Arnold Ehret Italia

Questo è lo spazio dedicato agli sportivi che praticano la dieta di Ehret, ma anche a chi vuole segnalare le sue osservazioni durante una camminata o sciando, ecc.

Moderatore: luciano

By AKIGIO
#704
Che bello... scrivere il primo post in una sezione nuovanuova del forum è come fare la prima pattinata sul ghiaccio a pista vuota dopo che è passata la macchina a lisciarla :D

Ringrazio Luciano per aver accolto il mio suggerimento di aprire questa sezione Ehret&Sport e invito tutti i praticanti di qualsivoglia sport a buttarsi nella mischia.

Mi presento nel dettaglio sportivo:

Nell'88 ho iniziato a fare Bodybuilding (o bidibolding come lo chiamo scherzosamente ora :) )

Inizio a praticare arti marziali nel '92. Dal '94 sono diventato istruttore e oggi sono l'istruttore più anziano della scuola della quale faccio parte.

La mia pratica marziale si è quasi sempre affiancata al lavoro con i pesi, che ho abbandonato circa 5 anni fa, un pò per noia, un pò perchè ho iniziato ad interessarmi alla forza più che alla massa.
Anzi, per dirla tutta avevo la sensazione istintiva che l'aumento di massa come conseguenza della dieta da palestromane affiancato all'uso dei pesi in modalità Bodybuilding fosse una reazione tutt'altro che sana e funzionale del corpo, cosa che poi è stata in seguito straconfermata.

Recentemente mi sono accostato alla pratica del girevoy sport, probabilmente il più antico sport russo, che prevede l'esecuzione di esercizi con un attrezzo del quale si hanno notizie documentate fin dai primi anni del 1700. Praticamente una palla di cannone con la maniglia... la famosa Gyria o, come viene chiamata fuori dalla Russia, Kettlebell.
Ho iniziato ad allenarmi per la forza a circa 2 mesi e mezzo di transizione Ehret, e devo dire che se il risultato in termini di recupero, forza e resistenza è questo (e siamo solo all'inizio) mi divertirò parecchio a mettere il sale sulla coda a gente ben più grossa di me... 8)

Insomma, giro per palestre da 18 anni circa, se posso dare un consiglio, condividere la mia esperienza Ehret/Sport sono qui.

Un abbraccio ehretico a tutti
Giovanni
Avatar utente
By gibuz
#732
Ciao,tempo fa ho letto tre o quattro libri di un istruttore russo (Pavel Tsausoline) che faceva riferimento ai kettle bells.
In effetti credo che i metodi di questo istruttore siano degni di nota e diversi da molti altri metodi,inoltre ha scritto un bel libro relativo allo stretching muscolare che non fa mai male :D
Io faccio quasi quotidianamente esrcizi fisici,non uso moltissimo il pesi,preferisco fare esercizi usando il mio corpo come peso.
Adoro gli esercizi alla barra di trazione,ogni volta che finisco una serie mi sembra di essere piu' forte. :lol:
By AKIGIO
#739
gibuz ha scritto:Ciao,tempo fa ho letto tre o quattro libri di un istruttore russo (Pavel Tsausoline) che faceva riferimento ai kettle bells.
In effetti credo che i metodi di questo istruttore siano degni di nota e diversi da molti altri metodi,inoltre ha scritto un bel libro relativo allo stretching muscolare che non fa mai male :D

Io sono partito da Pavel... ho TUTTO di Pavel :D video e libri. Mario Civalleri di cui ti parlavo nel post precedente è certificato RKC, che vuol dire che ha tirato su baracca e burattini ed è andato in America da Pavel a fare il corso istruttori Kettlebell. A settembre organizza una gara di Kettlebells (Girevoy sport) a Cantù, e si svolgerà sulle due specialità: Snatches e Clean&Jerk con KB da 24Kg. Se ti interessa venire a dare un'occhiata sei ovviamente il benvenuto. Io sicuramente vado, e probabilmente partecipo 8O anche se mi sto allenando da poco tempo... ma è amatoriale, quindi la prenderò sul gioco 8)

gibuz ha scritto:Io faccio quasi quotidianamente esrcizi fisici,non uso moltissimo il pesi,preferisco fare esercizi usando il mio corpo come peso.
Adoro gli esercizi alla barra di trazione,ogni volta che finisco una serie mi sembra di essere piu' forte. :lol:


Se l'esercizio è mirato all'aumento della forza ed è eseguito bene, è normale che alla fine si abbia una sensazione di rinvigorimento invece che di stanchezza. Io tutte le mattine mi alleno con una KB artigianale da 21Kg e mezzo, e alla fine del massacro mi faccio una doccia e parto come un treno, ben lontano dall'essere minimamente stanco, anzi...

Se ti interessa ho il PDF di Naked Warrior, il libro sui due esercizi a peso corporeo che usano quei malati di mente degli Spetnaz, i reparti speciali militari Russi. Provati. Pesanti... molto pesanti. 8O Eccezionali. Non so che altro dire.

Ciao
Gio
By Vinnie
#758
Sto scaricando un video da google video, sinceramente quei russi con quella muscolatura particolare cioè tanti muscoli ma niente grasso mi hanno fatto sempre venire in mente la domanda :" Ma come fanno???"... PALLE DI CANNONE! (scusate il doppio senso)
Va be comunque sia mi sto scaricando un video da google video quindi poi li vedrò che sono curioso.
Sinceramente se io dovessi fare uno sport mirerei molto alla mobilità a corpo libero. Non riesco a trovare ancora niente di concreto, forse un tipo di stetching che unisce prima la contrazione e poi la distensione nel arco di poco tempo.
Un altra cosa che mi è sembrata interessante è la capoeira anche se non sono di fibra.
Però sarebbe bello uno sport che come prima cosa ti da degli obiettivi diversi da quelli di giungere al benessere fisic, ottenendolo sempre ma non come scopo.
Tipo la capoeira per esempio.
Lo sport con la palla di cannone è interessante però è troppo norvoso per me, mi piacerebbe qualcosa di più riflessivo.
Voi che siete esperti, mi riferisco soprattutto ad Akigio, avete qualcosa da consigliarmi???
Un saluto Ehretico :lol: .
By AKIGIO
#789
Vinnie ha scritto:Sto scaricando un video da google video, sinceramente quei russi con quella muscolatura particolare cioè tanti muscoli ma niente grasso mi hanno fatto sempre venire in mente la domanda :" Ma come fanno???"... PALLE DI CANNONE! (scusate il doppio senso)
Va be comunque sia mi sto scaricando un video da google video quindi poi li vedrò che sono curioso.
[....cut...]
Lo sport con la palla di cannone è interessante però è troppo norvoso per me, mi piacerebbe qualcosa di più riflessivo.
Voi che siete esperti, mi riferisco soprattutto ad Akigio, avete qualcosa da consigliarmi???
Un saluto Ehretico :lol: .


Guarda, personalmente mi sono affiancato alle palle di cannone (uno sport con le palle :lol: ) perchè permettono l'aumento della forza senza incremento di massa muscolare, e in più lavorano tutto il corpo in maniera sinergica, insegnandoti ad usare l'intero corpo per ogni gesto, e questa è una bella cosa. Sicuramente non è l'unico sport che ti insegna a farlo, ma è sicuramente l'unico sport che fa della sinergia del gesto una condizione sine qua non (si scrive così? 8O 8) ) Tradotto: se non usi tutto il corpo, le palle di cannone non vanno dove devono, niente compromessi.

E tra l'altro sono tutt'altro che uno sport puramente fisico, perchè se nell'esecuzione degli esercizi non ci metti più che tutta la tua attenzione e il 105% della tua concentrazione, è un attrezzo che non perdona, per cui posso definirlo senza paura di dire enormità, uno sport assolutamente meditativo.

Poi, come tutte le cose, va a gusti...

Se invece cerchi uno sport "full body", vai col nuoto, ma qui non è più terreno mio...

Ciao
Gio
By Vinnie
#791
No, veramente pensavo ak Yang tai chi chuan, lo so è che come lo scottex delle arti marziali ora, però fra le mie ricerche cercavo qualcusa che possa giovare alla postura, alla concentrazione, alla sensibilità...
Il problema sta proprio che quando una cosa diventa molto richiesta le proposte degli insegnanti posso essere assai insoddisfacenti.
Io cerco qualcuno quà a roma serio che oltre a mettermi su un tappeto e dire "fai quello che faccio io, questo è il movimento del orso palla, questo è il cane che vuole prendersi la coda, il gatto che finisce sotto la macchina....", mi dia prima da pensare, delle ragioni e poi dei movimenti che senso ne hanno se eseguiti in un certo modo ecc... ecc...
Insomma una cosa fatta bene non a caso.
Ovviamente non è che ho detto questo è, questo faccio. In base alle mie esigue conoscenze mi attira questo ma se poi sapete se c'è di meglio...
Vi dico che sono stato attirato dal nuoto, posturale, stetching, yoga e capoeira.
By Ospite
#811
Questo è il link http://www.forumcommunity.net/?f=434232

E poi questo è il link al sito di un RKC americano Vegan (quanto di più vicino ad un ehretico si possa trovare), Mike Mahler:
http://www.mikemahler.com


Ciao Akgio,
ho fatto un giro sul sito di Mike Mahler, mi sembra proprio uno che ha le idee chiare, tra l'altro questo concetto della "FORZA AGGRESSIVA" mi sembra molto interessante. Visto che sono sempre stato magro (1,77 per 62 kg diventati ora in dieta di transizione ca 57) ho sempre schivato i pesi che, pensavo, avrebbero snaturato la mia costituzione (avevo paura poi per la schiena ho un po' di scoliosi) pratico sci di fondo e corro.
Purtroppo però sono alle prese con un dolore "sciatico" nella zona iliaca della gamba destra, che non riesco a risolvere nonostante abbia consultato chiropratico, osteopata, fatto trattamenti shiatsu ed utilizzato i validissimi integratori algovit finora ho evitato la medicina allopatica, ma dopo 4 mesi di dolori ho deciso di fare accertamenti radiografici e risonanza magnetica.
Dolore a parte pensi che le kettleballs potrebbero aiutarmi nel sviluppare la forza, specie busto e braccia, senza necessariamente aumentare significativamente la massa? Bisogna acquistarne di diversi pesi? A coppie? Dove di trovano? Immagino sia meglio affidarsi ad un istruttore? Purtroppo non sono riuscito ad aprire il forum che segnalavi per i praticanti Italiani.
Ti ringrazio in anticipo per la risposta, a presto
Giovanni
By AKIGIO
#812
Anonymous ha scritto:.... (avevo paura poi per la schiena ho un po' di scoliosi) pratico sci di fondo e corro.


Okkio che le Kettlebells e la scoliosi potrebbero non andare esattamente d'accordo. Io sono sempre del parere che se ascoltiamo il nostro corpo ci da tutte le indicazioni necessarie per capire se quello che facciamo va bene o non va bene... ma con questi rozzi pezzi di ferro la prudenza non è mai troppa, per cui SENTI UN MEDICO PRIMA, ok? Giusto per essere tranquillo

Anonymous ha scritto:Dolore a parte pensi che le kettleballs potrebbero aiutarmi nel sviluppare la forza, specie busto e braccia, senza necessariamente aumentare significativamente la massa? Bisogna acquistarne di diversi pesi? A coppie? Dove di trovano? Immagino sia meglio affidarsi ad un istruttore?


Allora, sicuramente non aumenta la massa. Ora è già un bel tot che le uso, forse un paio di mesi, ma la memoria fa acqua. Comunque e in sostanza, un pò per la transizione, un pò per il lavoro con le Kettlebell ho perso un centimetro di circonferenza braccio, ma la forza è molto aumentata, per cui diamo ragione al russo (Pavel Tsatsouline, il guru delle KB) forza e massa c'entrano poco una con l'altra.
Riguardo con cosa iniziare... le KB da 16 Kg sono la misura ideale per iniziare (in russia è la misura da donna :D ) e prima di iniziare a lavorare con due KB contemporaneamente passa molto tempo. Certo l'ideale sarebbe farsi prendere dall'ottimismo e prendere subito il set completo (2x16, 2x24, 2x32kg)...
Il problema è reperirle. Io sto cercando di farle arrivare dalla russia, ma dal tempo che sta passando, mi pare di capire che non sia semplice.
Oppure rivolgersi alla fonderia che le produce per i due istruttori certificati che ci sono in Italia... ma i prezzi nn sono proprio accessibili (si parla di 4 € al kilo 8O )
Io me le sono fatte "artigianalmente" con dei dischi da bilancere (4 dischi da 5 Kg) con un maniglione fatto con un tubo di ferro. Non è proprio la forma canonica ma non ho al momento i fondi per comprare quelle fatte in italia.
Riguardo il rivolgersi ad un istruttore è sempre meglio. Ci sono 2 istruttori certificati in Italia, e uno abita a Cantù (provincia di Como) e lo conosco di persona. Dipende da dove abiti tu...

Ciao
Giovanni
Avatar utente
By gmx958
#813
Ciao Akigio,
ti ringrazio per la risposta tempestiva, non so per quale motivo ieri non sono stato riconosciuto dal sito nonostante sia iscritto da un bel pezzo; vivo a Padova e riguardo al consiglio del medico ho appena visto quello sportivo per il certificato in quanto ho intenzione di fare la Marcialonga, ho paura però che di kettlebells in Italia ne sappiano qualcosa in pochi; se non ho capito male la forza allenante è molto basata sulla dinamica dei movimenti più che sui carichi, per questo penso un istruttore per iniziare sia molto importante specie
con i problemini alla schiena. In alternativa immagino ci siano dei CD o DVD in cui vedere gli esercizi base. Tu come hai iniziato?
Grazie ancora, a presto
Giovanni
By AKIGIO
#814
gmx958 ha scritto:Ciao Akigio,
ti ringrazio per la risposta tempestiva, non so per quale motivo ieri non sono stato riconosciuto dal sito nonostante sia iscritto da un bel pezzo; vivo a Padova e riguardo al consiglio del medico ho appena visto quello sportivo per il certificato in quanto ho intenzione di fare la Marcialonga, ho paura però che di kettlebells in Italia ne sappiano qualcosa in pochi; se non ho capito male la forza allenante è molto basata sulla dinamica dei movimenti più che sui carichi, per questo penso un istruttore per iniziare sia molto importante specie
con i problemini alla schiena. In alternativa immagino ci siano dei CD o DVD in cui vedere gli esercizi base. Tu come hai iniziato?
Grazie ancora, a presto
Giovanni


Le KB lavorano su entrambi i fronti. Infatti si parla di allenamento S&C (Strength & Conditioning) ovvero Forza e Condizionamento (aerobico), quindi i carichi sono importanti per quanto riguarda la parte della forza.
Al medico sportivo devi parlare di sollevamento pesi (non bodybuilding, ma powerlifting) che almeno usi termini a lui comprensibili.
Io ho iniziato dai libri e dai video, ma non sono mancati sicuramente le indicazioni preziose dell'istruttore certificato che abita a Cantù.

Ciao
Giovanni
Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Perchè no? Il Menu del giorno

Rilancio questo topic un po' vecchiotto. Oggi a p[…]

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Libri di Arnold Ehret