Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#83873
Buongiorno a tutti,
ascoltando il consiglio di Luciano, da dieci giorni ho cominciato a seguire la dieta per la candida.
Premetto che arrivo da una situazione disastrosa a livello intestinale.
Ho sofferto per molti anni di bulimia con crisi compensatorie (vomito), per uscire dalla quale , dopo due anni di terapia, mi sono stati suggeriti degli psicofarmaci, che ho preso per quattro anni, fino a pochi mesi fa, quando c’è stata la mia svolta crudista/igienista.
Questo tipo di alimentazione mi ha rimessa in pace con me stessa e permesso di avere un consapevole controllo sul cibo (senza dover ricorrere ad aiuti farmaceutici).
Per me è stato un importante e meraviglioso traguardo.
Ma (!) frutta e verdura cruda mi gonfiavano l’addome sempre (nonostante io fossi molto attenta a fare pasti a base di un solo frutto ed eventualmente ad abbinare correttamente i cibi), così ho fatto un passo indietro e intrapreso questa strada.
Non è facile! Il problema è che la mia pancia è letteralmente esplosa ! E’ gonfissima, tesa e dolorante, una cosa mai vista. Psicologicamente (per me ) è una situazione difficile da sostenere. Dopo una settimana ho avuto un crollo totale con crisi incontrollate di pianto, motivazione sotto le scarpe e sconforto.
Ma non ho mollato. Continuo per questa strada, sperando possa portare dei miglioramenti.
Dopo una prima settimana di assestamento, in cui ho esagerato con le quantità di verdura e soprattutto frutta secca, in questa seconda settimana mi regolo così:
6:30 fermenti
07:30 enzimi + zinco
08:00 un bicchiere succo di carota estratto
11:00 fagiolini al vapore (o altra verdura )
13:00 fibra di psyllo (ho difficoltà ad evacuare e ho difficoltà con i clisteri, ahimè)
Verdura al vapore
Una porzione legumi
Qualche mandorla/noce
16:00 enzimi
17:00 fagiolini al vapore (o altra verdura )
20:00 un bicchiere succo di carota estratto
21:00 fibra di psyllo
Verdura al vapore /stufata
23:00 enzimi + zinco
Le tempistiche sono dettate dagli orari d’ufficio.
Volevo chiedere un consiglio sui fermenti lattici, ce ne sono alcuni più indicati ? I Fructalact della Oti possono andare bene?
Lo Psyllo lo posso utilizzare?
Qualche consiglio per la mia pancia? Sono davvero disperata.. anche se si svuota, appena reintroduco anche solo il succo di carota torna a gonfiarsi e dolere.
Stanotte ho fatto l’impacco con l’argilla.. ma niente, stesso risultato.
Ciao ! E buona giornata :)
#83876
Keyraw, sono partita anni fa dal medesimo punto!
Oggi ho più libertà, ovvero riesco a mangiare molta frutta senza danni e comunque la frutta non mi provoca infiammazione come la verdura cruda.
Devi fare mille prove su di te, in particolare ho capito che le lattughe mi gonfiano da pazzi e più ne mangio più la stipsi peggiora.
Non è certo colpa della verdura ma dei nostri pancini disastrati.

Io mi aiuto con l' innerclean o veravis del dr. giorgini per la stipsi

All' inizio tutto un Errore/Correzione.
A me aiuta la frutta acquosa che facilita l' evacuazione, tanti meloni gialli in questa stagione.
Non mangio frutta secca se non eccezionalmente.
Sicuramente la Dieta per la Candida ti aiuterà, rispetto al crudo integrale
Ultima modifica di swami863 il 16 settembre 2015, 11:58, modificato 1 volta in totale.
#83877
La cosa meravigliosa è l' uscita da tunnel così dolorosi come quelli che abbiamo conosciuto!
Nessun percorso psicologico era riuscito nemmeno lontanamente a sfiorare i risultati che ho raggiunto con Ehret!! :P
Poi il lavoro su di sè prosegue, ovvio, ma sempre più da sola, con la mia Vita bella ferma tra le mani, gran senso di Responsabilità ritrovata, via commiserazioni e vittimismi che inevitabilmente si accompagnano sempre a chi soffre di disturbi alimentari, diciamolo!
#83881
Ciao Swami !
Grazie per avermi scritto
Ho letto molto dei tuoi post sul forum, mi danno motivazione e mi aiutano a dire “ ce la si può fare, non mollare!” .
A volte cado nello sconforto più totale, non riesco a vedere vie d’uscita.
Io sono una continua sperimentazione su me stessa, da anni ormai… sperimentazioni che alla fine (a forza di togli, leggi e studia) mi hanno portata fino qua.
Purtroppo la pancia è un mio chiodo fisso e averla _non dico piatta_ non dico normalmente gonfia_ ma tesa da sotto il seno al pube, che sembro in cinta al quarto mese (e per di più dolorante) è quasi insostenibile !
Ho provato anche con i lassativi, ma niente. Vado in bagno ma la pancia rimane lì, gonfia, e il giorno dopo sono punto e a capo, se non peggio.
All’inizio, con succhi frutta e verdura crudi, stavo meglio. il gonfiore c'era, ma era aria/fermentazione e dopo tre/quattro ore quasi spariva. Il gonfiore che ho adesso è qualcosa di malefico! :twisted:
… questa dieta mi sta davvero mettendo a dura prova !
Ma proviamo ! :D E se dopo il primo ciclo di enzimi e fermenti vari vedo che non va.. Sperimenterò ancora ;)
#83883
Ciao Keyraw!

Io sono agli inizi, ma per un certo periodo mi capitò spesso di avere forti gonfiori alla pancia!
Sembravo davvero come dici tu, incinta!

poi ho iniziato a fare molta attenzione a quello che mangiavo e oggi cerco di non mischiare mai la frutta con verdure o cereali.
Ormai mi capita di rado, ma quando mi capita (e le fitte sono atroci), faccio un bel impacco di argilla bianca, lo tengo anche un'oretta. Poi anche un bel bagno derivativo e il giorno dopo come se nulla fosse capitato.

Sicuramente prima di tutto l'alimentazione, ma ho voluto solo riportarti un piccolo rimedio di pronto soccorso che almeno con me funziona.

Ti auguro una buona continuazione e vedrai che i risultati non tarderanno ad arrivare. :D
#83893
Prova a bere il succo di carota lontano dai pasti.
Se lo fai già, prova ad eliminarlo.
Il psillium lo eviterei, chiede molta energia al corpo.
Al limite prendi il Nigari, lo trovi nei negozi di macrobiotica e del bio, è cloruro di magnesio 100%.
Puoi anche eccedere se è troppo il corpo semplicemente lo elimina. Ricordati, Nigari, non farti fregare comprando prodotti più costosi.
Il cloruro in compresse non va bene. Del Nigari prendi un cucchiaino prima dei pasti e prima di andare a letto, sciolto in un bicchiere d'acqua.
Per eliminare l'amaro in bocca basta bere dopo ancora un po' di semplice acqua.
Questo per avere l'immagine di quello più diffuso:
Nigari
Ciao a tutti da Valerio

Ciao a tutti, sono Valerio e ho 35 anni. Soffro da[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret