Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

By LouLou
#6161
Buongiorno :D
Vorrei sottoporvi una questione della quale mi sono chiare le cause apparenti, ma della quale ignoro le cause profonde.

Quando digiuno, il mio corpo sta bene e soprattutto gli arti si sgonfiano tantissimo, in particolare i polpacci diventano un terzo di quello che sono normalmente...

quando mangio molta quantità di cibo (anche se non propriamente schifezze, però pure sempre amidacei) nei giorni successivi i miei polpacci sono molto gonfi, grossi (non chiudo gli stivali in cui di solito navigo) e molto duri, come se fossero fibrosi.

Qualcuno mi sa fornire ragioni? E' reazione al muco? E' l'eccessiva quantità di cibo che intasa tutto? (se mangio poco degli stessi cibi non accade questo in questa misura quasi imbarazzante)

Mi riferisco a cibi quali cereali integrali, dolci vegani senza zucchero ed integrali (non propriamente junk food, ma mi rendo conto pure sempre amidacei)

Questo accade ogni volta in maniere accentuata, come se ogni volta il corpo reagisse in maniera più forte...in particolare dopo ogni digiuno...che il corpo mi stia suggerendo che non intende più partecipare alla mia alimentazione non corretta?


Grazie per le vostre spiegazioni
By SofiaLoren
#6177
Ciao Lou Lou benvenuta :D
Nel libro è spiegato bene che cibi amidacei creano molto muco.L'hai letto?Comunque eliminandoli io ho risolto questo problema.Ciao Sofia :wink:
By SofiaLoren
#6188
Ho visto il post della presentazione ed ho capito che il libro non ti è ancora arrivato.Pensavo non lo avessi letto bene scusa!I cibi amidacei non fanno parte della dieta senza muco e gradualmente vanno eliminati perchè creano muco e se proprio ne mangi limitati a piccole quantità perchè abusarne è dannoso.Dopo il digiuno hai potuto notare sulla tua pelle quanto danno fastidio anche se integrali,il tuo corpo gonfiandosi e facendoti sentire a disagio ti dice che non li vuole.Il brutto è che danno anche una specie di dipendenza da cui non è facile liberarsi :( Ci sono cibi senza muco o quasi che mi danno soddisfazione che mangio quando ho particolarmente fame:zucca al forno,avocado nell'insalata o guacamole che uso al posto dell'olio e il sale nel pinzimonio,fichi quando ho voglia di dolce.Nella dieta di transizione è ammessa anche la frutta secca(fichi,prugne,uva passa)e le banane,insomma se riesco a stare senza carboidrati complessi io che ero una pizza-pasta dipendente(che mi davano la candida sia intestinale che vaginale)credo che possa riuscirci chiunque!Se hai altri dubbi chiedi pure :D ciao ciao
By LouLou
#6190
Grazie sei gentilissima :-)

Anche io adoro la zucca al forno (ma si può mangiare anche se cotta nella dieta senza muco?) e ho appena mangiato in Croazia fichi presi dall'albero della mia amica...non c'è torta paragonabile :-)

La verità è che restano schemi mentali...la torta, il cracker, il biscotto, sono più le consistenze e ciò che vi associamo che il gusto, perchè so che un melone delizioso e maturo o dell'uva succulenta sono più buoni di un biscotto ...ma non croccano, non sanno di forno da cui escono le cose che ti prepara la mamma (se ne hai una buona, se no quella dei sogni :wink: ), di consolazione nelle grigie giornate di pioggia immersi nel the, di fatto in casa con amore, di cucina in cui si cucina con calore del forno e umano, di cosa pronta, che ti porti in tasca e ti fa stare subito bene...

più dei sapori sono i profumi e le consistenze che ci legano mi sa...perchè un dolce appena sfornato ha un profumo unico, ma non è più buono di un frutto saporito e maturo..

certo è che non posso tornare indietro...il mio corpo non lo vuole :wink:

la frutta secca è consolatoria, perchè dolce e croccante...ma ambisco a desiderare i gusti autentici e non solo le consistenze e le memorie del cibo..

spesso mangio amidacei per voglia e dopo che li ho finiti mi dico: ma non era mica così buono...mentre il melone biologico di mezza estate che aveva cento sapori insieme a quello di melone e un succo mai visto, quello lo ricordo come la cosa più buona del mondo...
By SofiaLoren
#6206
Come ti capisco!Lavoro in un bar e tutti i giorni sono in mezzo a paste panini,pizzette,caffè e cappuccini ed il primo mese di dieta mi veniva voglia di mangiarmi tutto!Ora mi passa davanti ogni schifezza e cucino per il mio compagno di tutto senza pensarci minimamente di mangiare quelle schifezze,penso che siano tutte molto belle e profumate ma cosa fanno poi dentro di me?Non voglio rovinare tutto quello che ho fatto fino ad ora.Credo che per riuscire ci si debba credere veramente e se hai ancora voglia di amidi non privartene del tutto,diminuiscili gradualmente perchè non deve essere un trauma.Si la zucca è senza muco.Quando vado a mangiare fuori mangio quello che mangiano gli altri perchè non sono ancora pronta alle critiche però faccio si che capiti il meno possibile :wink: Un abbraccio Sofia
Avatar utente
By arca
#6209
Si la zucca è senza muco.

Per chi se lo fosse chiesto, una piccola precisazione: la zucca va più che bene nella dieta di transizione, specie se cotta (come le patate); la zucca rientra nella categoria dei prodotti "poco amidacei" e quindi produce poco muco; solo la frutta e la verdura a foglia verde non producono muco. :wink:

Ora mi passa davanti ogni schifezza e cucino per il mio compagno di tutto senza pensarci minimamente di mangiare quelle schifezze

Come ti capisco; ogni tanto, abitando in zona di agriturismi, vado a trovare degli amici-vicini e mi passano sotto il naso tonnellate di bistecche alla fiorentina, salumi, cacciotte, pecorini ed ettolitri di liquori e di Chianti; qui in Toscana si mangia pesante. :D
Avatar utente
By Tyler
#6275
arca ha scritto: mi passano sotto il naso tonnellate di bistecche alla fiorentina, salumi, cacciotte, pecorini ed ettolitri di liquori e di Chianti;

8O BLEAHHH!!!
Avatar utente
By arca
#6287
Credimi che se dico tonnellate mi riferisco a pasti pantagruelici dove la gente, dopo la bistecca e e fette di pancetta alla brace, mangia anche una mezza dozzina di salamelle nonostante stia con gli occhi da fuori: le inghiottono e poi, per digerire, una serie di grappe, limoncello, caffè, nocillo uno dopo l'altro.
Qui in Toscana la cultura del cibo è maggiore che al sud. INCREDIBILE
Avatar utente
By Tyler
#6301
Incredibile davvero!!!
E poi la mattina (ricollegandomi alla ritensione idrica) ci si sveglia gonfi come dei palloncini (soprattutto viso e occhi) visto che tali cibi richiedono anche delle buone quantità di sale. In vacanza gli amici con cui sono partito (onnivori) la mattina si svegliavano con due occhi gonfi tanti, mentre io e mia moglie eravamo sempre paperi paperi (termine che usa qui, per definire un viso molto disteso e rilassato) e loro imputavano questo gonfiore al caldo...come se io e mia moglie non eravamo al caldo come lo erano loro...BOH!!! Non c'è peggior ceco di chi non vuole vedere...
Un bacio...Fabio.

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Libri di Arnold Ehret