Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Maneki
#84888
DIARIO: PENSIERI
Per motivazione "emotive" ho mangiato molte noci ieri sera sulle 22 e stasera, comprese due arance :cry: Almeno non ho toccato la pasta al forno con la besciamella, i biscotti e i cioccolatini... Adesso ho finito le noci e i soldi della settimana per comprarle :lol:

Aggiornamento del mattino: ho una grande voglia di biscotti, briosche e di pane (solo per motivazioni emotive). Da ieri sera ho provato a disegnare, studiare, ascoltare la musica, fare le faccende di casa, con successo... ma sta diventando peggio... Voglio inzuppare i biscotti nel caffè :cry: Immagino che dovrei contenermi come ho fatto finora (le motivazioni per inbiscottarmi c'erano anche la scorsa settimana...), e acquistare più lucidità interiore, invece di lasciarmi andare alla debolezza (emotiva). Ovviamente le motivazioni sono sentimentali e i biscotti inzuppati mi fanno effetto "mamma" (che non ho, è morta anni fa), questa è la più grande debolezza che ho... se capiterà che cederò in futuro, forse dovrei non farne un dramma, essendo un dolore abbastanza profondo e radicato da estirpare completamente. [preferisco non avere risposte su questa cosa personale, l'ho scritta perché il cibo è legato all'emotività, in qualche modo, e la dieta, oltre a migliorare la "macchina" corpo, migliora anche la parte meno materiale di noi].
Ultima modifica di Maneki il 19 febbraio 2016, 21:35, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
By mauropud
#84896
Io al tuo posto mi procurerei qualche accettabile surrogato per sostituire le vecchie abitudini.

Ad esempio, prima di eliminare completamente la colazione (oggi prendo solo il limone al mattino e pranzo non prima di mezzogiorno), la ho sostituita con diverse cose via via meno dannose. Ci ho messo un paio d'anni per eliminarla.

Ad esempio una delle mie ultime colazioni era fatta di limone e prugne secche! :D
Avatar utente
By Maneki
#84903
Grazie mauropud, in effetti mi sono buttata subito nella dieta sana (che ho svolto per lunghi periodi in passato, magari con pietanze cotte in modo più gustoso o all'italiana), dopo un periodo passato a mangiare non proprio quello che mi faceva bene. Tuttavia ora non è un grosso problema: mangiare delle carote o della frutta secca a metà mattino è sufficiente, anzi, delle volte non ho fame, mangio per non dimagrire troppo. Il problema è non mangiucchiare dopo le nove di sera!

Limone e prugne secche? Non fanno a pugni o qualcosa del genere? :o
Avatar utente
By Maneki
#84925
Luciano, una domanda per la prossima settimana: ora riesco a rinunciare alla frutta, mangio molta più verdura (dalla prossima settimana comincio 50% biologico, ho trovato una delivery, per ora non posso permettermi di spendere di più), i legumi (lenticchie, ceci) li sento quasi di troppo. Continuo a utilizzarli? Magari li limito a 3-4 volte alla settimana invece che tutti i giorni? Non è che dimagrisco? Ora sono sempre sottopeso sulla bilancia, ma il corpo è di nuovo come prima e il viso è rotondo con le guancette rosse. Oggi anzi mi sento gonfia, ma sto andando in bagno tutti i giorni. Devo ridurre la frutta secca: ho evidentemente esagerato! Magari ne mangio 50-60gr al giorno, da adesso.

Grazie della tua disponibilità :)
Avatar utente
By luciano
#84927
Prova a togliere la frutta del tutto.
I legumi li mangerei un giorno si e uno no.
Se ti senti gonfia è perché stai mangiando anche la frutta.
Non so se dimagrirai, ognuno è unico, c'è gente che manco digiunando dimagrisce...
Avatar utente
By Maneki
#84950
Grazie.

Venerdì sera mi è venuto un altro schizzo (è una settimana un po' difficile...). Non penso sia solo a causa della candida, dato che per determinate questioni faccio così da quando avevo tredici anni, seppur non frequentemente. Be', ho mangiato otto biscotti solo per non sentire delle emozioni, ho mangiato in modo compulsivo. Ho finito due biscotti con mais e cocco, due gallette di riso con cioccolato sopra, quattro biscotti miele&nocciole... ed erano tutti disgustosamente zuccherati! 8O Mi son fermata solo perché mi veniva da vomitare. Non mi avevano mai fatto questo effetto, sembravano iperzuccherati e non sapevano nemmeno da cibo vero e proprio (le gallette sembravano cibo normale, finché non sentivo quel cioccolato...). Dopo un'oretta o più ho iniziato a buttare un sacco dal naso, le orecchie si sono tappate e mi sono venuti fuori dei brufoli. Come dire, la prova del nove... Oggi non ho avuto fame fino alle 15, dopo lezione di danza, durante la quale non ho avuto stanchezza né altro, nonostante non avessi mangiato più per una quindicina di ore.
A 13 anni riuscivo a mangiare 400gr di biscotti sul colpo quando avevo questi dispiaceri, quindi non è andata malissimo. E' ovvio che vengano fuori le proprie debolezze... magari in una dieta variegata, nella quale ogni tanto si stramangia con gli amici o solo per golosità, certi episodi passano inosservati... Invece adesso è palese che ho qualcosa da mettere a posto. Quindi, ok che è successo, cerco di non ripeterlo più e di trovare una strategia la prossima volta, seppur mettersi a suonare, disegnare, ascoltare la musica, respirare, per ora funziona solo per un po', poi cedo. Ma non mollo!!!
Ultima modifica di Maneki il 19 febbraio 2016, 21:36, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By luciano
#84951
Maneki ha scritto:Come dire, la prova del nove...
Ormai non hai più bisogno di prove, chiamiamola la prova della ... 900sima volta! :lol:

Ti capisco bene, succedeva anche a me solo che invece dei dolci fumavo una sigaretta dopo l'altra.

Poi ho capito perché, non volevo stare di fronte alle emozioni sgradevoli che derivavano da situazioni della vita.

Ho risolto non rifiutandole e passandoci attraverso, senza prendere in mano una sigaretta e accenderla, sopportando il disagio.

Poi in seguito ho imparato ad accettare le situazioni e a risolvere quelle che potevo, per le altre che non dipendevano esclusivamente da me ne ho preso atto.

Per fare un esempio banale, se rompessi un vaso antico unico, al quale avessi attribuito valore come collezionista o affettivo, non potrei fare nulla per averne perso il possesso, anche se lo incollassi pezzo per pezzo sarebbe un insieme di cocci incollati, il passato (il vaso intero e integro) non può ritornare quindi o non mi do pace all'infinito, o accetto la situazione in tutto e per tutto e la pace torna.

Altrimenti si va avanti a fumare o a mangiare biscotti.

Attualmente quando faccio qualcosa o mi relaziono con una persona vivo il momento presente al 100%, ma non mi faccio aspettative, perché quando non si concretizzano non possono che portare delusione.

Non sono gli altri la causa della nostra sofferenza, ma noi stessi che vorremmo che gli altri esaudissero i nostri desideri o assecondassero le nostre aspettative.

La causa di questo è che vorremmo controllare anche la vita di altre persone o il destino degli oggetti. Ma questo universo è un insieme di cicli fatto di inizio, continuazione e fine, inizio continuazione e fine, come i corpi che nascono crescono e muoiono e così per ogni cosa.
E voler far ritornare le cose o le persone che sono andate via significa "vivere" nel passato, avere aspettative significa "vivere" nel futuro, ma in realtà si vive solo nell'istante presente.
Avatar utente
By Maneki
#84961
Già, mi sono rimessa in quest'ottica, che puntualmente dimentico. :wink:

TERZA SETTIMANA
7.00 - acqua tiepida e limone
8.00 - integratore echinacea e tabebuia
10.00 - sedano crudo con un po' d'olio
12.30 - verdura al vapore + legumi + olio oliva + olio omega 3-6-9 + lattobacilli
16.00 - carote al vapore + olio + menta + frutta secca
19.00 - verdura al vapore + semi + olio
22.00 - integratore aloe colon cleaner


Ho modificato:
- la mattina mangio solo un gambo di sedano, poiché voglio iniziare a fare i pasti più corposi solo dalle 12 alle 19-20, dato che il corpo è più predisposto in questo lasso di tempo
- ho ridotto un po' la quantità di legumi e di frutta secca (reazione naturale: mi sembrano troppo pastosi), riabbondo quando vedo il mio viso un po' scavato
- ho aumentato la quantità di verdura come bisogno naturale, senza però mai arrivare alla sensazione di troppa pienezza

Riguardo ai prodotti:
- limoni, sedano, verze, carote, olio d'oliva... tutto biologico (alcuni con certificazione bio italiana *_*)
- il resto non biologico (ho finito di nuovo i soldi :?)

Sgarri: Leggendo le diete di transizione altrui, ho pensato di pretendere troppo da me stessa adesso, perciò vorrei introdurre come sgarro il latte di soia scaldato con cacao e cannella o vaniglia, se proprio mi prende la malinconia alle 21/22 di sera. Penso che questo sia un buon compromesso per non avere compulsioni verso il cibo, è giusto ammettere di avere una debolezza (emotiva) e di accompagnarsi a poco a poco. La bevanda di "latte" calda, con cacao o orzo, o l'orzo all'anice, è qualcosa che ho sempre bevuto e che mi soddisfa, quando ho la malinconia serale. Cercherò di non aggiungere miele e di non farlo tutti i giorni!
Dimenticavo: per mitigare la voglia di dolcetto dopo i pasti, mastico semi di finocchio (che mi sono sempre piaciuti, mi fanno effetto dolcetto e fanno anche bene dopo i pasti), o se proprio proprio mi faccio una tisana di ibiscoecc., che cerco di non bere subito dopo i pasti.

Note:
- la pelle del viso sta cedendo, ma non credo che sia colpa della dieta: qui in UK tutti hanno una pelle brutta (quelli di etnia bianca, almeno), anche alle ventenni daresti dieci anni in più -.-' e il tempo... non si dice mai abbastanza seriamente quanto sia brutto il tempo qui... io ho iniziato ora... idrato la pelle più che posso
- i muscoli si stanno rinforzando
- quando posso e vedo che il sole brilla, sto all'aria almeno una decina di minuti
- sono meno rigida con gli imprevisti e con la giocosità dei bimbi, inoltre mi concedo più riposo: tendo a stressarmi tantissimo facendo mille cose, solo perché sono curiosa, non perché ho bisogno di riempirmi la vita o fuggire da qualcosa (leggo tanti libri, studio, faccio varie attività... poi scoppio). Dato che mi piace anche non fare niente, farò uno sforzo in questo senso!!
- vado in bagno sei giorni su sette, anche due volte al giorno (se non ho terminato): delle volte è ancora doloroso, ma non troppo, altre volte è proprio bello andare in bagno :lol:
- perdite candida inalterate

SUCCESSI
Ora inizio a scrivere i successi, perché ci sta. Dopo due settimane i successi sono stati tanti e inaspettati.
-> non ho più voglia di dolcetti e farinacei confezionati (consumati tutti i giorni prevalentemente causa candida o in passato una volta a settimana se era successo qualcosa di spiacevole), quando ho ceduto è stata per una compulsione emotiva. E forse anche perché ho accelerato troppo la dieta di transizione! Tuttavia erano disgustosamente zuccherati, come ho già detto.
-> non ho più voglia di carboidrati complessi in generale. Mi piace molto cucinare e leggere le ricette, ma non mi viene voglia di mangiare certe pietanze. E dire che appena iniziata la dieta mi sono mangiata le mani per aver rifiutato una carbonara cotta nella forma di parmigiano scavata!
-> i miei dolci/sgarri sono diventati la frutta o il latte (di soya/riso) scaldato con cacao/cannella/vaniglia, ma se sgarro ne mangio una quantità abbastanza ridotta e non più di una volta al giorno.
-> non faccio più fatica a bere due litri di acqua al giorno.
-> naso ormai quasi sempre libero, nessuna fatica a deglutire, stanchezza rara, voglia di fare sport più frequente.

Grazie Ehret!
Ultima modifica di Maneki il 19 febbraio 2016, 21:29, modificato 6 volte in totale.
Avatar utente
By Maneki
#84963
Porto una specie di apparecchio di resina tutte le notti per l'arcata superiore, perché tendono a spostarsi in avanti. Ho portato l'apparecchio di ferro (per intenderci) sopra e sotto da preadolescente. L'arcata inferiore si è spostata un pochino in un periodo di nemmeno due settimane (circa nel 2009), poi si è fermata.
Ho tolto i denti del giudizio superiori in 5 secondi l'uno senza dolori, mentre i denti del giudizio inferiori sono incastrati e vicino al nervo, solo una piccolissima parte è visibile. Tuttavia solo una volta (novembre 2014) mi hanno gonfiato le ghiandole sul collo e hanno espulso penso pus e sangue - è durato una settimana. Il dentista mi ha detto che se li tolgo, potrei rimanere con una parestesia parziale.
Carie rare.
Avevo i denti bianchissimi, poi un antibiotico inutile me li ha fatti diventare gialli :evil: (il dentista dice semplicemente che lo smalto ormai non c'è più)
Avatar utente
By O.P.T
#84965
Sono proprio quelle infezioni ai denti del giudizio mezzo dentro e mezzo fuori che possono causare problemi, trova un chirurgo, non un dentista, che te li tolga.
Avatar utente
By luciano
#84969
Maneki ha scritto:Porto una specie di apparecchio di resina tutte le notti per l'arcata superiore, perché tendono a spostarsi in avanti. Ho portato l'apparecchio di ferro (per intenderci) sopra e sotto da preadolescente. L'arcata inferiore si è spostata un pochino in un periodo di nemmeno due settimane (circa nel 2009), poi si è fermata.
Ho tolto i denti del giudizio superiori in 5 secondi l'uno senza dolori, mentre i denti del giudizio inferiori sono incastrati e vicino al nervo, solo una piccolissima parte è visibile. Tuttavia solo una volta (novembre 2014) mi hanno gonfiato le ghiandole sul collo e hanno espulso penso pus e sangue - è durato una settimana. Il dentista mi ha detto che se li tolgo, potrei rimanere con una parestesia parziale.
Carie rare.
Avevo i denti bianchissimi, poi un antibiotico inutile me li ha fatti diventare gialli :evil: (il dentista dice semplicemente che lo smalto ormai non c'è più)
Questi sono dati importanti, e situazioni come quella che descrivi possono causare una serie di alti e bassi delle condizioni di salute, per quanto uno segua scrupolosamente la dieta.

Segui il consiglio di OPT, assicurandoti anche che il chirurgo (meglio se maxillo-facciale) pulisca bene l'alveolo dentario, rimuovendo il periodonto (che altrimenti a ferita rimarginata diventerebbe cibo e terreno di proliferazione di microrganismi non tanto amichevoli), e che raschi ben bene le pareti dell'osso.

In Uk ce ne sono di bravi, ma non fidarti di quanto possano essere famosi. :wink:
Avatar utente
By Maneki
#84988
Se me li faccio togliere, devo chiedere soldi quindi lo farò probabilmente in Italia :lol:
Non ho mai avuto problemi di salute, solo gli effetti degli antibiotici presi due volte (più una inutilmente perché la dottoressa era un genio), li ho presi per infezioni che potevo evitare. Mah, speriamo.
Avatar utente
By Maneki
#84997
Sì, è quello che ho detto, ho avuto problemi dagli antibiotici... Non ho stitichezza, solo per un certo periodo ho bevuto meno di mezzo litro di acqua al giorno, ho iniziato ad avere dolore quando andavo in bagno (sin dalla nascita un giorno sì e uno no, sempre regolare...), ero piena di batteri e ho preso l'antibiotico e ora ho la candida... Non mi sono curata del mio corpo per un periodo più o meno lungo come reazione a dei dispiaceri, mi si sono create infezioni ed eccomi qui.
Ciao a tutti da Valerio

Ciao Valerio, benvenuto. :D Il primo passo è ac[…]

Infatti ho detto che si rischia, non che tutti lo […]

AVOGADO TOSSICO?

Quello sempre, anche se bisogna poi vedere se sia […]

Grazie OPT! :D I tuoi post sono illuminanti. Dimo[…]

Libri di Arnold Ehret