Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#81843
No in realtà il mio dire: "ne ho bisogno!" non è per quel tipo di voglia smodata che ho conosciuto bene. So perfettamente che è di altro tipo, è più di tipo mentale perchè sono convinta che nella frutta ci sia tutto ciò di cui più si ha bisogno. E perchè comunque vedo che tendo a volte a condire molto per soddisfarmi, e come sensazione non mi piace. Un pasto di frutta mi permette di non usare condimenti :-)
Comunque certo che non voglio sprecare il lavoro e non ricomincerò a breve, però certo non voglio avere questo regime a vita, o meglio non posso pensarlo di dover mettere la frutta nell'inferno dei cibi :twisted:
Avatar utente
By luciano
#81845
stellina3 ha scritto:però certo non voglio avere questo regime a vita, o meglio non posso pensarlo di dover mettere la frutta nell'inferno dei cibi :twisted:
No, solo fino a guarigione, poi tenendo sempre presente che troppi zuccheri portano a recrudescenza della candida.

Ma sicuramente sarà un'altra storia, non come prima quando uno non sapeva granché, come nella vita ordinaria del mainstream. :D
#81846
Da quello che ho capito e che sto capendo infatti la frutta (e parlo sempre di fresca ovviamente, l'essiccata va considerata una tantum) va compensata con foglie verdi...insomma, quello che diceva Ehret come sempre 8) Intanto continuo per questa strada e a guarigione "conclamata" ci si penserà :wink:
Grazie per i tuoi saldi consigli :D
#81849
[font=Georgia]Bel lavoro Stellina!

E' un po che non frequento il forum e leggere da cima a fondo il tuo post mi ha fatto piacere. Debellare un fungo per via naturale è una scelta saggia (anche perchè certi antibiotici favoriscono la candida).

Come tutti i funghi non ama l'ambiente alcalino, dei lavaggi con bicarbonato possono aiutare. Uno dei nemici più potenti della candida è l'argento colloidale. Usato per via orale sistemica (anche se in Italia da oltre tre anni è vietato, personalmente me ne sono infischiato) e per via topica da ottimi risultati.

Uccide batteri, virus, funghi. Efficace su tutti i microorganismi. Si elimina completamente dal corpo può essere efficace in modo diverso a secondo del soggetto. Le controindicazioni nascono da elevati dosaggi, ma ci devi fare il bagno dentro per raggiungerli. Non interferisce con la flora intestinale.

Complimenti per la perseveranza
.[/font]
Avatar utente
By valina
#81850
Markuseye ha scritto: (anche se in Italia da oltre tre anni è vietato,


Vietato? Hai maggiori elementi?
Lo compro da Ferrioli e mi trovo benissimo, soprattutto ora che ho comprato quello spray : non se ne spreca neanche una goccia :wink:
#81852
Markuseye ha scritto:[font=Georgia][size=12]Bel lavoro Stellina!


Grazie mille per l'interesse al mio percorso!
In realtà questo più che una lotta contro un fungo per me ha un significato più alto, più personale, più viscerale. Sinceramente non so più neanche se è un fungo quello che sto combattendo, fatto sta che per la prima volta in vita mia so gestirmi in questo modo "metodico" a livello di salute, e la mia autostima in questo sta crescendo esponenzialmente, senza contare le cose che sto capendo.

Riguardo l'argento colloidale, io ho provato anche quello per 15 gg, ma ora preferisco usarlo solo esternamente. Non avendo modo e tempo di approfondire la cosa, diciamo che si parla sempre di nanoparticelle e allora preferisco evitare di ingerirle dopo aver realizzato la cosa poco tempo fa. Ripeto, non ho approfondito i pareri discordanti, ma visto che ci sono ormai tante di quelle alternative oggi, meglio scegliere nella gamma dei pro e i contro.
Riguardo i lavaggi con acqua e bicarbonato, anche lì c'è chi dice il contrario perchè la candida prolifica proprio così :? Fatto sta che io uso solo il sale rosa o l'argento colloidale per lavare la zona. Ripeto ormai il mio è anche una fase di candidosi particolare, non la recluterebbero più tale. Ora come ora sto affrontando un fastidio concentrato nella parte anale e perianale, sempre esterna, che si manifesta per lo più a contatto con l'acqua, come se avessi chissà che ferita tremenda, oppure con attacchi di prurito serale, solo lì, del tipo: "Me rode il...." come si dice a Roma! Scusate il francesismo, però ci sta :lol:
#81879
Quinta settimana

Il mio percorso continua, un po' più difficile della settimana scorsa ma sempre con convinzione.
Ho alternato giornate ad un pasto con altre a due pasti.

Tanto succo di carota.
Tanta tanta verdura cotta.
Legumi, noci varie.
E' sfuggito qualche crackers di segale un paio di volte e qualche pezzo di pangermoglio, ma credo di non aver fatto troppi danni...

Integratori come settimana scorsa!

Ho avuto più momenti vacillanti, ma più che altro di voglia di mangiare, non di qualcosa in particolare, e ho cerato di assecondare buttandomi sempre su cose lecite.
Anche le solanacee praticamente niente questa settimana.

E' tornata però allegramente e delicatamente..un po' d'insalatina ogni tanto! Non mi pare dia strani effetti e credo che con tutto il cotto che mangio il mio intestino si sia abbastanza riposato per affrontare ogni tanto un po' d'insalatina (cappuccina, radicchio).

La situazione sembra sempre un pelino ino meglio. Il fastidio resta in zona anale ma soprattutto superiormente..mah!!

Alla prossima "bandierina" di un mese e mezzo!!! :wink:
#81884
Precisazione: ciò che mi disturba, insieme a questa feritina, trattasi sicuramente di un riaffaccio di emorroidi, di cui io in passato ho sempre molto sofferto. Non ci facciamo mancar nulla!! Comunque non vorrei che sia legato alle noci...devo provare ad eliminarle per un po'! Perchè comunque se ho dei "raptus" ne mangio in abbondanza, secondo me, è alla fine si fa danno lo stesso. Ora vediamo! Quanta pazienza!!!!!
Avatar utente
By Gen82
#81885
Per le emorroidi non sarà stato invece il ritorno al "cottismo", in maniera troppo marcata?? In passato ho sofferto anche io di emorroidi e ragadi anali che sparirono solo eliminando ogni proteina animale e adottando una dieta prevalentemente crudista..
Ricorda che dietro ogni manifestazione corporea si nasconde una profonda saggezza che spesso ci sfugge 😉. Buona guarigione!!
Avatar utente
By luciano
#81886
Gen82 ha scritto:Per le emorroidi non sarà stato invece il ritorno al "cottismo"
Sei troppo generico, con la parola cottismo non dici assolutamente nulla di utile. Se leggi bene i libri di Ehret, sapresti che alcuni cibi con la cottura diventano meno mucosi.

Poi la tua esperienza personale è appunto personale, ognuno è diverso.

Se leggi i post di stellina che osservava una dieta crudista principalmente, potrai renderti conto che ha ottenuto miglioramenti passando a una alimentazione di cibi cotti.
#81887
Gen82 ha scritto:Ricorda che dietro ogni manifestazione corporea si nasconde una profonda saggezza che spesso ci sfugge 😉.


Ne sono convinta, per questo non mi fermo nella strada intrapresa! Da aprile mi si è instaurata una candidosi che dopo 8 mesi rimaneva inalterata, anzi peggiorata, nonostante il mio regime all'80% crudo.
Ora con questo ritorno al cotto la situazione è super migliorata però persiste una condizione concentrata tutta in zona anale, che non riesco a comprendere. L'accenno di emorroidi è una cosa chiara e conosciuta che mi si è affacciata, ma non credo proprio per via del cotto, e poi bisogna ricordare che c'è cotto e cotto!!! Il mio cotto è basato su verdure praticamente solo a vapore e ogni tanto al forno e legumi. Secondo me è più legato a noci varie, a volte troppo abbondanti, e a verdure sott'olio (fatte in casa ma molto saporite!!) mangiate nell'ultima settimana! :wink:
Avatar utente
By stellina3
#81905
Sesta settimana

Oggi sono esultante, gioiosa, vorrei urlare a tutti quello che sento! Poi mi ricordo che non bisogna cantar vittoria molto presto e che anzi questa potrebbe essere la fase più delicata proprio perchè.....

[align=center]NON SENTO PIU' I TERRIBILI FASTIDI/DOLORI/BRUCIORI PROVATI PER QUASI UN ANNO[/align]
e in realtà silenti e presenti da sempre!!!!!!

Sto percependo di nuovo delle parti intime NORMALI, mi commuovo quasi! Proprio giorni fa mi chiedevo: ma io ricordo qual'è la normalità di sentire le proprie zone intime?! Ma esisterà mai una normalità per me!?
E soprattutto mi rendo conto di quante donne siano nelle mie condizioni (e siamo...tantissime!!!!!) credendo che quei fastidi qua e là (perchè magari non sono preponderanti o invalidanti) siano..normali, accettando rassegnate questa "normalità", come fosse un pegno da pagare essendo donne.

Fatto sta che vi aggiorno sulle evoluzioni della settimana.

Continuo con gli integratori elencati nelle settimane precedenti, tutti, senza dimenticanze 8)
Weekend con matinè di lavaggi interni!!! 8)
Come dieta in realtà non sono stata ligia a verdure cotte.
Come da settimana precedente qualche verdurina cruda l'ho reinserita (carotine, cavolo, insalatina) con riscontri positivi nel senso che il mio intestino l'ho sentito un pizzico più rilassato e quindi evacuazioni più serene.
Poi sempre verdure cotte, qualche legume, pochissime noci (pecan, nocciole).
Ho addentato anche qualche MELA, un paio di banane e due belle ananas mature!! Avevo bisogno di energie e mi andavano. Inoltre sapevo che l'ananas è praticamente l'unico frutto ammesso (secondo alcuni consigli alimentari sulla candida). Non ho avuto riacutizzazioni comunque.
Lo sgarro più grande e più preoccupante è stato..il compleanno del mio piccolo grande ometto. Ho fatto una torta con base di farina di ceci e zucchero grezzone di canna mentre la crema era..budino di cachi. E consapevole di poter combinare guai, ho smangiucchiato!!! :oops:
Però ho tenuto sotto controllo la situazione, non mi sono lasciata andare come in passato, gettando in un attimo i piccoli lavori fatti, slacciandomi in concessioni folli. Sono tornata sulla mia strada, ho fatto molti lavaggi e sto organizzando per la settimana che verrà un digiuno! :D Così allontano i pericoli di troppe concessioni di questa settimana visto che, come accennavo all'inizio...

[align=center]BRUCIORI QUASI RIDOTTI ALL'OSSO E SOLO IN UN PICCOLO PUNTO[/align]
ma comunque decisamente attenuato! Pruriti quasi scomparsi! Sono al settimo cielo!

Una mano grande è stata l'applicazione di argilla! La sera metto una bella pasta spessa di argilla e la mattina la lavo via! E' stato determinante. Anche il Beba skin non so perchè ma spesso quando lo lavavo via mi dava un effetto come..peggiorato. O non lo uso in modo appropriato o non è adatto alla mia situazione, fatto sta che l'argilla si è rivelata una..mano santa!

Ora, tenendo a bada gli euforismi, mi preparo ad una settimana dura ma alleggerita dal senso di soddisfazione che mi dà la forza per affrontare prove dure! Perchè vedo che la luce c'è, si sta espandendo e non voglio farla affievolire!!

Mandatemi buone energie, amici!!! :wink:
#81911
AH CHE BELLO STELLINA!!!

Sono contenta per te e anche per tutti noi, perchè cio' conferma che le cure naturali FUNZIONANO.
Ci vuole tempo e tanta pazienza pero' i risultati ci sono!!!

E l'argilla è un rimedio quasi miracoloso, io la uso da tantissimi anni per tutto!!

:wink: :wink: :wink: :wink: :D :D

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret