Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By Amalvas
#80989
Andrea, vegano fruttariano crudista all'80%. Il restante 20% sono costretto a cibarmi in modo classico: tofu, pasta, riso, cotto, seitan qualche volta ecc... ma solo la sera a cena per il quieto vivere o la mia compagna rischio davvero che mi molla, lei è onnivora invece, neanche vegetariana. Non è facile.
Pratica ogni tanto il digiuno e attualmente sono fasato sul digiuno di 24h tutti i martedì della settimana per un totale di circa 50gg quindi... all'anno :) Non serve a niente lo so per la disintossicazione ma si credo per il riposo dello stomaco.
Già letto la dieta senza muco ma avevo comprato in libreria una versione di altra casa editrice ho visto. Ho appena comprato 4-5 liberi qui sul sito per avere l'"originale" più altri scritti.
By Emiddio
#80993
Ciao Andrea..guarda per come la vedo io essere "costretto" è una pratica abominevole.
A partire dagli animali nei macelli oppure a seguire regole assurde.E ricordo che in psicologia l'essere costretto nel tempo soffre psichicamente...

Quindi fai quello che ti pare perché se lei ti ama ti accetta.
Magari stabilite delle regole e mangiate entrambi alla stessa ora,inoltre,se ti informi ci sono molti e molti libri di ricette raw crudiste decisamente più buone della dieta vegan!

Prova a cercare fullyrawkristina :fettuccine alfredo >su youtube
Avatar utente
By mauropud
#81006
Emiddio ha scritto:Quindi fai quello che ti pare perché se lei ti ama ti accetta.


Esatto: altrimenti meglio lasciarla andare che non ci perdi nulla! :wink:
Avatar utente
By Amalvas
#81008
Avete ragione!!!
Diciamo che è propensa a mangiare diverse pietanze veg che preparo però sottolinea sempre che deve fare molte rinunce e bla bla bla le solite cose che noi ci sentiamo sempre dire. Non posso farci nulla però.

Non vi dico l'altra settimana quando le ho comunicato che settimanalmente ogni martedì farò un digiuno di 24h come ha reagito! Manco poi condizionassi lei dato che faccio cena lunedì sera e cena poi martedì, 24h giuste. Visto che colazione e pranzo saremmo comunque separati manco se ne accorge, eppure!!!

E quando due gg fa le ho detto, anche se non sono celiaco, che voglio elimare il glutine del tutto e quindi prediligere sempre (sempre per il fatto che sono costretto la sero) il riso al posto della pasta?!! So che il riso crea muco ed è colloso ma come detto sono incatenato, ogni tanto devo scendere a questo compromesso.

Ovviamente compromessi sul cibo ANIMALE non esistono (e neanche su oli di palma, grassi vegetali scritti sulle etichette, cibo con coloranti e conservati Exxx ecc...) ma sulle altre cose (riso dunque, tofu, soia ecc...) proprio devo altrimenti davvero mando all'aria la convivenza.

Non è facile.
Grazie per i messaggi :)

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret