Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By albatros
#80753
Ciao a tutti, sono Paola.
Grazie infinite Luciano, come promesso eccomi qui. :D
La mia storia è un po' complessa, ma sono sicura che in tutti voi troverò le risposte giuste ai miei dubbi.
Dunque, infanzia e adolescenza da onnivora, poi inizio di svariati passaggi da vegetariana, macrobiotica, vegana. Qualche anno fa' scopro Ehret, leggo con avidità il libro e mi si apre un nuovo universo.....sono d'accordo su tutto.
Il dramma arriva a maggio del 2010 quando alla giovane età di 43 anni scoprono che ho un tumore al seno. Primo intervento, attesa dello studio istologico del linfonodo sentinella.....positività del linfonodo sentinella......secondo intervento con asportazione di diversi linfonodi ascellari. Inizio terapia con tamoxifene e puntura mensile di Enantone.....scomparsa del ciclo e inizio forzato e violento della menopausa, con tutti i suoi problemi, fortunatamente non ho dovuto fare la chemioterapia.
Dopo un po' di mesi veramente pesanti, riprendo la vita nelle mie mani, studio, cerco di capire il perchè di quello che mi è successo, non avendo nessun precedente in famiglia. Mi dico...non ho mai fumato, non ho mai bevuto, mai droghe di nessun tipo, attività fisica....dove ho sbagliato? Credevo, facendo questa vita di essere immune a certi tipi di malattie, poi ho scoperto che era una cosa davvero imprevedibile. L'ultimo aspetto da analizzare era la mia alimentazione. Studio, studio e ristudio il libro di Ehret e scopro quante cose mangiavo che non andavano bene. Ribalto tutto. Ero già 'instradata' quindi non ho problemi a continuare a non mangiare carne, pesce e tutti i derivati animali. Procedo così per questi quattro anni, l'inizio è abbastanza facile perchè i farmaci non avevano ancora danneggiato molto il mio organismo, ma ora ne sto risentendo davvero tanto. Soffro di una forte gastrite, che riesco purtroppo solo a controllare con un inibitore di pompa ( sono accettati suggerimenti ), non riesco più a bere la mia adorata spremuta di arance o limoni alla mattina ( ho un mal di stomaco da piegarmi in due ) ne' a fare il mio pranzo invernale con delle arance buonissime che mi portavano dalla meravigliosa Sicilia. Ora alla mattina mangio una scodella di frutta cruda o cotta ( so che non dovrei mescolare, ma solo mele, solo kiwi, solo pere..non riesco a digerirle! ) alla quale aggiungo qualche volta una o due albicocche essiccate oppure mangio prima masticandole insieme frutta essiccata e frutta secca e poi dopo un po' frutta fresca. Pranzo purtroppo mangio un po' di pasta integrale biologica con olio biologico estratto a freddo e magari un pochino di verdura cotta o insalata. Alla sera di nuovo ciotola di frutta ( se mangio qualcosa di più o di diverso passo la notte insonne con tachicardia, palpitazioni e bagnata di sudore ). So che visti i farmaci probabilmente dovrei interrompere un po' la mia disintossicazione ( che ormai mi ha portata a stare male ogni volta che mangio qualcosa di non perfettamente sano ) e mangiare più verdura al posto della frutta. Il problema è che io sto proprio bene solo con la frutta! Però penso anche che mi stia disintossicando così tanto da farmi sentire ancora di più gli effetti distruttivi dei farmaci. Non posso nemmeno fare due pasti abbondanti come consigliato perchè sto proprio male, devo fare tanti piccoli pasti durante la giornata ( per cui, colazione, spuntino, pranzo, spuntino e cena ). La cura dovrò proseguirla fino ad agosto dell'anno prossimo. So che la pasta non va' bene, ma solo frutta neanche, ho provato ma mi sono sentita proprio male. Visto che il mio tumore era per il 98% di origine ormonale mi hanno consigliato di non aumentare di peso visto che la massa grassa produce ormoni e io devo assolutamente sopprimerli per scongiurare una recidiva, così mi sono impegnata moltissimo, pur essendo in menopausa e si sa quanto è difficile perdere peso in questo periodo della vita, anzi di solito lo si mette, e ho perso 11 kg. Mi consigliate voi? Nella vostra infinita saggezza??
Quale puo' essere la mia alimentazione giornaliera, tenuto conto che di energie ne devo avere avendo un lavoro, due figlie adolescenti e anche ripreso a fare un po' di sport? Vi ringrazio tutti infinitamente e aspetto con ansia i vostri preziosi consigli. :wink:
Avatar utente
By Gen82
#80754
Ciao Paola..
Se hai letto Ehret segui esattamente i menu' che propone all'inizio della transizione.
Se la frutta fresca ti da problemi di acidità per i primi tempi sostituiscila con la frutta fresca cotta e con frutta essiccata leggermente stufata.
Largo uso alla verdura a foglie cruda e anche a quella cotta utilissime come spazzini intestinale.
Ascolta sempre i segnali del corpo e non forzare mai..se non riesci a fare due pasti grossi piuttosto fai piccoli pasti mangiando un più spesso.
Avatar utente
By albatros
#80755
Grazie Gen82,
proverò a seguire alla lettera per pranzo e cena i consigli del libro e per colazione e i due spuntini frutta cotta ed essiccata stufata.
Seguirò assolutamente i messaggi che mi manderà il mio corpo anche perchè ripensando alla malattia mi ricordo che dicevo chiaramente a mio marito ( che è medico n.d.r. ) che erano mesi che avevo una stanchezza esagerata e immotivata che non se ne andava con tutte le vitamine di questo mondo, non ne capivo il motivo, ora mi rendo conto che il corpo mi mandava dei messaggi ben chiari e definiti, purtroppo spesso non ci si fa caso e si dà la colpa allo stress o al superlavoro.
Nella disgrazia sono stata fortunata a riconoscerne il motivo in tempo.
Ora al minimo accenno di stanchezza drizzo subito le orecchie e così consiglio anche agli altri, una spossatezza immotivata e protratta per giorni o settimane è sempre indice di qualcosa che non va.
Per quanto riguarda i pasti più numerosi ma meno abbondanti mi dispiace ma non posso proprio fare altrimenti, mangiare poco ma più volte nell'arco della giornata.
Ti ringrazio molto per i tuoi consigli. :)
#80766
Ciao Luciano,
si penso di averla perchè a giugno dell'anno scorso ho effettuato l'estrazione del dente del giudizio sinistro inferiore, purtroppo questa terapia causa danni alle ossa e ai denti quindi ho un aumento dell'incidenza di carie. Anche a questo proposito volevo chiedervi, oltre ai semi di sesamo che assumo regolarmente, dove posso trovare altre valide fonti di calcio facilmente assimilabile, non potendo assumere integratori o farmaci contenenti calcio a causa dei problemi di stomaco.
Quando torno dal lavoro cerco subito la panoramica e la posto.
Grazie infinite.
#80776
Ciao Albatros, per quello che riguarda il calcio ti posso consigliare l'equiseto, fai delle ricerche in internet e vedrai che fa propio al caso tuo!

Per quanto riguarda i consigli, io che sono su questa strada dal 2008 ho capito fondamentalmente delle cose che mi servono a stare bene:
1)mangiare crudo (vegan crudista ovviamente)
2)fare attività fisica
3)stare al sole appena se ne ha la possibilità
4)sudare con l'attività fisica e se cio' non è possibile ricorrere alla sauna o meglio ai bagni di vapore per espellere le tossine (specialmente chi ha ingerito farmaci)
5) bagni derivativi che aiutano a ricaricarsi d'energia
6) usare l'argilla o la terra da applicare localmente (seno, schiena, addome etc)


Dal 2008 ho fatto tanti passi come i gamberi, errori, prove.

Ora, da quest'anno sono soprattutto convinta finalmente che solo il cibo crudo rivitalizza e puo' essere una medicina! (meglio tardi che mai!!)
Cio' non toglie che mi faro' qualche bella zuppona qualche volta...
:wink:

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret