Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By Abobo
#80251
Ciao a tutti,
ho 33 anni, sono circa 10 anni che lotto con disturbi cardiaci (aritmie), urinari (prostatite abattaeria cronica) e oculari (miodesopsie diffuse in entrambi gli occhi/flolaters). La mia vita è cambiata drasticamente, ho avuto anche forti ripercussioni a livello psicologico.

Proprio 10 anni fa ho fatto ben 7 devitalizzazioni e non avendo mai avuto problemi o fastidi ai denti, mai ho sospettato di avere quello che ho scoperto pochi giorni fa...

Dopo 100000 visite inutili, terapie, controlli, diete, sono divetato vegano crudista, ma con mia grande disperazione i problemi sono rimasti tali e quali.

Proprio per aver letto il forum, mi sono recato dal dentista per un controllo e da una panoramica 3D è emerso che 6 dei 7 denti devitalizzati (incapsulati) hanno la radice che si è riassorbita e si vedono delle sacche (di marciume suppongo?) che si stanno avvicinando al nervo alveolare. Il dentista mi ha detto che dovrei estrarre i denti al più presto e fare degli impianti. Mi ha proposto dei perni in titanio e delle corone in zirconio (il tutto mi costerà più di 2000€ a dente Crying or Very sad Crying or Very sad ).
Mi ha detto che per la procedura dovrà anche prelevarmi del sangue da usare per trattare la zona (non mi chiedete come).
Mi ha detto anche: meno male che abbiamo fatto la panoramica in 3D perchè altrimenti avremmo fatto fatica a vedere il macello che sta succedendo.

Ecco la mia cone beam. Ho cercato di mettere a fuoco i punti che mi sembrano più critici.
Il dentista mi propone l'estrazione di questi devitalizati: 14 (urgente) - 36 - 37 - 46 -47.

Ma 26 e 35 no ? (sbaglierò, ma sul 35 non c'è una granuloma?).

Subito dopo l'estrazione la zona verrà trattata con il PRGF e verrà inserito il perno per l'impianto.
Il PRGF è un concentrato piastrinico generato dal sangue del paziente (non ci sono altre sostanze) che permette una guarigione accelerata di gengiva e osso (2 mesi circa).

Dietro il dente del giudizio 48 ho una tasca gengivale (vedi ultima immagine), ma non essendoci segni di infiammazione l'estrazione del dente non è stata presa in considerazione.

Come dicevo, da 10 anni (più o meno da quando ho fatto le devitalizzazioni) ho vari disturbi cronici di salute che non migliorano nonostante infinite terapie e diete. Ultimamente le miodesopsie stanno aumentando in modo considerevole quindi, finanze permettendo, vorrei procedere il più velocemente possibile.

Immagine


il problema del 14 devitalizzato. [Si, il 14 infetto]
Immagine


il 26 [infezione del 26]
Immagine


ancora uno screenshot sul 26 infetto:
Immagine


il 28 [28, carenza di spazio, radice non "compiuta", osso malandato, parodontite] Ecco dove nascono molte paradontiti di origine ignota.
Immagine


sotto il 35 cavitazione? [il 35 devitalizzato infetto.]
Immagine


il 36 con infezione gigante [e il 37 no?]
Immagine


Screenshot sul 37, [devitalizzato infetto]
Immagine


ancora screenshot sul 37, [devitalizzato con infezione gigante]
Immagine


il 46, devitalizzato [con infezione gigante]
Immagine


ancora sul 46, devitalizzato con infezione gigante. [e il 47 no?]
Immagine


il 47, devitalizzato con infezione gigante:
Immagine


48 (tasca gengivale - borsa retromolare):
Immagine


Ogni suggerimento/considerazione è ben accetta. Inizio a scorgere un filo di luce in fondo al tunnel.
Ultima modifica di Abobo il 29 settembre 2014, 14:16, modificato 16 volte in totale.
Avatar utente
By acerra99
#80255
Innanzitutto ti do il benvenuto con una citazione di un famoso dottore crudista-vegetariano del 1953:
Prof. Dr. Werner Kollath, Freiburg
"[font=Comic Sans MS]Quante volte nella corrispondenza con cui i pazienti mi aggiornano si ripropone una questione, sempre invariabilmente la stessa: "Sono mesi o anche anni che seguo un regime vegetariano salutista secondo questo o quell'altro autore, come mai non migliorano le mie condizioni? Cosa sto facendo ancora di sbagliato?"
E nei casi di questo tipo in cui mi viene data la possibilità d'indagare si rivela sempre che l'interessato/a o aveva una anomala flora batterica intestinale oppure semplicemente denti guasti, che agiscono come antenna di intossicazione dell'organismo.
Oh quante conferme ho potuto avere negli anni rispetto a quello che mi disse una volta lo stesso Bircher-Benner, e cioe' che non si poteva avere nessun singolo successo della sua terapia nutrizionale fin quando non ci fosse stata una bonifica dentale delle zone malate. E questo concetto di ostacolo ai successi su cui lui fu chiaro riguardo alla sua terapia e ai suoi pazienti, ritengo di essere autorizzato ad allargarlo all'effetto curativo di una dieta di cibi crudi, o anche di qualsiasi tipo di terapia alimentare mirata. C'e' un'impossibilita' di portarle al successo senza una bonifica dentale
[/font]."

Poi devo spiegare che far togliere un dente senza che il dentista abbia esperienza nel curettare adeguatamente l'osso con strumenti piezoelettrici e' la sconfitta dei volontari che si stanno impegnando in questo forum.


CHE DEVE FARE ALLORA IL DENTISTA DELLA BONIFICA DENTALE?
>> Con curiosita' fa un'indagine del buco da dove tira le radici.
Fa un'esplorazione con lo specillo ... e se l'osso, la parete di quel buco non da un riscontro di essere tosta come un osso, li considera malati e li va a curettare via anche se 55.000 dentisti in italia lo lascerebbe in santa pace (ma dal mio punto di vista creando cosi' una cavitazione).

lorenzo
Ultima modifica di acerra99 il 5 dicembre 2014, 19:56, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By ricky66
#80257
i quadranti devono essere bonificati completamente e uno alla volta, a partire probabilmente dal blocco 35-38.
vista l'estensione del danno osseo sotto il 36, che comunica con il canale mandibolare, io non mi affiderei a nessun altro che non abbia l'esperienza di munro hall o barile (e attrez. piezoelettrica) .
il supporto nutrizionale in casi come questi è di vitale importanza, senza il quale anche un lavoro fatto alla perfezione non avrebbe gli strumenti materiali per guarire.

Aggiungo per l'ennesima volta il link al video del dr. Carpenter, che fà capire a cosa si va incontro ad estrarre denti infetti o infiammati lasciando altri denti devitalizzati nelle vicinanze ossee...

[youtube]CDqZj1npJ1I[/youtube]
Ultima modifica di ricky66 il 19 settembre 2014, 14:04, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By Abobo
#80264
Lorenzo, colgo l'occasione per ringraziarti per il quantitativo di informazioni/lavoro che metti a disposizione.

Sono 10 anni che sto male.. per forza, il mio corpo combatte giorno e notte con queste infezioni e nonostante il costante pellegrinaggio da ogni tipo di medico NESSUNO mi ha neppure accennato ad una possibile correlazione con i denti. Addirittura il mio medico di base alla vista di un ascesso (sopra al 14) ha minimizzato..

ricky66 ha scritto:il supporto nutrizionale in casi come questi è di vitale importanza, senza il quale anche un lavoro fatto alla perfezione non avrebbe gli strumenti materiali per guarire.

Sareste così gentili da dirmi che tipo di alimentazione dovrei seguire così inizio subito? Lorenzo mi ha suggerito il cocco, ma cosa potrei comprare in particolare oltre la noce?
Oltre ovviamente a carni e latticini (che già evito), devo eliminare anche tutti i cereali? Anche quelli senza glutine tipo il miglio?

Nel mio caso ci sono aritmie cardiache, infiammazione del colon e prostatite cronica.
Tra le altre cose ho un prolasso della valvola mitrale e, so che è sconsigliato, ma dovrei prendere degli antibiotici prima di ogni intervento dal dentista.

Agli impianti ci penserei dopo.
Avatar utente
By sandrod
#80297
Sei proprio sicuro di voler mettere degli impianti?
Il povero osso malato e ovviamente curettato, che ha subito l'infezione per anni e l'intervento di curettaggio comunque invasivo, dovrà sopportarsi un nuovo corpo estraneo, anche se teoricamente inerte (e il titanio è provato che non lo è), piantato a forza?
Secondo me è come dire: non mangio più il pane che mi fa male e invece mangio la pizza! :)
Ho già fatto questa considerazione in altri post e, pur non essendo ne medico ne terapista di nessun genere, penso che sia solo una questione di buon senso.
Quanto poi ad inserire subito un perno in un osso che deve invece occuparsi di rigenerarsi e invece si ritrova un corpo estraneo da accettare, puoi immaginare qual'è il mio pensiero (ribadisco che è mio, poi ognuno è libero di fare come vuole, salvo poi lamentarsi dell'impianto e/o dei disturbi non risolti).
Poi qualsiasi dentista (Barile compreso) ti metterà degli impianti, ma la scelta rimane tua.
Per quel che riguarda i devitalizzati, l'opzione secondo me è una sola: toglierli, anche se non li colleghi a qualche disturbo. Chissà quali disturbi potrebbero portare in futuro.
Stesso discorso per i denti del giudizio (ottavi).
Avatar utente
By Abobo
#80299
Gli impianti li metterei esclusivamente per preservare un minimo di masticazione, ma ovviamente per la salute sarei disposto anche a mettere la dentiera a 30 anni...

Io lascerei guarire l'osso il più possibile e (finanze permettendo) metterei degli impinati in ossido di zirconio che da quanto ho letto qui, dovrebbero essere molto più tollerati e "compatibili" rispetto al titanio.

Mi sapete dire approssimativamente che tempi di attesa ha Barile? Se gli mando la panoramica/cone beam, la guarda?
Avatar utente
By sandrod
#80300
La masticazione è assicurata anche con una protesi mobile (giusto per non chiamarla dentiera :) ).
Non si riesce a dire esattamente quanto tempo di attesa ha Barile, dipende anche dai giorni.
Al momento il sabato, per esempio, ce l'ha occupato fino a metà novembre, per gli altri giorni dovrebbe essere di 20/30 gg circa.
Certo che puoi mandare la opt e la 3d a Barile, potrà farsi un'idea delle cose da fare e capire quanto tempo occorre per l'intervento, regolandosi di conseguenza. In questo modo quando vai potrà eseguire subito il primo intervento.
Mandagli i files e poi combini l'appuntamento per il primo intervento.
Avatar utente
By Abobo
#80414
Sto per procedere alla bonifica (estrazione + curettaggio + neural terapia) di ben 11 denti (7 devitali e 4 ottavi).

Il dr. Barile mi propone bonifica completa dei quadranti, quindi mi estrarrebbe 4 denti in una seduta (35, 36, 37 e 38 ), 3 denti nella successiva (46, 47 e 48 ) e i superiori penso in altre due sedute.

La dott..ssa Abbatista vista la quantità di infezioni apicali mi consiglia invece di procedere lentamente quindi uno/massimo due denti per seduta.
Vista l'entità delle infezioni e il coinvolgimento in parte del nervo mandibolare, per queste estrazioni inferiori si affiderebbe ad un chirurgo maxillo facciale.

Mi aiutate a capire quale percorso potrebbe essere più indicato?
Avatar utente
By ricky66
#80427
ogni qualvolta possibile, e dovrebbe sempre essere così, (piuttosto se le condizionidi salute lo concedono, si aspetta),si dovrebbe bonificare un intero quadrante alla volta,
pena la re-infezione dell' osso bonificato da parte del dente/i infetti nell'immediata prossimità.
la simona abbatista non ha chiaro questo basilare concetto neurofocale,mentre in barile ha fortunatamente preso piede, dopo averlo martellato così tante volte... :roll: :wink:

il famoso video sottotitolato del dott. mattew carpenter su youtube, la cui RIPETUTA visione dovrebbe essere OBBLIGATORIA :lol: a chiunque bazzichi questo forum di bonifica dentale,
spiega bene il concetto nei primi 10 minuti.
Avatar utente
By Abobo
#80458
Hai ragione, è che vorrei capire meglio il perchè di questo verdetto.
Cosa si vede dalle immagini? E' la conformazione della radice? E' l'osso? E' che vanno tolti e basta?
Avatar utente
By acerra99
#80459
possiamo chiamare i denti del giudizio con i quattro nomi che hanno, valutandoli uno alla volta? Il fatto che il 48 abbia un problema non deve coinvolgere pure gli altri tre, o mi sbaglio?
Quindi come minimo menzionare separati il perché del 18, il perché del 28, il perché del 38, il perché del 48?
Non sarà una risposta COMPLETA come: "Via tutti.. la filosofia insegna!", ma mi sembra più incisivo.

48 (tasca gengivale - borsa retromolare):
Immagine

Abobo ha scritto:... che i miei denti del giudizio sono usciti completamente prima dei 20

Ci hai detto quando i denti sono usciti fuori con la testolina e la corona formata, ma il problema non pensi che sia quando si sia allargata e completata la radice e dove sia andata a fare pressione e se si è formata completa e come stia l'osso a causa della pressione subita? E come risultino quei meridiani di agopuntura secondo i test?

Immagine
a 17 anni di età senz'altro la corona è ben formata, se è uscita bene dipende da come il dente si trova inclinato, ma le radici ci metteranno ancora 8 anni per formarsi.

questo articolo rileggendolo bene, pone domande sulla radice e dove si inserisce la radice del dente del giudizio e come cresce e se ci sono pressioni.

Comunque, che domande hai sul 48?
Facciamo un discorso su un dente alla volta, come sempre. Affidando ad un test solo quelli su cui non c'è niente da dire.
Sul 28 avevo detto:
[28, carenza di spazio, radice non "compiuta", osso malandato, parodontite] Ecco dove nascono molte paradontiti di origine ignota.

Immagine
Immagine

qui: http://www.geoffbelldds.com/blog/2012/0 ... evaluated/
si ribadisce il discorso che il sistema osseo e quindi con esso la mandibola induriscono verso i 19-20.21 anni di età. E dopo di quello arriva la radice del dente del giudizio che purtroppo ha appena iniziato il discorso di allungarsi e di formarsi [aggiunta mia: il germe del dente ha degli ormoni che ordinano l'allungamento ad orologeria].

Perché l'osso adiacente ai denti del giudizio rimane cronicamente infiammato? La lotta tra
La radice che si allunga e l'osso che gia' si e' indurito [# PRIMA QUESTO AVVENIVA AD un'ETA' in CUI l'OSSO era PIU' TENERO]. Ecco una possibile sequela di questa contrapposizione, nella forma di radici distorte:
Immagine
La cosa più rilevante per noi è che l'osso adiacente ai denti del giudizio rimane cronicamente infiammato. Ma anche che la presenza in un posto scomodo blocca il flusso dei meridiani di agopuntura o a modo suo fa pressione sul cervello. Da qui uno si interroga se disturbi resistenti a terapie, salutismo e persino digiuni abbiano a che fare con questo. Adler, Daunderer, Riccardo, Mieg, io, i neuralterapeuti, i sud-americani e tanti altri citati nei miei articoli ci siamo messi a raccogliere delle osservazioni (qualcuna anche fatto testando, così per curiosità) sui decorsi clinici.
Avatar utente
By Abobo
#80472
Lorenzo, grazie alle tue considerazioni sto facendo ordine nella mia testa.

Al momento le certezze che ho sono queste:
Sono pieno di denti infetti (7 denti devitalizzati). 6 denti devitalizzati da 10 anni e 1 da tempo indefinito (il 35).
Questi, non ci piove, sono da estrarre il prima possibile e sono i primi indiziati come causa delle mie malattie croniche, resistenti da 10 anni a terapie e cure di ogni tipo.

Potrei effettuare queste estrazioni dei devitali (con bonifica dell'osso) e aspettare che l'osso si rimetta in sesto.
Così facendo potrei sfruttare i denti del giudizio come appoggio per le protesi (che userei solo per mangiare).

Una volta sistemato l'osso e messi gli impianti, potrei valutare se le mie condizioni nel frattempo sono migliorate oppure no e decidere di conseguenza il da farsi.

Altre certezze:
Il 48 ha una tasca retromolare
Il 28 ha carenza di spazio, radice non compiuta, osso malandato e parodontite (n.d. Lorenzo).

Probabilmente farei bene ad estrarre subito anche questi 2.

Il 18 non ha mai dato fastidio/dolore, come il 38 che però è otturato.
Avatar utente
By ricky66
#80474
Abobo ha scritto:Così facendo potrei sfruttare i denti del giudizio come appoggio per le protesi



questa è una perla da incorniciare, se mai si farà una paperissima dei denti... :lol: :lol: :lol:
devono essere "idee" ispirate da quell' "entità" che ti munge a fianco del 28... "nooo...se toglie il 28 dovrò sloggiare...!" :roll: :wink:

i denti del giudizio vanno tolti TUTTI ed in contemporanea ai molari infetti, la cui morte è stata causata in gran parte dagli stessi giudizio. .


Abobo ha scritto:Quel video è chiarissimo, ma quanto ci metterebbe l'infezione a propagarsi?
Facendo un'estrazione a settimana sarebbe comunque un problema?


allora, diciamo così, l'attuale miglior dentista neurofocale al mondo, munro-hall, quando opera
normalmente bonifica L'INTERA ARCATA DENTALE da tutto, metalli e infezioni, per poi procedere alla seconda arcata da 24 a 72 ore dopo.
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret