Arnold Ehret Italia

Vuoi iniziare un diario dove raccogliere i tuoi successi, gli ostacoli incontrati durante il tuo percorso? Questa sezione è quella giusta!

Moderatore: luciano

Avatar utente
By Maneki
#85003
Ho preso questi tre settimane fa, sono 60 capsule, non so se sono buoni (erano in offerta): in caso li cambio, tu ne sai di più. Quando ho letto 20 miliardi mi sono convinta :lol: A parte gli scherzi, ci sono Lactobacillus acidophilus e Bifidobacterium bifidum dentro, c'è scritto di prendere una capsula durante i pasti e non con bevande calde.

Holland&Barrett - Acidophilus
http://images.vitaminimages.com/hb/vf/p ... 1614_A.png
Avatar utente
By Maneki
#85009
Ahah, ovvio!

AGGIORNAMENTO
Ora che il mio corpo sta ritenendo normale la dieta, come se stessi mangiano così da mesi o anni, ho pensato di fare un passo indietro: infondo, non sto scappando da nessuna malattia mortale. Mi sento molto meglio e voglio abituare il mio corpo ad avere una sensazione di normalità, non di un ossessivo "devo curarmi, sono malato".

Essendo una ghiottona, voglio continuare a sentirmi "me stessa", senza però crearmi danno. Ho infatti notato che non è lo sgarro fatto di cioccolata, pane o biscotti a soddisfarmi, ma lo sgarro in sé :D . Inoltre adoro anche l'aglio e la cipolla, ma sono troppo aggressivi ora... tuttavia delle volte uso l'aglio soffritto per il sughetto di pomodoro. Anche leccarsi i baffi è salutare.

Per le prossime settimane la dieta rimane inalterata (non voglio scrivere tutti i giorni, voglio far le cose come se fosse tutto normale e quotidiano, senza doverci pensare):
- min 60% verdura cotta, preferibilmente al vapore, da incrementare se ne sento il bisogno a discapito di frutta secca e legumi
- max 20% frutta secca e semi da diminuire
- max 10% legumi da diminuire, e già ne sento il bisogno
- 5% olio
- 5% sgarri

+ patate al forno non più di due volte a settimana, per evitare il dimagrimento (sono già ferma, ma ancora non me la sento di lasciare i legumi, sebbene né legumi né patate mi fanno più voglia, sono diventati troppo pastosi in bocca)
+ lo sgarro di cui parlo si tratta di frutta o latte di soia/latte di riso (scaldati con cacao o vaniglia nei casi peggiori :lol: ), una volta al giorno al massimo...
+ le solite tisane alternate, erbe, integratori ecc.

Lo so che così rallento, che il mio corpo vorrebbe mangiare solo frutta e verdura da quanto sono gratificanti, ma voglio evitare di fare il passo più lungo della gamba. Non ho più voglia di cereali, sopporto i legumi e le patate, se sgarro con quattro fragole o latte di soia e cacao non è tutta questa tragedia. La sfida delle prossime settimane sarà rinunciare agli sgarri! Più avanti sarà rinunciare ai legumi e alle patate (non inizio solo per paura del dimagrimento), aumentando piano piano la verdura. Riguardo alla verdura, non la sto facendo tutta al vapore, questo per rispettare il ricordo di certe pietanze che ho sempre mangiato: per esempio stasera ho cucinato i fagiolini al pomodoro, di cui i fagiolini cotti al vapore, ma il sughetto di pomodori ciliegini, aglio, olio e basilico no :) . Sapevano da "casa", e per ora va bene così.

A fine marzo torno a casa per Pasqua: vorrei approfittarne per fare qualcosa, ma non so cosa. Digiuno? Pulizia del fegato? Inizio i clisteri? Tutte e tre le cose? Nel frattempo mi informo (avevo scritto "mi inforno" XD) leggendo il forum e qualche altro libro.
Ultima modifica di Maneki il 19 febbraio 2016, 21:31, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
By Maneki
#85045

DIARIO: PENSIERI

Spero non faccia confusione per chi legge, ma essendo il mio diario, mi regolo secondo le mie abitudini: seguendo il calendario lunare per motivi religiosi, ho terminato un ciclo da quando ho cambiato la mia dieta.

C'è di nuovo che ho mangiato otto biscotti anche oggi, e va bene così.
Prima del cambiamento di dieta, avevo iniziato da almeno un anno e mezzo a mangiare sempre di più, sempre più cibo pesante, sempre più dolci e schifezze industriali, pietanze esotiche cucinate in modo dubbio e via dicendo. Ero arrivata a dirmi "sono golosa, ognuno ha i suoi vizi!", "tanto non ingrasso", "un sacco di gente mangia anche peggio", "tanto non ho mai nemmeno un raffreddore".

In questo primo ciclo è capitato che mangiassi otto biscotti due volte (a una settimana di distanza), e devo ammettere di aver cenato al ristorante indiano mangiando di tutto, vegetariano, ma di tutto (lì penso sia stata per un 50% gola :lol:), qualche ora dopo non riuscivo a respirare e ho pagato per giorni quella cena. Però si tratta di tre cadute in un ciclo di quasi quattro settimane! E' un ottimo risultato.

La cosa più importante è che, mangiando secondo la mia dieta di transizione, la mia mente e il suo sguardo su tutto è molto più limpido, senza maschere ("sono golosa", "tanto non ingrasso" ecc.): oggi ho mangiato quegli otto biscotti perché sono stata dura e autoritaria con una bimba, e io voglio essere meglio di come sono stata. Non riuscivo a calmarmi dal dispiacere e ho inzuppato i biscotti nel latte di soia. Poi mi sono sentita meglio perché ho visto che, oltre a essere brava a seguire la dieta, a essere brava a svolgere il mio lavoro e occuparmi dei miei interessi, io sono anche quegli otto biscotti mucosi imbottiti di sapori artificiali! Lo sono stata con la bimba e lo sono stata con me stessa, quei biscotti erano solo il mio specchio e, in un certo senso, ho fatto bene a mangiarli. Inoltre ho sentito che quei biscotti non erano più l'effetto di un "sono golosa", "tanto non ingrasso" ecc., ma significavano qualcos'altro, probabilmente solo un dolore. Non mi facevano neanche voglia quei biscotti. Così come non mi piace essere dura e autoritaria in quel modo con i bimbi. Però lo sono.

La sera ho mangiato normalmente, senza impormi digiuni o altro.

Mi sento bene e sono sicura che queste manifestazioni, se lavoro su di me, scompariranno spontaneamente, senza dovermi forzare :)
Avatar utente
By luciano
#85051
Ok, Maneki, non sono in accordo con la maggior parte di quanto scrivi, ma ho sempre sostenuto che uno deve essere coerente con ciò che è vero per sé.

Quindi se quello è il tuo modo di seguire il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco, secondo Ehret non è così che va fatto, perciò se dicessi che stai seguendo il Sistema di Guarigione della Dieta senza Muco sarebbe pretenzioso.

I suggerimenti che ti ho dato non li hai seguiti, quindi ritengo inutile dartene altri, d'altra parte non ne stai più chiedendo, ma lo premetto per il caso che riprendessi a chiederne.

Ps: Il testo colorato, se proprio uno volesse e se fosse davvero necessario, va usato per evidenziare particolari, una parola o una breve parte di una frase, ma non tutto il post.

Il turchese è un bel colore, ma su alcuni schermi rende difficoltosa se non fastidiosa la lettura.

L'ho ridimensionato al sottotitolo del tuo post.
Avatar utente
By Maneki
#85054
Grazie Luciano dei tuoi consigli, sono sicura che riuscirò a seguirli. Ho avuto disturbi alimentari in passato e questo è il meglio che riesco a fare. Penso che sia normale provenendo da storie diverse. Di sicuro se qualcuno viene a leggere, è giusto che legga anche il tuo commento, ovvero che questo non è proprio seguire Ehret. Ma sono sicura che nelle prossime settimane riuscirò a mettere esattamente in pratica i consigli dati e quello che ho letto nel libro. Grazie per lasciarmi lo spazio di scrivere, magari posso tornare a scrivere quando riuscirò a seguire la dieta nel modo consono.
Avatar utente
By swami863
#85081
Mi inserisco rapidamente per confermarti che certi "sfoghi" emotivi con il cibo si allontanano, è vero, ma solo a fronte di una grande Fermezza nostra.
La Transizione aiuta, ma se non fossi stata talebana con la parte di me sabotatrice e assuefatta a certe abitudini malsane, sarei ancora a parlare di disturbi alimentari.
Ci vuole una forte Motivazione, in primis il Rispetto per noi stesse Maneki :P

Buon Percorso ricordandoci che è più facile Perseverare su ciò che ti dona Serenità e Lucidità che Rialzarsi dopo le cadute :)
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret