituale, che non si trova in chissà quale luogo, ma si accende da dentro noi per collegarsi al cosmo intero. Insomma chiamatelo come più preferite, ma ne siamo parte e quindi abbiamo anche gli stessi poteri.

Il paradiso è qui, certo anche l’inferno od il purgatorio. Per questo viaggio io mi sono scelto la prima località.

A proposito, mi dicono che per quella località ci sono ancora parecchi posti liberi, i biglietti per andarci li vende un certo dott. Ehret ed insieme ti regala un bellissimo libro. Ecco un esempio di immortalità.

Rimaniamo connessi.[/align]
[/font]
Avatar utente
By valina
#80014
Perché con il corpo più pulito, la mente lucida, anche le emozioni cambiano intensità.

Concordo in pieno. Come se con la progressiva depurazione vibrassimo alla stessa frequenza del cosmo, sia nel corpo che nelle emozioni.

Grazie delle tue parole.
Avatar utente
By luciano
#80016
Markuseye ha scritto:Perché parlo di questo? Perché con il corpo più pulito, la mente lucida, anche le emozioni cambiano intensità. L’ho detto all’inizio. Per quanto mi riguarda non è solo una depurazione meccanica del corpo. Lo ritengo un percorso spirituale, un cammino alla ricerca del vero motivo di questa esistenza.

Certo è una strada che si può percorrere anche senza digiuni o filosofia ehretista, non tutto va bene per tutti, a me va bene e se dal mio racconto anche solo una persona , si è fatta l’idea che gli possa essere funzionale, allora ne è valsa davvero la pena ovvero è servito a qualcosa.
E' comunque vero che l'alimentazione e un corpo pulito permettono di esprimere al meglio la propria consapevolezza:
http://www.arnoldehret.it/diete-e-livel ... apevolezza
Avatar utente
By Markuseye
#80076
[font=Georgia][align=justify]E' un vero piacere Valina,

grazie Luciano, articolo stupendo.

Intanto sono arrivato al[/align]
[/font]
[font=Arial]GIORNO 28[/font]
[font=Georgia][align=justify]11 settembre 2014
mattino: nulla.
Pranzo: 500 ml di spremuta e buccia di limone con miele di eucalipto..
Pomeriggio: nulla.
Cena: 800 ml di succo di carota mela e zenzero
Sera: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.[/align][/font]
[font=Arial]Descrizione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Sento molta energia in corpo. Per ben due volte mi sono scordato di assumere l’Enterosgel. Questo perché oggi sono stato investito da una gran voglia di fare. Inoltre il mio stato di benessere, mi ha fatto scordare la precauzione che ho adottato per bloccare le tossine.

Poco male recupero stasera. Sto leggendo anche Teosofia di Rudolf Steiner e nella parte che spiega corpo, anima e spirito, ho chiarito il rapporto bilaterale tra anima e corpo. L’anima ci mette in relazione col mondo circostante utilizzando il nostro corpo come un sensore.
Se il sensore è carico di tossine che sensazioni restituisce all’anima? Che tipo di informazioni possono arrivare dallo spirito in un anima che non percepisce più la verità?

Bene e male, si traducono in sano e malato nel corpo. Sono contento di aver trovato un autore che porta in pratica la disciplina spirituale, in modo scientifico. Il digiuno, fatto solo come esperienza materiale e un percorso monco. Man mano che si pulisce il corpo diventa naturale percepire che c’è dell’altro dietro la natura delle cose.

Per questo non vogliono che ci prendiamo la responsabilità della nostra salute, un corpo in salute attiva la connessione con l’anima, da cui il corpo si collega con lo spirito e le intuizioni diventano reali. Reali basati sulla realtà, ovvero la verità, e la verità ci rende liberi. Uomini e donne liberi non sono più manipolabili e questo non piace a nessuna società, organizzazione, religione.

Queste parole sono riassunte in un bel video commentato da Osho

Con questo vi lascio ai pensieri della notte[/align]
[/font]
Ultima modifica di Markuseye il 13 settembre 2014, 1:15, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By stellina3
#80085
Grazie per questo bellissimo cammino che stai condividendo con noi!
Io sono ad un piccolo 5° giorno di digiuno a succhi e ho percepito in molti momenti tanti aspetti di cui parli, da quelli fisici a quelli spirituali! Non è il momento che io possa andare oltre ma il tuo racconto alimenta la mia serenità e gioia di questo cammino.
Un saluto a tutti gli altri partecipanti al topic..è sempre come se in qualche modo ci si tenesse per mano..perchè forse in un'altra realtà è così.
Buona giornata a tutti!
Avatar utente
By Markuseye
#80111
stellina3 ha scritto:Io sono ad un piccolo 5° giorno di digiuno...


[font=Georgia][align=justify]permettimi di correggerti, sei ad un grande 5° giorno! Sono d'accordo: in una realtà (che poi è più vicina di quel che pensiamo) è proprio come dici.

Cavoli! Noi ci parliamo di giorni di digiuno, come i bambini che si scambiano le figurine fuori da scuola (un po meno di una volta, ma confermo che lo fanno ancora) e dall'altra parte gli onnivori, pensano di morire se non mangiano.

Mentre io camminavo senza cibi solidi in pancia, mia suocera veniva ricoverata per un'ostruzione intestinale grave. Operata d'urgenza è rimasta 20 giorni senza cibo. A parte che la nutrivano con sacchetti in endovena di tutti i colori, ieri finalmente è tornata a casa debole. Motivo della debolezza, non ha mangiato! Ma porca la miseria, io che dovrei fare strisciare per terra?

Non è colpa dell'anestesia totale, non è colpa del taglio all'intestino, non è colpa dei chili di medicinali assunti. Quindi, per riprendersi più velocemente, stamani si è sparata una bella colazione con caffè latte e biscotti. Non vi dico l'inca...tura di mia moglie.

Poi torna l'osservatore, vanno rispettate le scelte altrui anche se non le condividiamo. La rabbia a volte esce perchè gli vogliamo bene e vorremmo per loro la salute che abbiamo per noi. Ma forse non sono pronti.

Intanto che li aspettiamo, vi racconto di oggi.[/align]
[/font]
[font=Arial]GIORNO 29[/font]
[font=Georgia][align=justify]13 settembre 2014
mattino: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.
Pranzo: 500 ml di spremuta di limone con miele di eucalipto.
Pomeriggio: nulla.
Cena: 1000 ml di succo di anguria e zenzero
Sera: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.[/align]
[/font]
[font=Arial]Descrizione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Sovraccarico, di energia. Dico che mi devo ancora abituare a questa “spinta”. Da giorni non andavo in bagno e mi sono ricordato di questo “dettaglio” stamani, quando il corpo mi ha chiamato. Sono stabile da diversi giorni anche sul peso 58 kg.

Eppure stasera mi ha sorpreso ritrovarmi con un velo di tristezza. Simile a quella dei saluti alla stazione del treno. Domani è il D day. Ricomincio a nutrirmi di cibi solidi. La domanda sorge spontanea: perché non proseguire?

Perché il ritmo lavorativo si sta intensificando (mi piace il mio lavoro me lo sono scelto io) ed in alcuni momenti non sono libero di riposarmi se voglio o fare una passeggiata e godermi il sole. Insomma lo stile di vita della vacanza si presta bene al digiuno (opinione personale) durante l’anno meno. Ovviamente parlo di un’astinenza di lungo periodo. I 3, 4 giorni o la settimana ci possono sempre stare al bisogno.

Poi sino ad ora sono riuscito a schivare i pranzi di lavoro, non voglio proprio rischiare di ritrovarmi a tavola e glissare su ogni portata. Ormai i miei colleghi mi conoscono e sanno che se non è frutta per me va benissimo la verdura.

Piatti di pasta e pizze, panini e brioches mi ingolfano. Non parliamo del bere a tavola acqua o vino. Solo col pensiero mi viene la voglia di farmi un lavaggio intestinale! Per cui non badano più alle mie insalate o ai miei piatti di frutta. Certo che mettersi a tavola e guardare tutti mangiare è un po forte.

Sicuro che non abbandonerò i succhi, li utilizzerò anche come integratore. Ma averli usati in modo esclusivo è stata tutta un’altra cosa.

Partirebbero le scimmie rosse, con racconti su come astenersi dal cibo, porta alla bulimia o all’anoressia.

Vabbè bando ai pensieri grigi, c’è già un’altra avventura che mi aspetta: la ghiandola pineale. Poi in questi giorni finali ho meditato qualcosa per il prossimo anno.

Ma questo è il racconto di domani.[/align]
[/font]
Avatar utente
By stellina3
#80138
Hai ragione!!!!!! Grazie! :D Il mio è un gran 5° giorno, oggi 6°!
Purtroppo devo dedicarmi ogni giorno a preparare per la mia famigliola e non potermi fermare o rilassarmi quando serve, e per quanto avrei bisogno di andare avanti perchè il corpo lo richiede, i miei doveri di mamma mi impongono di fermarmi. E così inaugurerò il weekend con altri succhi e poi rientrerò nel mondo del masticamento :D
Una domanda, sempre che io non abbia capito male: dici che non andavi in bagno ultimamente però prendi enterosgle..ma non ti preoccupi di tenerti dentro quella roba!?
Avatar utente
By indi
#80143
Markuseye ciao. e anche Luciano ciao, se leggete questo dopo tutti questi mesi.

Posso chiederti una cosa importante riguardo la mia salute? Scusami se e' lunga.E' piu' di 1 anno che sto' malissimo.

Io sospetto fortemente di avere, come la tua parente, una occlusione nell'intestino tenue,(non nel colon), ho fatto idrocolonterapie e non esce niente.
Niente mi va giu', non riesco a mangiare niente, ho nausea, ho tutto il corpo rigido e paralizzato, la spina dorsale,zona lombare, non posso camminare piu di 15 minuti, evacuo poco solo se bevo succo di frutta la notte prima, ma poi il giorno dopo sto dinuovo male se non peggio perche' ho bevuto succo di frutta che mi riempie subito, e' come la punta dell'iceberg, ho ancora tantissimo materiale fecale da evacuare che non evacua. Nel passato soffrivo di bulimia.

Martedi vado a fare una colonscopia per vedere se ci sono problemi li', ma io sono certa che l'occlusione e' nel tenue, come dicevo con l'idrocolonterapia non evacuo niente perche e' solo per la pulizia del colon non del tenue, provai a prendere i sali Selgesse in passato e usciva solo acqua marrone perche anche quello e' solo per la pulizia del colon.
Dopo la colonscopia, se non ci sono problemi li', faro' una risonanza magnetica dell intestino tenue per vedere se c'e' un occlusione li' che io sospetto fortemente.

Tempo fa provai a fare il lavaggio con sali di epsom e acqua, e anche con il sale dell himalaya, ma usciva solo acqua marrone, o acqua e basta. e non ce la facevo piu' a bere perche ero talmente gonfia.

Markuseye e Luciano, cosa mi consigliate? Dovrei insistere con il lavaggio con i sali?Farlo per piu' giorni? Solo che martedi ho l'appuntamento per la colonscopia. Va be' la posso fare lo stesso (per la colonscopia devo fare la preparazione con il Selgesse che posso sempre fare come richiesto il giorno prima dell appuntamento).

[u]La mia domanda e' posso curare la mia occlusione dell intestino tenue con il lavaggio di acqua e sali? [/u](Se trovano occlusione nel tenue io non voglio fare operazioni chirurgiche).

(Poi volevo anche chiedere che ho letto un articolo su questo sito a proposito del digiuno con acqua distillata e succo di limone per circa 10 giorni se si e' malati, potrei provare anche quello?)(Forse posso curarmi andando a digiuno con acqua distillata: ma mi farebbe evacuare?)

Grazie tantissime del vostro aiuto
Christina
Avatar utente
By Markuseye
#80158
stellina3 ha scritto:Una domanda, sempre che io non abbia capito male: dici che non andavi in bagno ultimamente però prendi enterosgle..ma non ti preoccupi di tenerti dentro quella roba!?

[font=Georgia][align=justify]Certo che no. Bevevo Enterosgel regolarmente per la sua funzione adsorbente. A lui lasciavo il compito di catturare le tossine in circolo.

Ha funzionato, quando avevo smesso di prenderlo, l'alternativa per gli sbalzi d'umore (=tossine in circolo) era un bel lavaggio intestinale. L'ultima settimana, il tempo del lavaggio proprio non c'era e gli sbalzi d'umore non me li potevo permettere.

Da qui la decisione.
[hr]
Cara Indi,

come ti ha indicato Luciano con gli esami alla mano si può capire meglio. A carattere generale, l'intestino tenue è legato (per la medicina orientale) all'elemento del fuoco. Difficile fare delle diagnosi a distanza e dare suggerimenti che possono essere controproducenti.

Se non ho capito male sei di Viareggio, conosco una signora di Parma che da oltre vent'anni pratica medicina cinese. Ti lascio la mia e-mail contatto.ehretista@gmail.com Se mi scrivi ti mando i riferimenti per contattarla.

Ti dico subito che alimentarmente parlando (dividono i cibi in Yin e Yang), condivido solo in parte i dettami della medicina cinese, che di fatti, comunque riconosce come cibi equlibrati frutta e verdura. Quando parlano di legumi, io li riconosco adatti al nostro corpo se germogliati. L'aiuto ti può arrivare dal fatto che la diagnosi viene cercata nelle cause e non nei sintomi. Questo rimane il forum del sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco e per ritrovare la salute, non si può prescinderne.

Sappi che la malattia, non si genera da fuori, ma dentro di noi, è un segnale dell'anima, una richiesta di cambiamento. Sei disposta a farlo?

Chiudo raccontando il seguito.[/align]
[/font]
[font=Arial]GIORNO 30[/font]
[font=Georgia][align=justify]13 settembre 2014
mattino: 15 g di Enterosgel in bicchiere d’acqua.
Pranzo: 1 kg di uva bianca da tavola.
Pomeriggio: nulla.
Cena: 4 banane insalata verde olive nere pomodorini secchi capperi semi di girasole e origano
Sera: nulla.[/align]
[/font]
[font=Arial]Descrizione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Chiusura in bellezza. Mentre commento è passato un giorno. Volevo proprio godermelo il ritorno al cibo. Come da manuale dopo una mangiata di uva bianca, dopo nemmeno due ore, corsa in bagno con relativa scarica. Ecco la foto (dell'uva mica della scarica!)
[hr]
[align=center]Immagine[/align]
[hr]
Le feci molto molli erano anche un po appiccicose. Poi questa mattina (a 18 ore di distanza dalla prima seduta), altro giro in bagno con abbondante scarica. Che pozzo nero (mai questa definizione di Ehret fu più azzeccata)!

L’interruzione è stata naturale, nessun disagio particolare. Del piatto d’uva che mi ero preparato, sono riuscito a mangiarne i ¾. Il senso di sazietà sopraggiunge prima. Ho forzato un pochino, perché ci tenevo ad avere prima possibile, la necessità del bagno.

Poi la sera abbiamo avuto amici a cena, pizza per tutti (con farina macinata a pietra integrale senza mozzarella). Escluso il sottoscritto, che proprio solo l’odore mi faceva venir voglia di un clistere. I nostri amici hanno mangiato a quattro palmenti, io mi sono saziato con un’insalata.

La serata è stata piacevole a tratti anche divertente, i nostri amici, ci dicono sempre che stare con noi è un piacere. In effetti in casa regna il buon umore. Certo anche da noi ci sono tensioni (con due adolescenti ed una piccola di otto anni) sfido non averne. Dall’80 al 90% del nostro tempo regna comunque un clima armonico.

Ho una moglie che è una strega (vi confesso) e quindi le energie girano sempre bene.

Ho deciso di tenere questo racconto come base per agganciarci altre mie esperienze di lungo periodo. La prossima sarà nell’estate 2015. L’intenzione è quella di partire bevendo dei succhi come quest’anno. Poi passerò a sola acqua e se riesco anche a niente.

Per arrivare a questo cercherò di mantenere un’alimentazione con prevalenza di succhi. Ridurrò allo stretto indispensabile i cibi cotti e farinacei.

Adesso non mi resta che la…[/align]
[/font]
[font=Arial]Conclusione[/font]
[font=Georgia][align=justify]Il libro del Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è un vero manuale. Seguendolo ed imparando ad ascoltare il mio corpo, sono riuscito a due anni e mezzo dall’inizio della transizione a portare a termine un digiuno di 30 giorni.

Il cammino è cominciato con la NON colazione. Poi periodi di 24, 48 ore senza cibo. L’estate scorsa ho provato due interruzioni di cibo una da 4 ed una da 7 giorni a sola acqua.

Durante l’anno sino a questa estate, in occasione di pulizia del fegato o lavaggio intestinale, non mi facevo mancare un digiuno ad acqua e qualche succo.

A differenza di quello che ho letto in questo forum, il grande Dizionario Italiano (Hoepli) da questa definizione:[/align]
[/font]
[font=Arial]digiunare[/font]
[di-giu-nà-re]
ant. deiunare
(digiùno)
v. intr. (aus. avere)
1 Astenersi in tutto o in parte dal cibo o da determinati cibi o bevande: ha digiunato due giorni per prescrizione medica; i religiosi spesso digiunano per penitenza
estens. Mangiare poco e male: in quella pensione più che mangiare si digiuna
2 fig. Astenersi per necessità da qualcosa di piacevole

[font=Georgia]Confermo che l’utilizzo di succhi, mi ha provocato tutte le reazioni avute anche lo scorso anno bevendo solo acqua:
    1. senso di fame nei primi 4 5 giorni.
    2. nessuna defecazione nella prima settimana, indotta solo dall’utilizzo del lavaggio intestinale con acqua e sale rosa himalayano
    3. senso di benessere e leggerezza nei giorni successivi
    4. aumento del nervosismo e dell’intolleranza all’aumentare delle tossine liberate dalla disintossicazione, placato con i lavaggi intestinali.
    5. minimo affaticamento al procedere dei giorni di digiuno, aumento della lucidità mentale, aumento del problem solving
    6. scomparsa dei dolori e tensioni cervicali, scomparsa del dolore limitante alla spalla destra.
    7. miglioramento della vista (assieme agli esercizi di Bates)
    8. aumento delle sincronicità, le cose sembrano sistemarsi quasi da sole. La frase: “una seria programmazione non sostituirà mai una sana botta di culo” rende bene l’idea.
    9. All’avanzare dei giorni di digiuno, scompare la voglia di mangiare, anche preparandone per gli altri.
    10. L’interruzione del digiuno ha provocato l’effetto raccontato da Ehret nel suo libro nel giro di due ore.
La riduzione fino quasi all’arresto della peristalsi è confermata dall’arresto della defecazione, che nei giorni precedenti all’inizio del digiuno sono sempre state mie compagne fedeli, portandomi in bagno una o due volte al giorno.

Il digiuno l’ho iniziato con un lavaggio intestinale, questo non è responsabile dei giorni senza bagno seguenti; infatti nei lavaggi fatti durante l’anno seguiti da pasti normali, riprendevo immediatamente l’appuntamento col wc.

Comunque sono convinto che un digiuno senza succhi sia più efficiente e per provarci di persona, la prossima vacanza metterò insieme i due digiuni (lunghi) per verificarne le differenze.

Un caloroso abbraccio a tutti.
[/font]
Avatar utente
By sandrod
#80172
Bella esperienza e bellissimo racconto!

Complimenti :)
Avatar utente
By Markuseye
#80173
[font=Georgia]Grazie. :D[/font]
Avatar utente
By valina
#80181
Grazie per avermi trasmesso positività e fiducia nel potere del digiuno. :D
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret