Arnold Ehret Italia

Per quanto la dieta di per sè, disintossicando il corpo ed eliminando il muco, alla fine risolve alla radice, lungo la strada può essere utile l'utilizzo di decotti o tisane indirizzati all'espulsione di specifiche tossine e veleni, come i metalli pesanti, tanto per fare un'esempio.

Moderatore: luciano

Avatar utente
By elen
#80560
Ho presumibilmente una PULPITE ad un molare curato da una carie un anno fa. E' successo tutto all'improvviso, non mi ha dato segnali fino a due giorni fa e questa notte.... Ho chiamato ieri sera un mio amico dentista e mi ha detto che dovrei prendere l'antibiotico (Augmentin), ma vorrei da voi un consiglio per un'alternativa naturale. Purtroppo non riesco a cercare nei post precedenti perché ho difficoltà a leggere per la nevralgia sul lato dx. Grazie di cuore
Avatar utente
By acerra99
#80561
se per caso estrae il dente (il nervo della radice e' compromesso e c'e' un'infezione apicale), deve curettare anche con la fresa anche l'osso molle, infiammato o colonizzato sotto il dente affetto da ascesso. Prima fai questo e meno danno avra' subito l'osso. Il fatto che sia dentista amico non significa che si sia informato. Se per caso fa una cura canalare (vedi video n.2 in fondo) mettera' sicuramente una corona metallo-ceramica (molto possibilmente con il tossico palladio) e quindi devi controllare, devi sapere, di non avere altri metalli in bocca e nel corpo (vedi video n.1 in fondo).

Il miglior antibiotico possibile e' il digiuno. Infatti col digiuno la mucosa intestinale si chiude e impedisce ai batteri che l'hanno colonizzata, anche quelli di origine dentale, di andare in giro nell'organismo a cercare i punti deboli da colonizzare.

per quello che ho studiato e ricercato, gli sbalzi glicemici associati all'alimentazione inducono un aumento di permeabilita' intestinale che fa migrare meglio i batteri, cosi' come altre cosucce, come caseina, glutine, candida, ..
Oltre al digiuno, prendi magnesio cloruro, le cui proprieta' antibatteriche sono state descritte da decine di migliaia di persone, Potrebbe aiutare se avessi una iniezione di procaina, in concomitanza con i lavori dentali o anche gia' ora con questi disturbi, di dove sei?

Se per caso il nervo dentale e' vivo e recuperabile, c'e' pero bisogno di fare un incappucciamento. Il fatto che sia dentista amico non significa che si sia informato.


video n.1
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=c9kj-XfVang[/youtube]
[align=left]video n.2 - cosa e' la cura canalare[/align]
[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=hGnNRIq8_Fc[/youtube]
Avatar utente
By acerra99
#80562
elen ha scritto:Ho presumibilmente una PULPITE ad un molare ... Purtroppo non riesco a cercare nei post precedenti perché ho difficoltà a leggere per la nevralgia sul lato dx. Grazie di cuore

Da notare che Sandro ha risolto le sue nevralgie ventennali nel momento in cui ha capito sul nostro forum ehret sui denti che la causa erano semplicemente i denti con cura canalare che nonostante siano fatti tecnicamente in modo splendido (quindi nessuna responsabilita' del dentista amico), diventano marci in ogni caso e per molti con effetti a distanza.

Vedi la testimoninza di Sandro.
Avatar utente
By elen
#80564
SI PUO' ESTRARRE IL MOLARE ANCHE SE E' INFIAMMATO ? Il magnesio cloruro lo prendo già da tempo dopo aver letto il suo libro "Magnesio di Lorenzo Acerra". Il dolore è troppo forte e ho preso appuntamento oggi alle 17:30. Premetto che a questo molare è stata rimossa l'otturazione in amalgama con protocollo protetto e curato una carie a settembre dell'anno scorso da un dentista del nord che è nella lista di questo forum.... Ora ho contattato un dentista del sud che mi consiglia di prendere l'antibiotico e di estrarre il molare nei 5 giorni di profilassi antibiotica. E' bello avere le conoscenze e non trovare il dentista che sa metterle in pratica. Scusate l'ironia..... Stimo molto il lavoro che fate su questo sito e l'ho consigliato a molti, ma ritrovarsi peggio di prima dopo aver sopportato viaggio e tutto quello che comporta .... Uffi in genere non sono così negativa, sarà questo dolore che mi arriva in testa - Grazie per le risposte
Ultima modifica di elen il 10 ottobre 2014, 12:37, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By acerra99
#80565
Se il dente ha un forte ascesso di solito la procedura e' quella di togliere il nervo(anche detto polpa) dei canali del dente (se li trova tutti, si spera (non tutti i molari hanno lo stesso numero e conformazione di radici).
ci si aspetta da questo, dall'uso di polveri di fluoro e da antibiotici che l'infiammazione rientri.

A volte l'infiammazione locale del dente e' tale che l'anestesia non prende. Per cui ti mettono in cura della tossica polverina di fluoro per avere la meglio sulla reazione (scomoda) infiammatoria locale delle tue forze vitali. Io andrei tremila volte da un chirurgo maxillo-facciale (che non da un dentista, in questo caso), perche' il primo, quello specializzato in chirurgia orale con corso quadriennale post laurea, avendo strumenti PIEZOELETTRICI, se la cava senz'altro meglio e con meno anestesia forse.
Ultima modifica di acerra99 il 12 ottobre 2014, 15:46, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By elen
#80566
Chi sa consigliarmi un chirurgo maxillo-facciale al Sud ? Sono in provincia di LECCE
Ultima modifica di elen il 10 ottobre 2014, 13:33, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By acerra99
#80568
ti ricordo che google e' un grosso aiuto per cercare il chirurgo maxillo-facciale a Lecce. Io in particolare pero' proprio ora sono impossibilitato ora a vedere su google. Perche' mi devo preparare un impegno importante.
Ultima modifica di acerra99 il 12 ottobre 2014, 15:47, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By acerra99
#80569
Nel suo libro "The roots of disease", il Dr. Kulacz descrive un caso di estrazione fatta male ad una paziente che poi si reco' da lui.
"Iniziai ad avere mal di testa nei primi mesi del 1999. Partivano dalla tempia sinistra e radiavano alla zona degli occhi le orecchie e fino a dietro la testa. Avevo periodi con e periodi senza mal di testa. Poi prima dell'estate del 1999 mi fu devitalizzato un dente nell'arcata superiore sinistra laddove in precedenza gia' ce n'erano altri due con cura canalare. Proprio quegli interventi per fare il nuovo dente devitalizzato fecero peggiorare di parecchio la situazione dei mal di testa. Ero costretta ogni giorno a prendere quattro pasticche di Advil ogni quattro ore per alleviare i dolori.

Ci rivolgemmo piu' di una volta a specialisti di odontoiatria per capire se potevano spiegare quella connessione tra denti e mal di testa, ma ci dissero che si poteva assolutamente escludere che i denti o le cure dentali potessero peggiorare i mal di testa.
[..] Non c'era nessun esame fuori dalla norma, quindi i mal di testa erano sempre più un mistero. [..]
Tornai dal dentista, ci facemmo spazio tra le sue convinzioni che d'indizi a carico dei denti non ce ne fossero di nessun tipo e questa volta insistemmo sul diritto di una nostra decisione personale di far estrarre il dente che era stato devitalizzato da poco piu' di un mese. Ci fu un'infezione post-estrazione, infatti il periodonto non fu estratto, fu usato vasocostrittore e insomma si sviluppò una osteite da sacca ossea. Per varie settimane mi dava ancora fastidio e i dolori erano tali che dovetti prendere narcotici e non potetti andare al lavoro. Insomma l'estrazione fatta male aveva peggiorato la situazione.

Visto che nemmeno quello aveva funzionato, il dentista mi disse di recarmi ad una clinica del dolore, perché dal punto di vista odontoiatrico avevamo fatto tutto il possibile. Ero come non mai ad un vicolo cieco. Per fortuna nell'agosto 1999 mia suocera venne a conoscenza di tutti questi dettagli e mi disse di rivolgermi subito ad un dentista neurofocale che lei conosceva bene, il Dr Robert Kulacz. Gli spiegai i sintomi al telefono e lui riusci' ad avere una risposta per tutto quello che mi era successo. Prendemmo un appuntamento per il giorno successivo.
Il Dr. Kulacz mi spiego' che il vasocostrittore usato in congiunzione con le cure canalari aveva favorito la formazione di un focus dell'osso mascellare. Gli altri due denti devitalizzati presenti erano compromessi e dovevano essere tolti. Mi disse che sarebbe andato a togliere i due denti devitalizzati restanti e pulito l'osso secondo quello che era necessario e che si considerava ottimista per una risoluzione completa del problema. Detto, fatto! Due giorni dopo intervenne come detto e i mal di testa scomparvero per sempre. Scomparvero da subito. Non ho mai avuto più un mal di testa."


altri riferimento alla raschiatura dell'alveolo:
Tintin ha scritto:.. poi non ho capito la parte relativa a Daunderer, se puoi rispiegarmela cortesemente.

L'informazione sull'estrazione corretta di un dente (che sia infetto, devitalizzato o dente del giudizio)
si trova in vari post qui sul forum, per es. Estrazioni denti fatte male (aperto da Lorenzo)

L'informazione si trova anche se uno clicca qui rimozione periodonto, sul mio canale youtube

e si trova cliccando qui: spiegazione con sottotitoli in italiano, Dr. Bouquot

qui: spiegazione di Lechner, postato da riccardo in italiano

e qui: spiegazione con sottotitoli in italiano, Dr. M. Jackson
Avatar utente
By elen
#80571
* Grazie di cuore * - Sono stata da un dentista a Lecce che mi ha fatto una piccola radiografia e mi ha confermato la pulpite e il fatto che questo dente vada estratto. Per fortuna non mi serve molto alla masticazione ed ho scoperto che non è un molare bensì un dente del giudizio.... Come faccio a chiedergli, senza irritare la sua suscettibilità, se di prassi fa anche la pulizia dell'alveolo e raschiatura del periodonto? Qui da noi si irritano subito .... Già quando sentono che non hai mai preso un antibiotico....
Avatar utente
By acerra99
#80572
se non ha strumenti piezoelettrici allora la possibilita' che pensi di ripulire e curettare il curettabile e' 0.0%

nessuno gli ha mai detto che un'estrazione puo' debilitare l'organismo.

se ha gli strumenti piezoelettrici e non e' un semplice dentista allora la percentuale sale all'1%.
Avatar utente
By luciano
#80579
elen ha scritto:Come faccio a chiedergli, senza irritare la sua suscettibilità, se di prassi fa anche la pulizia dell'alveolo e raschiatura del periodonto? Qui da noi si irritano subito .... Già quando sentono che non hai mai preso un antibiotico....
Allora è meglio cambiare dentista.

Non ci sono metodi per non irritare la suscettibilità di qualcuno. O è intelligente da non irritarsi, o è un bambino che viene ferito nel suo orgoglio, al di là della legittimità della domanda.

Semplicemente fai le domande, se si irrita vai da un altro. :wink:
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret