Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By flib
#85410
Ciao Mattez,
rileggendoti mi sembra di rileggere la storia della mia prima estrazione. Anche io spaventato da un po' di sostanza biancastra lattiginosa ho preso l'antibiotico.
Per le estrazioni successive invece non l'ho preso e non ho notato niente di strano, a parte il muco.
Barile è un ottimo chirurgo, purtroppo è sempre presissimo.
Posso tranquillizzarti dicendoti che con il protocollo che stai seguendo, in aggiunta a dieta povera di muco, il tuo osso si rigenererà come è successo con il mio. Buon proseguimento :-)
#85420
ciao Flib,
in 10 secondi mi hai rincuorato grazie! mi era sfuggito che anche tu avevi avuto fuoriuscite di muco. menomale, credevo di essere l'unico sul forum. :)
purtroppo sto ancora affrontando questo malessere tipo influenza. non so se centri con le ultime estrazioni fatte 2 settimane fa. forse mi sto liberando da tossine? so solo che la testa mi scoppia e un po batte vicino alle sedi estrattive.
anche la cervicale si fa sentire. le gengive non sono assolutamente gonfie e sono rosa. ho provato con arnica ma in questo caso non ha funzionato. un oki e va meglio. ieri notte 38 :roll: , oggi niente febbre ma mi staccherei volentieri testa e collo :|

vado avanti con protocollo: dentotox 16, acido ascorbico, merluzzovis, magnesio+boro, sciacqui alternati con MMS, sale, amaro svedese.
#85422
mattez ha scritto:ciao Luciano.
grazie del consiglio, sarà fatto!

il 17/3 prima un salto da Riccardo per una bella raddrizzata poi da Barile . ho estratto il 38 +28. Mi ha prelevato un po' di fiale di sangue per estrarre il fattore di crescita che poi ha inserito nelle sedi dei ex 28 +38. questo dovrebbe abbassare il rischio di cavitazione e migliorare la guariggione. il 38 era bello rognoso da togliere. maledetto 38! il 28 invece ci ha messo molto meno. Barile è proprio un

a presto.



Due cose che non capisco.

La prima è quella di estrarre due denti del giudizio nella stessa seduta.
Ogni estrazione è un grosso trauma per l'organismo, farne due insieme, se i denti non sono vicini, mi sembra eccessivo, quindi è normale che si paghino delle conseguenze,, dolore febbre etc.

La seconda è utilizzare il centrifugato del sangue per riempire due cavità che non verranno mai impiantate ( non penso che li metterà degli impianti), e che sono state dichiarate infette, cioè cavitazioni.
Invece di poter controllare la ferita e farla drenare o comunque disinfettare, ci si mette sopra il pongo.

Qualcuno me la spieghi.... :?:
#85423
Ciao OPT,
1. il motivo se non ricordo male, le 2 estrazioni sono state fatte contemporaneamente perché si liberano in blocco meridiani vicini se non lo stesso meridiano.

2. il fattore di crescita riempie il vuoto lasciato dai denti estratti favorendo la rigenerazione ossea. nel fattore di crescita si trovano anche gli anti corpi del proprio sistema immunitario diminuendo la possibilità di infezione.

i miei 28 e 38 erano inclusi nel osso. ho saputo di averceli solo 2 anni fa con una otp dato che guardando nella bocca sembrava che non ci fossero proprio.
copio il link diretto della dentalscan 21 28 38 18 48.

una domanda, perché scrivi: " ...e che sono state dichiarate infette, cioè cavitazioni."



[21](http://i.imgur.com/i1RjqLi.jpg)
[38](http://i.imgur.com/866Bf6a.jpg)
[28](http://i.imgur.com/WFAcfRY.jpg)
[48](http://i.imgur.com/SR0371U.jpg)
[18](http://i.imgur.com/7SKNn8j.jpg)
Ultima modifica di mattez il 5 aprile 2016, 22:39, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By O.P.T
#85425
......se sono stati tolti vuol dire che erano infetti, quindi con infezioni ossee che creano cavitazioni, cioè aree vuote nell'osso piene di germi e tossine che causano problemi di salute in altre zone corporee.

Allora chiedo come è stata fatta la diagnosi?
Avatar utente
By mattez
#85439
La diagnosi e stata fatta con :

otp
dentalscan
test kinesiologici ripetuti più volte in diverse occasioni
descrizione dei sintomi del paziente/io
tabella denti organi


Il 38 era in intima relazione con il nervo alveolare, stava creando danni all'osso circostante e stava incominciando a sfiorare il 37 con il rischio di danneggiarlo. Il 28 era in contatto con il seno mascellare.
Avatar utente
By O.P.T
#85440
Perfetto, buon lavoro.

Bisogna sempre avere una visione completa per ottenere i massimi risultati.
Ricorda che è importante anche la conferma del risultato quindi di ripetere i test a distanza di giorni o settimane dall'intervento per valutare il risultato raggiunto.
Naturalmente aspetta che la ferita sia a posto :wink:
Avatar utente
By mattez
#85588
buona sera.
l'altro ieri mi è capitato di masticare sulla parte sinistra dove 30 giorni fa sono stati estratti il 28 38. ho masticato sulla sinistra un po' per caso e mi sono meravigliato come non sentivo nessun dolore. continuo la giornata facendo attenzione a non masticare cose dure sulla sinistra ma solo cose morbide e non troppo spesso in modo da non affaticare troppo la zona. ieri ho avvertito una sensazione di corpo estraneo nella sede ex 38. controllo la bocca ed era tutto rosa. mi sono lavato i denti ma non in prossimità del 38 poi sciacqui. questa mattina guancia gonfia e fastidio. la gengiva appare rosa ma gonfia come la guancia. :roll:
chiamo barile e mi consiglia di fare terapia antibiotica.
verso le 18 apro la bocca e osservo. apro un po' di più e vedo uscire un liquidi simile a pus da una fessura tra dente 37 e gengiva lato ex 38.
non ho febbre ma solo poco dolore e gonfiore. la bocca non si serra e non si apre bene perché la gengiva/guancia fa resistenza. Non vorrei prende l'antibiotico. stasera sicuramente digiuno.

qualcuno sa spiegarmi cosa è successo?

ciao :(
Avatar utente
By O.P.T
#85589
se hai tolto il 38 dietro al 37 non si sarà ancora sistemata la gengiva e qualcosa si è infilato dentro la fessura in guarigione e ti ha dato un ascesso superficiale.

O ti fai vedere e pulire da un professionista oppure prendi uno stecchino da denti e lo infili nel solco e dietro il 37 facendo uscire quello che è dentro e facendo sanguinare.
L'importante che esca sangue, poi disinfetti come vuoi.
Antibiotico proprio no....
Le ferite delle estrazioni vanno seguite per almeno 20 giorni da dopo l'intervento altrimenti possono succedere questi fatti oppure rifocalizzarsi silenziosamente che è pure peggio.
Almeno tu hai una reazione, la vogliamo silenziare con l'antibiotico e ritrovarti la zona infetta di nuovo?
E' proprio cosi che succede
Avatar utente
By luciano
#85591
O.P.T ha scritto:oppure prendi uno stecchino da denti e lo infili nel solco e dietro il 37 facendo uscire quello che è dentro e facendo sanguinare.
Sto ancora ridendo OPT! :lol:

Stavo pensando al fatto che dal dentista tutto viene sterilizzato, ecc. e tu mi vieni fuori con lo stuzzicadenti. Qualcuno potrebbe rimanere inorridito! :D

Mi è venuta in mente una moglie super-igienica che chiedeva al marito se al bambino stessero crescendo i dentini posteriori, al che il marito rispose che sua madre quando era piccolo gli metteva un dito in bocca controllando se sotto le gengive si percepiva una sporgenza dura, e se era il caso confermava che da lì a un po' il dentino sarebbe spuntato.

Vedendo la moglie che strabuzzava gli occhi, per tranquillizzarla aggiunse: "Naturalmente mia madre prima faceva bollire il dito..."

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret