Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
#84650
Leggendo un po' sul forum e sulla letteratura inglese sparsa su internet sto cercando di raggruppare gli esami che possono essere di aiuto per la diagnosi delle cavitazioni, e quali possono essere eseguiti personalmente fai da te per gli squattrinati come me, e su quali invece vale la pena investire perchè determinati.
Ovviamente non mi assumo nessuna responsabilità diagnostica sugli altri, è solamente per riportare informazioni lette qua e là e dare spunto a cercare altre informazioni e pareri.

- OPT: Ha il vantaggio di essere economica e facilmente eseguibile, ma non sempre mostra le cavitazioni, soprattutto agli occhi meno allenati

- termografia: Non mi sembra se ne parli molto nel forum, ma leggendo su siti sparsi, mi sembra molto promettente. Ha il vantaggio di non essere invasiva e di non emettere alcuna radiazione, è seplicemente una foto ad infrarossi che evidenzia zone a temperatura più alta, cioè infiammate o con infezioni. ALcuni la reputano più efficace della mammografia per screening al seno.
Sto pensando di chiedere a qualche ex-collega di università se ha una termocamera a disposizione (nel campo dell'edilizia, credo che siano le stesse del campo medico), per potermi fare qualche "selfie" delle mie temperature. L'analisi delle immagini non sembra particolarmente complicata dagli esempi su internet.

- Neuralterapia: L'ho scoperta tramite questo forum. Iniettando una piccola quantità di procaina è possibile studiare la relazione con i sintomi accusati e vedere se spariscono temporaneamente. E' possibile farla da soli per i più coraggiosi.
La procaina può però essere allergica per alcuni, ed ho letto in alcune fonti di un possibile rischio carcinogeno (da verificare)

- Risonanza in modalità stir: Di questa non ne ho trovato traccia in nessuna pagina italiana. Alcuni esperti all'estero dicono che sia l'arma più affidabile. Non so se questo esame specifico lo fanno anche in Italia, ma possibilmente potrebbe essere anche mutuabile, e quindi a costo ridotto, seppur con tempi di attesa lunghi. Inoltre nessuna radiazione.

- schiacciare l'arcata dentale tra le dita per vedere se c'è dolore: metodo rapido e gratuito

- 3d cone beam (Dentalscan): Molto migliore della OPT, ma non sempre determinante, in quanto alcune cavitazioni possono non essere visualizzate. Meno radiazioni di una tac, ma 4-60 volte di più di una OPT

- Tac: vista la quantità di radiazioni è meglio preferirle il dentalscan

- Cavitat: ne sono disponibili pochi esemplari al mondo, e quindi comporta viaggi all'estero per essere eseguito, e l'esame è costoso e con lunghe file di attesa. E' comunque uno degli esami che dà più informazioni. Non è accettato dalla medicina ufficiale

- EAV: questa mi è abbastanza nuova. Se non ho capito male è un test kinesologico che studia i campi elettrici e relative perturbazioni, in base ai meridiani cinesi. Ci sono alcuni esperti sul forum della tecnica

- analisi della propria storia sintomatologica

Mi son scordato qualcosa?

Se voi aveste un budget limitato, quale pensereste sarebbe l'esame più importante da fare?
#84667
Anche mi chiedevo se per sospette cavitazioni completamente aperte verso l'esterno, derivate da estrazioni precedenti, potrebbe aver senso verificare con un ago sterile da siringa molto fino, se lo stesso penetra all'interno, dopo aver magari addormentato la parte con un po' di procaina?
Se penetrasse ci sarebbe la conferma che c'è una cavitazione, se invece no, nulla si potrebbe concludere.
#84704
phidias81 ha scritto:Scusate l'ignoranza in materia che sto cercando di colmare nel frattempo. Il test kinesiologico è solamente uno standard e vale anche per i denti, o ha un nome particolare?

Vale anche per i denti. Viene valutata l'incidenza del problema in esame nel tuo corpo, tramite l'eventuale diminuzione della tua energia o no.

mi chiedevo se per sospette cavitazioni completamente aperte verso l'esterno, derivate da estrazioni precedenti, potrebbe aver senso verificare con un ago sterile da siringa molto fino, se lo stesso penetra all'interno, dopo aver magari addormentato la parte con un po' di procaina?
Se penetrasse ci sarebbe la conferma che c'è una cavitazione, se invece no, nulla si potrebbe concludere.


E' altamente improbabile riuscire ad avere una risposta affidabile in quel modo seppur ingegnoso. Bisogna avere un elevato allenamento per percepire una variazione di intensità nella gengiva tramite un ago e capire che potrebbe essere una cavitazione. Non ci farei affidamento.
Puoi aiutarti con la mappa dei denti e vedere se, quella supposta cavitazione che prima corrispondeva ad un dente, corrisponde a dei disturbi che hai. In pratica vai a vedere sulla mappa, a quali parti del corpo corrisponde quel dente e verifiche se hai disturbi o no. Questo sarebbe un fortissimo indizio che può aiutarti
#84712
La procaina.

Tutti gli anestetici sono molecole che derivano dalla cocaina ,che è il più potente anestetico, ma è stato vietato per ragioni di uso alternativo :wink: .
La procaina, però, rispetto alle altre molecole ha una proprietà che le altre non hanno e, cioè, durante la sua azione si scinde, provocando un effetto antinfiammatorio.
In Italia non si trova (chissà perchè) e va ordinata in Germania, ma solo quella al 2 per cento, pur essendoci quella a concentrazioni maggiori, fino al 5 per cento, molto più efficace. (se qualcuno riuscisse a trovarla al 3 o al 5 faccia sapere)

In Italia si trovano fiale con procaina omeopatizzata associata ad altri componenti , facili da reperire, ma meno attive da usare in neuralterapia ,mentre sono abbastanza buone da usare sulle cicatrici ( es procainum composto oti fiale).

Volevo chiarire l'uso che se ne può fare, visto che mi sembra che qui al forum ognuno la inietti un pò a caso dove pensa ci sia un problema.

Sulla cicatrice patologica o focalizzata si inetta direttamente sotto la cicatrice quasi a sollevarla.

Quando si parla di focolaio o cavitazione, invece, l'effetto maggiore si ha, non iniettandola nel buco o dove si pensa ci sia stato il dente, e nemmeno sulla gengiva.
Andrebbe fatta sulla mucosa, in quella zona di passaggio fra bocca e guancia chiamata fornice alla base del dente o della zona dove c'era il dente.

In quella zona esiste sempre un punto con sensibilità differente dagli altri (lo si può trovare ad esempio pigiando con uno stecchino da denti) che corrisponde alla via energetica patologica che passa in quella zona ed al meridiano di riferimento.
Poche gocce iniettate a 3-4 mm di profondità fanno il loro effetto migliore.

E' una procedura che, almeno all'inizio, sarebbe meglio farla fare da un'altra persona, perchè le zone sono difficilmente raggiungibili allo specchio.

Vi ho dato tutte le indicazioni per una selfneural....buona terapia!
#84713
Sama ha scritto:Puoi aiutarti con la mappa dei denti e vedere se, quella supposta cavitazione che prima corrispondeva ad un dente, corrisponde a dei disturbi che hai. In pratica vai a vedere sulla mappa, a quali parti del corpo corrisponde quel dente e verifiche se hai disturbi o no. Questo sarebbe un fortissimo indizio che può aiutarti

Nel mio caso sembra più o meno corrispondere, però avendo molti sintomi di natura diversa, non vorrei sia una cosa psicologica tipo l'oroscopo che lo interreti comevuoi :)
#84714
O.P.T ha scritto:Vi ho dato tutte le indicazioni per una selfneural....buona terapia!

Estremamente utile, grazie mille, lo metterò in pratica tra qualche giorno.

Altra domanda: se sono intenzionato a fare una visita kiniesologica, ed anche a fare una prova diagnostica fa i da te con la procaina per vedere se i sintomi corrispondenti scompaiono, per fare la seconda sarebbe meglio aspettare di fare prima la visita kiniesologica?
Nel senso che da quanto ho capito la procaina dovrebbe riequilibrare, almeno temporaneamente, i campi e quindi potrebbe avere una influenza sul test kiniesologico?
#84715
si certamente, io farei prima il test kinesiologico e poi la procaina poichè potrebbe influire sul test.
Anzi, sarebbe poi interessante rifare il test kinesiologico dopo la procaina, per vedere se ci sono miglioramenti.
Avatar utente
By luciano
#84737
Ho visto questo libro in giro, non so se sia valido.

Indice

CAPITOLO 1: IL TEST KINESIOLOGICO
  • Sì o no, ma mai forse
  • La mente o il subconscio: chi decide?
  • Il corpo risponde
  • La kinesiologia, i pendoli e altro
  • Il sesto senso: l’intuito
  • Che cos'è il test muscolare?
  • Come funziona il test muscolare?
  • Come mi ha trovato il test muscolare?
  • Chi risponde al test muscolare?
  • Imparare a utilizzare il test muscolare della lunghezza delle braccia
  • Il test muscolare: situazioni iniziali
  • Stress e stato di rigidità iniziale: il trattamento
  • Che cosa può rivelare il test muscolare usando la lunghezza delle braccia?
  • Che cosa non dovresti testare?
  • Usa il test muscolare dovunque ti trovi

CAPITOLO 2: LE DOMANDE FONDAMENTALI DEL TEST MUSCOLARE
  • La vita è come l’impasto di una torta
  • Che cos'è la salute?
  • Un viaggio nel tempo
  • Energia vitale al cento per cento: ritrovala!
  • Sono me stesso: “Io sono io”
  • Sono sano
  • Sono felice
  • Sono sincero con me stesso e con gli altri
  • Sono pronto a cambiare
  • Mi nutro in modo sano
  • Mi prendo cura di me stesso
  • Mi amo
  • Me lo merito
  • Sono responsabile di me stesso
  • Promemoria dei passaggi preliminari di ogni test

CAPITOLO 3: USA IL TEST MUSCOLARE NELL’ARCO DELLA GIORNATA
  • Come dovrei vestirmi oggi?
  • Quali alimenti mi aiuteranno a sentirmi bene oggi?
  • Fare compere
  • Quale tragitto devo scegliere?
  • Cerca e trova
  • Mangiare a casa o fuori?
  • Cucinare con il microonde
  • Cucinare piatti squisiti senza ricette
  • Sonno ristoratore
CAPITOLO 4: IL TEST MUSCOLARE IN TUTTE LE SITUAZIONI DELLA VITA
  • Il test muscolare per la salute, dal concepimento, al parto e alla prima infanzia
  • Il test muscolare per la felicità e il benessere
  • Il test muscolare nelle relazioni
  • Il test muscolare a casa
  • Il test muscolare per il lavoro e lo studio
  • Il test muscolare per gli animali, domestici e non
  • Il test muscolare nella vita quotidiana
CAPITOLO 5 - IL TEST MUSCOLARE: RIPASSO FINALE
  • La visione sferica
  • Il test,muscolare usando la lunghezza delle braccia
  • Trattamenti per lo stress / il blocco / la rigidità
  • Come usare il test muscolare delle braccia
  • Usa il test muscolare nei vari momenti della giornata
  • Per approfondire l’utilizzo del test muscolare

Qui c'è una scheda dettagliata
#84741
Per quanto riguarda i sintomi che accenni, OPT ha ampiamente ed esaustivamente risposto.

Phidyas81
Nel mio caso sembra più o meno corrispondere, però avendo molti sintomi di natura diversa, non vorrei sia una cosa psicologica tipo l'oroscopo che lo interreti comevuoi :)

Anche nel campo dell'Astrologia, quando non si ha la conoscenza necessaria si raccontano molte barzellete denigrandola ad un chiacchiericcio da salotto. E' quanto succede in occidente con l'astrologia occidentale.
In India (dove vivo), ho avuto modo di conoscere degli astrologi anziani ed è impressionante quello che riescono a fare, fin dove arriva la loro analisi.
Il governo indiano, in passato, ha commissionato alcune ricerche in merito stabilendo alcuni punti di riferimento.
Si potrebbe pensare che sia un paese indietro nel tempo eppure anche in questo paese vi sono medici, ingegneri, la cosiddetta silicon valley orientale, ecc. ecc.
Come la storia ci insegna, ovunque ci sia un percorso di verità, viene immediatamente denigrato, svilito e quindi privato del potere di mostrarsi apertamente.
C'est la vie!
Un caro saluto
P.S. scusate l'off topic ....ma non potevo tacere.

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Diario di Narayani

:)

Libri di Arnold Ehret