Arnold Ehret Italia

Qui si possono discutere e richiedere riferimenti del libro riguardo alla risoluzione di condizioni non ottimali di salute

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Phabia
#83828
La causa potrebbe essere l'aumento sostanziale di frutta e verdura non biologiche che sto consumando da quando ho iniziato la transizione più di 2 anni fa.

Ma anche il fisiologico accumulo di tossine ambientali dell'età.

Sicuramente i trattamenti chemioterapici che mi hanno fatto fare mi hanno rovinato il sistema immunitario perciò quello che per una persona non potrebbe essere in quantità tossica per me lo è.

Non a caso, generalmente chi ha avuto tumori già dall'infanzia non arriva a più di 40/50 anni e probabilmente io farò la stessa fine.

Sottinteso lo stato non mi riconosce l'invalidità perché mi ricatta con la chemioterapia. Percio se voglio il riconoscimento devo fare chemioterapia, perché se non mi sottopongo alle cure"ufficiali" tecnicamente non sto cercando di curarmi perciò suppongo che vengo vista come "parassita". Avete capito? ??

Attualmente sto facendo dei digiuni brevi e frequenti e sto prendendo la Zeolite per assorbire i metalli pesanti. Cos' altro potrei fare? Non posso comprare biologico perché non ho reddito e mi devo adattare a quello che passa in convento. Grazie
Avatar utente
By flib
#83829
Ehret non dice cosa fare per ogni singola malattia/sintomo o meglio, dice che una corretta transizione, una corretta applicazione del suo metodo, dovrebbe risolvere ogni genere di disturbo.
Questo non è però sufficiente, e in questo forum è stato ribadito spesso: la dieta non è l'unico aspetto da tenere in considerazione; ci sono altri fattori, non ultimi quelli emotivi e ambientali che sono altrettanto importanti.

Per quanto riguarda i fattori emotivi, io ho trovato negli scritti del Dr. Hamer delle valide spiegazioni. Secondo lui i tumori insorgono a seguito di "conflitti" emotivi e questo lo ha dimostrato verificando come a parità di "conflitto" il tumore compare sempre nello stesso posto.
Da quanto mi ricordo, Hamer sostiene che la leucemia compare nella fase di guarigione di un tumore. Parliamo di guarigione "vera" ovvero quella in cui il tumore viene disgregato e rimosso dal ns. stesso organismo. Sicuramente con una ricerca su internet potrai trovare altre info.
Ehret sostiene che i globuli bianchi sono "muco". Quindi un aumento dei globuli bianchi significa eccesso di muco che deve essere espulso oppure muco in circolo per l'espulsione.

Consiglio poi di cercare sempre di pensare in modo positivo. Uno dei fattori che a partire da un tumore ne genera un altro oppure genera quelle che vengono chiamate "metastasi" è proprio la paura di morire indotta dalla scoperta della malattia e dal modo di fare dei medici che inculca ulteriore terrore.

Mangiare frutta e verdura non biologiche non dovrebbe essere molto più tossico che mangiare carne pesce e farinacei. Per quale motivo chi mangia frutta e verdura non biologiche dovrebbe ammalarsi e chi si rimmpinza di carne, pesce e farinacei, magari addizionati da vino, bevande gassate, alcolici no?
:)
Avatar utente
By Doriana
#83830
Lo ammetto non sono molto documentata e brava ad esprimermi, ma ci tengo a riportare questa episodio a parole mie.

Spero di farmi capire quindi e sarò molto sintetica.

Il padre della mia collega aveva la leucemia del tipo più grave. Già aveva.

E' purtoppo dovuto passare dalla chemioterapia e fare le varie cure che gli hanno proposto (io non nutro assolutamente fiducia in questi metodi)

Quello che ha sempre detto quando tutti lo davano per spacciato: tanto io guarirò. Così è stato davvero.

La situazione economica incide molto, ma mi hanno sempre insegnato che ci vengono messi gli ostali che siamo in grado di superare.

Non perderti d'animo, lo so io non so cosa vuol dire, mi abbatto per molto meno.. ma aver visto le lacrime di gioia della mia collega dicendomi che era tutto finito e sapere che il padre aveva la certezza di farcela mi ha dato un buon esempio.
Avatar utente
By luciano
#83832
Sono d'accordo con Flib.

Inoltre più di dipendere dal wellfare state, dipendere dall'idea che non si può fare qualcosa perché non si ha reddito peggiore la situazione.
Non dipende dalle condizioni economiche in cui uno si trova, ma da quelle che mette nel suo futuro.

Ovviamente la capacità di farlo e di tramutarle in realtà dipende dall'abilità del singolo di liberarsi dalle credenze dei vari "non si può fare...", "è impossibile.." ecc.

Ma questo dipende solo dalla persona stessa, e in questo nessuno lo può fare al suo posto.

Phabia ha scritto:Non a caso, generalmente chi ha avuto tumori già dall'infanzia non arriva a più di 40/50 anni e probabilmente io farò la stessa fine.
Sicuramente, con i farmaci che danno. Ma uno può sempre disintossicarsi, e quella generalizzazione da dove l'hai presa, da statistiche del mainstream?

I chemioterapici indipendentemente dal fatto che si creda o meno in essa sono sostanze tossiche, se uno guarisce non è certo grazie ad essi.
Poi bisogna vedere cosa si intende per guarito riguardo a uno che ha preso i chemioterapici...

Quando ti hanno diagnosticato la leucemia? puoi postare i valori?
Avatar utente
By Phabia
#83833
flib ha scritto:Per quanto riguarda i fattori emotivi, io ho trovato negli scritti del Dr. Hamer delle valide spiegazioni. Secondo lui i tumori insorgono a seguito di "conflitti" emotivi e questo lo ha dimostrato verificando come a parità di "conflitto" il tumore compare sempre nello stesso posto.
Da quanto mi ricordo, Hamer sostiene che la leucemia compare nella fase di guarigione di un tumore. Parliamo di guarigione "vera" ovvero quella in cui il tumore viene disgregato e rimosso dal ns. stesso organismo.


Ho molti conflitti emotivi, ma il più importante è quello di avere un dna completamente danneggiato e di non aver potuto avere un ciclo di vita normale a tutti gli esseri viventi (crescita, sviluppo, riproduzione) e soprattutto di non essere normale. E tutto questo per colpa di coloro che in teoria avrebbero dovuto tutelarmi ed invece hanno organizzato un'imboscata alle mie spalle TUTELANDO l'ospedale a DANNO MIO. Non è un conflitto che si può risolvere.


Ehret sostiene che i globuli bianchi sono "muco". Quindi un aumento dei globuli bianchi significa eccesso di muco che deve essere espulso oppure muco in circolo per l'espulsione.

Non so da dove potrebbe saltare fuori questo eccesso di globuli bianchi visto che non fumo non bevo non mangio schifezze da anni ormai, se non da un accumulo di pesticidi, metalli pesanti

Consiglio poi di cercare sempre di pensare in modo positivo. Uno dei fattori che a partire da un tumore ne genera un altro oppure genera quelle che vengono chiamate "metastasi" è proprio la paura di morire indotta dalla scoperta della malattia e dal modo di fare dei medici che inculca ulteriore terrore.

Non riesco a pensare in modo positivo

Mangiare frutta e verdura non biologiche non dovrebbe essere molto più tossico che mangiare carne pesce e farinacei. Per quale motivo chi mangia frutta e verdura non biologiche dovrebbe ammalarsi e chi si rimmpinza di carne, pesce e farinacei, magari addizionati da vino, bevande gassate, alcolici no?

Dipende. Mangiare pollo allevato all'aperto è molto meno tossico che mangiare una mela addizionata con "vincristina" (ho fatto per dire un esempio)
Avatar utente
By Phabia
#83835
Doriana ha scritto:Il padre della mia collega aveva la leucemia del tipo più grave. Già aveva.

E' purtoppo dovuto passare dalla chemioterapia e fare le varie cure che gli hanno proposto (io non nutro assolutamente fiducia in questi metodi)

Quello che ha sempre detto quando tutti lo davano per spacciato: tanto io guarirò. Così è stato davvero.

La situazione economica incide molto, ma mi hanno sempre insegnato che ci vengono messi gli ostali che siamo in grado di superare.

Non perderti d'animo, lo so io non so cosa vuol dire, mi abbatto per molto meno.. ma aver visto le lacrime di gioia della mia collega dicendomi che era tutto finito e sapere che il padre aveva la certezza di farcela mi ha dato un buon esempio.



Qualunque cosa succeda so per certo che non mi sottoporro MAI e ripeto mai a chemioterapia, meglio la morte. Anzi, sono convinta più che mai che i danni precedenti non sono compatibili con la vita. Ed infatti ogni tot anni salta sempre fuori qualcosa di grosso. Il problema è che ora non so come cavarmela perché sto già seguendo un percorso salutista.

In realtà sono stanca di tutto, la mia vita è incentrata sui trattamenti da fare esclusivamente per avere la forze per avere un lavoro, per avere la sopravvivenza per stare in vita ed essere obbligata a fare i trattamenti per avere una salute almeno sufficiente per lavorare. Non c è spazio per altro, anche perché figli non ci saranno, vita di coppia se c è unaufarsa. Questa è la vita di un lungosopravvivente. Mi domando per quale remoto motivo sto cercando di rimanere viva.
Avatar utente
By Phabia
#83837
luciano ha scritto:Sono d'accordo con Flib.

Sicuramente, con i farmaci che danno. Ma uno può sempre disintossicarsi, e quella generalizzazione da dove l'hai presa, da statistiche del mainstream?

I chemioterapici indipendentemente dal fatto che si creda o meno in essa sono sostanze tossiche, se uno guarisce non è certo grazie ad essi.
Poi bisogna vedere cosa si intende per guarito riguardo a uno che ha preso i chemioterapici...

Quando ti hanno diagnosticato la leucemia? puoi postare i valori?

I chemioterapici creano danni profondi ed irreversibili e la vita è un inferno anche se ti va bene. Bisogna provare per credere. Per guarito si intende che uno respira. Se poi si trasforma in un handicappato ed emarginato non ha alcuna importanza. Basta fare numero.

Sono stata diagnosticata la settimana scorsa. Non posto i valori perché tanto chi se ne frega dei valori. Non mi servono per trovarmi fuori una soluzione.
Scusate
Avatar utente
By luciano
#83838
Phabia ha scritto:Sono stata diagnosticata la settimana scorsa. Non posto i valori perché tanto chi se ne frega dei valori. Non mi servono per trovarmi fuori una soluzione.
Scusate
Allora cosa posti a fare qui? Sei usa a fare in questo modo (la panoramica no ,i valori no ecc.) tanto da rafforzare l'idea che non cerchi una soluzione ma solo attenzione.
Ti ho già bloccato l'account una volta, poi l'ho riattivato nuovamente dietro tua insistente richiesta, se continui così è meglio che ti cerchi un altro forum più propenso al tipo di comportamento che stai tenendo.

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret