Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By Dada77
#82343
Buongiorno, intanto mi presento sono Danilo 37 anni ammalato dal 2008 di artrite psoriasica.
Sportivo da sempre, nel 2008 avverto dolore sotto il piede destro zona metatarsi che inizio a curare con le classiche cure mediche, dal riposo a mesoterapia ed infiltrazioni varie che non danno nessun risultato. in seguito il male si "allarga" su tutto il piede con fascite plantare che mi viene anche sul piede sinistro. Ad un certo punto non camminavo più e fortunatamente riescono a diagnosticarmi l'altrite psoriasica data dal fallimento delle cure precedenti, dattilite che si è venuta a formare su due dita dei piedi e ovviamente psoriasi presente sul cuoio capelluto e ginocchio.
Inizialmente ho curato il tutto con salazopirina e antinfiammatori, la dieta onnivola seppur ho sempre cercato di non mangiare cibi "junk food".
Due anni fa ho iniziato ad appassionarmi di alimentazione e ho divorato libri; ero stufo di imbottirmi di medicinali.
Da circa un anno e mezzo non assumo farmaci, ho iniziato a diminuire le proteine animali concedendomi un po di pesce, aumentato di molto il consumo di frutta fin dal mattino e verdura.
Nel gennaio 2014 ho rimosso 3 amalgame ed in seguito alla conoscenza di questo forum ho intrapreso un percorso di bonifica dentale da Barile e fatto diverse visite seguendo i consigli di Ricky.
Ho dapprima estratto i denti 34-35-36 ( infezione ) ed in seguito estratto i tre ottavi. A gennaio 2015 ho fatto la cavitazione dell'ottavo estratto parecchi anni fa.
La mia alimentazione attuale è di transizione, cerco di diminuire molto i cereali soprattutto quelli contenenti glutine. no latte e no carne.
Ora è successo questo, da marzo ho iniziato ad avvertire dolori, dapprima al collo ed in seguito alle gambe zona anche, dietro le ginocchia, bassa schiena e spalle. E tutto esploso in questo mese, ho difficoltà a camminare e dormire di notte. Potrebbe essere una fase detox? sono preoccupando perchè sta durando parecchio e soprattutto spero che avvengano danni articolari. domani farò le analisi del sangue.
Qualcuno ha avuto esperienze simili?

Questa è la mia panoramica iniziale
dada_000.JPG
dada_000.JPG (255.14 KiB) Visto 753 volte
Avatar utente
By mattez
#82388
ciao Dada77.
Abbi fede che ti risponderà sicuramente qualcuno che è veterano del forum.
A mio avviso posso dire che hai fatto molto iniziando la bonifica.
Io ho una lateralizzazione di dolori /fastidi sulla parte sx del corpo. Ginocchio, anca, schiena zona lombare, testa ecc, non ti voglio annoiare con le mie cose.
Anche io ho difficoltà a dormire da questo mese (Marzo Aprile) e ho avvertito una acutizzazione dei miei dolori. Sarà la primavera??
Da quando hai iniziato la bonifica, hai avvertito cambiamenti nel tuo corpo, nei tuoi sintomi?

Ti auguro buone feste e cerca di distrarti un po'.

Un abbraccio!

Mattez
Avatar utente
By acerra99
#82391
Danilo, innanzitutto ci devi dire tu come Riccardo spiega che la bonifica non abbia dato risultati. Spiegacelo, ti prego. Qui Riccardo e' quello che in Italia ha visto piu' casi.

tra i vari scenari: (1.) non hai fatto digiuni post-estrazioni?
(2.) hai preso antibiotici e cortisonici consigliati da Barile?
(3.) non hai mai fatto screenshot della Cone beam? Non ti sei nemmeno fatto dare una copia? sai, molti denti devitalizzati, ma in questo caso anche il 27, andrebbero controllati. non dico ancora estratti, direi proprio che devi smanettare sul tuo computer nella cone beam, dente per dente e fare screenshot.
(4.) hai altre cicatrici (e quindi zavorre sulla regolazione) ?

Lorenzo
Avatar utente
By Dada77
#82409
Secondo Riccardo sto subendo una detox forte che il mio corpo non riesce a superare. Mi ha testato le sedi di estrazione ed anche i perni inseriti. Tutto ok.
per lui dovrei fare un cambio di alimentazione. Risulto intollerante a salicilati ed ossalati per cui via frutta e verdura. Zero zuccheri e zero carboidr. Quindi cosa resta??? Se non proteine animali e grasse.
io per intanto ho male....la bonifica sta seguendo il suo corso dovrò estrarre altri denti.
non ho usato antibiotici se non una volta per tre giorni in seguito a febbre. Zero cortisone.
quello che mi domando è se avessi lasciato tutto li come sarei ad oggi? Così come uno stravolgimento totale della dieta possa farmi guarire
grazie a tutti delle risposte
Avatar utente
By Sama
#82410
acerra99 ha scritto: Spiegacelo, ti prego. Qui Riccardo e' quello che in Italia ha visto piu' casi.
Lorenzo


Salve Lorenzo,
dalla tua frase verrebbe da dedurre che vi sia una sostanziale differenza tra le dentature italiane e quelle tedesche, e questo sarebbe del tutto plausibile date le differenze alimentari e culturali ma sarebbe utile avere una conferma o meno da te.

Un'altra domanda: nelle OPT che ho visto fin'ora, ponti e capsule sono bianchi ma, nella OPT di Dada sono nere, potresti spiegarlo? (chiedo venia se la domanda fosse terribilmente sciocca, ma ho letto molto dei tuoi lavori e non ricordo questo particolare tecnico).

Grazie per il tuo lavoro
Sama
Avatar utente
By acerra99
#82411
Sama, e' un argomento che non mi e' mai passato per la mente la differenza tra dentature italiane e tedesche. Se io vedo una panoramica dentale sul sito di daunderer (http://toxcenter.org/faelle), questo non significa che io possa mai sapere cosa sia realmente accaduto con quella persona, cosa abbia fatto il dentista, cosa abbia fatto il paziente, ecc... Quindi tra me e Riccardo, "in Europa", lui ha VISTO piu' casi di me.
Quella lastra esposta da Danilo e' come "un negativo", con i colori invertiti, hai ragione.

Nel caso di Danilo, mi domandavo se avesse altre cicatrici o ostacoli alla "giusta" regolazione, ma ancora non ci ho capito molto perche' il suo corpo stenta a reagire bene con la guarigione. In fondo e' andato da Barile! Forse ha ancora un ultimo dente devitalizzato che rompe le scatole, per cui gli chiedevo di procurarsi la 3D Cone Beam.
Avatar utente
By Dada77
#82414
Buongiorno,
Ho una ferita sul bicipite destro dovuta all'estrazione di un lipoma. Cucitura di circa 4 cm.
Per il resto vedrò di recuperare la 3d anche se non ho esperienza nel leggerla bene. Attualmente andrò nel periodo luglio/settembre ad inserire le corone nel 34-35-36 ed in seguito dovrò estrarre il 46.
Sotto il 46 Barile dice che c'è un po di infezione. in seguito andrò a fare impianto sul 46 e 45 (dente estratto in passato).
Quello che non mi spiego è come sia possibile una ricaduta di questo tipo e soprattutto se legarla alla bonifica.
Quando iniziai con la bonifica lo scorso luglio il mio stato di salute era buono, non assumevo più farmaci e facevo addirittura gare di ciclismo; ho iniziato la bonifica proprio per migliorare e scongiurare ricadute cosa che invece è accaduta. La mia alimentazione era prettamente di transizione con qualche eccezione per il pesce che 2/3 volte settimana mangiavo.
Non riesco proprio a darmi spiegazione di questa reazione, ovviamente mi chiedo come potrei stare se avessi lasciato tutto a suo posto!!? La bonifica avrebbe dovuto portarmi miglioramenti invece mi ha fatto "scoppiare" il sistema.
Oppure la mia artrite è veramente forte ed essendo ciclica doveva "esplodere" proprio ora?
Non vorrei tornare al farmaco ma è anche vero che non posso vivere con questi dolori.
E poi vorrei chiedervi, possibile che il solo cambio di alimentazione carneo possa farmi cambiare rotta, voi cosa ne pensate?
Avatar utente
By luciano
#82446
La bonifica è un cambiamento epocale per il corpo, e fa manifestare i sintomi latenti, che sarebbero diventati manifesti più in là negli anni, per poi farli scomparire dopo esserci passati attraverso. Va considerata seriamente anche la neuralterapia.

Ehret afferma che mangiare farinacei crea più danni del mangiare la carne. Almeno a breve termine. (Idem per il pesce suppongo, anche se qualcuno una volta mi ha invitato a cena a base di pesce "...visto che tu non mangi carne... :D )

Mangiare pesce o carne riducendone la quantità nel frattempo, fa parte della transizione. Altrimenti se si passa subito alla "fase finale", non c'è transizione vera e propria.

Poi ci sono anche altri fattori, inquinamento, veleni, vita stressata, ecc che non c'erano in modo così marcato al tempo di Ehret (L'abbozzo di Digiuno Razionale - Uomini malati -e altri scritti sono stati pubblicati nel 1911 per la prima volta in Germania)

.

Puoi fare una lista di cosa mangi durante una giornata qualunque in cui mangi anche il pesce?
Avatar utente
By Dada77
#82465
Grazie Luciano, gentilissimo!! mi hai dato un po di fiducia scrivendo che con il tempo i dolori passeranno.
Allora vi spiego, io ho sempre fatto agonismo (cosa che di sicuro non giova infiammazioni e stress fisico) di ciclismo e corsa di fondo per cui ho sempre mangiato parecchio. Dalla comparsa dell'artrite nel 2008 ho diminuito con l'agonismo ma appena passati i dolori con i medicina ho ricominciato..è più forte di me, inizio con attività leggera ma poi pian piano incremento; dovrò farmene una ragione se voglio stare bene di smetterla e fare nuoto, o ciclismo ma leggero senza troppa fatica.
Il problema è che ora mi ha colpito moltissime articolazioni e i relativi tendini ( ginocchia, anche, spalle, caviglie e mandibola).
Tutto questo per dire che faccio fatica a ridurre il cibo, ho sempre molta fame.
Colazione ore 7.00 : Spremuta di arancia, o acqua tiepida e limone.
Colazione ore 09.00 : macedonia di frutta con succo di limone.
spuntino ore 11.00 : banana con una ventina di mandorle.
Pranzo : insalata di verdure crude - Riso con legumi
Merenda : un frutto
Cena : verdure a seconda disponibilità, crude o bollite o stufate - Pesce o carni bianche ( non petti di pollo o schifezze del genere ) - fichi secchi o datteri + noci.

Quello che mi frega è la cena e la voglia di dolce. Spesso e volentieri mangio ancora cioccolato nero fondente soprattutto nel periodo invernale.
Ora per escludere il riso o cereale a pranzo non riesco a sfamarmi con solo verdura.
Sto escludendo i latticini e riducendo fortemente tutti i dolci, gelati,torte ecc..Inoltre ridurre zuccheri vuol dire non esagerare troppo con la frutta ( e qui vado in crisi perchè ho visto che con quella riesco abbastanza a contenere la fame ma devo mangiarne molta)
Sto cercando di escludere la birra, ma quando esco con amici bevo vino. (ho notato che l'alcool aumenta i dolori, anche da subito. Mi alzo da tavola e sento i tendini più doloranti, anche dopo un solo bicchiere di vino.)

Nel vega test era uscita un'intolleranza ai salicilati, quindi sono un pochino in crisi con alcuni tipi di frutta e verdura, ma soprattutto mandorle, datteri e uvetta che a volte mangio.

Mangio tanto vero?? troppo!!
Grazie
Avatar utente
By Dada77
#82466
Datteri senza conservanti, fichi secchi bio ( no solfiti) e mandorle nel periodo invernale li mangio quotidianamente.
Avatar utente
By quindici
#82682
Ciao! Intanto complimenti per la strada intrapresa! Hai fatto credo già un bel lavorone!
Io non sono un esperto, ho seguito solo qualche bonifica da esterno, in attesa di bonificarmi, ma penso che la bonifica per essere completa debba essere ... completa!!!

Ps: Per il dolore... chiedo... usi cloruro di magnesio?

Hai letto il libro di Lorenzo sul Magnesio?

Io lo uso su consiglio di amici con un metodo, già noto nell'antichità e riportato da Plinio (con il nome di sale del mar morto ma il principio attivo principale è quello), cioè spalmandolo sulle zone doloranti sciolto come olio (olio di magnesio) in poca acqua meglio se con aggiunta di MSM (antidolorifico naturale, peraltro in forma orale utilissimo per artriti artrosi etc.. si parla di guarigioni miracolose anche di personaggi famosi...).

Inoltre per accellerare le bonifiche si potrebbe pensare di assorbire tossine varie in circolo, quindi zeolite, bentonite, carbone vegetale etc...
Avatar utente
By Sama
#82720
Per quanto riguarda la forte necessità di dolce, potresti continuare provvisoriamente a soddisfare questa necessità ma cambiando le carte in tavola pur mantenendo apparentemente la stessa partita.

Cocco in scaglie (si trova in bustine se non hai tempo, oppure fai una centrifuga/estratto di cocco e ti rimane una meravigliosa farina di scaglie), a cui aggiungi lo zucchero di canna, in india utilizzo lo jaggery scuro che è lo zucchero di palma (è molto diffuso e costa poco qui), aggiungi qualche anacardo, gocce di limone se ti piace acidulato.
Aggiungo a volte i semi oleosi che ho (girasole un po' tostati che sono gradevolissimi, semi di lino polverizzati precedentemente, ecc.) e un pochino di curcuma che depura.
E' un dolce gradevole e apporta cose utili al corpo.

Un sorriso
sama
La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Libri di Arnold Ehret