Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By delfino
#80475
Luciano mi ha chiesto di descrivere la mia situazione, con la possibilità che questo forum mi dia un aiuto per saperne di più riguardo a come comportarmi a riguardo.

Grazie per questa possibilità.

A febbraio mi ammalo...raffreddore, bronchite...5 settimane...ho pensato che la mia dieta stava funzionando e che il mio corpo si liberava dalle tossine,così ho accolto serenamente questo disagio.
Sempre a febbraio,dopo 6 mesi,mi tornano le mestruazioni...il dolore al seno era tale da farmi ricordare di prenotare il controllo annuale (mammografia,ecografia).

L'appuntamento è per la seconda settimana di Marzo.
Continuo con il mio nuovo regime alimentare,calo di peso regolarmente e mi sento sempre meglio.
Sono sotto controllo da circa otto anni per un addensamento di calcificazioni al senso sinistro, con mammografie ed ecografia effettuate regolarmente ogni anno. Nel 2007 hanno eseguito anche un ago aspirato con esito negativo.

A marzo faccio i controlli e mi dicono:" Ci vediamo tra sei mesi poiché l'esame istologico della secrezione del capezzolo sinistro lascia alcuni dubbi sulla possibilità di un papilloma"
Questo dubbio mi ha portato a voler eseguire una risonanza magnetica in un altro ospedale. La RMM effettuata ad inizio maggio ha evidenziato invece un problema ben più serio al seno destro,problema non visto nel mese di marzo,che mi porta a dover effettuare due biopsie seno destro e sinistro per approfondire ulteriormente.

Dalla biopsia al seno dx si riscontra un carcinoma duttale infiltrante ben differenziato di cm 0,6

Al seno sinistro la situazione non è chiara:"...la diagnosi differenziale si pone fra un carcinoma tubolare ed una proliferazione benigna tipo..microglandular adenosis.L'area sospetta è inferiore ad 1mm

Questo è quello che mi viene proposto in data 21-05-2014:

In un unico intervento rimozione dei tessuti coinvolti per quanto riguarda il seno destro e contemporaneamente anche quelli sul seno sinistro invece di fare li, una seconda biopsia di approfondimento.

Contemporaneamente mi si propone di asportare un linfonodo sentinella a destra allo scopo di decidere se fare anche una chemioterapia( che io in ogni caso rifiuterei.)

Dopo l'intervento sul seno destro propongono comunque un ciclo di un mese e mezzo di radioterapia.( di cui io sono molto dubbiosa )

Inoltre mi si propone di prendere per anni 5 una pastiglia giornaliera per il blocco degli estrogeni.........

Il commento dei medici (chirurgo primario e radiologa) è stato il seguente: "Signora ci troviamo nella migliore situazione possibile in un caso del genere in quanto la natura della patologia e la tempestività della diagnosi ci permettono di considerare la sua possibilità di guarigione pari al 95% secondo il chirurgo e del 99,99 secondo la radiologa."

Questa valutazione anche se molto positiva mi lascia comunque dubbiosa sulle seguenti cose.
  1. la necessità di asportare il linfonodo sentinella in quanto io non ho nessuna intenzione di subire una chemioterapia.
  2. la reale necessità della radioterapia(io sarei contraria)
  3. La reale necessità di intervenire sul seno sinistro chirurgicamente
  4. L' utilità della terapia ormonale.
La mia ricerca personale e le mie convinzioni mi hanno sempre spinto ad agire in un'ottica di prevenzione e di conservazione della mia "salute". Spirituale, emotiva, energetica e fisica, per questo oggi mi trovo non impreparata spiritualmente ed emotivamente ma molto dubbiosa sul piano pratico della medicina tradizionale.

Mi è stata proposta una seconda biopsia al seno sinistro che ho rifiutato di fare.
Ho detto che ora vado in vacanza e che di risentiamo dopo.

I medici insistono per operare a dx prima della fine di Luglio.
Da quando ho avuto questa notizia, ho intensificato le mie meditazioni quotidiane, ho fatto alcune sedute di pranoterapia con una amica molto brava che mi aiuta a rimanere centrata e lucida.

Ho effettuato anche due clisteri di caffè alla settimana, ieri ho fatto l'ultimo.
Con la mia insegnante di meditazione abbiamo fatto un lavoro sui blocchi energetici e sull'importanza di "prendere il proprio posto". Sto lavorando su alcune cose e sono molto soddisfatta del mio percorso. Ho coinvolto mio marito in queste settimane cercando di fargli capire le mie convinzioni, tranquillizzandolo anche sul fatto che ho i piedi ben piantati per terra, ma che non ho nessuna intenzione di farmi tirar dentro in un tritacarne di cui non condivido né i ritmi, né i modi!!!

"Malattia linguaggio dell'anima..." ne sono consapevole....e ci voglio lavorare sopra!!!

Questa è la mia panoramica:
panoramica-delfino.jpg
Avatar utente
By acerra99
#80479
io ti potrei mettere in contatto con una mamma e moglie che da 11 anni ha detto no a farmaci e interventi. Ha avuto un tumore che ha coinvolto tutta la mammella, poi ha incontrato.. la bonifica dentale. Sempre nessun intervento. Sono un po' timido perche' non so quante persone posso mandarle.... ha un lavoro, una famiglia e una guarigione sulla quale vigila e ha vigilato per tanti anni conoscendo varie cose.
Il mio contatto, basta cliccare su Email.
Avatar utente
By ricky66
#80480
ciao!
vista l'entità delle infezioni ossee visibili da questa (scadente) panoramica,
direi che hai una genetica robusta se tutti i problemi che hai sono bronchiti e queste piccole (di dimensione) infiammazioni tumorali al seno.
è necessario che tu ti studi bene il materiale presente su questo sito, ma PROPRIO BENE...

poi sarà forse necessaria una cone beam , panoramica in 3D, per capire fin dove arriva il marcio , specie intorno alle viti in titanio a sx, dove sembrerebbe davvero molto estesa.
tutto quel marciume passa anche e soprattutto nel meridiano dello stomaco, che interseca in pieno il capezzolo sinistro.

poi quanto prima dirigiti verso un chirurgo affidabile che ti possa bonificare tutta quella putrefazione.

eliminare il glutine e caseina è cruciale.

oltre a magnesio cloruro, acido alfa-lipoico e sodio ascorbato, che dovresti iniziare ad assumere con frequenza in piccole dosi, sarà bene che tu ti informi sull' importanza dello iodio, un minerale di vitale importanza per il seno.
in questo senso chiedo a lorenzo se può postare un link online con il mio paper sullo iodio, ti sarà utilissimo.
Avatar utente
By acerra99
#80481
Se qualcuno ha voglia di leggersi i casi di tumore citati in questo saggio qui sulle infezioni necrotiche dentali:
www.medicinenon.it/sui-denti
Ma la cosa importante, come diceva Riccardo, è capire cavitazioni e protocollo.

Ma sul fronte della comprensione, dovresti scriverci una storia dentale. Quello che ti ricordi dei lavori dentali.

Iodio
ricky66 ha scritto:sarà bene che tu ti informi sull' importanza dello iodio, un minerale di vitale importanza per il seno. in questo senso chiedo a lorenzo se può postare un link online con il mio paper sullo iodio, ti sarà utilissimo.

Eccolo qua, il documento sullo iodio, un elemento essenziale come il magnesio, particolarmente efficace nell'abbattere [color=red]i livelli alti di estrogeno e le sue conseguenze: https://drive.google.com/file/d/0B1f6Om ... sp=sharing

testimonianza italiana
La signora con cui sono stato in contatto pure lo ha usato su consiglio della nipote di Gerson.
La linee guida delle cliniche Gerson, non usare farmaci velenosi e non dimenticarsi della "bonifica dentale" non possono che trovare discreti consensi su questo forum. Con le persone che hanno fatto chemio, non si possono fare più calcoli "normali" (tolgo la causa e la guarigione va da sola). Il tentativo migliore possibile di togliere le cause non può essere più calcolato nello stesso modo dopo l'uso di farmaci tossici. Questo le hanno detto alla clinica Gerson. In Ungheria si appoggiano ad una clinica dentale olistica della bonifica dentale. La signora ha fatto la bonifica da due dentisti italiani che qui sul forum conosciamo abbastanza bene.


Un commento al caso della signora da me menzionata sopra. Mi ha detto che dopo aver combattuto con vie naturali solo per vedere arrivare una batosta dopo l'altra, nonostante Di Bella e quant'altro, data per spacciata da Simoncini, le cose hanno preso un'altra piega solo dopo il completamento della bonifica dentale. Cavitazioni che rilasciavano muco verdognolo!! e necrosi ossea dentale che luccicava alla scintigrafia insieme al tumore al seno. Ovviamente nessun caso si puo' confrontare con questo.

Inoltre, sottotitolato da me in italiano:
https://www.youtube.com/watch?v=tp5sufHrfEc
Solo in inglese (no sottotitoli)
https://www.youtube.com/watch?v=Nv9MzuX92HA

Mio riassunto del primo video
In una trasmissione di Oneradionetwork Ann Beckman racconta alcuni casi di guarigione di tumori nella clinica del Dr. Bob Dowling nella città di Cuenca (Equador).

Il primo caso è il suo personale, Ann aveva un carcinoma duttale del seno destro. Aveva rifiutato chemio e mastectomia consigliati dagli oncologi. La guarigione è stata ottenuta da Dowling con l'estrazione di un dente devitalizzato infetto dallo stesso lato del tumore e con ipertermia. Un altro paziente, Ed, aveva invece una leucemia molto aggressiva.

In questo caso la bonifica di un dente devitalizzato e della necrosi ossea è bastata da sola per la guarigione di un caso definito senza speranza.

Poi si vedono le testimonianze dirette di altri pazienti guariti nello stesso modo, togliendo denti devitalizzati: Janette, tumore pancreatico, Steve, tumore al collo e mandibola, Kathy tumore al seno ed infine Julia.

Il succo del discorso è che bisogna interrogarsi anche sui denti morti quando si hanno guai di salute. Quando ci si rende conto del problema di una silenziosa infezione orale associata a denti devitalizzati, capita che le patologie a distanza scompaiono o sono più facilmente controllate dalla terapia.

E non bisogna aspettare l'ultimo momento per intervenire! Anche un'amica che aveva accompagnato Ann a Cuenca ha fatto la termografia “dentale” e la panoramica dentale confermava la presenza d'infezioni e necrosi del cavo orale, che lei ha fatto bonificare subito da un dentista specializzato per potersi liberare di disturbi di salute a distanza. Il Dr. Hal Huggins pure ha parlato di questo. Anche la d.ssa Hulda Clark.
Dowling valuta anche l'aspetto emozionale e nutrizionale, ma considera soprattutto le infezioni focali l'elemento che fanno la differenza. La sua clinica si è dotata di una sonografia per capire lo stato dei denti devitalizzati (il Cavitat) e di apparecchiatura per 3D digitali, per la valutazione di necrosi nella zona della bocca associati con cure dentali. Le necrosi ossee nel cavo orale vengono considerate un carico di tossicità capace di portare un contributo decisivo a tumori e tante altre patologie degenerative gravi.
Dowling ha trattato le necrosi ossee sottogengivali nel 99.5% dei suoi pazienti con tumori, zone di necrosi dentale che venivano riscontrate sugli stessi meridiani relativi all'area del tumore. Per lui queste zone, chiamate cavitazioni dentali, ospitano microrganismi batterici della peggior specie, che paralizzano la produzione del corpo di enzimi-controllori di cellule tumorali. Non c'è quasi nessun insulto tossico così capace di avere questo effetto come il tessuto necrotico sviluppato in associazione con i denti devitalizzati.

Molti pazienti se la sono cavata solo con la bonifica dentale (denti devitalizzati e cavitazioni) + le flebo di vitamine fatte in concomitanza con la bonifica. Nei casi più avanzati il Dr. Dowling usa vari metodi di ipertermia del tumore, che usa in correlazione con il monitoraggio dell'applicazione di ipertermia con la termografia ad infrarossi.
Tra i vari tipi di ipertermia usa anche le radiofrequenze per riscaldare la zona del tumore.


Thomas Rau, direttore della clinica Paracelsus di Lustmühle: "La bonifica dentale è la prima cosa"

https://www.youtube.com/watch?v=6ySqyRkntu8

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret