Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By luciano
#79952
Ogni tanto compare la bufala che i clisteri sono assuefacenti.
E' solo un'apparenza.
Uno non va di corpo perché:
  • mangia cibi che causano costipazione (farinacei, latticini, ecc.)
  • ha la flora intestinale da ripristinare
  • ha il fegato intossicato
  • reprime lo stimolo ad andare in bagno quando il corpo lo richiede

Se uno facesse dei clisteri nelle condizioni appena indicate immutate, come smette si ritrova ad avere problemi di stitichezza e potrebbe pensare, visto che senza clisteri non va in bagno, che è diventato assuefatto ai clisteri. In realtà sta mangiando ancora quei cibi che lo rendono stitico, o ha una flora intestinale da sistemare o il fegato intossicato,ecc.

Sta attribuendo la situazione alla causa sbagliata. Risolte le condizioni di cui sopra, quando occasionalmente facesse dei clisteri, dopo un'abbuffata per esempio, l'intestino riprenderà a funzionare regolarmente una volta sospesi i clisteri.

Ovvio che se non si pone rimedio con un'alimentazione corretta come quella indicata dal Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, a lungo termine i muscoli che riguardano il movimento intestinale potrebbero intorpidirsi e rendere più difficile ripristinare la peristalsi.

Ma l'assuefazione ai clisteri è solo apparente e questo anche molti medici, e pure terapisti alternativi, non l'hanno capito, e se ne vanno in giro a spargere anatemi contro il clistere, che in molti casi ha persino salvato la vita a delle persone. :wink:
#79955
Sono d'accordo, Luciano.

Qui siamo alle solite, la preoccupazione per la pagliuzza nell'occhio nasconde la trave che arriva dal lato clistere.

Le persone si rimpinzano meccanicamente di cibi che oltre ad addormentare l'intestino assopiscono anche le coscenze.

Personalmente presferisco il lavaggio intestinale, ho fatto più di un clistere anche inpassato, ma la mia regolarità (da quando seguo Ehret), è sempre stata svizzera.

Quando inizio a togliermi qualche sfizio in più, poi lo pago con la mancanza di regolarità, Altro che clisteri o lavaggi. Quelli sono un toccasana, economici e non brevettabili (ma questo mi fa già pensare che qualcuno ci marci dentro).

Sarò troppo malizioso? :?:
Avatar utente
By luciano55
#80187
Sono in linea di massima d'accordo, tra i motivi della stipsi inserirei lo stress, spesso risulta essere la causa principale del disturbo.

L.




luciano ha scritto:Ogni tanto compare la bufala che i clisteri sono assuefacenti.
E' solo un'apparenza.
Uno non va di corpo perché:
  • mangia cibi che causano costipazione (farinacei, latticini, ecc.)
  • ha la flora intestinale da ripristinare
  • ha il fegato intossicato
  • reprime lo stimolo ad andare in bagno quando il corpo lo richiede
Se uno facesse dei clisteri nelle condizioni appena indicate immutate, come smette si ritrova ad avere problemi di stitichezza e potrebbe pensare, visto che senza clisteri non va in bagno, che è diventato assuefatto ai clisteri. In realtà sta mangiando ancora quei cibi che lo rendono stitico, o ha una flora intestinale da sistemare o il fegato intossicato,ecc.

Sta attribuendo la situazione alla causa sbagliata. Risolte le condizioni di cui sopra, quando occasionalmente facesse dei clisteri, dopo un'abbuffata per esempio, l'intestino riprenderà a funzionare regolarmente una volta sospesi i clisteri.

Ovvio che se non si pone rimedio con un'alimentazione corretta come quella indicata dal Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, a lungo termine i muscoli che riguardano il movimento intestinale potrebbero intorpidirsi e rendere più difficile ripristinare la peristalsi.

Ma l'assuefazione ai clisteri è solo apparente e questo anche molti medici, e pure terapisti alternativi, non l'hanno capito, e se ne vanno in giro a spargere anatemi contro il clistere, che in molti casi ha persino salvato la vita a delle persone. :wink:
Avatar utente
By swami863
#80201
Tutto incide, anche l' emotività, lo stress, vero!
Ma se ci si sposta su un' alimentazione naturale, in moderazione, la costipazione comincia a migliorare ....comunque sia il contesto.
Tre anni di clisteri e sempre meno bisogno di farli, nessuna dipendenza e dire che il primo anno li feci tutti i giorni.
Avatar utente
By Markuseye
#80204
[font=Georgia]E' una catena...

...lo stress ne è un anello. Lo stress come causa è un modo di scaricare le responsabilità su fatti esterni, a noi indipendenti. In realtà anche lo stress è un sintomo, è la reazione del corpo ad una tensione, tramite immissione di ormoni che aumentano battito cardiaco, sudorazione, insonnia, stitichezza, ecc.

Una persona equilibrata, sa che ogni situazione che gli si crea attorno è frutto, di pensieri, parole, opere e omissioni (vi ricorda qualcosa che recitavate da bambini?) da lui stesso generate, in modo più o meno consapevole.

Per farla breve, sono io che decido se essere o meno stressato. Se sono consapevole in ogni minuto della mia vita, sarà davvero difficile che agiscano sul mio corpo elementi di stress.

Viceversa se sono inconsapevole, scarico all'esterno la responsabilità di quel che mi succede, mandando in allarme tutto il sistema nervoso, che è l'apparato ricetrasmittente più sofisticato, creo uno scollamento tra spirito, anima e corpo, i flussi d'informazione ne risultano distorti (il corpo fisico e la sua mente razionale vanno in pallone) e lo spirito tramite l'anima ci manda segnali di ravvedimento tramite blocchi vari, stitichezza o cacarella comprese.

Il clistere è un ottimo toccasana per allentare le tensioni tramite il lavaggio delle scorie. Bisogna però capire anche cosa in noi le ha prodotte. Dire che da assuefazione è un ragionamento invertito (tradotto: è un ragionamento col c... visto che parliamo di clisteri!).

Provare per credere.
[/font]
Avatar utente
By luciano55
#80280
Sto seguendo delle conferenze sulla "respirazione", ovvero della quantità di benefici che si avrebbe attraverso la presa di coscienza della nostra respirazione, benefici che vanno ad influenzare lo stato emotivo ed anche quello fisiologico, spesso le strade che conducono al benessere sono "semplici" , ma sconosciute ed impensabili.

L.
Avatar utente
By Torres71
#86895
Ho letto da un famoso Blogger igienista naturale che i clisteri al caffè riempiono l'organismo di acido urico.
Vorrei sapere se qualcuno può confermare o smentire quest' affermazione?
Avatar utente
By Torres71
#86899
La spiegazione che le sostanze nocive del caffè venivano in parte assorbite dai tessuti del colon e messe in circolo nel organismo. Così a grandi linee ricordo quel che ho letto tempo fa.
Avatar utente
By luciano
#86900
Immaginavo che fosse lui. Purtroppo Vaccaro non è una persona affidabile. L'essere famosi non è garanzia di dire o fare cose sensate.
Queste sono alcune cose che scrive sul suo blog in merito ai clisteri di caffè:

Vaccaro ha scritto:Il grande merito del metodo Gerson è che è fondato su suggerimenti pratici e molto precisi, che funzionano (accidenti se funzionano, clisteri di caffè compresi).


Vaccaro cambia bandiera molto spesso, oggi dice che una cosa fa bene, domani dirà che fà male.
Avatar utente
By luciano
#86902
Non trovo comunque di alcuna utilità di parlare oltre di Vaccaro, a quanto pare non gli sono simpatico... :D
Vaccaro ha scritto:EHRET E GIANAZZA

Premesso che conosco Ehret al meglio da almeno 50 anni e che non credo di dovermi accodare a qualcuno per esaltarlo dove merita e criticarlo dove merita, Gianazza ha soltanto stampato la produzione in italiano di Ehret, pretendendo non solo di guadagnarci sopra, ma anche di atteggiarsi a una specie di padre-padrone esclusivista del grande salutista bavarese, maestro che, sia ben chiaro, appartiene al mondo intero e non certo a lui. E qui mi fermo.
Avatar utente
By Torres71
#86903
Ho capito. Comunque anch'io ho usato i clisteri al caffè durante i digiuni e mi sono reso conto che funzionano specie con disturbi da crisi eliminativa in corso. Però ho letto anche che il caffè in enteroclisma non ha gli effetti collaterali di bere il caffè compreso l'agitazione che provoca la caffeina, ma nel mio caso personale sottolineo lo stesso effetto se non di più con battito cardiaco accelerato. Perciò volevo sentire se veramente questo metodo è privo di effetti collaterali o se ne ha quali sono?
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret