Arnold Ehret Italia

Specifico sulla transizione, per chiedere suggerimenti, chiarire punti del libro a riguardo, descrivere sintomi comparsi all'inizio o durante e tutto quanto può essere utile per fare la transizione senza sforzi considerevoli

Moderatore: luciano

#84661
Ciao, sto mettendo in atto una dieta che per me è di transizione nel senso che entro qualche mese voglio iniziare a seguire la dieta senza muco. Non sto seguendo i consigli del libro o di un esperto in Ehret, perché ho iniziato la dieta prima di leggere il libro. Da quando ero preadolescente sono appassionata di cibo (in tutti i sensi :D :D :D golosaggini, libri sull'alimentazione, frutti, erbe ecc.), perciò non sono proprio una sbandata.
Ho iniziato la dieta perché sono veramente piena di tossine e mi accorgo ora che avevo perso la consapevolezza del mio corpo.
[parte non necessaria!]Ho 28 anni e a casa sono cresciuta con frutti dell'orto, carne e uova preferibilmente tirate su da noi, dolci il più delle volte fatti in casa, ma anche chili di pasta e schifezze varie che alla fine le mamme comprano a tutti i bimbi. Poi sono stata vegetariana per cinque anni e poi, causa lutto, ho passato due anni mangiano un sacco di robaccia, coca cola, cioccolate varie, salumi, di tutto. Un'estate non so cosa sia successo, ma sono diventata come "intollerante" a lieviti, latticini ecc. In mancanza di orto ecc. ho iniziato a consumare frutti e ortaggi biologici, qualche volta pesce, cereali per lo più integrali, ma dopo un annetto, se ci scappava il tortellino o la pizza non era più una tragedia [fine parte non necessaria].
Negli ultimi mesi ho dovuto prendere degli antibiotici e ovviamente hanno fatto il loro effetto collaterale, ovvero gli effetti da Candida: solo ora mi accorgo di quanti dolci ho mangiato durante il periodo "antibiotici" e successivamente, fino all'esame medico. Normalmente non mangio così tante schifezze! Ho mangiato veramente di tutto, voracemente. La dottoressa mi ha dato una medicina per la Candida, che non ha funzionato, e ho capito che era meglio fare da sé e focalizzarsi su stomaco, intestino e compagnia.
Infastidita ho iniziato per una settimana a mangiare solo succo di limone, yogurt, cereali integrali, molta verdura diversa, frutta e pesce. Non andava via e per tre giorni ho mangiato 4 mele al giorno. Il naso mi si è ripulito, le orecchie stanno meglio, ho iniziato a sputare muco dalla bocca quasi in continuazione (ho la sputacchiera in camera :D ), ho avuto varie volte la febbre, a lezione di danza sudavo come se fossi in sauna. Dopo i tre giorni di mele ho iniziato a mangiare così:
7.00 - succo di mezzo limone in acqua calda
9.00 - due arance
11.00 - 30g di cornflakes al mais (bio)
13.30 - 30gr couscous/riso integrali bio + sedano crudo + cappuccio/verza semicotta al vapore + olio di oliva + erbe (origano ecc.)
16.30 - una o due melette
19.00 - carote semicotte al vapore + lattuga + erbe (menta ecc.) + olio di oliva + mi prendo due cucchiaini di un olio con omega3-6-9
21.00 - se mi viene fame o passo due ore pensando ai biscotti come una drogata (Candida maledetta), mi mangio una mela o due kiwi.
In più bevo 1,5 litri di tisane al giorno, scegliendo tra queste erbe: malva, salvia, alloro, finocchio, timo.


Capita che sono molto irritata da dolori vari, per esempio allo stomaco. Ma irritata sul serio, anche con le amiche (e di solito mi controllo). Talvolta ho le vampate, ho febbre per un giorno o per una decina di ore. Durante la digestione lo stomaco fa sempre male, borbotta sempre, fa male anche se bevo mezza tazza di tisana, come se tollerassi solo piccoli sorsi. Non riesco a ripassare danza a casa perché mi sembra di avere male dappertutto. Delle volte mi sento debole, e prendo un integratore di magnesio, forse la causa è la frutta e la verdura povera che mangio (ieri ho scoperto un fruttivendolo biologico - qui in UK - per fortuna...).
Dovrei evitare la dieta stretta? Sono partita in quarta perché stavo veramente male ed ero preoccupata per la mia salute. Devo eliminare vari alimenti causa Candida (oggi ho sgarrato e ho mangiato una banana, che è zuccherina, ma ho passato ore e ore pensando ai biscotti e al bimbo che alla fermata dell'autobus si mangiava un twix 8O 8O 8O ), e mi è stato consigliato di evitare aglio, spezie...

Aspetto le vostre dritte, scusate se mi sono dilungata!!

Grazie :wink:
Ultima modifica di Maneki il 28 gennaio 2016, 9:32, modificato 2 volte in totale.
#84663
Grazie!
Qualche domanda:
1). E' meglio se non consumo verdura cruda?
2). E' meglio se evito anche le arance, le mele e i kiwi, che non sono zuccherini?
3). Vanno bene come integratori l'olio di lino/avocadoecc. con Omega3-6-9 (lo prendo più per la pelle) e Propoli? Prendo anche un composto fitoterapico con Echinacea (per il sistema immunitario) e ho da parte integratori di vitamina C, potassio e magnesio, in caso (non li uso molto). Il corpo li assimila, dal momento che l'intestino non è messo bene?
4). Lo stesso per i fermenti lattici: vengono assimilati? Consumare yogurt bio magro con lattobacilli vari e famiglia, potrebbe essere utile?
5). E' sicuro che non consumando nemmeno 60-80 gr di carboidrati al giorno, il mio corpo non abbia tipo uno shock, seppur benevolo (come quando ho mangiato mele)?
6). Clisteri. I sintomi della Candida sono veramente minimi a livello vaginale: semplicemente perdite colorate (bianche, gialline, grigiastre... e ho solo Candida dagli esami completi), ma mai avuto porzioni di ricotta, pruriti lancinanti, rossori. Tuttavia vorrei fare dei clisteri: uno alla settimana dovrebbe essere sufficiente, con acqua camomilla o malva? Inoltre, vado di corpo un giorno sì e uno no da sempre, non sono irregolare, ma le feci sono un po' grasse ed è quasi sempre doloroso.

In definitiva penso che la verdura cruda non mi faccia stare bene, adesso: ho mal di stomaco prevalentemente quando mangio della verdura cruda.

Grazie!
#84664
Maneki ha scritto:Qualche domanda:
1). E' meglio se non consumo verdura cruda?
Ti ho già risposto nell'articolo:
Niente crudo. Questa è la conclusione che ha stupito anche me dopo aver letto i vari materiali.

Questo vale per chi non ha un intestino perfetto. E credo che in questa era siano pochi.

E assolutamente niente insalate.

Mangiando insalate molti si sentono la pancia gonfia. Dalle verdure crude in generale l’intestino non è in grado di assorbire efficacemente gli elementi nutritivi, i minerali in particolare perché le fibre non vengono “rotte” a sufficienza da permettere l’estrazione dei minerali, cosa che invece avviene con la cottura. In inverno chi mangia principalmente crudo di solito ha freddo. La fornace intestinale non va a pieno ritmo.
Rileggilo, se ti è sfuggito questo non lo hai letto con sufficiente attenzione.
Maneki ha scritto:2). E' meglio se evito anche le arance, le mele e i kiwi, che non sono zuccherini?
Anche qui riferisciti all'articolo:
In un organismo con problemi digestivi, insalate e frutta, anche se presi singolarmente come pasto tendono a causare fermentazione e decomposizione degli stessi.
Maneki ha scritto:3). Vanno bene come integratori l'olio di lino/avocado ecc. con Omega3-6-9 (lo prendo più per la pelle) e Propoli? Prendo anche un composto fitoterapico con Echinacea (per il sistema immunitario) e ho da parte integratori di vitamina C, potassio e magnesio, in caso (non li uso molto). Il corpo li assimila, dal momento che l'intestino non è messo bene?
Sì vanno bene L'intestino migliorerà se segui la dieta proposta e con esso anche l'assimilazione.
Maneki ha scritto:4). Lo stesso per i fermenti lattici: vengono assimilati? Consumare yogurt bio magro con lattobacilli vari e famiglia, potrebbe essere utile?
I fermenti tipo enterogermina vanno bene, lo yogurt no, i latticini vanno evitati.
Maneki ha scritto:5). E' sicuro che non consumando nemmeno 60-80 gr di carboidrati al giorno, il mio corpo non abbia tipo uno shock, seppur benevolo (come quando ho mangiato mele)?
Non posso saperlo, ognuno è unico e reagisce in maniera differente. Poi non so cosa intendi per "shock". Posso esserci sintomi diversi che sono chiamate "crisi di guarigione, mentre il corpo passa attraverso al processo di disintossicazione.
Maneki ha scritto:6). Clisteri. I sintomi della Candida sono veramente minimi a livello vaginale: semplicemente perdite colorate (bianche, gialline, grigiastre... e ho solo Candida dagli esami completi), ma mai avuto porzioni di ricotta, pruriti lancinanti, rossori. Tuttavia vorrei fare dei clisteri: uno alla settimana dovrebbe essere sufficiente, con acqua camomilla o malva? Inoltre, vado di corpo un giorno sì e uno no da sempre, non sono irregolare, ma le feci sono un po' grasse ed è quasi sempre doloroso.
I clisteri si possono fare anche ogni giorno, soprattutto se l'andare in bagno è doloroso. Camomilla o malva vanno bene.
Maneki ha scritto:In definitiva penso che la verdura cruda non mi faccia stare bene, adesso: ho mal di stomaco prevalentemente quando mangio della verdura cruda.
Sempre nell'articolo: Niente crudo. Questa è la conclusione che ha stupito anche me dopo aver letto i vari materiali.
#84665
Grazie mille di nuovo. :wink:

Ultimissime domande:
Non voglio dimagrire, ma sono dimagrita un po' (sono già magra e ci tengo ad avere un corpo femminile, non da top model) e non posso permettermi di essere debole per le lezioni di danza (l'ultima volta ho dovuto fermarmi cinque minuti). Cosa sbaglio?
#84745
Alla fine ho deciso di andarci calma, la principale motivazione può sembrare sciocca, ma mi fa stare male: mi sono venute le rughette attorno alla bocca! Ho 28 anni e fino all'altroieri me ne davano 22-23 (e anche io guardandomi allo specchio, dimostravo meno che quando avevo 20 anni!). Non è una questione di vanità (forse anche), è soprattutto il fatto che sembro meno sana di prima! La pelle del viso sembra caduta e le occhiaie accentuate. Secondo varie testimonianze, non ci si dovrebbe preoccupare troppo di queste reazioni, perché una volta entrati in "regime ehret", il viso dovrebbe risultare più bello.

Lo stomaco ora è a posto: se mangio un biscotto sto malissimo, come se fosse veleno; anche la pasta mi fa effetto veleno (mi sembra collosissima). Non ho più la minima voglia di dolci, fritti, cibo complicato e ricco (come nella cucina indiana). Quindi un miglioramento c'è stato. Ho ancora candida a livello vaginale, ma forse dovrei usare qualcosa da utilizzare direttamente nel luogo interessato...

Sto mangiando più frutta e verdura (ma non bio... qui in UK è difficile), 100 gr al giorno di carboidrati, olio, erbe, lenticchie e pesce.
Pensavo di calare i carboidrati molto gradualmente, nel giro di qualche mese.

Mi consigliate qualcosa per le rughe? Sembro vecchia e stanca :cry:, avevo le guancette come una adolescente e il sorriso luminoso...
Prendo olio bio omega 3-6-9 (da semi di lino, avocado, semi di zucca), echinacea, volevo comprarmi un integratore vitamina c + collagene, e bevo due litri di acqua al giorno :cry:

Scusate se sembro ansiosa, ma ho paura di farmi danno al corpo!
#84746
Volevo aggiungere che, nonostante i preziosi consigli, continuo a mangiare frutta perché non mi sembra crei fermentazione e perché volevo andarci piano ora (magari fra qualche settimana la elimino come consigliato). E anche per non dimagrire troppo, sono 4 chili sottopeso, ora. Va molto meglio col male allo stomaco, ora che cuocio quasi tutta la verdura. Preciso che non mi ammalo mai, non ho mai un raffreddore, influenza ecc. quindi penso che il mio organismo non stia malissimo: cioè, le tossine e crisi da intossicazione causa cibo le ho avute perché sono (ero) golosa, la fermentazione costante e la candida mi hanno portato a decidere per una dieta senza muco (a tempo debito).
#84758
Maneki ha scritto:Volevo aggiungere che, nonostante i preziosi consigli, continuo a mangiare frutta perché non mi sembra crei fermentazione e perché volevo andarci piano ora (magari fra qualche settimana la elimino come consigliato). E anche per non dimagrire troppo, sono 4 chili sottopeso, ora. (a tempo debito).
Se uno vuole dimagrire la cosa migliore è mangiare frutta.

La dieta che ti ho suggerito funziona se viene seguita come descritta, diversamente è poco diverso dal mangiare casualmente.

Il fatto di non avere raffreddori o altro, congiunto all'avere sempre il mal di stomaco non è un segno positivo e dire che non si pensa di stare malissimo si esprime una opinione non basata su fatti.

Certo, non stai malissimo, ma comunque accusi dei disturbi e non vedo cosa possano servirti i miei suggerimenti se poi non li segui.
#84765
Il rame, inteso come minerale traccia non deve essere carente, ma in eccesso è tossico. La fonte vegetale del rame è costituita da frutta a guscio, semi e legumi, ma dato che ne sono ricchi vanno consumati con moderazione. Il rame combatte la Candida, sulle piante viene spruzzato solfato di rame come pesticida, e nelle piscine per impedire la crescita di lieviti e funghi. Tuttavia l’eccesso intossica il corpo.

Ok frutta a guscio, semi e legumi. Li aggiungo alle verdure cotte durante i pasti.

E’ sufficienteeliminare dalla propria alimentazione ogni farinaceo e altri amidi come patate, pane , riso, pasta, ecc., la frutta e derivati, succhi, frullati ecc. per avere un aumento delle voglie di alcuni cibi, quelli che più vorrai sono quelli preferiti dal tuo ospite.

No farinacei e no frutta.

Ogni pasto dovrebbe essere composto perl’80% di verdura cotta al vapore o stufata, pochi legumi, un po’ di frutta a guscio, oltre a un bicchiere di succo di carota fra i pasti. Il succo non deve essere di quelli confezionati che vendono nei negozi e supermercati, in quanto gli enzimi sono morti e le vitamine inattive. Deve essere fatto con un estrattore o con una centrifuga, per quanto quelli ottenuti con una centrifuga siano qualitativamente inferiori.

Mi mangerò carote stufate (come sto già facendo), non ho né estrattore né centrifuga...

Niente crudo. Questa è la conclusione che ha stupito anche me dopo aver letto i vari materiali.
Questo vale per chi non ha un intestino perfetto. E credo che in questa era siano pochi.
E assolutamente niente insalate.


Ok.

Quando si inizia a sentirsi bene si può introdurre un po’ di grano saraceno, quinoa o miglio.

Fra qualche settimana o mese reintroduco (i sintomi della candida sono minimi, l'ho avuta in passato ed erano più forti - "andata via" con un ovulo).

Le bevande gasate vanno evitate, qualche tisana non zuccherata può andare.
E’ necessario bere almeno un paio di litri d’acquaogni giorno per favorire l’uscita di tossine. Lontano dai pasti. Se proprio non riesci a mangiare senza bere, mezzo bicchiere è accettabile.

Bevo 1,5 litri di tisane leggere. Non riesco a bere più di due litri, dovrei stare tutto il giorno attaccata al bicchiere!

Anche i fermenti lattici aiutano.

http://www.hollandandbarrett.com/shop/p ... s-60031614

Potresti anche prendere degli enzimi questi sono buoni – Wobenzym Plus, li puoi ordinare in qualsiasi farmacia – e qualche fonte vegetale di vitamina D eomega3 

http://www.nealsyardremedies.com/remedi ... /4700.html

Tutto chiaro...
#84766
Maneki ha scritto:Quando si inizia a sentirsi bene si può introdurre un po’ di grano saraceno, quinoa o miglio.

Fra qualche settimana o mese reintroduco (i sintomi della candida sono minimi, l'ho avuta in passato ed erano più forti - "andata via" con un ovulo).
, Il momento è quando si inizia a sentirsi bene, potrebbe essere anche prima di qualche settimana.
#84768
Grazie per aver "insistito"! Ho eliminato la frutta e mi sono accorta che ieri sono entrata nel supermercato solo per sbavare davanti a una macedonia di mango (zuccherino...).

Ho letto anche altri topic in questa sezione, molto utili. Continuo a scrivere almeno per avere conferme, e anche perché la candida trasforma veramente in drogati che non sanno quello che fanno 8O :D

Oggi ho mangiato così:
7.00 Acqua tiepida con limone spremuto
9.00 Insalata di verdure cotte al vapore: broccoli, asparagi, cappuccio
11.00 Mmh, ho bevuto un intruglio taiwanese salutista giusto per non abbandonarlo lì, formato da legumi e vitamine, si beve/mangia a mo' di tisana nella tazza
13.30 Lenticchie rosse, carote al vapore, olio d'oliva e olio omega. Sono stata malissimo! Forse c'era troppa acqua? Sono andata ad evacuare un po' e mi faceva male tutto il colon. Ho mangiato dei semi di finocchio.
16.30 50gr noci (una varietà)
19.00 Insalata di verdure al vapore (cavolo, asparagi, foglie di cavolo) + olio e lattuga cotta con olio d'oliva e semi di girasole e di zucca, origano. Mi fa male la pancia perché ne ho mangiato troppo (con l'ansia di voler ingrassare). Ne ho tenuta una parte per dopo, verso le 21.30, dato che sto cercando di mangiare 6 volte al giorno, per non perdere peso.

Ho sbagliato a fare le lenticchie troppo acquose e a mangiare troppo la sera, giusto?

Tuttavia dopo dodici giorni (3 giorni solo mele, 4 giorni verdura e frutta, 1 settimana verdura frutta cereali, eccetto oggi), devo dire che
- il naso è più libero
- ho sputato un sacco di muco dalla gola
- ho visto muco anche nelle urine (che hanno un buon colore adesso)
- mi sembra di aver bisogno solo di frutta e di verdura come "cibo normale"
- al mattino la mia bocca non mi ricorda più il tanfo di mia nonna, è meno impasticciata e poco fa la mia lingua era quasi del tutto rossa dopo due spazzolate
- non mi sento più stanca, ma piena di energie (eccetto oggi dopo i pasti, perché ho sbagliato qualcosa), come se esse non dipendessero da calorie/carboidrati/proteine come ci hanno sempre insegnato
- la pelle ha riacquistato un colorito, più dorato che prima della disintossicazione (parziale) che mi sono fatta in questi dieci giorni.

Spero di continuare con successo e di non cadere in erroracci (quantità, cottura del cibo, pasti troppo vicini fra loro...)...
#84777
Maneki ha scritto:13.30 Lenticchie rosse, carote al vapore, olio d'oliva e olio omega. Sono stata malissimo! Forse c'era troppa acqua? Sono andata ad evacuare un po' e mi faceva male tutto il colon.
Sono state le lenticchie. I legumi non sono il massimo per un intestino in ristrutturazione.
Ehret ha scritto:Soltanto un tipo di verdura cotta dovrebbe essere usata in un pasto.
Potrà essere mangiata fredda o calda, e mescolata con insalate verdi e altre verdure crude.
I cavoli, le carote, le rape, le barbabietole, i cavolfiori, le cipolle, ecc., stufati lentamente in pochissima acqua o, meglio, cotti attentamente in forno, diventano più dolci, il che dimostra che i carboidrati sviluppano fruttosio, in maggiore o minore quantità, ed i sali minerali non vengono distrutti o persi.
Questo in effetti è un miglioramento e non una perdita.
L'hai letto no?

Ma nel tuo caso niente insalate. solo verdure cotte.
#84781
Già... Anche oggi ho mangiato lenticchie, ma ho fatto attenzione a non bombarle di acqua. Hanno dato un po' fastidio, ma poco, giusto cinque minuti. Come legumi posso cucinare anche ceci, tegoline, piselli e anche fagioli? :?

Ieri ho mischiato troppe verdure perché ce n'era un poco di ogni tipo, stanotte ho sognato che andavo a farmi la spesa -.-'.

Stasera mi tocca mettere due verdure, ugualmente, altrimenti dovrei mettere una verdura e tonno (+ i semi), per fare quantità per non dimagrire. Ma il tonno non è contemplato nella dieta.

Stamattina ho mangiato un'arancia solo per abituarmi piano piano: fino a domenica mangerò solo un arancia (e non sei frutti come prima :D ), da lunedì eliminata anche la frutta ed entro a pieno regime.

Insieme alle perdite della candida (bianco secco, niente di che, non ero sicura di avere la candida fino a quando non ho fatto l'esame), da qualche giorno sto avendo a intermittenza anche le normalissime amate perdite bianche che si hanno normalmente, però accompagnate da più acqua del normale. Saranno due anni che non le vedo così normali :o Non so perché vengono fuori due tre volte al giorno, insieme alle perdite da infezione.

Ieri sera ero piena di energie anche alle 22, nonostante abbia lavorato dieci ore e mi svegli alle 6.30! Mi sono messa a studiare ancora e alle 23.30 sono andata a dormire. Un sogno non essere stanchi la sera!

Ciao Andrea e complimenti per la tua guarigione. H[…]

Ciao a tutti da Valerio

Ciao e Grazie per il Benvenuto nel forum. Acquiste[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Libri di Arnold Ehret