Arnold Ehret Italia

Quando non sai dove mettere il tuo messaggio mettilo qui. Se devi fare delle battute, falle qui. Non sono permesse battute sulla dieta o sugli utenti.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Priula59
#80305
Salve a tutti!
Sto facendo un ciclo di rolfing, sono a 6 sedute su 10. Devo dire che mi sto trovando molto bene e che mi sembra un ottimo complemento per chi come noi si prende cura di sé sia dal punto di vista fisico che mentale e spirituale.
Ho fatto una ricerca nel sito ma alla parola rolfing risponde solo un intervento.
Io lo vedo, per chi come me non ha particolari patologie, come una specie di "tagliando", un riassestamento generale a livello di muscoli e scheletro. Il rolfer lavora sul tessuto connettivo e "scioglie" le durezze accumulate per vari motivi nel corso degli anni (questo è quello che ho capito e che spero).
Volevo chiedere: qualcun altro ha esperienze di rolfing? Come si è trovato?
Grazie per le risposte.
Priula59
Avatar utente
By sorvolando
#80330
ciao Priula, anni fa sono stata trattata da un rolfer molto esperto, era a Sestri levante,
mi sono trovata bene, ho percepito una migliore postura.
Ho interrotto le sedute per ragioni economiche, erano molto costose per le mie tasche :)

Ho raccomandato questo tipo di intervento a diverse persone e ad alcune ha risolto problematiche articolari e post traumatiche,
so che, grazie al trattamento, sono state evitate anche operazioni chirurgiche.

dunque io ne posso parlare molto bene, naturalmente è importante anche la preparazione del rolfer.

buona cura e facci sapere :)
Avatar utente
By Priula59
#80331
Ciao Sorvolando, il lato economico della faccenda è impegnativo, effettivamente. Conosco il rolfing da 35 anni, da quando ne lessi qualcosa sulle prime annate di "Riza psicosomatica" (allora era una cosa seria e innovativa), ma solo adesso mi sono deciso, anche per questioni economiche.
Del resto io penso che il migliore investimento sia quello su se stessi. Ne parlavo proprio con il mio rolfer l'ultima volta: ci sono persone che si svenano per avere la macchina più grossa o il cellulare all'ultimo grido, o la borsetta firmata, e per far questo risparmiano sulla qualità del cibo o su interventi come il rolfing. A volte è solo una questione di scelte e di priorità, però è vero che non è un trattamento economico.
Sono al sesto intervento su dieci e mi trovo molto bene, con un riassestamento della postura e una maggiore sciltezza generale.
Avatar utente
By luciano
#80335
Per quanto ne so, visto su di me nel 1980, si sposta solo il problema, per quanto, grazie alla manipolazione, qualche memoria che mantiene muscoli e connettivo in una posizione fuori asse possa essere comunque rilasciata.

Oggi punto di più su rimedi che risolvano il problema all'origine, cioè guarendo lo spirito. :D
Avatar utente
By sorvolando
#80339
concordo Luciano, e mi piace confidare sulle nostre infinite potenzialità,
infatti, se richiesto, consiglio rimedi e terapie naturali
ma poi.. per quel mi riguarda, preferisco ricercare nella consapevolezza
Avatar utente
By Priula59
#80340
luciano ha scritto:Per quanto ne so, visto su di me nel 1980, si sposta solo il problema, per quanto, grazie alla manipolazione, qualche memoria che mantiene muscoli e connettivo in una posizione fuori asse possa essere comunque rilasciata.

Oggi punto di più su rimedi che risolvano il problema all'origine, cioè guarendo lo spirito. :D

Ciao Luciano. 1980? sono ben 34 anni fa. Sicuramente non conoscevi e praticavi l'ehretismo. Concordo che senza la consapevolezza e senza modificare alla radice il nostro spirito, l'intervento sul fisico può essere momentaneo. Ma forse anche solo intervenire sullo spirito potrebbe non essere sufficiente... credo sia necessario camminare con due gambe, ovvero conciliare l'aspetto materiale-fisico con quello spirituale-mentale. Poi ognuno trova la propria strada e certo il rolfing è solo un passo fra i tanti.
Priula59
Avatar utente
By luciano
#80342
Priula59 ha scritto:Ma forse anche solo intervenire sullo spirito potrebbe non essere sufficiente...
Lo spirito crea con il pensiero, pensiero che poi si manifesta nel mondo fisico, incluso il corpo fisico.

Se un pensiero manifesta una disfunzione nel corpo, una volta visto e rimosso tale pensiero la manifestazione fisica, disfunzione e quant'altro scompare.

Ma capisco che fin quando non si è in grado di vedere e rimuovere tali pensieri, ricorrere alle mani del chiropratico e del rolfer ogni 15 giorni è meglio che non fare niente. :D
Avatar utente
By Markuseye
#80347
[font=Georgia][align=justify]Infatti.

Il corpo è lo strumento di contatto con la realtà esterna. Lo spirito, tramite l'anima, percepisce la realtà esterna.

Lo spirito influenza la realtà esterna tramite i pensieri dell'anima. Se utilizziamo il pensare meccanico per la maggior parte del tempo, perdiamo la capacità di percepire (pensare) l'anima. Di fatto si crea un cortocircuito informazionale.

Un corpo è in vita se in esso arriva l'energia cosmica dallo spirito. Se tradiamo il nostro vero se, negandogli ogni ascolto (black out informativo) possiamo arrivare alla morte prematura! Oggi campare 75/80 di media lo si ritiene un successo del progresso. Sì dico io, ma successo di chi? Del consumatore di farmaci o del produttore?

Separare materia e spirito non è possibile, non in questa dimensione. Per alcuni cominciare dal corpo può dare dei primi vantaggi, è come usare un fochista (tavoletta di paraffina) per accendere il fuoco. Poi per alimentarlo bene ci vuole una ventata di aria per renderlo forte e robusto.

Così per alimentare il nostro ritrovato benessere, bisogna dare al corpo il soffio dello spirito. In questo modo la salute diventa perfetta come la intendeva Ehret nei primi del '900.

Sono convinto che anche il rolfing sia un buon inizio, per alcuni di noi (ammetto l'ignoranza, sino ad oggi nemmeno sapevo che fosse!).

Il viceversa, non l'ho mai trovato: esseri spirituali che si mangiano dei pasti di natale e pasqua a pranzo e cena. Che appena ne hanno l'occasione si approfittano del prossimo senza riflettere sulle conseguenze. Persone completamente concentrate su valori effimeri preconfezionati. Dotate di cinturone del vecchio west con ogni genere di telecomando. Dove ogni stanza ha il suo schermo. Li senti parlare e sembra di ascoltare un telegiornale.

No. Esseri dediti solo a queste attività e con una consapevolezza elevata non ne ho mai incontrati. Forse qualcuno di voi sì?[/align]
[/font]
Avatar utente
By luciano
#80349
Markuseye ha scritto:Infatti.

Il corpo è lo strumento di contatto con la realtà esterna. Lo spirito, tramite l'anima, percepisce la realtà esterna.
Questa frase mi confonde, penso che forse abbiamo definizioni diverse per le singole parole.

Per me anima e spirito sono sinonimi, che significato gli dai ad ognuna visto che le usi come termini differenti?
Avatar utente
By margherita
#80351
L'anima è qualcosa di più circoscritto, lo spirito è di altra natura.
Avatar utente
By luciano
#80353
margherita ha scritto:L'anima è qualcosa di più circoscritto, lo spirito è di altra natura.
Di che natura? Per favore sii precisa, così non spieghi nulla.
E come se dicessi che l'anima è una cosa e lo spirito è un'altra cosa, grazie, ma ne so quanto prima. :D
Avatar utente
By margherita
#80354
Ciò che ho scritto mi è venuto di getto, spontaneamente, ora usare ulteriori termini, non ne sono capace.
Comunque sì, dico che uno è una "cosa" e l'altro è un'altra "cosa"
Avatar utente
By luciano
#80355
Gli interventi vanno fatti per chiarire, non per creare ulteriore confusione.

Tanto valeva dire che l'anima è Topolino, lo spirito è Pippo e la mente è Pluto, almeno uno si fa un paio di risate! :lol:
Avatar utente
By Priula59
#80364
Per tornare in tema, finora 3 "rolfati" Luciano, Sorvolando e Priula59. Tutti qua? Nessun altro?
Luciano, mi trovo pienamente d'accordo sull'importanza dell'agire sullo spirito e del "pensare" il cambiamento per realizzarlo. Solo credo che, in questo mondo, sia necessario andare avanti di pari passo, corpo / mente. Voglio dire, mi sembra di percepire che date un eccessivo valore di "onnipotenza" alla mente. Ma forse sono io ancora indietro nel cammino della consapevolezza...

Cammina, cammina...
Pensa, pensa...
Cammina e pensa...
Pensa e cammina...
Avatar utente
By romi
#80369
Ho fatto un ciclo di 10 sedute di rolfing circa 20 anni fa. Io e il mio compagno di allora avevamo avuto un incidente in auto e lui suggerì di sfruttare il rimborso dell'assicurazione per la fisioterapia in questo modo. Allora erano 1 milione e 200 mila lire... una bella cifra per l'epoca. Lo feci senza un bisogno di sviluppo personale e senza molta consapevolezza. Due cose mi ricordo però. Durante una seduta la terapista mi sbloccò il colon e per due settimane non ebbi problemi di stitichezza di cui soffrivo in modo cronico. Dopo un lavoro sulla parte anteriore del torace (fu abbastanza doloroso) uscii dallo studio con un insolito senso di apertura verso gli altri che durò qualche giorno. Prima ero chiusa in me stessa e poi aperta. Però credo che se ripetessi adesso quell'esperienza, con un obbiettivo chiaro di progresso interiore diciamo, i risultati sarebbero diversi.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret