Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
Avatar utente
By emilio2015
#83389
Sono Emilio2015 sono nuovo del forum un saluto a tutti innanzitutto.
Scrivo per avere un parere riguardo la mia condizione dei denti.
Racconto innanzitutto la mia storia personale
Ho 40 anni, l’alimentazione dei miei genitori e la mia sono state a base di cibi industriali etc.etc.,poi in adolescenza ho cominciato a prediligere un alimentazione vegetariana che ancora seguo non escludendo totalmente di tanto in tanto pesce o raramente carne,non mangio zuccheri raffinati o grezzi ad esclusione del miele da 5 anni.

Da uno stile di vita attivo fino ai 30 anni mi sono sedentarizzato causa lavoro ed impegni familiari.

Non sono digiuno riguardo la cultura orientale yoga,tai chi,meditazione buddista,e riguardo quella scientifica occidentale avendo un attestato di terapista della riabilitazione, mi piace studiare le lingue straniere tra cui il tedesco da quasi un anno, lavoro inoltre come chimico in un laboratorio da oltre 12 anni.

Due anni fa ho approfondito dal sito di Arnold Ehret alcune interessanti questioni quali amalgame ,cavitazioni etc.etc.

Infatti trovandomi in bocca ben 5 amalgame di vecchia data più qualche carie decisi di superare le mie sfiducie verso la categoria dei dentisti ed incominciai a cercare qualcuno competente.

Inoltre lavorando nella settore della chimica ambientale e disponendo dell’assorbimento atomico ho eseguito alcuni test sulla mia saliva e su quella di altre persone con o senza amalgame al fine di confontare i risultati.

Presi spunto dalle indicazioni che forniva Daunderer ed eseguì diverse volte il test del chewingum.

I risultati confermarono la presenza di mercurio in me ed in chi portava amalgame riscontrando 5-100 ug /L di mercurio nella saliva nei portatori contro i 0.2-0.5 ug/L in chi metal free.

Decisi che quella porcheria non la volevo più .

Così abitando nel Lazio trovai il dott Paolo Zavarella che lavora a Roma e mi fece i seguenti lavori

Anno 2013 al 2014

-Pulizia e curettage gengivale (doloroso ,ma una mano santa per le gengive che ancora oggi non mi sanguinano più)

-Estrazione secondo protocollo una volta al mese (diga ,chelanti,clean up,carbone vegetale)delle amalgame ed incappucciamento dei denti con idrossido di calcio ed otturazioni con composito elem.25-36-37-46-47.

-Estrazione dei due denti del giudizio inferiori elem 38-48 (e periodonti )uno perché marcio ed uno per prevenzione di futuri problemi in quanto anche se asintomatico non stava in una buona posizione(il dentista ha lasciato le ferite aperte trattandole con eugenolo e consigliandomi acqua e sale per tenere la zona pulita così mi sono risparmiato gli antibiotici)

-Estrazione delle due radici di denti devitalizzati( nel 1998 )con relativa rimozione del periodonto elementi 26-27

-Cura della carie elemento 45 senza devitalizzazione con esito negativo facendomi male si è ricorso in extremis alla devitalizzazione dello stesso

-Cura della carie elementi 14 e o 15 non ricordo bene.

-Dentierina in flexite che mi attraversa il palato superiore da parte a parte per rimpiazzare gli elementi 26-27


Sono innanzitutto d’accordo riguardo la tossicità delle devitalizzazioni in quanto appena tolte le radice dei due devitalizzati 26- 27 mi passo’ quel senso di pesantezza che avevo nel primo quadrante da diversi anni.

Anche riguardo i denti del giudizio nonostante la fatica ed il dolore sono soddisfatto perché mi sento alleggerito da una zavorra ,tra le altre cose, neanche funzionale alla masticazione.

Purtroppo da qualche tempo ho diversi fastidi:

-elemento 45 devitalizzato avverto un senso di pesantezza nella zona

-elemento 37 o 38 sensibilità ad alcuni cibi dolci e succosi e dolore profondo di tanto in tanto tipo carie

-elemento 14 dolore nella zona se con un dito seguo il profilo della radice di questo dente salendo su verso il naso mi duole alla pressione


Riconosco il danno che il mercurio le cure canalari ed il tartaro negli anni hanno inflitto alla mia bocca ed il generale miglioramento della salute della zona testa /gola dopo le cure ,avendo riscontrato ad esempio solo un lieve mal di gola durante la stagione invernale contro i 4 o 5 negli anni passati.

la mia fiducia nell’alimentazione vegetariana intervallata da periodi di veganesimo e semicrudismo o solo frutta tuttavia non possono fare certo rinascere i denti mancanti,mi sono scaricato una pubblicazione di Acerra riguardo delle orto panoramiche relative ai lavori di Daunderer che sto cercando di capire.

Per quanto riguarda la correlazione meridiano dente non avendo grossi problemi non ho trovato cose interessanti nel mio caso,sto cercando di documentarmi anche riguardo l’implantologia peek od al titanio,ma qualcosa non mi convince.

Infatti nonostante diversi dentisti mi abbiano consigliato di farmi un impianto in titanio o zirconia con tante belle spiegazioni non trovo giusto , da un punto di vista della salute generale di tutto il corpo ,inserire una vite in un osso tra l’altro magari già intossicato.

La mia perplessità riguarda quella parte relativa alle sensazioni locali di pesantezza e fastidio o di correlazione di disturbo a distanza che un impianto in alcuni individui potrebbe creare,cosa questa in genere sminuita o poco presa in considerazione.

Leggendo inoltre tra le righe nei siti di alcuni dentisti “olistici” ho notato che quasi tutti mi sembrano simpatizzanti degli impianti magari metal free nei casi in cui vi sia la possibilità di scelta ,rispetto alle soluzioni non invasive quali valplast o flexite.

Per non parlare del parere dei dentisti tradizionali i quali considerano queste “dentierine “ un approccio di 50 anni fa.

Allora mi chiedo se io non stia diventando un estremista e magari impiantarsi oggi 2 biopeek mi faccia star meglio ,ma poi tra 10 anni magari mi devo estrarre qualche dente devitalizzato e che faccio continuo a mettere peek?

In fondo anche i dentisti stanno estremizzando la loro elevata capacità tecnico scientifica ed in continua evoluzione riguardo gli impianti, prendendoci gusto nel montarli e nel veder i risultati abbastanza positivi.

Non penso che un dentista che ha speso tanti soldi in studio pratica ed attrezzature rinunci con facilità a ciò che ha conseguito per ripiegare su scelte “di 50 anni fa”.

Sono in cerca di un punto di vista disinteressato riguardo l’argomento degli impianti aperto a mettere in discussione sia i pro i contro delle diverse scelte.

Purtroppo Daunderer è morto e mi dispiace non tanto per lui che era anziano ,ma per noi a cui viene a mancare un importante figura di riferimento come la sua.

Spero che qualcuno possa interpretare la mia ortopanoramica indicandomi se ci sono delle anomalie o qualcosa di particolare .

Includo 2 op una del 2013 ed una di pochi giorni fa (luglio 2015).
Allegati
OP emilio pietro 2015.JPG
op 2015 Luglio
OP emilio pietro 2015.JPG (51.98 KiB) Visto 357 volte
OP emilio pietro 2013.JPG
op 2013(prima dei lavori)
OP emilio pietro 2013.JPG (87.6 KiB) Visto 357 volte
Avatar utente
By flib
#84040
Ciao Emilio,

peccato che il tuo post non abbia ancora ricevuto risposta. Lo tiro su e magari qualcuno dei più ferrati in materia riesce a darti qualche info aggiuntiva.
Di sicuro hai fatto un bel lavoro rimuovendo denti marci e compromessi. Rimane quel devitalizzato, magari il senso di pesantezza è reale ed il tuo organismo non lo sopporta più.

Io sono in ballo dallo scorso anno con la bonifica. Devo ancora togliere 4 denti. Poi dovrò scegliere anche io cosa fare, protesi mobile o impianti.
Il peek sembra la panacea di tutti i mali, essendo un materiale relativamente nuovo si conosce poco.
Comunque se non ti creano fastidi tieni le protesi mobili e attendi :wink:
Avatar utente
By acerra99
#84042
emilio, vedendo quello che hai scritto, uno si convince che leggere il forum gia' da solo quasi basta per fare le cose bene, pianificarle ed eseguirle:
via i due denti del giudizio compressi nella zona dove la mandibola "risale", via i due denti devitalizzati/infetti 26 e 27.
ti sei fermato a fare le riflessioni giuste e nel modo giusto. Sei andato da un dentista che e' organizzato benino e capisce quello che diventa oggetto di studio in questo forum.
I dubbi sul 45 devitalizzato a questo punto puoi risolverli solo tu. Puo' rimanere li' un 12 -15 anni a partire da quando e' stato devitalizzato o lo vuoi togliere prima di questo?
Per quanto riguarda i dubbi sul 37, devi interrogare qualcuno che sa leggere la OPT. A me sembra di vedere una pozzetta sospetta che includeva le due radici visibili nella OPT del 2013. Ma sarei piu' tranquillo se "un Daunderer" confermasse questi sospetti.
In pratica, il 38 ha indebolito il 37. Forse una Cone Beam puo' confermare i sospetti. Se la fai dovresti poi fare gli screenshot con vista sagittale e coronale e... magari inviarla a Barile che ha occhio. Non so che dirti sul 14... Hai fatto il test giusto, ma ora come comportarsi? forse un po' di procaina sul 14 potrebbe risolvere il problema sia locale, sia focale (a distanza)?
Avatar utente
By acerra99
#84043
se a questo thread aggiungiamo l'argomento neuralterapia, le cicatrici, i campi di disturbo, l'analisi sulla "bonifica" diventa completa.
Mi sembra un po' assurdo fare il volontario esperto da solo, quindi spero sempre nell'aiuto di qualcuno, come in questo caso di Flib (che ha parlato del 45) e di Emilio, che gia' sembra esperto come me, flib e sandro, perche' ha fatto un bel pezzo di analisi da solo sui suoi fatti.

E' del 2015 un caso di guarigione pubblicata da autori svizzeri (in una nazione che ha deciso che la neuralterapia e' efficace e previene spese maggiori per cui e' rimborsata dalla mutua)
NEVRALGIA DEL GLOSSOFARINGEO IN UN PAZIENTE CON UNA CICATRICE DA TONSILLECTOMIA: GUARIGIONE DOPO INFILTRAZIONE LOCALE DI PROCAINA – CASE REPORT E DISCUSSIONE. Case Reports in Neurological Medicine Volume 2015, Article ID 560546, 5 pages http://dx.doi.org/10.1155/2015/560546

La guarigione da nevralgia di cui si parla nell'articolo, che e' stata ottenuta con la "bonifica" di una cicatrice "non dentale", viene cosi' commentata su un sito italiano:
http://www.airas.it/news/nevralgia-del-glossofaringeo-un-paziente-con-una-cicatrice-da-tonsillectomia-guarigione-dopo-in
"Questo case report, pubblicato su una rivista autorevole e recensita su Medline, attenua l’isolamento internazionale dei neuralterapeuti tedeschi, in gran parte dovuto alla scarsa diffusione nel mondo anglosassone delle loro pubblicazioni; e conferma, dimostrando in modo inequivocabile lo stretto rapporto causa-effetto tra la cicatrice e la nevralgia, il possibile ruolo patogenetico delle cicatrici nella genesi di sindromi dolorose croniche, in particolare di quelle senza un’altra causa documentata."

Anni fa trovai su internet la seguente testimonianza, fornita da un dottore che pero' non conosco, tale Pietro Galbiati [2002]: “L’annullamento della cicatrice appendicolare come campo di disturbo mediante applicazioni di neuralterapia ha risolto nella mia casistica stitichezze decennali, dispepsie, migliorato disturbi legati al ciclo mestruale e tanti altri problemi. Il mio primo caso lo ricordo volentieri: l’intervento neuralterapeutico per una paziente 40enne fu effettuato solo a carico della cicatrice appendicolare sebbene ci fossero tanti altri problemi che mi aveva riferito. Dopo circa venti giorni ricevo una sua lettera (abitando a soli 5 km dallo studio e avendo pure il telefono, l’enfasi con la lettera della sua soddisfazione è d’obbligo) con la quale mi ringrazia perché non avvertiva più un fastidiosissimo dolore lombare di cui nemmeno aveva riferito in anamnesi, essendosi sempre sentita dire che con quel disturbo avrebbe dovuto per sempre fare i conti, e lo aveva avuto per 20 anni”.
Avatar utente
By mirkogold
#84095
flib ha scritto:Ciao Emilio,

peccato che il tuo post non abbia ancora ricevuto risposta. Lo tiro su e magari qualcuno dei più ferrati in materia riesce a darti qualche info aggiuntiva.
Di sicuro hai fatto un bel lavoro rimuovendo denti marci e compromessi. Rimane quel devitalizzato, magari il senso di pesantezza è reale ed il tuo organismo non lo sopporta più.

Io sono in ballo dallo scorso anno con la bonifica. Devo ancora togliere 4 denti. Poi dovrò scegliere anche io cosa fare, protesi mobile o impianti.
Il peek sembra la panacea di tutti i mali, essendo un materiale relativamente nuovo si conosce poco.
Comunque se non ti creano fastidi tieni le protesi mobili e attendi :wink:


Salve a Tutti,

anche io da poco ho estratto due denti devitalizzati 45 e 46, una volta risanato l'osso, mi è stato proposto un impianto in PEEK...purtroppo il materiale è nuovo per il mercato Italiano e quindi non riesco trovare recensioni di persone che hanno avuto impianti in PEEK.
Se voi sapete qualche cosa inerente a questo impianto e se avete idea del costo.
Grazie e rimango in attesa di una gentile risposta degli utenti del forum.
Mirko

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret