Arnold Ehret Italia

Qui puoi scrivere le storie di successo solo inerenti alla cura dei denti e della bonifica dentale come viene intesa dagli utenti di questo forum.

Moderatori: luciano, O.P.T

Avatar utente
By davide32
#75730
ho letto gli articoli della "bonifica dentale" e devo dire molto interessanti... pero' vorrei sapere che penso sia la cosa piu' importante al di la delle testimonianze su youtube o altro, (tra l'altro ritengo che le testimonianze piu' veritiere sono i forum dove ci si scambiano le esperienze ...e non sono credente in quelle video..) quale siano le vie da percorrere partendo da zero per la verifica dello stato delle nostre arcate per poi capire a chi rivolgersi...anche se ho letto di dentisti che fanno gia' i lavori...
Avatar utente
By sandrod
#75732
Davide, hai ragione, bisognerebbe mettere insieme una specie di vademecum semplificato tipo:
- fare una panoramica o la cone-beam se la panoramica non evidenzia niente
- cercare qualcuno che usa il Cavitat per verificare se ci sono cavitazioni che possono sfuggire alla radiografia
- Testare singolarmente i denti con l'Eav (vega test) per verificare quali sono a creare campi di disturbo.

I problemi però non sempre sono facilmente riscontrabili con degli esami ... sarebbe bello poter fare un esame del sangue e avere delle risposte. Purtroppo qui contano moltissimo la preparazione, l'esperienza e la sensibilità di chi ti fa l'esame o ti 'legge' la panoramica o la cone-beam.
Poi trovi chi ti studia la panoramica, ma non sa niente di cone-beam, oppure non ha mai utilizzato il Cavitat, o non crede nei test eav o in quelli kiniesologici.

Insomma non è per niente facile dire fai questo o quest'altro che così troviamo il problema.
Per questo Lorenzo ripete come un mantra che dobbiamo diventare pazienti 'neurofocali', cioè diventare pian piano consapevoli di quello che ci succede senza aspettare che siano altri a dircelo.

Io sono stato fortunato a 'sentire' che il mio problema erano i denti: l'ho sempre pensato e questo forum mi ha dato la possibilità di studiare l'argomento e avere la certezza delle mie sensazioni. Ma mi rendo conto che nella maggior parte dei casi non è così, ed è difficile capire di chi ci si può fidare. Cito spesso mio cugino perchè è proprio uno di questi casi, sto cercando di aiutarlo a trovare una qualche soluzione anche solo ad una parte dei suoi problemi, ma fa fatica a trovare dei riscontri, abituato com'è a esami, prelievi etc. Ne ha passate di tutti i colori e ogni campana che ascolta lo fà rimbalzare da una parte all'altra. Anche se fai tutti gli esami del mondo, avrai sempre pareri diversi! :(
#75797
ok io non sono qui a dire funziona o non fuziona ma vorrei capire i passi da seguire ...lorenzo mette nomi di persone che sono guarite ...ma vorrei sapere testimonianze di chi in questo forum ha avuto benefici nella bonifica...e una mini guida...presto faro' una panoramica e la postero' ma l'unica cosa che mi scoccia e' dover andare dal medico di famiglia per prenotarla...e non sapere che dirgli.
Avatar utente
By acerra99
#75801
lorenzo mette nomi di persone che sono guarite ...ma vorrei sapere testimonianze di chi in questo forum ha avuto benefici nella bonifica.
..
Secondo me discutere le tue motivazioni davanti al forum mi sembra un po' una cosa strana. Conosco molte persone che non lo fanno e io non lo farei. Perche' di MOTIVAZIONI dobbiamo parlare. Se no' le formule, anche quelle proposte nel messaggio di sopra di Sandro, falliscono. Sono artificiali!! Per es. io nel 2003 ebbi un episodio di urinare sangue al 100%. Avevo tolto l'amalgama e avevo ancora dei denti del giudizio della madonna! non sapevo dei denti del giudizio. Non andai mai all'ospedale a chiedere che diagnosi era. Corsi a gambe levate alla corte di Daunderer e feci quello che decideva lui.

Ti presenterei volentieri altri che fanno esperienza in questi ultimi mesi in contatto con me.Mi devi scrivere alla mia email
Altrimenti ci dobbiamo accontentare delle testimonianze pubblicate direttamente sul forum,
ovvero Salvatore
Epineo
Sandrod
Luciano
Lorenzo_1 e _2
Swami863
Mokarta
Pegasus
Sacha non ha messo la sua testimonianza sul forum ma ti dico che e' la migliore di tutte.
Idem per Bonnie
Mauropud
Madreperla
Lunasio
Gianluca
Ale, di Viterbo

Qualcuno sta scrivendo sul Forum, altri scrivono sia sul Forum che in privato. Altri solo in privato ma sono assidui lettori.
Swami863, Cristalgri,Alex, Stefan,Cymba

Veramente sono un sacco quelli che giustamente si fanno le cose nella loro piccola privacy. E fanno bene!
Comunque a Stella, dopo la sua testimonianza ecco invece cosa ho scritto:
    >> GRAZIE PER LA TESTIMONIANZA CHE HAI MESSO SUL FORUM DI TUA FIGLIA. E' vero, hai capito bene, siamo tutti coinvolti per il bene degli altri. Ognuno cerca di fare il proprio meglio nel suo piccolo.
    >>
    >> lorenzo

Magnetica mi scrive:
    Comunque volevo dirti questo: da anni avevo una sensazione di blocco alla gamba dx, con relativi dolori al ginocchio e versamento di parecchio liquido...ho sempre imputato queste cose ai 3 interventi chirurgici fatti a entrambi alle ginocchia, interventi pesanti e dolorosi direi, ma da quando ho tolto il 15 la gamba dx si è liberata , come se si fosse tolto un tappo, e il ginocchio dx sembra andare molto ma molto meglio.
Ciupinix e Ricky66 vengono con tutta una schiera di decine e decine (ormai centinaia) clienti soddisfatti, di cui io qualcuno ne conosco.
Io penso alla motivazione delle persone che hanno guadato il fiume. Sandro ci sta preparando forse il sito internet col suo volontariato. Ormai segue 4 o 5 persone nuove ogni mese!
Ciupi pure e' super-motivato. Ricky66 fa traduzioni, inizia alle 02:00 di notte!
Io pure so per cosa sto combattendo.
Io ce la sto mettendo tutta. Ovviamente per la mia salute entro certi limiti.
Dal punto di vista vostro, il fatto di non strafare e di saper attendere il momento propizio e' essenziale.
Chi strafa' sbaglia. Per fortuna di strafare non e' capitato ancora a nessuno.
Non l'avrei mai pensato. Nessuno che ha fatto il passo piu' lungo della gamba. Siamo anche fortunati.

Continuo a fare un elenco di testimonianze dal Forum, ormai avevo iniziato.!!Rileggo il post di [font=Comic Sans MS]CHIDUNGA[/font] dopo un anno e mezzo, non me lo ricordavo proprio:
    ti racconto la mia avventura: ho letto i libri ehret una quindicina d'anni fa e conosco i libri di Shelton, Tilden e Mosseri da oltre vent'anni. Ció nonostante ho sgarrato in continuazione, l'unica cosa positiva é che molto raramente ho usato dei farmaci. Da circa 10 anni fino a due anni fa sono stato un caffeinomane, ero (ovviamente) devastato dai mal di testa. ma non riuscivo a eliminare sta dipendenza.
    Ciliegina sulla torta, circa un anno e mezzo fa, improvissamente divento astenico (ed infatti ripresi l'uso del caffé per poter lavorare) contemporaneamente l'herpes genitale che andava e veniva divenne cronico.
    Pensa che la goccia che ha fatto traboccare il vaso era di natura psicologica.
    Io seguo questo forum da circa tre anni ma la sezione "Denti e Dentisti"
    l'ho "scoperta" solo ad ottobre 2011
    sempre nello stesso periodo mi viene un "uveite posteriore"all'occhio dx, infiammazione considerata grave dai medici infatti non ho preso nessun medicamento é il mio occhio é lí stabile
    invece i camici bianchi hanno cercato di terrorizzarmi (sicuramente non ci sono riusciti) che avrei perso la vista, ecc
    A sto punto faccio fare l'ortopanoramica in cui risultano due granulomi
    Premetto che io avevo 6 denti devitalizzati.
    Mi rivolgo al dentista della mutua (sono squattrinato) e dopo un tira e molla durato oltre un anno (sinceramente non me la sentivo di toglierli) complice un "ascesso della madonna" (parole sue) il medico mi da l'urgenza e mi toglie tre incisivi sup. quelli in ogni caso erano da togliere perché il ponte stava li sopra per l'esperienza.
    Rimangono tre denti devitali (ma al momento li lascio stare)
    Lunedi 25 vado al maxillo facciale del galliera a genova voglio togliere i due ottavi superiori ed un settimo fornito di granuloma dopo di che mi dedicheró al digiuno (uno sport stupendo, hehehe)
    Ne ho fatto uno di 17 giorni iniziato il 20 ott ultimo scorso perché non ne potevo piú di palpitazioni, herpes (emanavo un essudato molto puzzolente)
    granulomatosi sparso sulle gambe (apparso durante l'estate scorsa)
    Risultati: herpes azzerato idem palpitazioni, occhio stabile e granulomatosi che scema lentamente.

    Prima della bonifica: Il problema era che non riuscivo a riprendere peso, dopo un mese a solo frutta e verdura crude riametto cibi cotti nella dieta. Non l'avessi mai fatto, mi, letteralmente, esplose una terribile disbiosi intestinale, mi ritornó l'herpes,le palpitazioni, le macchioline sulla pelle ripresero vigore ed in piú non riuscivo a ritornare alla dieta post digiuno.
    [font=Comic Sans MS]Come ho tolto i tre incisivi nel giro di 2 settimane ho guadagnato 4 chili di peso sono spariti l'herpes, le palpitazioni ma soprattutto la stanchezza che era veramente un incubo[/font].
    Purtroppo (o forse per fortuna) mi sono ritornatati i sintomi anteriori in forma attenuata. Ma penso che l'effetto piú grave me l'hanno causati i 4 giorni di clavulin assunto malvolentieri, il dentista voleva che lo prendessi per 2 settimane ma a sua insaputa l'ho sospeso il giorno stesso che m'ha operato, da quel giorno ho dovuto sopportare bruciore di stomaco, fitte al fegato ed ai reni ed una letargia realmente insopportabile, tutto per almeno due settimane.
    Dunque, il digiuno, arma a doppio taglio, temuto o venerato che sia
    mi pare che non venga preso molto in considerazione ma nonostante ció un corpo dotato di un minimo di vitalitá puó rigenerarsi in maniera stupefacente, basta avere fiducia in questo potenziale innato.
    Come finisco la bonifica ai denti ripartiró con un digiuno con lo scopo di resettare non solo i siti dentali ma tutto l'organismo.
Aggiungo questo Post che e' mitico, me l'ero dimenticato: Acerra sul ruolo di Ronchi

Comunque, saro' autistico,,, , ci possiamo trasferire su un POST che non si chiami TRADUZIONI DALL'INGLESE ?
Se no devo cambiare il titolo a questo POST. Per esempio:
inizio dei lavori iniziando dal piu' grave

i miei denti devitalizzati denti del giudizio che fare?

esperienza da non ripetere
Avatar utente
By acerra99
#77881
In una trasmissione di Oneradionetwork che ora è anche sottotitolata in italiano su Youtube, Ann Beckman racconta alcuni casi di guarigione di tumori nella clinica del Dr. Bob Dowling nella città di Cuenca (Equador).

Il primo caso è il suo personale, Ann aveva un carcinoma duttale del seno destro. Aveva rifiutato chemio e mastectomia consigliati dagli oncologi. La guarigione è stata ottenuta da Dowling con l'estrazione di un dente devitalizzato infetto dallo stesso lato del tumore e con ipertermia. Un altro paziente, Ed, aveva invece una leucemia molto aggressiva.
In questo caso invece già solo la bonifica di un dente devitalizzato e della necrosi ossea è bastata da sola per la sua guarigione. Il suo era stato definito un caso senza speranza.
Poi si vedono le testimonianze dirette di altri pazienti guariti nello stesso modo, togliendo denti devitalizzati: Janette, tumore pancreatico, Steve, tumore al collo e mandibola, Kathy, tumore al seno, ed infine Julia.
Il succo del discorso è che quando ci si rende conto del problema di silenziosa infezione orale associata a denti devitalizzati, le patologie a distanza scompaiono o sono più facilmente controllate dalle terapie.

E non bisogna aspettare l'ultimo momento per intervenire! Anche un'amica che aveva accompagnato Ann a Cuenca fece una termografia “dentale” e la panoramica dentale confermava la presenza d'infezioni e necrosi del cavo orale, che lei ha fatto bonificare subito da un dentista specializzato, riuscendo a liberarsi da piccoli disturbi di salute. Il Dr. Hal Huggins pure ha parlato di questo. Anche la d.ssa Hulda Clark.


http://ncresearch.org/gpage26.html
[font=Microsoft Sans Serif]Arlene[/font]: “[font=Century Gothic]Quando mi fu trovato il tumore al seno mi fu semplicemente asportato il nodulo affetto. Ma quando mi rifiutai di sottopormi ad una pesante chemioterapia, il medico mi disse che se avesse saputo le mie intenzioni mi avrebbe fatto una mastectomia totale. Questo ti fa capire quanto la loro povera conoscenza del tumore li spinga verso pochi strumenti distruttivi.
Comunque il fatto d'incamminarmi su una strada al 100% solo olistica è stata una delle decisioni più difficili che mi sono riuscite in vita mia. I medici sono sicuri che io sia ammattita e sono sorpresi ogni volta che mi presento ai controlli. Sono sicuri che il cancro deve tornare. L'oncologo mi ha detto che tornerà perché così succede sempre alle vittime di carcinoma duttale invasivo[/font]
".

Aggiornamento: Arlene è una paziente dello stato Columbia, South California, che ha già celebrato il decimo anno senza cancro! Fu solo quattro anni dopo la diagnosi che qualcuno fu in grado di consigliarle la bonifica dentale. Prima di allora aveva tenuto sotto controllo il cancro con alimentazione e stile di vita, ma ci fu un peggioramento a causa di un momento emotivo no.
Ora sia lei che il Dr. Dowling sostengono che il tumore fosse stato indotto da un'infezione nascosta ad un dente devitalizzato.


http://www.oneradionetwork2.com/mp3/health/challenges/04.17.12_dowling_bob_cancer.mp3
Vediamo tradotti in italiano pochi estratti della trasmissione radiofonica con il Dr. Dowling su Oneradionetwork (17 aprile 2012).

    min. 12:38 - Dowling: “Abbiamo scoperto questa correlazione tra denti devitalizzati e malattie già a partire dal 2000 e da allora non ci siamo più fermati".
    (12:40 ) - Dowling: “È inammissibile che una pratica medica, o meglio odontoiatriaca, abbia come obiettivo di mantenere parti morte, pulire parti morte per mantenerle nel corpo. Parti morte nel corpo stimolano colonie di batteri anaerobici, (12:55 ) E questi batteri anaerobici fanno andare in corto circuito la programmazione genetica dell'organismo che ci protegge dalle cellule cancerose. C'è stato tra gli altri uno studio finanziato con 3 milioni di dollari che è arrivato a queste conclusioni e lo manteniamo sul nostro sito internet... relativo ai danni per l'enzima P53 e gli altri sistemi che ci proteggono dallo sviluppare tumori. E quindi questi batteri anaerobici vengono conservati dai denti devitalizzati per la maggior parte dei casi.
Altre trasmissioni su questo argomento denti su Oneradionetwork:
Su questo stesso discorso si e' cimentato il Dr. Mostovoy, di cui vediamo una presentazione alla conferenza annuale della IAOMT a St. Louis, 2011

riassunta in breve e in italiano:
    Presentazione del Dr. Morozov alla IAOMT (St. Louis, 2011)

    Non è una novità per voi, ma lo è per gran parte dei medici che la patologia dentale può indurre nel corpo malattie varie.
    Faccio la termografia del seno e, nelle donne che hanno subito una mastectomia, in tantissimi casi ritrovo la patologia dentale dallo stesso lato in cui era stato trovato il tumore al seno.
    Ho motivo di credere che questo sia stato il fattore dentale a far sviluppare loro il tumore al seno.
    Vedete la termografia di questa paziente che aveva subito una mastectomia. Dallo stesso lato ci sono dei problemi dentali.
    L'ho mandata da un dentista che ha confermato la presenza di patologia dentale allo stadio avanzato.
    Per cui lui l'ha rimessa in sesto con un grande lavoro di bonifica dentale
    .

    Le avevano tolto il seno, ma avevano ignorato il casino dentale che aveva causato quelle difficoltà.
    Mi occupo di termografia clinica ormai da 12 anni.
    Ebbene tre anni fa capitò che facessi un seminario ad Ekam (Orlando, Florida).
    Alla fine del seminario mi si avvicina un signore e mi chiede:
    “Ha trovato un collegamento tra tumori al seno e patologia dentale?”
    No. Non l'ho mai vista. E perché non l'ho vista?
    Perché nessuno mi aveva mai detto di andarla a valutare.
    E questo signore proprio oggi è presente in aula, ed è il Dr. Simon Yu.
    Quindi se avete delle lamentele sull'oggetto di questa mia presentazione,.. il responsabile è in sala!

    Ecco un altro caso... La paziente ha un molare necrotico in basso a sinistra.
    Lo vedete li?!
    Soprattutto bisogna controllare ogni riscontro e vedere se è simmetrico rispetto a quello del lato opposto.
    Se si vede una cosa solo da un lato, allora il sospetto si rafforza.

    Quest'altro caso è affascinante ed ha cambiato il mio modo di fare l'analisi termografica del seno!
    Inizialmente davanti a questa misura, certo vedo che c'è un inizio di qualcosa,
    Non c'è niente in questa termografia che ecceda quello che capita a tutte le donne.
    Quindi sto per andare a dire alla donna che è sicuramente nella fascia di rischio bassa.
    Ma poi vedo meglio la termografia del volto (dallo stesso lato) e dico: “Per la miseria, guarda qua. Ferma tutto!
    La mia interpretazione allora cambia.
    C'è patologia dentale dallo stesso lato dove ci sono delle minime alterazioni del seno e così decido di consegnare una valutazione con un livello di rischio aumentato.

    E in quel particolare caso i risultati patologici evidenziati da mammografia e da biopsia sono: livello 5!
    Ripeto: era totalmente asintomatica, mai avuto nessun problema. La termografia della mammella non da niente di eclatante.
    Solo dando uno sguardo alla zona dentale ho potuto dire che stava succedendo qualcosa.

    Quindi è subentrata una piccola rivoluzione per il mio lavoro. Sul sentiero di un discorso olistico completo.[/b]

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=Nv9MzuX92HA[/youtube]
Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

Molto bella la tua esperienza grazie!

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret