Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Doriana
#83040
Pensavo di aspettare, ma alla fine scrivere un diario è diventato praticamente necessario. (quindi perchè aspettare)
Ho passato le ultime settimane con una dieta vecchio stile, un po’ per la voglia di trasgredire, un po’ perché la testa e soprattutto le dipendenze dal cibo fanno brutti scherzi, quindi dopo alcune riflessioni, esperimenti e letture eccomi qui con il mio diario.
Ho deciso di non buttarmi a capofitto su nulla (nel senso non tutto e subito), cercherò di seguire il mio intuito, gli insegnamenti di Ehret e le esperienze di tutti voi, quando mi sentirò più forte allora affronterò diete un po’ più mirate.
:arrow: Quindi inizio così:

COLAZIONE: acqua calda con il succo di mezzo limone filtrato.
Mi da un senso di pulizia e nel tempo ho notato un senso di sgonfiamento.

PRANZO: della frutta di stagione
Non voglio correre troppo con la disintossicazione, ma la frutta in questo periodo mi permette di non essere schiava dei fornelli e di non assopirmi dopo la pausa pranzo. Più avanti valuterò di reinserire la verdura cotta a pranzo, per fare una vera dieta di transazione, ma voglio sentirmi pronta sennò c’è il rischio di cadere in grosse tentazioni.

CENA: verdura cotta o cruda (dipende da cosa offre l’orto di mio padre o il contadino)

DA ACCOMPAGNARE CON: - pochi cereali integrali privilegiando miglio, quinoa e grano saraceno conditi con olio, curcuma o altre spezie, se proprio necessario sale integrale
oppure
- legumi cotti in pentola a pressione
- frutta a guscio in caso di fame

DURANTE IL GIORNO: bere almeno 1,5 litri d’acqua, cercherò di preparami del succo di carota da bermi durante la mattinata o qualche altro tipo di centrifugato

INTEGRATORI: Al momento ALEN nel succo di carota e dei fermenti lattici prima di cena per sistemare un po’ l’intestino.

DA EVITARE CON UN PO’ DI FORZA DI VOLONTA’: carne, latticini (entrambi già eliminati da tempo), prodotti farinacei, tutto ciò che è cibo confezionato, birra e alcol in genere, dolciumi :x

ATTIVITA’ FISICA:
_ ricominciare nuoto! :o
_ camminare o usare la bici per andare a lavorare, per commissioni e magari anche solo per una passeggiata di piacere

ALTRI RITUALI:
_ bagni o pediluvi basici quando ho tempo, almeno tre volte a settimana se non tutti i giorni.
_ bagno derivato prima di coricarmi (ho notato di svegliarmi molto meglio!)
_ enteroclismi al limone, due o tre a settimana che al momento sono stati quelli con cui mi sono trovata meglio

SGARRI: me li concedo nel week end o in qualche evento particolare, ma su questo ci dovrò lavorare ancora un po’ su. :roll:

LETTURE:
_i libri che mi restano di Ehret (Così parla lo stomaco_la tua via verso la rigenerazione_ Insegnamenti sul digiuno _ Uomini Malati _ La filosofia del Digiuno)
_The Detox Miracle

ALTRO: panoramica per verificare la mia situazione dentale.

Ad oggi peso circa 63,00 kg e sono alta 168 cm.

Insomma ho molto da fare e cercherò di fare un cammino sereno, non ho mai fatto il punto della situazione in questo modo, spero davvero possa essere utile.

Ringrazio come sempre tutti voi per i post, per la pazienza e per i consigli.

Un sorriso e un abbraccio.
Avatar utente
By Mirkology
#83109
Rousseau aveva i suoi vermi nel cervello ma nel complesso mi riconosco in gran parte del suo pensiero. Preso da Wikipedia, riferito ovviamente alla schiavitù della cattiva fame e al tuo problema, qualunque esso sia. E' quello che scriverei a me se io sapessi leggere quello che scrivo qualche volta XD:

Rousseau: «Vi piacciono i gatti?».
Boswell: «No».
Rousseau: «Ne ero sicuro. È un segno del carattere. In questo avete l'istinto umano del dispotismo. Agli uomini non piacciono i gatti perché il gatto è libero e non si adatterà mai a essere schiavo. Non fa nulla su vostro ordine, come fanno altri animali».
Boswell: «Nemmeno una gallina, obbedisce agli ordini».
Rousseau: «Vi obbedirebbe, se sapeste farvi capire da essa. Un gatto vi capisce benissimo, ma non vi obbedisce»
Avatar utente
By Doriana
#83123
Ti ringrazio Mirko,

mi consola il fatto che io ho sempre preferito i gatti ai cani ad esempio. :D

Il percorso è duro, adesso sono addirittura un po' giù, :( ma fa parte dei giochi, so che è solo un momento.
Vorrei davvero un giorno guardarmi indietro e pensare, cavolo quanto strada ho fatto sono proprio dove avrei voluto essere.

grazie ancora del pensiero, buona continuazione :P
Avatar utente
By Doriana
#83164
In questi giorni ero un po’ giù.

Date diverse occasioni, compleanni, feste e ritrovi mi è stato davvero difficile seguire la dieta. Sicuramente manco di forza di volontà.

La scorsa settimana ho seguito quasi diligentemente la dieta, ho fatto un enteroclisma al limone: Non riesco a trattenerlo molto, ma ho espulso comunque molto anche del muco.

Poi venerdì sera avevo gente a cena e sono riuscita a preparare tutto cibo di transazione, ma naturalmente hanno portato un piccolo dolce e del vino e l’ho assaggiato per buona educazione.
Sabato mattina i miei colleghi mi hanno portato carinamente una brioches… sabato sera compleanno con tanto di brindisi… domenica sera altra cena e quasi non me ne importava più nulla. Nonostante tutto ho cercato di non abusare nelle quantità e di masticare bene.

Nel mentre mi è venuta la candida e anche una leggera emorroide, sono andata a letto triste e mi sono svegliata parecchio giù.. :cry:

Tra l’altro tempo qualche settimana fa ho avuto il terzo episodio in tre mesi di emicrania con aura… :evil: ok è ora di fare qualcosa. Mi capita sempre dopo il ciclo. Ora la panoramica per vedere la mia situazione dentale è diventata una necessità.

Ieri a colazione e pranzo non mi sono sentita di mangiare nulla. Ne avevo bisogno. Bisogno di lasciare che il corpo facesse il suo lavoro, senza introdurre nulla se non acqua.

La sera sono andata a farmi le mie vasche in piscina. Mi sono sentita bene e ho cenato con melanzane saltate con pinoli e olive. Un po’ di pane integrale senza sentirmi troppo in colpa.

L’emorroide è praticamente scomparsa e ho dormito davvero bene e mi sono svegliata prima della sveglia.

Ogni tanto bisogna proprio fermarsi e cercare di ascoltarsi :o
Avatar utente
By sandrod
#83183
Doriana ha scritto:Ieri a colazione e pranzo non mi sono sentita di mangiare nulla. Ne avevo bisogno. Bisogno di lasciare che il corpo facesse il suo lavoro, senza introdurre nulla se non acqua.
La sera sono andata a farmi le mie vasche in piscina. Mi sono sentita bene e ho cenato con melanzane saltate con pinoli e olive. Un po’ di pane integrale senza sentirmi troppo in colpa.
L’emorroide è praticamente scomparsa e ho dormito davvero bene e mi sono svegliata prima della sveglia.
Ogni tanto bisogna proprio fermarsi e cercare di ascoltarsi :o

eh si, occorre ricordarsi di quanto sia importante il digiuno, anche solo per alcune ore, oltre a un pò di attività fisica, anche leggera.
Avatar utente
By Mirkology
#83194
Io certi giorni non riesco a capire se ho fame o no. Poi scopro che sono problemi emotivi e il cibo non c'entra. Ma ho mangiato ed è troppo tardi. Il fatto è che io confondo le sensazioni della fame con quelle nervose e rimosse. Oggi mi sono dato un chissenenfrega a tutto il mondo e le mie preoccupazioni le ho mandate a cagare, credo che mi sto stancando di occuparmi di troppe cose (ho tanti interessi ma forse dovrei scegliermene uno sennò mi stresso). Infatti mi sono messo a guardare gli alberi fuori dal terrazzo e non pensavo a niente e non so che cosa era, forse un senso di morte interiore. Sento forte un senso di vuoto quando non faccio nulla che credo sia all'origine di tutti i miei problemi. Ma in questo mondo è vietato stare male oppure se mostri di star male tutti ti danno il veleno per non mostrarlo e allora certe volte mi viene da mandare tutti al diavolo e di dire alla civiltà che la prossima volta che chiamano qualcuno dall'aldilà per tornare di qua almeno dessero un preavviso. Anche il mio senso di volontà è spezzato dal raro ma sempre presente autosabotaggio. Quando trovo un modo per darsi più coraggio magari te lo comunico, ma credo che soltanto recuperare l'amore di sé aiuti nella cosa, il che non è affatto semplice
Avatar utente
By luciano
#83202
Mirkology ha scritto:Infatti mi sono messo a guardare gli alberi fuori dal terrazzo e non pensavo a niente e non so che cosa era, forse un senso di morte interiore. Sento forte un senso di vuoto quando non faccio nulla che credo sia all'origine di tutti i miei problemi.
Non è un problema, quel vuoto è quanto di più è vero e vicino alla verità.
E' dove un perde tutto ciò che non gli appartiene veramente, ma appena uno si avvicina viene pervaso dalla paura di morire.
Bisogna imparare a starci di fronte, lasciarsi prendere da quel vuoto e vincere la paura di essere niente.
Avatar utente
By Mirkology
#83211
Stavo giusto andando verso quella direzione:D. Il bambino che ero mi fa ricordare le sensazioni vecchie, giorno dopo giorno, facendomi perdere tutti gli appigli e i vizi che senza accorgersene mi ero costruito. Luciano, mi interesserebbe molto sapere che libri leggi e se puoi darmi il nome e gli autori dei migliori che hai, posso domandarteli?
Avatar utente
By valina
#83782
Mirkology ha scritto:recuperare l'amore di sé


Sapere da dove iniziare è un bellissimo traguardo.
Buon lavoro.
Avatar utente
By Doriana
#83795
Tornata dalle vacanze!

Ho passato due settimane a casa e una in viaggio.

Nelle prime due sono arrivata a nutrirmi quasi esclusivamente di frutta. Ed è stato bello.
Bello poter guardare qualcun’altro mangiare senza provare quella fame vorace, bello preparare cena per qualcuno senza aver voglia di assaggiare e ingozzarmi, ma mettendo tanto amore in quello che sto preparando.

E’ stato come aver un maggior controllo di se. Credevo di sentirmi debole, ma così non è stato.

Volevo anche fare un digiuno di qualche giorno, ma poi non mi è stato possibile e mi sono detta: evidentemente non è ancora momento, poco alla volta non fare tutto di fretta per poi fare troppi passi indietro come hai sempre fatto.
Una cara persona mi ha consigliato di seguire la luna per il digiuno (devo farmi spiegare bene quando è bene farlo, magari qualcuno di voi lo sa) :o

Ho capito su di me quanto è vero che mangiamo troppo, che tutto gira intorno al cibo, tutto intorno a noi ci dice: mangia mangia mangia, fatti un break con la merendina, fai prima colazione- spuntino-pranzo-merendina-aperitivo- cena dopo cena e magari spuntino notturno. Non sempre ci rendiamo conto… ma questo ci rende assolutamente schiavi. 8O

Le due settimane sono state un piccolo test per me, arrivare là dove non mi sembrava possibile.

Ho continuato con i clisteri, ma non più di limone perché non riesco a trattenerli.

Poi sono partita in viaggio e il cibo offerto era decisamente mucoso, ho cercato di non esagerare ricordandomi che sono in transizione, ho mangiato ogni boccone masticandolo piano piano. Il muco si fa sentire subito! Lo avverto in gola come mi è capitato tempo fa.

Mi sono lasciata anche andare alle vecchie abitudini, ma ora riprendere il giusto percorso dopo qualche sgarro non è più così tremendo.

Vi aggiornerò più nel dettaglio più avanti! :wink:

Buon proseguimento a tutti :D
Avatar utente
By Doriana
#83819
MOMENTO DI CONDIVISIONE

Dopo alcuni episodi personali molto deludenti, sono caduta in quello che credo capiti a molti.
Sfogare la propria rabbia, tristezza e malessere nel cibo. :cry:

E che cibo! Patatine dolci e… coca-cola! :? Non bevevo coca cola da almeno un anno.

Questa mattina mi sono svegliata prima della sveglia (che è alle 05:50) e la prima cosa che ho pensato è stata… ma volevo farmi del male?

Ho messo in ordine e sono andata a lavoro, portandomi dietro le patatine e le altre cose da lasciare i colleghi (loro apprezzano molto)

E mi sono detta: se gli altri non mi vogliono bene come mi aspettavo… almeno devo cercare di volermene io! :D
Avatar utente
By valina
#83821
...scivoloni, a volte succede. E' quando inciampiamo nei tranelli della vita ;) Vogliamoci bene, è il meglio che possiamo fare. Buon lavoro!
Avatar utente
By Doriana
#83826
Grazie Valina,

sei sempre nei miei pensieri per la tua grande forza di volontà! Una volta ti ho addirittura sognata :!:

Spero di non farne troppi di scivoloni, anzi spero davvero di fare lentamente un gradino da cui non cadere più.

Un abbraccio. :D
Avatar utente
By Doriana
#86209
Salve a tutti!

Sono qui per parlarvi della mia esperienza degli ultimi mesi per chi avrà pazienza di leggere.

Da gennaio, mi sono lasciata trascinare dai week-end, dalle mangiate con gli amici e anche dalle bevute. Molto di questo è stato dovuto alla mia pigrizia e alla mancanza di forza d’animo.

La mia emicrania con aura però ogni tanto mi è venuta a trovare . . e io ben sapevo bene cosa fare per migliorare la mia situazione, ma ancora non volevo ritornare sulla retta via.
Non sono qui né per fare pubblicità, né per proporre un metodo. Voglio riportare solamente la mia esperienza nel dettaglio, in questo forum che mi ha dato tanto.

Un mio amico soffriva di emicrania e mi ha voluto consigliare una visita da un Iridologa. Non ne avevo mai sentito parlare e ho voluto approfondire. Mi ha parlato della dieta che gli aveva prescritto. Tutto molto in linea con quello che ci insegna Ehret. Decido quindi molti mesi dopo di andare a fare una visita.

Forse molti di voi sanno in cosa consiste quindi sarò breve. Tramite un analisi visiva del l’iride dell’occhio, l’iridologo è in grado di verificare lo stato di salute psico-fisico della persona.

Io non faccio alcun accenno al mio mal di testa.
Lo individua immediatamente. A questo aggiunge un forte stress (come la maggior parte di noi) un pancreas e un fegato che non sono più in grado di drenare oltre a troppi zuccheri nel sangue. Aggiunge anche molti altri dettagli che non sto qui a precisare.

Non capisco in un primo momento da dove arrivino tutti questi zuccheri, poi pensando ai miei week end spensierati di baldoria… capisco. La birra, il vino, gli amari. :roll:

Brava merla direte voi. Avete ragione. :?

Mi prescrive una dieta che ricorda una dieta di transizione anche abbastanza avanzata, oltre che alla dieta per la Candida che ha sempre consigliato Luciano.
A questa ha abbinato molti integratori di cui non parlerò a meno che a qualcuno non interessi particolarmente.


:!: La dieta
MATTINA: mezzo litro di acqua tiepida a seguire il succo di un limone
COLAZIONE: latte vegetale e due fette biscottate no grano
META’ MATTINATA: due gallette riso o mais
PRANZO: verdure crude, verdure cotte, cereale integrale
META’ POMERIGGIO: due gallette di riso o mais
CENA: verdure crude, verdure cotte, legumi/carne bianca/pesce
DURANTE LA GIORNATA: due litri di te’ kukicha.
CONDIMENTI: olio di semi di girasole, olio di semi di zucca, olio di semi di lino, acidulato di umeboshi.

Vengono eliminati completamente:patate, pomodori, melanzane, peperoni, sale, olive, latticini, farine raffinate, cibi lievitati, fritti, salumi, FRUTTA, succhi, bibite di ogni sorta, sale, zucchero, cioccolato, alcolici, caffè normale.

Devo ammettere che almeno in questo sono stata molto determinata. Ho messo al corrente tutti i miei famigliari e amici che ho deciso finalmente di affrontare.

L’emicrania è stato solo pretesto, una scusa da esporre agli altri. Quindi non ho rinunciato ad eventi sociali, ma ho sempre fatto presente cosa potevo mangiare e cosa no e spesso mi sono portata dietro le mie pietanze.

Tanta, tantissima verdura di stagione. Ho reinserito pochissima carne e pesce oltre che ai legumi, ma solo inizialmente, ma giusto per seguire una dieta di transizione e lo stesso vale per i cereali.

Con il tempo mi è venuto quasi naturale eliminare ciò che è considerato da Ehret mucoso, come anche il digiuno a colazione (solo acqua e limone)

Ho fatto due sedute di idrocolon. Chi l’ha praticato ha subito notato una fegato in fase di purificazione e nella seconda seduta mi ha confermato ciò che sospettava : Dolicocolon, ovvero un colon più lungo del normale. Nulla di grave sono fatta così, ma è bene assicurarsi di evacuare bene e di avere sempre un intestino pulito.
Mi ha consigliato una pulizia ogni 4 mesi, che sia con l’idrocolon che sia con un enteroclisma che sia con la Shankprakshalan

Qualche giorno dopo la prima seduta, mi è capitato di saltare un pasto serale dal momento che sono stata impossibilitata di procurarmi le mie verdure e di mangiare una pizza (ad esempio) non se ne parlava.
Ho colto l’occasione e ho affrontato serenamente 3 giorni di digiuno.
Solo al terzo giorno ho avvertito un senso di stanchezza e di mancanza di forza.

Ho cenato con spinaci lessati e sono stata accompagnata da un senso di nausea e mancanza di forza ancora il giorno dopo. Ho perso 4 kg. Molti intorno a me si sono preoccupati, ma io ero serena fiera di essere riuscita ad affrontare anche se per pochi giorni questo digiuno. Certo al terzo giorno di digiuno non avevo una bella cera, ma sapevo a cosa era dovuto.

Gli occhi si sono tinti di giallo e si sono accentuate le borse sotto gli occhi.

Chi mi ha fatto l’idrocolon mi ha spiegato che i primi 3 giorni sono proprio quelli più duri, mi sono ovviamente aiutata con enteroclismi con sale integrale.

Una cosa curiosa mi è capitata in quei giorni. Il mio compagno ha notato un bozzo su una guancia. Sembrava proprio una puntura di zanzara. E io ho creduto proprio lo fosse, dato il periodo estivo.
Poi sparita senza lasciare traccia, ma sul momento non ci ho fatto molto caso.
Il giorno dopo me ne compare una identica tra il labbro superiore e il naso. Anche questa sparita senza lasciare traccia. Ho quindi pensato ad un episodio di scarica.

Altro appunto che voglio lasciare e che in un certo periodo mi venivano dei lividi sulle gambe per un nonnulla. Mi bastava appoggiare i gomiti sulle gambe per ritrovarmi con dei bei bozzi neri. Credo fosse dovuto alla carenza di qualche vitamina, dopo una settimana non mi è mai più capitato.

Ho iniziato con bagni derivativi la sera prima di andare a dormire. Trovo sia una pratica davvero efficace soprattutto per quanto riguarda la stitichezza.

Per la ritenzione idrica faccio cataplasmi di argilla verde sulle gambe con oli essenziali. Il potere dell’argilla non è da sottovalutare.

Mossa dalla curiosità, ho fatto qualche seduta di agopuntura sempre per contrastare il mal di testa. So che sempre troppa roba tutta insieme, ma tenete conto che il tutto e da spalmare nel tempo.

Qualche sgarro c’è stato per qualche occasione particolare. Il giorno dopo digiuno ed enteroclismi.
Sono stata anche ad un matrimonio, ho cercato di mangiare poco e tutto molto piano masticando bene.
Nonostante tutto la notte ho avuto una sensazione di malessere e nausea.

Ora il mio corpo mi dice immediatamente quando quel cibo non fa al caso suo. E come se la riposta fosse molto più immediata, forse proprio perché più pulito.

Ho iniziato questo percorso il 18/04/2016.
Oggi sono andata alla visita di riscontro.
Il week end prima di iniziare sono stata a Barcellona per un addio nubilato, dove mi sono concessa ogni genere di cibaria e bevanda. Tornata da quel week end pesavo 66 kg.

Oggi peso circa 10 kg in meno. Il fegato sembra stare molto meglio, ma và sempre salvaguardato.
Gli occhietti sono sempre un po’ gialli, e ho sempre un po’ di ritenzione idrica.

Il tutto e subito non esiste.

L’iridologa mi ha consigliato di continuare così e di non inserire ancora la frutta.

Continuo quindi la mia dieta di transizione e mi studio sempre i libri di Ehret, oltre che a seguirvi sempre.

Se avete domande, critiche e puntualizzazioni, sono qua.

Grazie per aver letto, portate pazienza se non sono una grande scrittrice.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret