Arnold Ehret Italia

Un forum necessario in linea con il sistema di guarigione della dieta senza muco.

Moderatori: luciano, O.P.T

Regole del forum: Questo Forum serve per apprendere dati sulla bonifica dentale al fine di sapere poi cosa si vuole che il dentista faccia nella nostra bocca.
Non siamo un call center o un'agenzia che procura clienti ai dentisti.
La prima cosa da fare è leggere questo post, le regole del forum. E' obbligatorio leggerlo per non contravvenire le regole del forum, qualora venissero violate i tuoi post e infine il tuo account potrebbero venire cancellati. Il primo post che devi leggere è questo: Regolamento
#86111
Salve, come va ragazzi ? Vi contatto dopo aver estratto il dente devitalizzato che avevo in bocca, ho aspettato qualche mese che si risanasse e ora mi si pongono due quesiti:

1) qual'è il percorso naturale di uno spazio che si viene a creare in bocca dopo la perdita di un dente? Io non vorrei impiantare nulla, visto che il vuoto creato è al posto del primo molare e quindi non si vede. A cosa vado incontro non rimpiazzando la perdita ? Se necessaria, consigliatemi in base alla vostra esperienza la soluzione meno invasiva.

2) Come ho detto nei threads precedenti nella sezione " Lettura OPT " non so nulla sulla storia delle otturazioni che mi sono state fatte. Il dentista a cui mi sono rivolto però dice che nell'immagine della lastra è possibile trovare la differenza tra un'otturazione con composito ed una con amalgama. Ciò è " scientificamente possibile ed attendibile " o mi faccio bonificare denti sani XD ?

Grazie ragazzi e Buon pomeriggio :)
#86113
Agnelos ha scritto:2) Come ho detto nei threads precedenti nella sezione " Lettura OPT " non so nulla sulla storia delle otturazioni che mi sono state fatte. Il dentista a cui mi sono rivolto però dice che nell'immagine della lastra è possibile trovare la differenza tra un'otturazione con composito ed una con amalgama. Ciò è " scientificamente possibile ed attendibile " o mi faccio bonificare denti sani XD ?
Riguardo al primo quesito non ho esperienza.

Riguardo al secondo, se i denti sono i tuoi, che necessità hai di ricavare l'informazione dalla opt, dato che sono riconoscibilissimi dal colore grigio?

Oppure i tuoi denti sono stati ricoperti?

Immagine

Perdonatemi l'immagine un po' macabra, ho postato la prima che ho trovato sul mio server. :D
#86115
Ha ragione Luciano, basta aprire la bocca e vedere il colore delle otturazioni, se sono amalgame le vedrai come dalla foto postata.
In radiografia ci sono alcuni compositi che hanno la stessa radiopacità delle amalgame e quindi è molto meglio la visione diretta in bocca.

Per quanto riguarda il discorso di rimettere il molare estratto, se è necessario o no, varia da persona a persona.

Alcune persone risentono in maniera molto forte a livello muscolare la mancanza di un appoggio, sia per i contatti dentali che per un discorso della lingua.
Per altre persone non cambia nient è opportuno, quindi, fare un test muscolare per vedere se c'è perdita di tono da quella parte.
Basta un buon osteopata o un kinesiologo per rendersi conto della situazione, oppure ascoltarsi e decidere.

Giusta la decisione di non implantare un sito già compromesso. Se hai intenzione di sostituire il dente potresti ricorrere alla protesi adesiva che ha raggiunto livelli ottimi senza andare a compromettere i denti vicini.

Come vanno le cose dopo l'estrazione e la bonifica? Sarei interessato a sapere se ci sono stati dei miglioramenti generali.

Ciao da OPT.
#86143
Ciao Luciano e ciao Opt! :) Mi fa piacere risentirvi ! Allora in bocca l'unico dente annerito era quello che ho estratto. I restanti hanno color smalto, cioè per intenderci sono come il primo molare a sinistra che si vede nella foto di Luciano. Il dentista diceva che invece ce ne sono tre , il 37 a sinistra e i 46 e 47 a destra ( visibile nella opt che ho chiesto di leggere nell' altro thread ) , e non ricordando se fosse così e non potendo ad occhio vedere nulla di anomalo apparte il fatto che sono già stati ricostruiti e un pò cariati , mi chiedevo se stessi andando incontro ad un'operazione non necessaria! Magari ci fosse un modo per saperlo con certezza...
..la cosa non mi è tanto chiara .. :|

Per quanto riguarda il dente, sento che la masticazione è salda e equilibrata, cioè non ho avvertito modifiche anche perchè mi sono allenato a non aver paura di masticarci sopra. Pensavo di lasciarlo così com'è, o più in la, come mi hai consigliato Opt, di mettere qualcosa di mobile, però non lo sento necessario ora. Verificare il carico muscolare è un'ottima idea! Se posso cercherò di fare un test. A me preoccupava capire se lo spazio necessariamente si restringerà fino a chiudersi oppure è soggettivo, perchè allora il discorso masticazione cambia XD perchè per il resto ho anche risolto il problema che mi si era creato nel pronunciare la "t" e la "p" , quindi.. ! :D

Bene, l'estrazione mi ha reso possibile capire alcune cose che altrimenti non avrei potuto capire. Le prime due settimane sono stato un pò pesanti per via della guarigione della ferita, ma poi ho potuto iniziare a riscontrare via via la scomparsa dei dolori allo stomaco e dei reflussi, una generale attenuazione dei dolori, alcuni anche alla schiena legati allo stomaco, maggiore lucidità mentale e meno microinfiammazioni sparse nel corpo, e sopratutto un allegerimento notevole, cioè ho sentito di avere più forze e più resistenza a disposizione. Però la cosa che più mi ha fatto felice è la sensazione d'integrità, dato che percepivo il dente come un vero e proprio corpo estraneo, ed ora mi sembra di avere la bocca di quand'ero bambino ma meno cariata XD

Ho scoperto che questo dente generalizzava il dolore in bocca che , qualche giorno dopo l'estrazione, durante un'emicrania serale per alcuni giorni si è focalizzato per bene sugli ottavi superiori e a volte anche su quelli inferiori . Questa cosa la sto notando spesso dato che le emicranie notturne la sera non mancano mai. Che poi tra l'altro ogni tanto questi giudizi mi fanno male e poi tornano silenti, o s'infiammano durante una febbre come mi è successo ultimamente. Insomma sembra che la teoria che mi dicevi tu Opt stia più in piedi dei devitalizzati forse. La differenza è che loro, gli ottavi, sembrano più " naturali" e quindi meno minacciosi.

Personalmente penso che è vero che la bocca sia un punto importante per la salute, ma almeno nel mio caso io tengo bene in considerazione , oltre all'alimentazione, i due fattori per me molto importanti, cioè il " tema " di ciò che sto vivendo e come il corpo vi reagisce e la qualità del sonno. Sono per me veramente fondamentali !
Posso però dire con certezza che qualcosa di importante si è mosso dopo l'estrazione, perchè ho sbloccato delle cose che per anni, vuoi le emozioni e vuoi le forze, non sono riuscito a sbloccare, e questo penso sia un ottimo risultato.

Tenendo sempre presente i fattori che per me sono fattori chiave , dopo aver capito se ci sono eventuali amalgame oppure no, pensavo di completare focalizzandomi sugli ottavi , e concludere con la bocca !
#86244
Sono molto contento dei tuoi miglioramenti!

Sei entrato nella giusta visione e le tue intuizioni e sensazioni, come i messaggi del tuo corpo, sono sicuramente importanti e centrate.

Sono convinto che tu debba togliere anche i giudizi, i fatto che si facciano sentire ogni tanto conferma questa ipotesi.

Considera che sia il blocco funzionale che psichico di questi denti è molto forte quindi preparati a fare un'altro grande salto di qualità!

Dai che la strada oramai è solo in discesa per te!

Un abbraccio da OPT.
#86246
Agnelos ha scritto: Allora in bocca l'unico dente annerito era quello che ho estratto. I restanti hanno color smalto, cioè per intenderci sono come il primo molare a sinistra che si vede nella foto di Luciano. Il dentista diceva che invece ce ne sono tre
Non è per caso che il tuo dentista usi amalgami come sinonimo di otturazioni?

Cioè ci possono essere diversi tipi di otturazioni, fra le quali quelle in amalgama, riconoscibili per il colore grigio, e altre otturazioni che non sono in amalgama.

Quando parliamo di amalgami (o "amalgame" da bravi italiani convinti che sia il corretto plurale) intendiamo solo questo:
L'amalgama dentale o amalgama d'argento è un materiale composito a matrice metallica usato in odontoiatria conservativa per otturazioni e ricostruzioni dirette. Gli elementi presenti nella sua composizione sono mercurio (45-50% circa del contenuto totale), argento (~22-32%), stagno (~11-14%), rame (~6-9%), zinco (~2%).

Quindi il colore di tali otturazione non potrà essere bianco.

A meno che gli amalgami a cui il dentista si riferisce non siano in una posizione a te non visibile allo specchio del bagno, senza uno specchietto introducibile nella bocca.
#86251
Grazie di cuore Opt :) Sai sono convinto che la malattia non sia solo qualcosa di fastidioso da risolvere, e anche nel mio caso ha portato con se dei significati, mi ha portato e mi sta portando la dove non sarei mai andato. Amo l'arte, amo l'operare nella vita e queste difficoltà mi hanno frenato bruscamente. Riprendere appieno le forze è necessario per poter agire. Non mi sono fermato del tutto, lavoro per quel che riesco e mi impegno in progetti, ma devo ancora fare molta fatica. Sarà perchè la vita vuole che combatta per ciò in cui credo :) Di certo la sofferenza mi ha fatto crescere ( almeno questo ) XD

Si va avanti. I prossimi sono gli ottavi allora !

Luciano ti spiego. In pratica vedo bene in bocca, ma non noto appunto la classica amalgama metallica, è tutto composito. Però il dentista a cui mi sono rivolto dice che nei suddetti denti c'è proprio il mercurio insomma. Si riferisce alle otturazioni fatte, quindi ipotizza otturazioni con amalgama al mercurio che io non vedo. Documentandomi poi, perchè non l'ho più sentito dall'estrazione, sembra che potrebbe essere nascosta sotto uno strato di composito nei molari. Ho letto che in Italia e al sud si è fatto..

A questo punto per tagliare la testa al diavolo ( sono animalista ) ci vorrebbe qualche cacchio di bell'esame per fugare i dubbi, altrimenti non posso nemmeno iniziare a disintossicarmi. :D
#86253
Sì la vita pone difficoltà e sofferenza.

Ma come dice un essere illuminato che è stato fonte di importante informazione per me già 40 anni or sono: "La sofferenza futura può e deve essere evitata."
(Patanjali. Yoga Sutra, sez. II, Sutra 16)
Questo si ottiene acquisendo conoscenza ed usandola.

Ho capito. Tali otturazioni sarebbero state fatte con amalgama e poi coperte con uno strato finale di composito, per ragioni estetiche. Probabilmente hai polvere sotto il tappeto! :D

E capisco anche perché potrebbe essere stato fatto.
Anni fa ebbi una discussione con un dentista, al quale chiesi perché continuasse ad usare l'amalgama (affermava che non era dannoso), se il cliente espressamente chiedeva di usare composito. Perché non accontentarlo?

Mi rispose perché è il prodotto migliore per le otturazioni, essendo molto fluido e penetra bene otturando al meglio le cavità. Ed è questa caratteristica che credo che abbia mantenuto a lungo sul trono l'amalgama, unita alla pressione dei produttori e l'ignoranza riguardo la nocività del mercurio.

A questo punto non ti resta che far aprire i denti otturati, con diga e aspiratore ovviamente, e vedere se il grigio fantasma è rimasto nascosto nelle segrete e stanarlo una volta per tutte.
#86261
E' vero Luciano. Dopo un pò stare male scoccia. E anche qui la cultura filosofica e mistica indiana continua ad essere un faro nel buio. Alla fine ci si sbatte tanto nella vita per risolvere i problemi e quindi raggiungere la felicità, e i maestri ci ricordano che appunto...va fatto! Chissa loro coi denti come stavano messi !?

A me una mezza idea per risolvere la questione m'è venuta. Poi se funziona ve ne parlo. A questo punto mi conviene togliere questi giudizi che sfratterei il prima possibile dato che in questi giorni mi fanno tutti e quattro abbastanza male.

Domanda : posso estrarli dovunque ( non c'è bisogno di pulizia del periodonto ? ) . Quanto devono distare le operazioni ? C'è una sequenza da seguire ?

Infine mi rivolgo ad OPT a cui volevo chiedere, siccome ho letto qualche articolo a riguardo e la cosa mi ha stuzzicato, se avesse a portata o potesse indicarmi qualche studio scientifico, potendone semmai anche solo vederne l'abstract, sulla questione dei denti in più che abbiamo in bocca, i giudizi, che l'evoluzione, come la coda, ancora non ci ha tolto per bene di dosso ?
L'ipotesi mi ha affascinato, lo devo ammettere. Sembra tanto un fiore blu in mezzo ad un campo di margherite, e proprio per questo mi ha colpito: è a tratti assurda XD Se potessi spulciare qualche riga a riguardo mi farebbe piacere, anche perchè così al bar se devo dirlo a qualcuno non voglio avere esitazioni nel dire la frase del secolo : " Ci sono studi scientifici che lo dimostrano " :lol: Eh, ormai è un must !

Luciano invece per chiudere con gli off topic , a te volevo chiedere dove sul forum posso trovare info sui vari formulati del magnesio, che sto integrando, per capire la differenze tra i vari tipi ! ( Non ho letto Ehret ma diciamo che alcuni concetti base da come ho capito li ho assimilati , dato che in giro quasi tutto il salutismo che funziona si basa su principi sviluppati nella dieta Ehretiana ! )

Va biene amici, con questo vi saluto. Ringrazio tutti e a presto :)
#86263
Agnelos ha scritto:Domanda : posso estrarli dovunque ( non c'è bisogno di pulizia del periodonto ? ) Quanto devono distare le operazioni ? C'è una sequenza da seguire ?
Puoi estrarli ovunque ti pare, ovviamente.

I risultati comunque dipenderanno a seconda che il dentista al quale ti rivolgerai rispetterà il protocollo come delineato in questo forum o meno.

Per esempio, il periodonto, una volta estratto il dente, se lasciato e chiusa la ferita, marcirà, con conseguenze prevedibili. Si raccomanda anche la pulizia dell'osso alveolare, ecc. ecc. Esattamente come si fa per tutte le altre estrazioni.

Queste informazioni ci sono nel forum, è opportuno utilizzare la ricerca del forum prima di fare domande che richiedono risposte già presenti. :D

Anche le informazioni sul magnesio sono presenti: Cloruro di magnesio e Magnesio supremo. L'importante è assumerlo. La maggior parte delle discussioni nei post vertono sul fatto che il primo costa praticamente nulla, l'altro di più ma a differenza del primo ha un gusto gradevole.

Per il resto, la richiesta di abstracts su studi ecc. penso che sia ridondante occuparcene in questo forum, basato più sull'empirismo che su studi scientifici.
Per esempio, guardando le panoramiche, appare evidente che c'è una spinta degli ottavi sugli altri denti, come appare evidente che non abbiamo più la coda come le scimmie, non servono studi che lo confermino.

Questo per dire che quando ho creato questo forum l'intenzione era di fornire dati su come migliorare la salute, e di non disperderci in discussioni accademiche.

Probabilmente ci saranno dei forum sui quali potrai trovare soddisfazione sul fiore blu in un campo di margherite, magari con pagine e pagine di discussioni, come ce ne sono per esempio sulle teorie fruttariane, con discussioni infinite fra carnivori e altri -vori, perché la forma dei denti..., la loro lunghezza..., e il tipo di stomaco... ecc. ecc.

Voglio dire che per i risultati che si possono ottenere tutto questo non serve. Nella pratica funziona, e se qualsiasi studio scientifico sostenesse il contrario, rimanderemmo tutto al mittente, perché ne faccia l'uso che voglia. (Mi spiace per i tuoi amici del bar...)

Agnelos ha scritto: ( Non ho letto Ehret ma diciamo che alcuni concetti base da come ho capito li ho assimilati , dato che in giro quasi tutto il salutismo che funziona si basa su principi sviluppati nella dieta Ehretiana ! )
Dici il vero, infatti più o meno tirano fuori da Ehret, e persino dal forum e sito, ovviamente nemmeno citando, quando non si tratta di meri plagi. Purtroppo poi ci sono alterazioni che inficiano quanto di buono c'è.

Perciò se non hai letto Ehret, non puoi sapere i principi su cui si basa il suo sistema. A questo punto ti consiglio di acquistare i suoi libri, e visto che hai ottenuto servizi e benefici da questo forum, acquistarli partendo cliccando il banner sotto ogni mio post sarebbe una buona forma di scambio per quanto hai ricevuto. :D
#86268
Un giorno, sotto ispirazione, affronterò l'argomento dei denti del giudizio postandolo sulle mie riflessioni.

Per ora, volevo ribadirti, che io già ti avevo detto che i giudizi li avevi focalizzati, tranne uno.

Quindi l'estrazione deve essere fatta in maniera completa se vuoi avere dei buoni risultati e soprattutto duraturi.

Pulizia dell'alveolo, pulizia ossea, drenaggio della ferita i giorni seguenti.

Comincia con gli inferiori che sono i peggiori.

ciao ciao
#86285
Luciano mi devi scusare, mi occorrono quante più informazioni possibile, e a volte dimentico che comunque questo è un aiuto offerto da persone che comunque hanno la propria vita da vivere. Mi devi perdonare.

Ho fatto alcune ricerche, ho trovato qualcosa anche nel forum, ma il dubbio che ci possa essere qualcosa in più c'è sempre e fa gola chiederlo a chi ci vive in questo forum e in queste cose. Prendile più come un complimento queste richieste :)

Si, per ora ho optato per un integratore generico a tre formulati a capsule, poi sperimenterò questi formati di cui già avevo letto sul forum nelle discussioni a riguardo.

Il libro già è nella lista dei prossimi da leggere! però ad ogni cosa il suo tempo. Ora sto facendo altre letture. Al momento giusto cliccherò sul banner. Lo farò, promesso.
E' giusto.

Si OPT, se puoi fai un bell'articolo sui giudizi, penso sia molto importante oltre che interessante. Vabbè significa che al bar non parlerò di denti XD. Io semmai farò qualche ricerca a riguardo per vedere che esce.

Al dente : OPT ricordo che mi indicasti subito in ordine il 18-48-38 e forse il 28. Bene manco mi sentissero, in questi giorni , con un pò di febbre, si stanno a fa sentì tutti e 4. Però quello che si fa sentire di più è proprio il 28, seguito dal 48. Come consigliato inizio proprio da questo, il compagno di mascella e poi salgo ai piani superiori.

Ho letto il protocollo però mentalmente l'avevo collegato solo ai devitalizzati, mi dovete scusare. Sto già iniziando a fare un giro di telefonate per scegliere un dentista in zona per procedere a giorni. Le operazioni da fare per un'estrazione corretta dopo aver tolto il dente sono : 1) pulizia dell'alveolo ( asportazione del tessuto molle, periodonto compreso ) , 2) pulizia dell'osso ( eventuali granulomi e marciumi ). Correggetemi se sbaglio

Pratica: Ok, io da profano, sotto i ferri , come me ne accorgo che si stanno comportando correttamente ? Sentirò una fresa raschiare forte dopo l'estrazione del dente con le pinze ? Per drenaggio nei giorni successivi che s'intende? Di solito tolgono, suturano e ti mandano a casa. Posso estrarne anche uno a settimana o devo aspettare sempre qualche mese?

Veramente vorrei sapermi proteggere per bene e scassare le scatole ai dentisti che frequento, che mi hanno dato sempre l'impressione che operassero con la stessa responsabilità del caffè al bar ( seriamente )... perchè poi son cacchi molto amari se le cose non le si fa a regola :S

A lavoro finito, aspettato anche un anno semmai, avevo intenzione di fare un bel post per lasciare una mia testimonianza sui giudizi e una sulla bonifica , differenziando i risultati se possibile farlo.

A presto e grazie di cuore. Un abbraccio :)
Agnelos
#86286
Si capisco che ti servono più informazioni possibili. Ma se è solo per soddisfare il tuo intelletto, non ti basteranno i terabytes nel web. Dal lato pratico, non so quanto ti possano servire la teoria, e persino degli studi fatti con tanto di prove.

Di ogni cosa che sia mai stata concepita troverai sempre anche il suo esatto contrario. Alcune informazioni diranno che una cosa è bianca, altre che è nera. Uno deve decidere. Quale sarà la decisione corretta? Non può averne certezza, non è la sua propria conoscenza.

Ma ti voglio parzialmente accontentare, un bell'abstract che dice l'esatto contrario di quanto si afferma nel forum! :D

E' importante che tu ne sia a conoscenza, al bar potresti venire contestato se dicessi che gli ottavi vanno rimossi!

Are Wisdom Teeth (Third Molars) Vestiges of Human Evolution?
Originally published in Journal of Creation 12, no 3 (December 1998): 297-304.
Abstract

Research now indicates that the reasons for most third molar problems today are not due to evolutionary changes but other reasons.

Detto fra noi, un ricercatore è in grado di dimostrarti una cosa e anche l'esatto contrario. Basta che gli dici cosa vuoi ottenere e che paghi quanto pattuito.
#86348
Si infatti, alla fine quello delle pubblicazioni è il campo più pieno di contraddizioni che c'è al momento, peggio dell'alimentazione e della religione. Alla fine se l'è fatta lui la chiacchierata al bar. Ci ho dato una spulciata veloce, e ho visto che ha solo cercato di parlare, e quindi dare forza alla tesi, mettendo insieme le conclusioni di vari studi precedenti, e solo pochi dati. Non c'è un esperimento, ne una raccolta dati, ne elaborazione con procedura: che rimanga qui ma questo non è un articolo scientifico, non ne ha i requisiti.

Però, però... mi pare nel secondo paragrafo mette giù dei numeri, e un pò si smentisce da solo. La tesi è che il giudizio si ammali come tutti gli altri denti, e che la causa non sia insita nel dente stesso. Ebbene facendo due conti, ad un certo punto nomina un bel pò di pazienti e viene fuori questo : avevano una media di ALMENO 3 DENTI DEL GIUDIZIO CON PROBLEMI " A CRANIO " !! Strano è !?

Questo mi ha lasciato riflettere un bel pò, non so loro. Però al bar qualche risata ce la facciamo su dai :lol:

Comunque grazie mille Luciano, almeno per il disturbo che ti sei preso nel cercarlo. In effetti conta poco : alla fine la pratica insegna e serve, e basta.

Vabbè, come al solito vi ringrazio e vi saluto.
Alla prossima ! Ciao belli !
#86352
Sì quel punto sapevo che l'avresti citato.

Come ho detto, la ricerca può trovare i risultati commissionati.

Non ci si ammala solo a causa delle focalità dei denti. Puoi rimuovere anche tutti i denti, ma per esempio se uno mangia da schifo, beve vino e birra, fuma ecc. , "magari" si ammala anche senza denti.

Lo "studio" non prende in considerazioni altri fattori che potrebbero essere concause.

Per dare un risultato che desse più certezza e incontestabile, avrebbero potuto estenderlo e concludere che quelli che si sono fatti rimuovere i denti del giudizio, anch'essi muoiono al pari di quelli che invece se li tengono.

Agnelos ha scritto:che rimanga qui ma questo non è un articolo scientifico, non ne ha i requisiti.
No no, io lo sparo ai quattro venti! :D

Congratulazioni per la perdita di peso e per la t[…]

Panoramica Matteo

Bene, ho tolto il 26(devitalizzato) e il 28 una se[…]

Diario di Narayani

Poi basta perché ogni volta che entravo in piscin[…]

Gli ultimi del contadino

Mai provato a essiccarli al sole? Non ho mai pr[…]

Libri di Arnold Ehret