Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#82945
Ci ho pensato a lungo e se ovviamente Luciano crede che questo topic sia inutile chiedo a lui di chiuderlo. Ho ritenuto di dover fare un diario di viaggio come hanno fatto altri utenti e raccontare per filo e per segno come va la mia dieta, visto che da oggi ho già notato che sta cambiando il mio approccio mentale alla cosa (in meglio, ovviamente) ma non voglio perdermi in chiacchiere. Questa è la mia esperienza con la dieta senza muco e ogni volta che riscontro delle novità scrivo qui così so dove cercarle nel qual caso dovessi aver bisogno di riferimenti o dovessi cercare informazioni preziose sul mio comportamento. Ovviamente lo scopo è riuscire a far partecipare tutti coloro che lo desiderano con consigli, suggerimenti ecc, quindi vado a scrivere:

Dunque, ho iniziato la dieta di transizione (della Candida) il 28 MAGGIO 2015 ma ho faticato qualche giorno a ingranare perché non ero ancora a posto sugli alimenti, per ora comunque la mia giornata tipo è questa:

COLAZIONE: acqua e limone oppure qualche frutto a guscio oppure alcuni legumi freschi
PRANZO: verdure cotte, quasi totalmente, se mi va qualche frutto a guscio ma lo lascio per gli intervalli di tempo di solito
SUCCO DI CAROTA come
MERENDA: verdure cotte
CENA: verdure cotte, un pò di legumi e sempre se mi va un pò di frutta a guscio

DIciamo che i legumi e la frutta a guscio me li giostro la mattina e la sera mentre abbondo di verdure cotte che tra l'altro cotte al vapore mi sono diventate squisite (prima odiavo le verdure) e mi viene voglia ad ogni ora del giorno di mangiarle. Poi aggiungo questo, che ho già scritto in un altro topic ma forse è meno in vista: avevo, mi sono acorto, PAURA DI TRASGREDIRE diciamo nelle percentuali e mi tenevo per non esagerare. Ovviamente il mio fisico si faceva sentire perché quando mangiavo poi mangiavo un sacco e mi riempivo, quindi poi un giorno ho detto chissenefrega e ho mangiato quanto mi andava, da lì la mia paura è scomparsa e oggi ho ricominciato a mangiare quanto mi va e quando voglio le cose che sono scritte nella dieta per la candida, ovviamente le percentuali le rispetto ma in maniera molto naturale.

Ho scoperto che il mio desiderio di verdura è diventato altissimo, la adoro e se penso a come ero una volta non mi capacito, oltretutto

Oggi sono stato di buonumore e anche la stanchezza si è presentata pochissimo, oltretutto ho risolto alcuni blocchi psicologici che avevo finora e credo la cosa abbia contribuito moltissimo, comunque il fastidio allo stomaco che avevo prima quando mi riempivo è praticamente diminuito con lo spezzettamento dei pasti, spero migliori ancora. Ho acquistato clisteri ma spero di non doverne avere bisogno visto che Luciano mi ha detto che comunque andare di corpo una volta al giorno rientra nei parametri, ma a me capita di saltare un giorno a volte, non so vedrò.

Oggi ho mangiato un sacco di cavoli cappuccio e pomodori conditi con olio d'oliva. Stasera credo di fare peperoni ripieni di verdure e mettere tutto in forno. Per evitare casini coi cibi sto cominciando a mangiare due verdure diverse per volta e non mischiare tutto come facevo prima, oltretutto ho intenzione di imparare alcune ricette per fare la verdura al forno, al vapore e bollirla. Mi sono tuffato in questa avventura e voglio andare avanti, le giornate come questa mi riempiono di carica. Certo vedere il bancone pieno di frutta e non poterla gustare è una roba che non si può vedere, comunque è verissimo che essere letti o avere comunque una corrispondenza con chi sta facendo questa cosa ti tiene su il morale un casino perché la gran parte della gente non può capire quello che fai. Come vedete oggi sono pieno di speranza, spero di mantenere questa vitalità anche nei giorni a seguire:)
#82960
Stamattina ho mangiato qualche noce, a pranzo mi sono fatto cipolla, pomodori e finocchi tutti a vapore con olio d'oliva, poi appena tornato dal lavoro succo di carota e merenda di cavoli. Ho passato dei momenti di stanchezza, me credo che incida molto l'umore, visto che ero stanco e volevo tornare a casa mi sentivo pensante e credo che l'alimentazione abbia aggiunto il carico poi. Stasera vado con pomodori e piselli e se riesco dopocena un clistere. Tornando a casa mi sentivo più energico e visto che mentre lavoravo mi è venuta una voglia forte di biscotti credo che forse la stanchezza che sentivo era anche dovuta all'eliminazione. Ho bevuto tantissimo. Proseguo nel cammino
#82976
Ieri sera con mia grande (si fa per dire, sono piccole conquiste:)) ho fatto il primo clistere. Avevo deciso di farlo per via della stitichezza accentuata. La sensazione dopo averlo fatto è di una leggerezza mai provata, quasi che dispiace ricominciare a mangiare :) Per il momento ho deciso di aspettare e vedere che succede, poi senza darmi orari e date fisse credo che cercherò di farne uno a settimana fino a che il mio intestino non ricomincerà a produrre feci morbide

Oggi per la prima volta sono riuscito a regolarmi per pranzo, nel senso che cerco di togliermi l'abitudine di mangiare troppo tutto in una volta, il che mi causa pesantezza e difficoltà digestive, oltre, credo, alla debolezza. Inizio a mangiare finché non mi sento abbastanza "a posto", poi mi fermo, aspetto venti minuti, mezz'ora e riprendo. Spero di riuscire a togliermi questa cattiva abitudine. Per il momento mi sembra di andare bene

Oggi ho mangiato mandorle per colazione, poi acqua tutto il mattino e a pranzo cavoli e peperoni al vapore, assieme a funghi in padella con aglio e prezzemolo tutti quanti scaldati assieme

Ho notato anche che la pesantezza delle mie gambe potrebbe essere dovuta all'eliminazione visto che quando non ci faccio caso e lavoro lo stesso le gambe non le sento più stanche, anche se il fatto che cammino sempre mi fa sospettare che sia semplicemente dovuto alla stanchezza unito al cambio di alimentazione
#82982
Ieri pomeriggio per la prima volta da quando ho iniziato la dieta non ho avuto fame per niente e, cosa più importante, la stanchezza alle gambe non ce l'ho avuta mai nonostante non abbia mangiato nemmeno tanto! Credo che sia la prova che si tratti di crisi eliminative, sono stato tutto il giorno a lavorare senza sentire la minima fatica e anche tornando in bicicletta rispetto alle altre sere non ero praticamente stanco, spero con tutto il cuore che siano i segni che mi trovo sulla strada giusta. Oggi vado a vedere se trovo i fermenti lattici ed eventualmente gli enzimi, gli omega e le vitamine, anche se mi sento benone e a giorni alterni mi si accende la luce dentro :) Faccio anche meno caso a quando mangiare ciò che è scritto nella dieta, riesco a regolarmi meglio di prima. Oggi tento di nuovo non esagerare nel pranzo :) Ieri sera non ce l'ho fatta
#82989
SECONDA SETTIMANA
Non c'è niente di peggio che dover rinunciare a mangiare dopo una vita passata a non fare caso a niente di quello che mandi giù!!!

La mattinata l'ho iniziata mangiando qualche cavolo cappuccio a vapore di ieri sera (che tra l'altro per via della ghiottoneria mi ha causato una difficoltà a digerire). Forse per colazione non era il caso e infatti il fastidio di ieri sera é continuato dopo colazione

Secondo clistere di acqua e sale

Per pranzo ho mangiato peperoni e cipolle al vapore con olio e limone come condimento. Cerco sempre di cucinare in maniera semplice in modo tale da non avere troppi pensieri. Di solito cuocio tutto al vapore. Qualche noce brasiliana e dopo pranzo sempre un po di fatica a digerire ma é sparita in poco tempo. Comincio a pensare che sia per via del cibo troppo caldo unito alla fame
Zinco

Fermenti lattici, finalmente mi sono deciso a comprarli ( sono della FERMENTI FAST)
Succo di carota

Per cena ancora cavoli cappuccio e cipolle, forse una melanzana

Ieri la giornata é stata splendida e dentro di me sentivo più vita. Ogni tanto ricade giù l'umore ma mi ci sto abituando e anche la fame ti provoca. Ho verificato che mangiando meno a pasto si sta veramente meglio. Ho ancora diversi dubbi sulla decriptazione di certi segnali ma direi che l'unico "problema" se così si può chiamare é la digestione difficile di fine pasto, che mi provoca nervosismo e irritabilità. Forse é quel vuoto che é stato riempito erroneamente per una voglia malata di cibo. Vado avanti senza remore, attendendo enzimi, vitamine e omega. Ciao a tutti!
#82996
Mi é successa una roba assurda. Forse é perché non l'ho capita. Stamattina come al solito ho pranzato verso le dieci e un quarto e sono stato attento a non esagerare. E fin qui tutto OK, ma poi mi é venuta una stanchezza impressionante unita a un senso di debolezza che oltre allo stress sul lavoro mi faceva strisciare dalla fatica.

Dopo due ore così mi sono mangiato un po di mandorle in busta perché non ne potevo più e li per li la stanchezza si é affievolita ma dopo un po é tornata ancora più forte. Pensavo sarei crollato ma NON AVEVO ASSOLUTAMENTE FAME e ho pensato all'eliminazione.

Non ho fatto che aspettare. Ma quando due ore dopo sono uscito dal lavoro ho fatto tutta la città in bici senza nemmeno pensarci e ora sono tornato a casa e la stanchezza non la sento più. In ogni caso:

Colazione ho bevuto solo acqua e limone, fermenti lattici
Pranzo ho mangiato peperoni, cavoli cappuccio, melanzane e zucchine tutte al vapore
Merenda mandorle, succo di carote
Secondo pasto bietole con qualche noce condite con olio e limone
(fastidio allo stomaco, credo che sostituito le noci brasiliane che mi intossicando)
Cena bietole e cavolo cappuccio
Integratore di enzimi

Attendo omega e vitamina D domani. Che voglia di riempirmi!
#82999
Per due giorni ho dovuto rinunciare ai piselli freschi e per compensare i legumi ho fatto a vapore ceci e piselli spezzati. Il risultato è stata diarrea, per quanto di legumi ne ho mangiati non molti, ma evidentemente sono bastati a scatenarmi la scarica. Però devo dire che usare questi legumi mi ha restituito l'energia che mi mancava quando mangiavo i piselli freschi. Ora vedrò con le dosi come regolarmi. Per il resto mangio sempre verdure al vapore per pranzo e per cena (stamattina anche per colazione peperoni e cipolle XD). Devo ammettere che l'unica cosa che mi sta mandando via di testa è la dose di cibo giusta da mangiare. Ho smesso di mangiare caldo e infatti i problemi digestivi dovuti al mangiare di fretta piatti caldi sono scomparsi, ma ora c'è questa cosa dei legumi, spero vada bene nei prossimi giorni. L'unica cosa che mi manca è l'integratore di vitamina D.

Sono 17 giorni che sono in transizione, praticamente sono nelle seconde due settimane e credo di cavarmela, anche se ancora non sono a posto. La difficoltà maggiore consiste nel capire se il sintomo proviene da qualcosa di sbagliato che mangi o dall'eliminazione delle scorie.

Poi il mio discorso è che facevo la dieta senza muco troppo velocemente e quindi non avendo avuto sintomi particolarmente pesanti non stavo troppo male quindi faccio fatica a capire se ora sto meglio. Sicuramente iniziare questa nuova dieta ha scombussolato un pò tutto ma conto di riassestarmi a breve per poi riprendere con frutta e verdura cruda.

So che è solo una questione di pazienza e perseveranza ma ogni tanto ho bisogno di sentirmelo dire perché lo so che è stupido ma ho sempre paura di essere la causa che fa fallire la mia dieta anche se non c'è niente da vincere. Mi metto a cercare di capire cosa va o non va nel mio corpo e ho paura che intervenendo dosando nel modo che reputo giusto gli alimenti permessi interferisco con il corpo che cerca di regolarsi, insomma un casino :) come dovrei comportarmi in questo caso? Non devo dare troppo peso agli effetti oppure devo ascoltarli e correggermi? Io credevo di fare bene non facendo nulla ma mi risulta impossibile, sopratutto quando si presentano sintomi come la stanchezza troppo accentuata che mi fa trascinare le gambe!

Lo sapevo che l'avrei pagata per tutti miei anni di disinteresse! :D
Mi dò forza e coraggio per andare avanti e ci sentiamo alla prossima
#83003
Visto che credo di aver compreso la dose di legumi da aggiungere al pasto e visto che sono ormai in prossimità della terza settimana (mancano tre giorni) ho deciso di ridurre i condimenti e di cominciare ad introdurre giornate da un pasto soltanto. Non voglio accelerare troppo però un esperimento lo voglio fare. Se ho abbastanza energia posso ripeterlo nei giorni successivi quando mi senti particolarmente in forze. Riscrivo il mio menù giornaliero che ho regolato "religiosamente" come direbbe Luciano :)
Questo quello attuale:

COLAZIONE: acqua e limone oppure verdure cotte + fermenti lattici
Integratore di enzimi (Wobenzym plus + olio di borragine)
PRANZO: verdure cotte, legumi, due noci brasiliane oppure alcune mandorle + zinco (sto valutando di ruotare la frutta secca)
MERENDA: succo di carota
CENA: verdure cotte, legumi, frutta secca come sopra

Aggiungo semi vari ai piatti di verdure
Faccio saltuari clisteri, per il momento non prendo la vitamina D ma ci sto ancora pensando. Oggi per la prima volta ho pranzato senza avere fastidi con lo stomaco. Intravedo miglioramenti. La mia fiducia nel mio percorso oggi è buona e ho notato come cambia la reazione dello stomaco quando non si litiga a tavola
#83008
Cavolo oggi dopo essermi arrabbiato a tavola ho sentito un vuoto e non mi sono reso conto di aver fatto un secondo pasto per riempirlo. Non capivo cosa mi succedeva! Ho mangiato e subito dopo il pasto mi è rimasto sullo stomaco un pò, lasciandomi una scia emotiva di incomprensione, confusione, disordine e una debolezza spaventosa. Credo di avere trovato il filo. Ora provo a vedere se l'acqua aiuta a ripulire perché mi è venuto in mente che l'altro giorno bevendo e sudando la debolezza se n'è andata. Incrocio le dita. Non avrei mai immaginato. Ora credo proprio di avere la prova. Vi faccio sapere. Grazie Luciano!
#83009
Dopo due bicchieri d'acqua e due uscite al bagno la stanchezza é scomparsa. Non ci posso credere che era quella la causa! Ora faccio controprove a cena e a pranzo di domani evitando sentimenti negativi! Stasera cavoli cappuccio, peperoni e piselli spezzati cotti!

Domani faccio la prova del monopasto e la sera ci dico com'è andata!
Buona cena a tutti!:)))
#83010
Domani vorrei anche provare a mangiare un solo tipo di verdura per pasto e poi provare le combinazioni a due a due in modo tale da accorgermi di quale cibi mi causano fermentazione
Chiedo scusa, possono due o tre verdure assieme andare in conflitto se mangiate nello stesso pasto?
#83011
Mirkology ha scritto: Ora faccio controprove a cena e a pranzo di domani evitando sentimenti negativi!
Se sei in grado di fare questa controprova, cioè evitando sentimenti negativi, fallo sempre!
Non serve darsi martellate sul dito e poi evitare di farlo per verificare se non fa male. :lol:
Mirkology ha scritto: Stasera cavoli cappuccio, peperoni e piselli spezzati cotti!
Peperoni?
Rileggi l'articolo che ti ho già linkato più volte.

Mirkology ha scritto:Domani faccio la prova del monopasto
Monopasto?
Idem come sopra.

Se vuoi fare diversamente, non stai facendo LA MIA DIETA DI TRANSIZIONE (candida) come da titolo.

Non vorrei aggiungere al titolo ESEMPIO DA NON SEGUIRE, oppure cancellare l'intero thread perché crea confusione in chi lo legge convinto che gli possa essere utile.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret