Arnold Ehret Italia

Questa è la sezione dove ci si presenta. Prima di farlo, leggi attentamente la guida che vedrai quando aprirai il primo argomento.

Moderatore: luciano

Regole del forum: 1. Prima di tutto, leggi il Regolamento. In questo modo saprai come ci si comporta in questo Forum, al fine di avere un'esperienza piacevole per tutti gli utenti.

2. INCLUDI il tuo nome o nome utente NEL TITOLO del tuo primo post in questa sezione.
Appena arrivi su questo sito, fai sapere qualcosa di te, perché ti sei iscritto, se hai letto e studiato i libri di Ehret e quali. Leggi altro sui libri qui.

Qui può postare ogni iscritto, solo post pertinenti alla propria presentazione, nelle altre sezioni occorre aver prima letto e soprattutto studiato il libro Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco.

RIPETO: Ricordati di mettere il tuo nome o nick nel titolo del tuo primo post di presentazione. Continuo a vedere "Ciao a tutti!" "Nuovo arrivato!" e nella ricerca diventa poi difficile trovare chi l'ha scritto. Esempi di corretta presentazione: "Ciao a tutti da Mario", "Nuova arrivata - Maria85".
Avatar utente
By pollino67
#8444
Ciao Salvatore, sei più bravo di me perché hai eliminato il pane e segui questa dieta da più di due mesi. Questo è quello che posso dire io, in attesa del libro. Hai ottenuto dei benefici?

P.S. Ho ordinato il libro qui in vetrina, è la nuova edizione di quello dal titolo "La dieta senza muco" o è il seguito?
Ciao a tutti.
Avatar utente
By salvatore3
#8445
Ciao pollino
Per adesso il pane che mangio è poco ed è anche integrale, rigorosamente bio;me lo faccio io stesso in casa, con un kilo faccio 10 gg.

Mi sto attrezzando per fare il pane di segale, sto cercando la ricetta più idonea per farlo in casa.

Sto cercando di eliminare la stitichezza; la mattina bevo un bicchiere di acqua tiepida, poi mangio dei kiwi , dopo 2 ore mangio delle mele, o pere o kachi,
io cerco di non mischiare la frutta: esempio , se mangio mele non li mischio con le pere o altro, faccio passare almeno 1 ora prima di mangiare un altro tipo di frutta, e cerco comunque di non mischiare la frutta acida con quella dolce.

Sembra che l'intestino inizia a capire che chi comanda è la nostra volontà, con l'aiuto del (Dott. Ehret), per cui dobbiamo essere molto riconoscente.

Questo è quello che faccio e spero di non essere troppo lontano dalla dieta senza muco, (se sbaglio verrei essere corretto da qualcuno più esperito).

Per il libro non so dirti quando arriverà , penso che qualcuno ci farà sapere
qualcosa più dettagliata.

Salvo
Avatar utente
By arca
#8446
pollino67 ha scritto:P.S. Ho ordinato il libro qui in vetrina, è la nuova edizione di quello dal titolo "La dieta senza muco" o è il seguito?


No, non è quello de IL SISTEMA DI GUARIGIONE DELLA DIETA SENZA MUCO.
Questo libro è DIGIUNO RAZIONALE, un altro libro del dott. Ehret.

IL SISTEMA DI GUARIGIONE DELLA DIETA SENZA MUCO è andato esaurito e verrà reso nuovamente disponibile a breve.
Avatar utente
By arca
#8447
salvatore3 ha scritto:Sto cercando di eliminare la stitichezza; ecc ecc Questo è quello che faccio e spero di non essere troppo lontano dalla dieta senza muco


Ciao Salvatore,
ricorda che l'importante non è il traguardo, ma il viaggio.
Per arrivare alla dieta senza muco possono occorrere anni; il corpo si deve pulire un po' alla volta e la sua risposta è estremamente lenta.

Innanzitutto il percorso è personale, però voglio darti le seguenti indicazioni.
La cosa di cui preoccuparti ora è di passare un po' alla volta ad una alimentazione che escluda progressivamente cibi acidificanti a favore di frutta e verdura a foglia verde.
Personalmente in questo mese faccio due anni da quando ho cominciato a prendermi cura del mio corpo ed ho notato sulla mia pelle che di sporcizia nel nostro corpo ce n'è molta e davvero ci vuole costanza per far scollare il vecchio con una nuova alimentazione senza far accusare all'organismo dei contraccolpi.
Dai un occhio QUA
Se hai bisogno di altro, scrivi.
Avatar utente
By salvatore3
#8449
Quando andavo nei vari paesi per lavoro, la mia dimora era di 2-3 mesi; ora incomincio a capire perché quando andavo in Marocco, cambiavo solo la nutrizione, di poche differenze, poichè il cibo è quasi uguale al nostro; però mi veniva la diarrea per tutto il tempo.

Mentre quando andavo in Malesia, anche lì stavo 2-3 mesi mi veniva la stitichezza, lì non esisteva la pasta , il pane, tutto era a base di riso.

Mentre quando mi trovavo in Francia , o in Germania, Belgio; avevo molta difficoltà a digerire il cibo, perché era troppo pesante, forti dolori di testa, stomaco molto pieno, perché tutto fatto a base di burro .

Certamente penso che cambiare nutrimento, è come cambiare carattere, o modo di pensare.

Il cammino che noi stiamo intraprendendo non sarà facile e ci vuole tanta volontà.

Più si è in là con l'età, più sarà difficile ad ottenere il cambiamento; ma credo che se si ha voglia di continuare a vivere, bisogna lottare contro i veleni che tutti i giorni ci costringono a mangiare.

Meglio un giorno da leone che 100 da pecora.

Arca grazie per i consigli, perché questo ci aiuta nel nostro cammino.

Salvo
Avatar utente
By pollino67
#8596
Ripropongo qui una questione accennata in uno di questi post, che non trovo più.
La Candida fa aumentare il desiderio di zuccheri, per farsi nutrire dal suo ospite?

E analogamente, relativamente alle esigenze e alle dipendenze del nostro stesso corpo, con la dieta di transizione, diminuendo l'utilizzo di enzimi, recettori etc per la digestione di latticini, carne etc diminuirebbe spontaneamente la tendenza a mangiare questi cibi?
Ho letto di molte esperienze sull'altra sezione, e in effetti molti utenti sembrano essersi liberati da queste dipendenze, ma vorrei capire se è solo una liberazione dovuta alla forza di volontà e alla mente o anche un meccanismo fisiologico di adattamento alla nuova dieta anche nel gusto.

Ciao.
Avatar utente
By pollino67
#10129
Rieccomi qua dopo aver letto i due libri.
Da quel che ho capito la dieta di transizione, oltre ad adattare l'organismo ad un'alimentazione fruttariana, porta già di per sé ad un miglioramento del livello di salute (a parte delle crisi periodiche, e limitate nel tempo, di detossificazione).
Dico bene?

Quindi fra qualche mese, magari prima di Pasqua, potrei postare le analisi di prima e dopo la "cura" per determinare eventuali cambiamenti.

Seconda domanda: per me potrebbe essere molto più difficile saltare la colazione che eliminare certi cibi. E' possibile secondo voi prolungare il "digiuno" notturno saltando la cena anziché la prima colazione?
Ciao a tutti.
Avatar utente
By arca
#10134
Dico bene?

Dici benissimo.

potrei postare le analisi di prima e dopo la "cura" per determinare eventuali cambiamenti.

La cosa più importante è conoscere i tuoi SUCCESSI a seguito dell'adozione del sistema; se tu ti senti meglio, quella è l'analisi migliore.


Seconda domanda: per me potrebbe essere molto più difficile saltare la colazione che eliminare certi cibi. E' possibile secondo voi prolungare il "digiuno" notturno saltando la cena anziché la prima colazione?

Il tempo di "digiuno" rimane prevalentemente lo stesso quindi non credo vi siano problemi. Ma certamente questo non deve farti sentire autorizzato ad ingurgitare di tutto durante la colazione.

Spero di esserti stato di aiuto per la comprensione, ma se ha bisogno...
:D
Avatar utente
By pollino67
#11889
Ciao a tutti, vi faccio gli auguri di buona Pasqua
prima di chiedervi 3 chiarimenti, per il terzo ho dovuto usare un linguaggio avverto necessariamente crudo:

1) rileggendo il libro di Ehret sulla dsm, a pag 80 si parla chiaramente di frutta secca tradotta NUTS (quindi credo noci nocciole etc) come alimenti che non producono muco.
In contrasto (oltre alle tabelle di Berg sui cibi acido-formanti, che non sono esattamente congruenti con i cibi muco-formanti), su questo forum si parla delle noci etc come cibi tollerati in dieta di transizione ma non proprio indicati nell'alimentazione finale.

2) a pag 85 il metodo derivato da quello di Schroth per una depurazione drastica, che prevede 3 giorni di frutta secca seguito da uno con frutta fresca: che cosa si intende per frutta secca (domanda collegata alla precedente)? Qualcuno ha provato questo sistema?

3) a proposito dei cavolini di Bruxelles, il Dott. Berg ne parla male, vorrei sapere se secondo voi sono da evitare. Vorrei aggiungere che un volta tra le tante che li mangiai (in regime alimentare normale ma "dissociato") produssero, scusate, delle feci costituite dalle loro fibre verdi, di normale aspetto ma coperte di muco, in breve senza nessuna dieta etc sembrava che avessero causato una espulsione di muco.

Grazie e ciao.
Avatar utente
By pollino67
#15144
Ciao a tutti.
Approfitto delle vacanze per curare un po' più seriamente la dieta.
Continuo a prendere ogni giorno cibi che producono muco ma costituiscono la minoranza e non la maggioranza.
Ogni 2-3 giorni esclusivamente frutta (amarene).

Vorrei porre 3 domande:

1) a pag 85 il metodo derivato da quello di Schroth per una depurazione drastica, che prevede 3 giorni di frutta secca seguito da uno con frutta fresca: per frutta secca si intendono noci etc?

2) cosa pensate del consumo di bevande (the) dolcificate con lo steviolo?

3) un altro metodo per eliminare del muco dall'apparato digerente scritto sul libro è quello di usare 2 -3 limoni succo e polpa e una buccia, addolciti con miele. Ad una cena vidi mangiare fette di limone lasciate nello zucchero per delle ore con tutta la buccia come dessert, allora ho pensato di consumare per un paio di giorni il limone trattato con questa ricetta per fare un paio di giorni di purificazione. Mi avete consigliato di evitare latte, caffè e zucchero e infatti l'ho fatto ma in questo caso? Cosa mi consigliate?

P.S. sta diventando un forum imponente.
Avatar utente
By luciano
#15149
pollino67 ha scritto:1) a pag 85 il metodo derivato da quello di Schroth per una depurazione drastica, che prevede 3 giorni di frutta secca seguito da uno con frutta fresca: per frutta secca si intendono noci etc?

Quando c'è scritto frutta secca significa appunto noci ecc. diversamente da frutta essiccata.

Comunque non è da fare, rileggi bene tutta la pagina e soffermati sulle osservazioni di Ehret su quel metodo.

pollino67 ha scritto:2) cosa pensate del consumo di bevande (the) dolcificate con lo steviolo

Non saprei cosa dirti non conosco lo steviolo, immagino che sia un derivato della stevia, ma non so cosa sia.

Il the è uno stimolamte e non crea muco, e del dolcificante se consumato in quantità irrisorie non dovrebbe creare troppi problemi, specialmente se non è zucchero.

pollino67 ha scritto:3) un altro metodo per eliminare del muco dall'apparato digerente scritto sul libro è quello di usare 2 -3 limoni succo e polpa e una buccia, addolciti con miele. Ad una cena vidi mangiare fette di limone lasciate nello zucchero per delle ore con tutta la buccia come dessert, allora ho pensato di consumare per un paio di giorni il limone trattato con questa ricetta per fare un paio di giorni di purificazione


Penso che se Ehret consiglia di usare 2 -3 limoni succo e polpa e una buccia, addolciti con miele, dovresti preferire quella ricetta a quella proposta durante una cena.

pollino67 ha scritto:Mi avete consigliato di ...ma in questo caso? Cosa mi consigliate?


Il consiglio migliore che posso darti è di applicare quanto Ehret insegna al meglio possibile, magari anche sbagliando. Mi pare che stai delegando un po' della responsabilità per la tua salute con le richieste di consigli.

Tutti abbiamo gli stessi strumenti, i libri di Ehret, e il forum dovrebbe servire per chiedere chiarimenti su punti del libro che per una ragione o l'altra non ci fossero chiari, non per chiedere rassicurazioni. :D
Avatar utente
By pollino67
#15150
OK Luciano, grazie per le risposte.
Ci sentiamo a settembre.
Avatar utente
By pollino67
#15151
..."Comunque non è da fare, rileggi bene tutta la pagina e soffermati sulle osservazioni di Ehret su quel metodo".

Sì, perché è un metodo drastico e non da principianti, ma penso che a luglio lo metterò in pratica, ormai anche se la dieta è ancora poco "spinta" sono diversi mesi che procede.

Ciao.
Avatar utente
By luciano
#15152
Ehret dice che i pazienti che vennero da lui dopo aver praticato quel metodo avevano il cuore indebolito e avevano perso chi più chi meno l'elasticità dei tessuti. E invita a rileggere la lezione V per comprenderne il perchè.

Anche se specifica che l'avevano praticato diverse volte, mi pare che non sia da fare nemmeno una volta, visto il principio errato su cui opera.

Non è una cosa eroica per non principianti. :wink:

Ovviamente sei libero di fare quello che vuoi, ma abbi l'accortezza di dire che non stai praticando il sistema di guarigione della dieta senza muco.
La panoramica di Ienk

Il canino in necrosi è il 43, ho evidentemente sba[…]

Ho letto con interesse la tua esperienza per la pu[…]

Di solito il magnesio viene assorbito meglio, quan[…]

Clisteri o idrocolonterapia

Non ho mai avuto esperienza di idrocolonterapia, m[…]

Libri di Arnold Ehret