Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
By robertina
#79956
Eccomi fra di Voi,
leggendovi un pò mi sembra di conoscervi, ora brevemente vi racconto di me:
robertina il mio nick me lo cuc^ amorevolmente la mamma, ormai 53 anni fa, ultimamente mi va un pò stretto e non per l'età s'intende.
Felice l'infanzia e l'adolescenza felice il matrimonio... dopo 2 anni di matrimonio, mio marito muore lasciandomi a 30 anni con i sogni di una vita, in frantumi.
Ho atteso per anni inutilmente la mia morte seppellendo il mio corpo sano e bello sotto chili di ciccia e cosi sono passati 20 anni fra ricordi e lacrime. Ma " quello che non ci uccide ci rafforza" (cit.)
Da un paio di anni, l'amore ha riconosciuto i miei occhi e non ostante l'armatura che mi ero creata ha trovato il mio cuore.
Da Aprile di quest'anno ho deciso di rinascere, voglio chiedere scusa al mio corpo per la cattiva alimentazione e per l'errato stile di vita perpetrato così lungamente. Ho eliminato le carni ed i latticini introducendo molta più frutta e verdura nella mia alimentazione, sopratutto aumentando le varietà.
Nei miei propositi, riprendere lo yoga e potendo, apprendere il pilates.
Oggi ho ricevuto la mia copia de "il sistema di guarigione della dieta senza muco" anche se da molto leggevo dal sito gli articoli ed il forum.
Comincia la mia rinascita, stringo le vostre mani per camminare insieme, per sorreggermi e dissipare le insicurezze, ma anche per il piacere di andare avanti, tenendoci per mano.
Avatar utente
By daleo
#79959
margherita ha scritto:Piacere condiviso. Buona lettura.


Ne approfitto per salutare anche te Margherita.
By robertina
#80193
Grazie Luciano,

sono immersa nella lettura de " il sistema di guarigione della dieta senza muco " , degli articoli del vostro sito e le conversazioni sul forum relative ai primi approcci alla dieta senza muco, vorrei evitare di porre domande a cui è gia stata data risposta ma, ognuno di noi pensa d'essere unico, ed in realtà lo è, ma senza filosofare, pongo i miei dubbi.

Da aprile di quest'anno, pur non avendo ancora conoscenza del d.s.muco, ma essendo alla ricerca di una sana alimentazione,
ho lasciato il consumo delle carni ed insaccati, latticini e prodotti ittici, ho acquistato prima una centrifuga e poi un estrattore ,aumentando il consumo di frutta verdura ed ortaggi, ho riscontrato dopo un paio di settimane che il mio corpo mi ringraziava attraverso mille segnali, buonumore leggerezza , una pelle luminosa adesso pian piano cercherò di seguire le direttive per un passaggio totale ad un nuovo stile di vita. Non ho mai fumato, ( direttamente perchè di fumo passivo ne ho fatto scorpacciate, prima delle nuove restrittive leggi), non bevo alcool, se no qualche raro bicchiere di vino rosso. Una discreta salute mi ha consentito di non assumere molti farmaci fino ad oggi, e qui la mia perplessità:
Circa 20 anni fa mi è stata diagnosticata la tiroidite di Hashimoto e quindi prescritto eutirox 50 poi 75 e adesso 100, all'ultimo controllo luglio 2013 mi hanno detto che la mia tiroide è completamente atrofizzata quindi devo assumere eutirox a vita.
La mia domanda: è possibile riattivare la mia tiroide ?

all'inizio della mi malattia ho provato una cura omeopatica, ma la mia situazione peggiorava e dopo alcuni tentativi il medico omeopatico ( CEMON di Napoli) mi suggeriva il ricorso alla medicina tradizionale.
Ora leggo che forse una dieta senza cereali e latticini avrebbe contribuito molto alla regolarizzazione della mia ghiandola.
Resto in attesa di consigli ed indicazioni in merito.

Ho inoltre, un quesito frivolo e squisitamente femminile , lo pongo anche se non necessita di una risposta urgente.
Avendo 53 anni nascondo i miei capelli bianchi con una tintura priva di ammoniaca, ma pur sempre un preparato chimico, cosa se ne pensa a riguardo?.
grazie

Roberta
Avatar utente
By luciano
#80194
Di sicuro riducendo gradualmente il consumo di farinacei la salute migliora.
Per la tiroide non saprei cosa dirti, il lavoro del medico e di portare le persone a prendere farmaci a vita.
La medicina ha visto che è molto più redditizio trattare permanentemente il "malato" che curarlo.

Se si introduce l'ormone che un organo dovrebbe secernere tale organo smette di farlo. Non so se poi con una buona alimentazione la tiroide riparte.

Potresti provare a fare il percorso inverso ogni volta notando i cambiamenti e agire di conseguenza, cioè mantenere la quantità ridotta, ritornare al regime precedente o ridurre ulteriormente a seconda dei casi.

Come stai a denti, inteso come per sezione del forum Bonifica Dentale?

Per le tinture di capelli lasci spazio ad altri proprio non saprei cosa dire.
Avatar utente
By Markuseye
#80205
[font=Georgia][align=justify]Benvenuta Robertina.

Da tempo ho smesso di dire impossibile, può essere difficile, poco probabile, ma nulla è impossibile! Premetto che non conosco la soluzione per una tiroide atrofica, ma ci tengo a spronarti per trovare una soluzione. Diffida da chi ti rilascia diagnosi tombali. non lasciare che ti escludano da una possibile realtà.

Mi sono successe (o meglio ho trovato situazioni che mi sono cercato) cose, a me e persone che conosco direttamente dove il medico tradizionale archivia con un: "...è successo una volta, ma non è la regola e quindi non lo prendiamo in considerazione." E tanti saluti all'approccio scientifico!

Le cose stanno cambiando è le crepe stanno rompendo anche i muri della scienza ortodossa. La medicina (che scienza non è perchè è strettamente legata alla statistica) è la più tenace a mollare terreno al libero dibattito. Evito di crearti illusioni, la dieta senza muco aiuta l'organismo a depurarsi (=liberarsi) e siccome corpo-mente anima-spirito, sono collegati, lavorando sulla loro libertà potresti riscoprire delle tue capacità innate.

Ehret è un fulgido esempio, di autoguarigione da una malattia che tutt'oggi è considerata problematica. Ognuno di noi (dentro di noi aggiungo) deve trovare la sua strada. Gli esempi ci servono da incoraggiamento, ma il lavoro "sporco" dobbiamo farlo con le nostre mani.

Credimi quando ti dico che nulla succede per caso. Per darti un esempio concreto, leggendo il tuo thread ho avuto chiara un'immagine vista sei mesi fa ad una fiera.

Il libro di Francesco Bottaccioli "Epigenetica e Psicoendocrinoimmunologia" Edra edizioni. Guardare solo alla tiroide senza pensare che tutte le ghiandole interagiscono tra loro è come cercare di illuminare l'universo con la luce di una torce elettrica.

Ti auguro una pronta autoguarigione.[/align]
[/font]
By robertina
#80216
luciano ha scritto:Di sicuro riducendo gradualmente il consumo di farinacei la salute migliora.
Per la tiroide non saprei cosa dirti, il lavoro del medico e di portare le persone a prendere farmaci a vita.
La medicina ha visto che è molto più redditizio trattare permanentemente il "malato" che curarlo.

Se si introduce l'ormone che un organo dovrebbe secernere tale organo smette di farlo. Non so se poi con una buona alimentazione la tiroide riparte.

Potresti provare a fare il percorso inverso ogni volta notando i cambiamenti e agire di conseguenza, cioè mantenere la quantità ridotta, ritornare al regime precedente o ridurre ulteriormente a seconda dei casi.

Come stai a denti, inteso come per sezione del forum Bonifica Dentale?

Per le tinture di capelli lasci spazio ad altri proprio non saprei cosa dire.



Relativamente alla tiroide proverrò a ridurre il dosaggio a 75 e se i controlli mi confermeranno la compensazione andrò avanti gradatamente per tentare il recupero della mia ghiandola. Quante volte mi rammarico chiedendomi, se avessi potuto conoscere prima questa verità, quanti danni in meno avrei fatto a me stessa, ma sono felice d'aver cominciato.
Mi viene solo un gran magone per tutti coloro che marciano sulle mie vecchie orme affidandosi alla medicina con fervida fede; cercherò almeno di instillare in loro la curiosità e il dubbio in modo che possano avere una chance in più di vivere in salute.
Relativamente alla mia salute dentale, convivo dal 2000 con un impianto in titanio e materiali biocompatibili, che apparentemente non mi creano disturbi, mi ripropongo di leggere attentamente la "Bonifica Dentale" per verificare possibilità di compiere ulteriori passi in avanti.

Roberta
By robertina
#80217
Markuseye ha scritto:[font=Georgia][align=justify]Benvenuta Robertina.

Da tempo ho smesso di dire impossibile, può essere difficile, poco probabile, ma nulla è impossibile! Premetto che non conosco la soluzione per una tiroide atrofica, ma ci tengo a spronarti per trovare una soluzione. Diffida da chi ti rilascia diagnosi tombali. non lasciare che ti escludano da una possibile realtà.

Mi sono successe (o meglio ho trovato situazioni che mi sono cercato) cose, a me e persone che conosco direttamente dove il medico tradizionale archivia con un: "...è successo una volta, ma non è la regola e quindi non lo prendiamo in considerazione." E tanti saluti all'approccio scientifico!

Le cose stanno cambiando è le crepe stanno rompendo anche i muri della scienza ortodossa. La medicina (che scienza non è perchè è strettamente legata alla statistica) è la più tenace a mollare terreno al libero dibattito. Evito di crearti illusioni, la dieta senza muco aiuta l'organismo a depurarsi (=liberarsi) e siccome corpo-mente anima-spirito, sono collegati, lavorando sulla loro libertà potresti riscoprire delle tue capacità innate.

Ehret è un fulgido esempio, di autoguarigione da una malattia che tutt'oggi è considerata problematica. Ognuno di noi (dentro di noi aggiungo) deve trovare la sua strada. Gli esempi ci servono da incoraggiamento, ma il lavoro "sporco" dobbiamo farlo con le nostre mani.

Credimi quando ti dico che nulla succede per caso. Per darti un esempio concreto, leggendo il tuo thread ho avuto chiara un'immagine vista sei mesi fa ad una fiera.

Il libro di Francesco Bottaccioli "Epigenetica e Psicoendocrinoimmunologia" Edra edizioni. Guardare solo alla tiroide senza pensare che tutte le ghiandole interagiscono tra loro è come cercare di illuminare l'universo con la luce di una torce elettrica.

Ti auguro una pronta autoguarigione.[/align]
[/font]


Grazie per il tuo benvenuto Markuseye,

anch'io credo che nulla accada per caso, (quest'estate sono stata a Friburgo 13 giorni, ed è stato sorprendente leggere a settembre, che Ehret era nato in un paesino vicino).
Concordo che il benessere nasce dalla fusione armonica di corpo, mente e spirito e che ognuno dei tre deve essere nutrito.
Nei miei giorni più bui, dopo la scomparsa di mio marito, ho rifiutato i tranquillanti e psicofarmaci che tutti si affannavano a prescrivermi, come se non fosse naturale dover elaborare una perdita così grande passando tramite la disperazione ed il pianto. Effettivamente il dolore porta ad un desiderio di autodistruzione, che di fatto inconsciamente s'innesca, la mia risalita è cominciata con lo yoga olistico e tanta voglia di capire, migliorare ed informarsi.
Da novella araba fenice penso che tutto contribuisce a renderci migliori, in primo luogo l'alimentazione, la cultura e il rispetto per la vita.
Cercherò il libro di cui parli in libreria, spero di essere in grado di leggerlo, mi affascina conoscere nuovi argomenti, anche se è vero che " più sai e più sai di non sapere". L'onniscenza è il mio desiderio per un eventuale desiderio al genio della lampada.
A presto

Roberta
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret