Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
By zahra
#81198
ciao a tutti, c'è qualcuno che può aiutarmi a capire qual'è la mia condizione dentale?

Immagine

Circa quindici anni fa ho avuto una intossicazione da metalli pesanti molto brutta (per il lavoro che facevo) ed ho tolto quasi tutte le amalgame trovando un enorme giovamento. Adesso me ne è rimasta solo una che toglierò. Ho letto già tante cose importanti nel forum ma per la lettura della panoramica ho bisogno di un apertura alla comprensione. I denti devitalizzati mi hanno sempre dato e mi danno molto fastidio e credo che il mio problema attuale sia legato principalmete a loro.. è possibile vedere qualcosa da questa panoramica? grazie, ogni aiuto è immensamente gradito.
Avatar utente
By acerra99
#81200
mi sembra normale cominciare dalle cose banali.
Barile avendo ozonoterapia e usando lo strumento piezoelettrico può garantire una guarigione del sito estrattivo, che altrimenti non è assicurata nemmeno dal digiuno post-estrazione.

Altra cosa banale: se togli i tre denti devitalizzati superiori lo fai semplicemente per salvare i denti affianco, visto che sono infetti questi 15, 16 e 24. Quindi, fino a qua, non ti dobbiamo nemmeno chiedere che disturbi devi ancora superare che non se ne sono andati con la alimentazione. Mantenere tre denti devitalizzati normali (che non mostrano niente alla OPT o alla 3D Cone Beam) diciamo che è un conto (e qui ognuno ha la sua filosofia!), ma difendere tre denti infetti evidentemente non diventa più possibile (anche se ne parli con tua nonna concorderà), e questo ti dice che step hai davanti da fare.

Passiamo alle.. cose complicate. Ti manca un incisivo sup. sx. ?
Cosa hai fatto dai dentisti? ortodonzia? estrazioni? quando, quali denti e perché?

Una volta salvata la bocca togliendo le infezioni e cisti, quindi sull'arcata superiore 15,16,18 e 24, avrai a disposizione la possibilità di test più affidabili per valutare il restante (cavitazioni, impianto e devitalizzato su arcata inferiore), come il restante influisce su quali sintomi. Sto preparando un documento su cicatrici focali affianco ai denti focali, pesano e quindi è importante metterle in conto insieme ai denti (diamo per scontata l'alimentazione... )!

Hai mal di gola? Hai sintomi , nel corpo, più a destra che a sinistra? etc.. questo entra nell'equazione e devi preparare queste info per la persona incaricata che sa cosa sta succedendo dal punto di vista della regolazione e dei campi d'interferenza. Ti da fastidio anche il devitalizzato sull'arcata inferiore destra?

Lorenzo
Avatar utente
By ricky66
#81202
paradossamente la zona che a me colpisce di più sono le cavitazioni su 38 -36 .
e quella "strana" devitalizzazione sul premolare 24 a doppia (?)radice divergente (?)

prima di lanciarsi in bonifiche, è sempre bene valutare il funzionamento dell' apparato digerente, altrimenti lo stress da estrazione e rimozione può diventare ingestibile ad un organismo troppo indebolito.
By zahra
#81204
per l'alimentazione sono vegetariana da una vita e seguo una dieta al 70 per cento di crudo da un anno. cereali solo grano saraceno miglio mais. Non sto un gran che bene, forti infiammazioni appena sgarro di un millimetro, mal di schiena in zona reni credo da colite. ghiandole del collo sempre gonfie. fortunatamente non sono assolutamente depressa né ho altri sintomi che ho avuto con i metalli pesanti. neanche mal di testa. destra sinistra bilanciata. ho portato l'apparecchio da piccola per molti anni, in seguito ad una caduta. delle cose fatte dai dentisti non ricordo le date, ma adesso sono almeno 4 anni che non vado... ed io ho 46 anni.

Gli ottavi sono stati tolti tutti perché non riuscivano ad uscire.
I devitalizzati mi hanno dato tutti molta sofferenza fin dal primo giorno.
parliamo cioè del 14 e 15 lato sinistro e del 24 lato destro più il 45 in basso. Quindi si, anche il devitalizzato nell'arcata inferiore si mi ha sempre fatto male.
Se è per questo il 24 è bifido e ogni volta che rifanno la cura canalare i dentisti non capiscono perché fa male e ne provano di tutti i colori, ma il dolore non mi passa mai, se non a mesi di distanza perché si affievolisce inevitabilmente.
I dentisti ritentano la devitalizzazione più volte, poi si arrendono, chiudono... e dicono che sono io, che sono sensibile!
...a me è successo sempre così. prima di chiudere con il cemento mi viene un dolore tremendo, (quando tentano di devitalizzare) e poi non mi va più via.
Avatar utente
By luciano
#81232
ricky66 ha scritto:prima di lanciarsi in bonifiche, è sempre bene valutare il funzionamento dell'apparato digerente, altrimenti lo stress da estrazione e rimozione può diventare ingestibile ad un organismo troppo indebolito.
Non sono convinto di questo.

Dato che possono essere i denti sulla linea dei meridiani che coinvolgono l'apparato digerente a causare disfunzione nella digestione, potrebbe essere senza risultato cercare di ripristinare le funzioni intestinali prima di rimuovere tali denti o comunque ripulire le aree interessate.
Avatar utente
By luciano
#81233
E' emblematico il caso di Sandro dopo la bonifica dentale, di cui riporto il "test scientifico :D ":

Dopo i primi giorni calmino calmino, in quest'ultima settimana ho voluto fare qualche esperimento per verificare le reazioni del mio intestino, che riassumo.
Complice la famiglia onnivora e i giorni di ponte, ho provato a mangiare e bere di tutto:
- torta pasqualina (latte e formaggio + farina)
- frittata con asparagi o ortica
- lasagne (farina di farro integrale, carne tritata, besciamella)
- una sera ho mangiato un megawurstel
- assaggio di colomba e uovo di pasqua
- peperoni arrosto con salsina di tonno e acciughe
- dolce artigianale fatto da un amico pasticciere (zucchero a volontà)
- tagliatelle di farro con sugo di carne
- assaggi di qualche formaggio
- asparagi conditi con maionese (fatta in casa con uova di galline felici razzolanti)
- vino a volontà e anche birra
- un pò di pane ogni tanto
- un pò di irresistibili patatine fritte

Non scandalizzatevi, è stato un test scientifico Wink

Risultato:
- problemi intestinali neanche l'ombra (gioia, gioia, gioia immensa)
- il giorno dopo il wurstel ero proprio di pessimo umore e mi sentivo stanchissimo
- nei giorni più 'sgarrosi' (ieri e oggi) ho sentito un pò le antiche voglie di continuare a mangiare, ma le ho placate con qualche fragola bio dei miei amici di Ortòbio (slurp)


viewtopic.php?p=77707#p77707
Avatar utente
By sandrod
#81240
luciano ha scritto:E' emblematico il caso di Sandro dopo la bonifica dentale, di cui riporto il "test scientifico :D ":

E' vero, come è però vero che ho fatto anche tanto digiuno, 5 pulizie del fegato, dopo aver ripulito tutti i possibili focus dentali.
Mi sono anche reso conto in tutto questo tempo, che le reazioni alla bonifica sono tutte molto personali, che non sempre i risultati sono eclatanti come nel mio caso, anche se abbiamo visto altri successi.
Abbiamo anche visto successi parziali o meno evidenti e abbiamo visto anche pochi o nessun miglioramento di sintomi che si sperava si risolvessero.
Ne sono testimone direttamente come nel caso di mia moglie, di cui non ho mai parlato, o come nel caso di Valeria (Valeria77) che non ha ancora risolto, idem per Luisa (Lou59).
Devo ammettere di sentirmi un pò coinvolto perchè so che in tanti hanno intrapreso la strada della bonifica dopo aver letto le mie testimonianze.
Poi ripenso ai successi sia di persone che hanno scritto sul forum (Yusra e Valina) sia di altri che qui non hanno scritto mai, e non ho rimpianti per aver riportato così "entusiasticamente" i miei risultati, e ne riporterò anche altri casi di successo, appena mi autorizzano.
La mia (sottolineo mia) conclusione è che bisogna valutare per bene la situazione di partenza, sia dentale sia intestinale (disbiosi, candida etc) perchè le tossine liberate dalla bonifica possono creare problemi non indifferenti se non si affronta la bonifica stessa in modo corretto, verificando "tutto" l'organismo.
Non voglio dire che la bonifica non sia da fare, comunque eliminare i focus dentali è sempre un passo avanti, ma bisogna essere cauti in presenza di disturbi di vario genere, specie di origine intestinale perchè abbiamo verificato che non sempre l'intestino reagisce come nel mio caso.
Insomma è un percorso molto individuale, bisogna riuscire ad ascoltarsi, capire la propria situazione ed interpretare le proprie reazioni.
So per certo che a questo si riferiva Riccardo.
Certo, se si potessero fare sempre le bonifiche con il protocollo di Munro-Hall, sarebbe un altro discorso: sarà un caso se cita spesso problemi di questo tipo e fa compilare un mega questionario per conoscere tutti i sintomi del paziente e farsi un quadro completo della situazione?
Non va neanche sottovalutata la situazione mentale e spirituale: fare per fare, senza esserne convinti e senza avere verificato con se stessi le conseguenze della bonifica (quelle estetiche, quelle relative alle protesi e quelle relative alle proprie "aspettative") può essere deleterio. Sappiamo tutti benissimo quanto il nostro atteggiamento sia fondamentale nella guarigione.
Anche qui Munro-Hall avverte il paziente prima, proprio per verificare se è veramente convinto di quello che fa e ne conosce le conseguenze.
Avatar utente
By SuperWoman
#81244
Se il corpo non ha le risorse per guarire l'osso, cosa succede un anno dopo la bonifica anche se è stata FATTA BENE? La rigenerazione dell'osso è bloccata e compromessa. Non è una bella situazione, è dolorosa e frustrante (per tutti), per cui l'intenzione è quella di amplificare le possibilità di guarigione dell'osso nel lungo periodo ancora prima di intraprendere la bonifica dentale.

La disbiosi crea un'alterazione del ph dello stomaco. La candida lo rende più alcalino per favorire la propria sopravvivenza e questo impedisce l'assorbimento di vitamine e minerali, calcio in primis. In mancanza del ph stomacale adeguato, la produzione di enzimi e dell'acido necessario per l'assimilazione
è compromessa.
Una delle funzioni della flora batterica è quella di produrre vitamina K2 ovvero quel "fattore X" che Weston Price ha scoperto che è in grado di indirizzare gli elementi necessari per la rigenerazione delle ossa. In una flora batterica alterata la produzione è bloccata. La disbiosi compromette ampiamente l'assorbimento di tantissimi minerali e vitamine. Uno problemi dei cereali per un corpo con disbiosi è che l'acido fittico che contengono blocca ulteriormente l'assorbimento (già compromesso) di minerali quali zinco, magnesio, calcio. Questi sono soltanto alcuni esempi degli effetti che ci riguardano in questo caso.

La bonifica dentale rimuove il focus ovvero ciò che crea uno squilibrio nel sistema, ma successivamente il corpo deve essere in grado di guarire e rigenerarsi. Se non ha le risorse e/o i meccanismi per farlo sono bloccati, la guarigione nel lungo periodo è compromessa.
Avatar utente
By luciano
#81249
SuperWoman ha scritto:La bonifica dentale rimuove il focus ovvero ciò che crea uno squilibrio nel sistema, ma successivamente il corpo deve essere in grado di guarire e rigenerarsi. Se non ha le risorse e/o i meccanismi per farlo sono bloccati, la guarigione nel lungo periodo è compromessa.
Il corpo ha le risorse necessarie, comunque lo si può preparare meglio ad accogliere l'ondata della disintossicazione.

l'appunto è sulle proposte con prodotti animali, mentre è fattibile anche senza di essi.

Questo potrebbe fornire il corretto punto di vista sul da farsi prima di fare la bonifica dentale:
viewtopic.php?p=81256#p81256
By zahra
#81261
grazie a tutti! ora ho le idee un poco più chiare. dovrò capire come articolare il percorso. per ora sto veramente ma veramente bene solo quando sono in digiuno, ma non è che uno può rimanere continuamente in digiuno... si e se Dio vuole mi si aprirà una strada possibile! :)
By zahra
#81266
si, integro con verdurine leggere cotte, il crudo sempre per primo ed ogni tanto mi concedo un poco di grano saraceno, o patata. la mattina solo frutta abbondante e dopo le 10. il problema è che eliminare i cereali è veramente duro.. una vera astinenza, basta cedere una volta e torni in frenesia famelica :D
Avatar utente
By luciano
#81269
Prova a eliminare la frutta e la verdura cruda per un po', mangia solo verdura cotta al vapore, grano saraceno o miglio e qualche legume. L'acqua che rimane nella pentola che usi per cuocere al vapore usala come acqua da bere.

Non mangiare verdure, come le solanacee (patate, peperoni (anche i peperoncini piccanti ...), melanzane e pomodori). Nemmeno asparagi, carciofi, sedano e funghi. Tutti questi sono un poco tossici in qualche modo, e per quanto un intestino in buone condizioni non avrebbe problemi, se invece hai bisogno di sistemarlo è bene evitarli. La verdura amidacea come le zucche per esempio va limitata.

Questo fino a quando non hai fastidi dopo aver mangiato.
Anche un bicchiere di succo di carote per pasto.
L'acqua della cottura va bevuta lontano dai pasti.

Possiamo anche considerarla un dieta invernale. :D

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret