Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
#85574
alexsurfer ha scritto:Peek nn ha biossido di titanio, dove lo hai letto???
Da dove proviene la tua certezza? Ti sei documentato prima di affermare che non ha biossido di titanio?

2.2. Surface Coating

Various materials have been deposited on the surface of PEEK, including hydroxyapatite (HA), titanium (Ti), gold, titanium dioxide (TiO2), diamond-like carbon (DLC), and tert-butoxides. The bioactivity of PEEK can be greatly enhanced by these surface coatings.

Current Strategies to Improve the Bioactivity of PEEK
#85576
Cercando info sulla rete ho trovato più di un produttore di impianti in Peek. Bisogna capire se i componenti sono uguali per tutti oppure differiscono da produttore a produttore.
Quelli citati da OPT e Luciano sono quelli linkati dallo "sponsor" apparso qualche giorno fa sul forum. Io in precedenza avevo visitato il sito della SisoMM dove non si parla di metalli, per togliersi ogni dubbio bisognerebbe interpellare Barile facendosi dare le specifiche tecniche degli impianti da lui utilizzati.
Rimane comunque il fatto che qualsiasi tipo di protesi, mobile o fissa ha sicuramente i suoi pro e contro.
L'alternativa sicuramente migliore sarebbe rimanere senza denti e sopportare il disagio dovuto ai ns. errori passati o a quelli dei ns. avi (sappiamo che da genitori malati non possono nascere figli perfettamente sani)
Se i disagi del rimanere senza denti sono insopportabili allora scegliamo cosa fare e le attuali alternative sono:
- protesi mobili (varie tipologie e materiali)
- protesi fisse (varie tipologie e materiali)
Parlando solo di post-bonifica, per ora non abbiamo molte esperienze qui sul forum:
- per le protesi mobili ricordo esperienza positiva di Sandrod con il valplast
- per le protesi fisse in zirconia, titanio o peek a memoria non mi pare di aver letto esperienze a parte i primi approcci di Alexsurfer e miei con inserimento di impianti in Peek.

Come scrisse OPT in un post... vedremo tra una ventina d'anni, se saremo ancora qui, le eventuali conseguenze :D
#85577
Concordo con tutto quello che hai scritto tranne questo:

flib ha scritto:Quelli citati da OPT e Luciano sono quelli linkati dallo "sponsor" apparso qualche giorno fa sul forum.
I dati da me citati provengono da studi su le più svariate marche di impianti Peek, inseriti dalla US National Library of Medicine - National Institutes of Health.

Non so da dove li abbia presi OPT, ognuno ha fatto le ricerche per proprio conto.
#85578
Vero, ho riletto adesso bene i vari post. OPT citava una frase "Questo polimero altamente biocompatibile a base di βTCP e biossido di titanio è caratterizzato da un'intrinseca biocompatibilità e da un esclusivo trattamento di superficie." che si trova sul sito dello "sponsor" apparso sul forum.
L'intervento successivo di Luciano l'ho automaticamente collegato ad esso pensando fosse attinto dalla stessa fonte.

Ad ogni modo pare che per una migliore integrazione tra Peek e osso sia nata la sperimentazione di vari componenti di copertura. Infatti nella citazione di Luciano si parla di Surface Coating, quindi qualcosa che viene aggiunto sulla superficie del Peek con lo scopo di migliorare questa integrazione con l'osso.

Sappiamo che Barile utilizza il sangue prelevato precedentemente dal paziente, questo potrebbe essere un diverso metodo di "Coating"?
Il futuro, per come lo intendiamo noi in questo mondo quadrimensionale, ci darà forse qualche indicazione aggiuntiva :wink:
#85581
flib ha scritto:Sappiamo che Barile utilizza il sangue prelevato precedentemente dal paziente, questo potrebbe essere un diverso metodo di "Coating"?
Il futuro, per come lo intendiamo noi in questo mondo quadrimensionale, ci darà forse qualche indicazione aggiuntiva :wink:
Il Coating (ricoprire) è un trattamento che viene fatto a priori, durante la produzione.
#85583
Nel mio post mi riferivo agli impianti pubblicizzati che specificavano appunto di non avere metalli pericolosi e di usare biossido di titanio proprio nella loro pubblicità

Quello che volevo sottolineare è che penso che il peek come materiale vada bene di per sè ma ha un problema, non si osteointegra in maniera rapida.
Le industrie che fanno investimento cercano un materiale che si possa vendere in larga scala e un impianto lento ad integrarsi non lo è.
Non gli basta la nicchia di persone disposte ad aspettare mesi e mesi prima di mettere un dente ma stanno cercando una alternativa che possa competere con il titanio.
L'idrossiapatite era sicuramente una materiale ottimo perchè inerte e veloce ad osteointegrarsi ma si staccava dagli impianti, la zirconia si rompe, il peek è lento.
Sono anni che l'industria lavora sulla superficie del titanio ed ora l'integrazione è praticamente quasi immediata, vedi che mettono gli impianti a carico immediato.
Allora l'industria per velocizzare la messa in opera del dente sta cercando un materiale che abbinato al peek gli conferisca questa proprietà, e giù con i soliti miscugli discutibili che potrebbero alterarne le caratteristiche originali di biocompatibilità.
Sono le leggi di mercato che dettano queste scelte ma che vanno ad alterare le caratteristiche originali del materiale.
Questo varierà da ditta a ditta naturalmente, ma ancora siamo in fase di sperimentazione sia in bocca che di mercato.
Proprio stamattina parlavo con un mio amico che partecipa alle decisioni del comitato direttivo di una famosa ditta implantare straniera per le strategie di marketing e gli ho chiesto del peek e perchè non ci si buttano.
Mi ha risposto che non possono garantire la durata dell'impianto in bocca e che stanno aspettando i lavori seri e una garanzia a lungo termine.
Nel momento in cui ci saranno queste garanzie vedrete come il peek sarà presente nei cataloghi di tutte le ditte.
Stanno cercando di migliorarlo e portarlo al livello del titanio cercando di accorciare i tempi di integrazione.

Speriamo che trovino la strada senza inquinarlo con le solite schifezze altrimenti potrebbe crearsi un'altro tipo di intolleranza da chissà che cosa.. :(
#86716
Ciao Alex,
io ho messo 36 e 37. Non mi danno fastidio ed il 3 ottobre ho l'ultimo controllo prima di mettere i denti.
L'unica cosa che ho notato di recente, un paio di settimane, è che la parte superiore del perno del 37 ora è visibile mentre prima era coperta dalla gengiva come è tuttora coperto il perno sul 36.
Ci aggiorneremo dopo la visita :)
#86772
Ciao,
io ce l'ho sul versante opposto, 45/46, e come te il 45 e' coperto da gengiva, mentre il 46 il perno e' tutto fuori.

Purtroppo se premo su questo 46 sento dolore, e infatti devo andare questo sabato a farlo vedere.

speriamo bene.

Ale

Ho usato l'imperfetto perchè ora ho introdotto qu[…]

Gli ultimi del contadino

Sinceramente no, anche perchè vivendo in un condom[…]

Diario di Narayani

Credo fosse eccessivamente gelata.

La panoramica di Ienk

Dopo la panoramica ho rimosso tre delle 5 amalgame[…]

Libri di Arnold Ehret