Arnold Ehret Italia

Il digiuno è un argomento interessante e importante e uno strumento che va al di là di quanto attualmente si conosce a riguardo e merita un suo spazio dedicato

Moderatore: luciano

#81810
P.S.: alcune persone, sia onnivore che vegetariane, si spaventano all'idea del pesce crudo (carpaccio, tartara o sashimi), perchè può contenere parassiti pericolosissimi (vermi intestinali) come l'anisakis (che può crescere a dismisura fino a perforare le pareti del colon ed arrivare addirittura in altri organi come il fegato nei casi più gravi), infatti le persone più deboli (come i bambini piccoli, che fino a 2 anni non hanno ancora sviluppato completamente il sistema immunitario) devono assolutamente evitare di mangiare questi cibi crudi a rischio (invece la frutta è l'unico cibo veramente sicuro anche crudo, purché sia matura, non acerba né marcia, ed ovviamente non contaminata). Io ho un sistema immunitario forte ed iperattivo (anche perchè sono del gruppo sanguigno 0, che è quello più antico dei primitivi), ma molte volte ho avuto gastroenteriti con espulsione di vermi attraverso le feci (che riuscivo ad espellere prima che crescessero troppo grazie ad aglio, alghe, papaya ed erbe lassative, poi mi sono abituata ed ora non riescono più ad attecchire, anche perchè cerco di comprare il pesce già abbattuto, ma appena pescato è più buono): l'altra faccia della medaglia è che un sistema immunitario troppo reattivo può causare allergie ed i parassiti riescono ad equilibrare la risposta immunitaria, inoltre la diarrea causata da germi e parassiti è una forma di disintossicazione...Il mio sistema immunitario è così forte anche perchè è ancora tutto integro, cioè non mi hanno mai tolto nessun organo interno, mentre invece le operazioni chirurgiche come quella di appendicite e delle tonsille (che secondo me simboleggiano la castrazione) privano le persone di una parte basilare del sistema immunitario, quando invece basterebbe eliminare almeno i dolciumi e digiunare (anche in modo attenuato con succhi di vegetali freschi) per non arrivare al punto di rischiare la vita o danneggiare i propri organi interni in modo irreversibile (per colpa della golosità).
#81823
kefirina ha scritto:Ciao Luciano, ah è vero, ma mi piace parlare di vari argomenti riassumendoli in poco tempo, spesso nei discorsi parto da un argomento per poi finire ad un altro diverso, seguendo un certo collegamento logico, come una serie di parentesi infinite...
E' proprio questo che ti si chiede di non fare, altrimenti partiamo dalla bontà delle mele e andiamo a finire ai disturbi senili della nonna di Maria, la sorella di Gianna che ha sposato il fratello di Mario, il cugino di Pietro che è fidanzato con Luigina.

E meglio che scrivi un post per ogni argomento, se è materia per questo forum, con un titolo pertinente al contenuto del post, senza deviare da esso.

kefirina ha scritto:Recentemente sto seguendo un'alimentazione che alterna giornate "vegan" a giornate "paleo", perchè io provengo da una paleo-dieta e non posso diventare vegana da un giorno all'altro, perchè un cambiamento troppo repentino mi provoca sintomi di debolezza (forse ipoglicemia?), però non mangio praticamente mai farinacei da anni (nemmeno il riso, che è molto mucoso anche se non contiene glutine), inoltre non mangio più nemmeno uova, latticini e carne. Avendo sofferto di disturbi e disordini alimentari in passato, ma avendo recuperato per miracolo l'istinto e la percezione dei segnali giusti di fame-sazietà (restando magra naturalmente), mi regolo ad occhio sulle quantità dei cibi senza più contare le calorie (che in passato mi ossessionavano tanto, forse per questo ora preferisco non focalizzare troppo il discorso sul cibo)...Ad esempio ecco un mio menù-tipo: al mattino bevo una tisana al naturale di varie erbe officinali a seconda del bisogno (ad esempio quando allattavo preferivo galega, finocchietto, verbena, ortica, ecc., mentre ora echinacea, gemme di pino, tè, ecc., oppure delle erbe lassative a volte per regolarizzare l'intestino), ma anche una tazza di caffè (sia di vero caffè, scusa ma non riesco a rinunciare all'effetto energizzante della caffeina, ma anche di cicoria) dolcificata con miele a crudo e macchiato con latte di mandorle; più tardi di mattina mi faccio il mio raw smoothie col kefir d'acqua ed 1 tazzina di kombucha; a mezzogiorno mangio un'insalata scondita con una tartara di pesce crudo fresco con limone (oggi), oppure solo condita con aceto di mele ed 1 cucchiaino d'olio extravergine d'oliva (ieri) (ma sto pensando di sostituire il salmone con delle acciughe, che mi sembrano meno "mucose")... quando non mangio il pesce (nei giorni vegan) mangio anche degli ortaggi scottati al vapore oppure uno yogurt di soya da mezzo kg. con farina cruda di lupino (proteica); poi durante il pomeriggio mi mangio un sacco di agrumi (clementine, mandarini, arance) (cioè frutta acida di stagione); per cena mangio in modo più leggero che a pranzo, ad esempio un'insalata verde, uno yogurt di soya ed una mela; a volte come snack cedo alla tentazione di qualche quadratino di cioccolato crudo extra-fondente, ma non mi piace la frutta secca; aggiungo che d'inverno integro con 1 cucchiaino d'olio di fegato di merluzzo e durante la gravidanza e l'allattamento prendevo del lievito di birra fresco, che tra l'altro tollero benissimo (perchè non ho più la candidosi ed ora il mio intestino è guarito).
Questo che hai scritto è tutto tranne che rispondere alla mia semplice domanda, cosa hai mangiato ieri? che ormai è passato, perciò ti chiedo nuovamente: "Cosa hai mangiato ieri (26/01/2015)? Senza aggiungere altro. :D

kefirina ha scritto:... ma anche una tazza di caffè (sia di vero caffè, scusa ma non riesco a rinunciare all'effetto energizzante della caffeina...
Non devi chiedere scusa a me, non mi hai fatto nulla, se mai, se avesse senso, dovresti chiederlo a te.
L'effetto energizzante è un'illusione, la realtà è che il caffè acidifica, è non ne abbiamo certo bisogno.

Potrebbe interessarti questo articolo:
http://www.medicinenon.it/il-caffe
#81838
Ciao Luciano, capisco le motivazioni delle tue risposte al mio post. Per ora sento ancora la voglia di bere caffè e tè, magari è una dipendenza alla caffeina, ma il mio corpo la metabolizza molto velocemente per cui non ho mai sofferto né di insonnia né di depressione, anzi, la botta di adrenalina degli stimolanti mi rende più allegra e rilassata, anche se allo stesso tempo sono agitata e nervosa, ma prima ero peggio...Avevo 25 anni ma mi sentivo frustrata ed insoddisfatta perchè il mio metabolismo era rallentato a causa del dieting (sindrome da dieta cronica) e soffrivo di fame nervosa, ma aggiungendo delle bevande nervine ai miei digiuni avevo sbloccato la situazione e riuscivo finalmente a rinunciare alle abbuffate...La caffeina mi aiuta a non mangiare troppo ed a restare in linea: preferisco intossicarmi così piuttosto che tornare a vivere male come prima o sentirmi debole, comunque non mi interessa la longevità, voglio solo sentirmi bene nel mio corpo...In gravidanza e durante l'allattamento evitavo il caffè (anche grazie alla nausea) ma bevevo il tè (che è dotato di proprietà farmacologiche naturali, soprattutto quello verde)...Comunque lo stesso Ehret non vieta il caffè, pur considerandolo un "veleno", perchè di per sé le piante contenenti caffeina non formano muco, l'importante è di non aggiungerci dolcificanti artificiali o zucchero raffinato, ma a me piace l'amaro...La teina (che è molto simile alla caffeina) una volta m'ha persino salvato da farmaci e chirurgia: siccome stavo per svenire (stavo malissimo) per un grave problema di salute ed era una questione di vita o di morte, ma volevo a tutti i costi fare le cose in modo naturale, allora un bravo medico m'ha detto: "O bevi subito questo tè zuccherato per ridarti energia, oppure sarò costretta a darti i farmaci": senza farmelo ripetere ho bevuto al volo 2 tazze di tè (anche se lo zucchero mi dà la nausea) e così ho risolto felicemente il problema, ma questa è un'altra storia che posterò nella sezione su malattie e disturbi, perchè ora non ho né la voglia né il tempo di raccontare questa lunga storia...Ciao!
#81839
Allora è inutile dirti altro, a quanto pare sai cavartela benissimo da sola! :D

Non capisco per cosa ti possa essere utile questo forum, dato che se uno per esempio ti dice il caffè è meglio che non lo bevi, e rispondi no, perché questo e perché quello e su e giù, ecc. Preferisco restare intossicata.... Hai decisamente sbagliato forum, mi pare.

Per favore non raccontare altre storie! Non è quello che serve a questo forum. Non riguarda la narrativa.

Con la tua capacità di scrivere in modo così esteso, deleterio per un forum come questo dove occorre arrivare alla sostanza, tipo domanda specifica e risposta pertinente, toccata e fuga, potresti creare un tuo blog che potresti riempire di contenuti e avere molta più soddisfazione.

Come stai scrivendo è un comportamento da troll e questo non viene tollerato a lungo, solo un po' per dare il tempo al nuovo utente di ridimensionarsi a quanto necessario perché i suoi post siano davvero utili a sé e anche agli altri.
#81847
Ciao Luciano, scusa, ma non lo faccio apposta, mi viene spontaneo scrivere e parlare così...Ho scelto questo forum perchè è l'unico che si avvicina di più alle mie idee, anche se poi ognuno la pensa a modo suo, ma almeno condividiamo tutti le teorie di Arnold Ehret. Se da un lato mi dispiace di aver sbagliato il modo di usare il forum e di non aver incontrato il tuo favore per questo, d'altra parte mi hai dato un consiglio veramente utile (quello di aprire un blog, anche se purtroppo non sono un'esperta nell'uso del computer e la bambina piccola è il mio impegno principale) e ti ringrazio per i complimenti anche se mi hai criticata, perchè lo hai fatto in modo costruttivo. D'ora in poi cercherò di essere più pertinente quando posto nel forum, anche se intanto dovevo ancora "ambientarmi". Confesso che mi piacerebbe diventare scrittrice e ci avevo già provato, ma ho fallito, perchè purtroppo le mie idee naturalistiche contrarie alla medicina ufficiale vengono ostacolate e censurate dalla società alienata in cui viviamo, a causa del business delle industrie farmaceutiche e alimentari.
#81862
Ciao Luciano, è vero, abito in Italia, ma purtroppo non posso rivelare la mia identità e la mia città perchè quelli dell'Asl mi hanno obbligata ancora ad alcuni colloqui con l'assistente sociale per la questione del latte (inoltre in ospedale avevano capito che ho la fobia dei farmaci di sintesi, soprattutto degli antidolorifici); non ho scritto la mia vera località non perchè sono falsa, ma per proteggere mia figlia e sentirmi allo stesso tempo libera di dire quello che penso e la verità dei fatti, visto che con le persone della Mafia della Sanità ho dovuto mentire per liberarmi da quella situazione insostenibile e disumana di controlli tartassanti, ho davvero sfiorato l'esaurimento nervoso. Scusa la paranoia, ma se dovessero portarmi via o rovinarmi mia figlia succederebbe una tragedia, non posso vivere al solo pensiero di una cosa simile...In futuro vorrei farmi intervistare da giornalisti e carabinieri Nas per rivelare cosa mi hanno fatto passare per colpa dei loro sporchi interessi economici, che nulla hanno a che fare con la salute, anzi semmai il contrario! :cry:
#81864
Ho capito Kefirina, in questo forum non si accetta la pubblicazione di post da parte di persone con situazioni poco chiare con amministrazioni pubbliche da risolvere.

Quando avrai risolto la situazione fammelo sapere per email e potrai postare nuovamente.
Non scrivere più sul forum, se hai qualcosa da dirmi scrivimi per email.

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret