Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
#81656
Ciao,
ho 31 anni e vi scrivo per avere una vostra valutazione della mia situazione dentale.

Il mio problema è una dermatite atopica che è esplosa ad aprile 2012 e da cui non riesco a uscire definitivamente, sebbene sia riuscito ad avere dei periodi di remissione quasi totale. Ho anche un problema di poliposi nasale e turbinati ingrossati, sono stato operato nel 2008 ma ora si sta ripresentando l’ipotesi di operarmi nuovamente.

Ho fatto un sacco di terapie e analisi, quindi se avete bisogno di informazioni chiedetemele, io scrivo quello che ritengo più importante e cerco di sintetizzare.

Ho effettuato la rimozione di 6 otturazioni in amalgama (denti 46, 47, 36, 37, 26, 27) e l’avulsione del dente 17 che era devitalizzato e presentava granuloma, fra settembre e dicembre 2013, presso lo studio del Dr. Ronchi a Milano.

I mineralogrammi (della mineral-test) fatti nel tempo (sono al terzo) evidenziano livelli di mercurio escreto crescenti e sto portando avanti la terza cura con gli integratori del Dr. Rossi.

Siccome ultimamente la dermatite è tornata molto forte, sulle braccia e in altre zone mi è venuto il lichen, io stavo valutando l’estrazione del dente 15 che è stato devitalizzato da vecchia data, purtroppo non ricordo quando.

Ho sottoposto la questione ai collaboratori del Dr. Ronchi e a Ronchi stesso, hanno eseguito le loro valutazioni in base all’ortopanoramica aggiornata (che sotto allego per voi) e in sostanza loro non si sentono di puntare sull’estrazione di questo dente per la soluzione dei miei problemi, anche se dicono che ovviamente la certezza su queste cose non esiste (però se mi decidessi ad estrarre il dente, mi hanno dato la disponibilità).

Io volevo approfondire la questione con altri mezzi diagnostici, e Ronchi mi ha mandato dalla Dottoressa Giuberti che mi ha fatto un vega check, il quale ha evidenziato in primis la situazione infiammatoria dei seni paranasali, e come seconda opzione evidenziava la presenza di foci dentali.

Ho fatto la visita dall’otorino che mi aveva operato ed ha il macchinario endoscopico con videocamera, e ha confermato la situazione disastrata: turbinati enormi, polipi dappertutto che escono dalla cavità del seno paranasale. Ora sto per finire una settimana di cura con cortisone in pastiglie e aerosol di antibiotico e subito dopo farò una TAC per vedere se i seni paranasali si sono ripuliti.

Con la Dott. Giuberti sto portando avanti una terapia di supporto alla disintossicazione che comprende anche tre o quattro sedute di idrocolon (ne ho fatte due), inoltre ho effettuato di mia volontà il test in campo oscuro e il gut screening presso il laboratorio Valsambro di Bologna che ha evidenziato un paio di batteri che hanno preso il sopravvento nell’intestino, un po’ di candida e zero lattobacilli e bifidi nonostante li integrassi da agosto (bifiderm).

Spero che voi possiate aiutarmi a valutare la mia situazione, io sono confuso, sto leggendo ora che bisognerebbe dare la priorità ai denti del giudizio mentre io sinora avevo letto quanto scrive Acerra sui denti devitalizzati e sul mercurio.

Vorrei finalmente migliorare la mia situazione con stabilità.

[align=center]Immagine[/align]

Qui trovate la mia Ortopanoramica del 13/12/2014
#81665
Mentre continuo ad approfondire autonomamente la bonifica dentale sperando vivissimamente in un intervento di Acerra, emergono altri elementi utili all'analisi.

Stavo leggendo la storia di Valeria77 che in questo post chiede:
Valeria77 ha scritto:La mia perplessità è sui dolori muscolari ed articolari... Cervicali ancora belle presenti e idem per i dolori alle spalle... e continuano anche i formicolii alla mano e braccio sinistro... Che ne dite? Avete idee in proposito? :D

e ricky66 in questo post risponde:
ricky66 ha scritto:trovati un buon chiropratico in zona... :wink: dopo ogni "cambio" in bocca si dovrebbe fare un reset strutturale.

ed ecco che mi viene un flashback!

Chiropratico... denti... dolori... cavoli anche a me è successa questa cosa! E' vero, dopo un trattamento chiropratico mi era venuto un dolore ad un dente ed avevo mandato una mail al Dottore per capire se poteva essere correlato... aspetta dov'è che mi faceva male?! Riporto la mente a quei giorni e... sì, qua in alto a destra, caxxo proprio nella zona dei denti 17 e 15, forse proprio al dente 15!
Fammi ripescare le mail, chissà se le ho tenute!

Santo Google Gmail fa il suo dovere, 5 secondi di ricerca ed ecco che trovo le mail.

Mail al chiropratico, data 18/10/2013. ha scritto:Buonasera Dottore,
volevo chiederle se il trattamento che mi ha fatto martedì 15 può essere la causa di un mal di denti che mi è venuto e ora sta passando.
I giorni scorsi avevo molto male al dente 15 che ho devitalizzato a fine 2012, all'inizio non ho pensato al suo trattamento ma poi ho notato che sentivo tutta la masticazione sfasata, come se avessi perso l'allineamento fra l'arcata superiore e quella inferiore, e allora ho collegato i due fatti.
Ieri il dente faceva meno male e oggi è praticamente scomparso il dolore, e non avverto nemmeno più il disallineamento.
Dice che può essere frutto del suo trattamento? O conviene che mi faccia controllare il dente?
Perchè ho appena fatto una radiografia digitale e il dente 15 risulta a posto, il dente 17 invece anch'esso devitalizzato ha un granuloma che devo risolvere entro i prossimi mesi ma non mi ha fatto nessun dolore.

Grazie in anticipo, attendo la sua risposta.

Saluti


Mail di risposta del chiropratico. ha scritto:Buongiorno, il ribilanciamento neurologico puó avere un effetto a livello occlusorio. Solitamente nell'arco di 48 ore il corpo accetta e mantiene le correzioni. Se il problema persistesse me lo faccia sapere.

Cordiali saluti


Questi sono gli importanti elementi che secondo me emergono:
  • il dente 15 non l'ho devitalizzato "da vecchia data", come ricordavo erroneamente e come ho scritto nel primo post. Ero convinto fosse una devitalizzazione vecchissima e non sarei andato a ricontrollare i documenti senza questo flashback. Il mio dente 15 è stato devitalizzato il 29/11/2012, quindi parliamo di una devitalizzazione vecchia di un paio di anni.
  • oltre a capire che la devitalizzazione non è vecchia ma relativamente recente, averla ben localizzata a fine novembre 2012 ci dice anche che è stata eseguita dopo l'inizio della mia dermatite ad aprile 2012.
    La dermatite inizialmente mi ha preso il collo e poi si è espansa, ed a fine 2012 ho ritrovato foto con pelle secca e squamata su braccia, spalle, parte alta del tronco, collo, mento, fronte, palpebre e orecchie. Non escludo fosse già estesa anche a tutto il tronco e alle gambe, quasi ovunque praticamente.
  • c'è già stato un episodio di "risposta dolorosa" del dente agli stimoli del chiropratico.
#81678
Esatto Valina, attualmente non seguo alcuna dieta.

Mi rendo conto che le sostanze con cui il mio corpo deve portare avanti innumerevoli reazioni, dalla generazione di energia al mantenimento di molti equilibri (regolazione degli zuccheri, regolazione del pH, ecc...), sono costituite dai cibi con cui mi alimento. E quindi l'alimentazione sicuramente è importante.

Però non mi sento di seguire una teoria dietetica piuttosto che un'altra, non ce la faccio.
Dovrei concentrare energie anche in questo passo, e io invece ora mi sto concentrando alla ricerca di qualche punto focale perché non mi sembra vero che il mio sistema immunitario si sia arrabbiato così di botto e mi provochi tutto questo sfogo sulla pelle.

La sua tendenza di base ad essere reattivo e a provocarmi dei disturbi la riconosco, ma questa acutezza a me fa pensare che ci sia qualcosa di grosso da rimuovere.

Non sto quindi approfondendo alcuna dieta, per ora rimango solamente d'accordo in generale sul fatto che i cibi industriali e troppo raffinati costituiscono una minaccia per la salute.
Impegnandomi posso prestare attenzione a questo aspetto e non introdurre snack e bibite, ma faccio fatica a rimanere costante senza sgarrare.
Le occasioni per sgarrare sono infinite, io sono goloso e quindi è una lotta continua.

Non bevo latte, non acquisto quasi mai formaggi e non mi pesa molto rinunciarvi anche se alcuni mi piacciono parecchio, comunque è una di quelle poche cose che riesco a mangiare poco anche quando sono in compagnia e mi lascio andare a tanti eccessi.
Però spesso metto il grana o il parmigiano sulla pasta, oppure introduco formaggi e latte in cibi composti e derivati, come possono essere delle crepes oppure il gelato.

Ammetto che l'alimentazione è una questione che mi spaventa e che rimando, ho paura di abbandonare gusti e sapori unici e anche di perdere gli amici e conoscenti nelle occasioni di convivialità.
#81679
ildani ha scritto:Però non mi sento di seguire una teoria dietetica piuttosto che un'altra, non ce la faccio.
Dovrei concentrare energie anche in questo passo, e io invece ora mi sto concentrando alla ricerca di qualche punto focale perché non mi sembra vero che il mio sistema immunitario si sia arrabbiato così di botto e mi provochi tutto questo sfogo sulla pelle.
Allora potresti inseguire il colpevole sbagliato. Non si tratta di seguire teorie, ma di studiare e comprendere, ritengo inutile e tempo sprecato che ti diano consigli se escludi il fattore della corretta alimentazione. :wink:

http://www.arnoldehret.it/prerequisiti- ... senza-muco
#81682
Luciano non escludo la corretta alimentazione, la posticipo alla bonifica.

Non riesco ad affrontare tutto insieme, devo dare delle priorità e mi sembra anche che la priorità che sto dando io alla bonifica dentale sia in linea con quanto consigli tu nell'articolo, ossia va eseguita prima di iniziare la dieta.
#81684
ildani ha scritto:Luciano non escludo la corretta alimentazione, la posticipo alla bonifica.

Non riesco ad affrontare tutto insieme, devo dare delle priorità e mi sembra anche che la priorità che sto dando io alla bonifica dentale sia in linea con quanto consigli tu nell'articolo, ossia va eseguita prima di iniziare la dieta.
Quelle che ti sembrano priorità potrebbero non esserlo.

Purtroppo il tuo modo di procedere è fuori sequenza, per esempio come partecipare a una corsa e poi allenarsi. Le possibilità di successo sono scarse se non nulle.

Non capisco cosa intendi per non riuscire ad affrontare tutto insieme, immagino che mangi comunque ogni giorno, devi solo continuare a mangiare, ma nel modo corretto.

Come ti ho detto i tuoi disturbi potrebbero essere il risultato di un'alimentazione non corretta.

Se non vuoi seguire i suggerimenti, fra l'altro basati su esperienze di altri che hanno riscontrato la necessità di una corretta contemporaneamente alla bonifica, fai come vuoi, non saprei cosa altro dirti.
#81692
luciano ha scritto:Quelle che ti sembrano priorità potrebbero non esserlo.

Sto cercando infatti di chiedere aiuto agli "esperti delle bonifiche" e valutare con loro se questo può essere il mio caso.
Io ho una mia idea ma vorrei sentire l'opinione di Acerra sulla correlazione coi miei disturbi e avrei voluto anche avere l'opinione di Riccardo che però non scrive più.

luciano ha scritto:Non capisco cosa intendi per non riuscire ad affrontare tutto insieme, immagino che mangi comunque ogni giorno, devi solo continuare a mangiare, ma nel modo corretto.

Studiare l'alimentazione consigliata da Ehret e cercare di comprenderla richiede un impegno, bisogna dedicarci del tempo e della concentrazione, così come cambiare le proprie abitudini alimentari richiede un impegno non indifferente, lo scrivono anche gli utenti del forum.
Io sono impegnato a cercare di capire se i miei denti possono costituire un grosso problema e a cercare altre alternative di cura come le lampade o altre strade.
Questo significa che torno a casa dal lavoro e dedico un sacco di tempo alla navigazione e lettura online.
Con questo metodo sono arrivato da solo a farmi togliere tutte gli amalgami nello studio di Ronchi, a fare il mineralogramma, ecc...
Purtroppo il tempo a disposizione non è infinito e quindi non mi va ora di comprare il libro di Ehret e studiarmelo e mettermi a cercare di cambiare l'alimentazione. Se capissi che fosse prioritario questo passaggio, farei questo e lascerei perdere altro.
Devo fare delle scelte Luciano, non capisco perché non ci comprendiamo.
#81695
La mia dermatite si è andata via applicando il sistema di guarigione della dieta senza muco.
Ho modificato con gradualità l'alimentazione e ottenuto risultati ottimi.
I polipi che ti si formano sono un messaggio del tuo corpo di ascoltarti. Eliminarli chirurgicamente significa eliminare temporaneamente un messaggio, che ti "ricresce" dopo un pò se non cambi le condizioni.
Avevo una gengivite definita cronica: gengive infiammate che si ritraevano. Cambio di alimentazione, eliminazione della gengivite.
Questi sono fatti, poi sei tu che scegli. Sei tu il capitano del tuo vascello, decidi tu dove andare e come arrivarci. Se senti che per te è prioritaria la questione dei denti probabilmente lo è.
Mi pare però semplice affrontare insieme il discorso denti e quello dell'alcalinizzazione del tuo corpo attraverso la dieta di transizione (cioè una GRADUALE modifica delle abitudini alimentari).

E' come avere un dente cariato e studiarsi tutti i sistemi di otturazione continuando a mangiare zucchero filato perchè "Non ce la faccio, è troppo buono!".

In bocca al lupo.
#81722
Grazie Valina per avere scritto la tua esperienza, mi piacerebbe sapere che tipo di dermatite avevi e a che livello era, quanto era estesa e quanto condizionava la tua vita.

Ieri mi è arrivato il libro di Andreas Moritz, "Guarire il fegato con il lavaggio epatico", insieme al Sale di Epson Csm.
Questa settimana la dedico alla lettura del libro e se me la sentirò farò il lavaggio nel fine settimana.
Chissà che poi non passi al libro di Ehret...

Se avete consigli o mi volete raccontare la vostra esperienza di lavaggio epatico, sono ben accetti!

Non bisogna generalizzare. Io sono crudista, ma no[…]

Bhe estrarre un incisivo per creare spazio è propr[…]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

La panoramica di Ienk

Mi dici prima che il canino con la formazione è il[…]

Libri di Arnold Ehret